NECROLOGIE DI OGGI 5 GIUGNO 2022

85.000 BERGAMASCHI AL VOTO DOMENICA 12 GIUGNO 2022
Il prossimo 12 giugno, in Bergamasca (così come in tutta Italia) i cittadini saranno chiamati a votare per le comunali in 17 realtà del territorio, con l’eventuale secondo turno fissato per il 26 giugno. Insieme ai propri rappresentanti locali, i cittadini dovranno esprimersi anche nel referendum sulla giustizia. La decisione è legata sia a motivi organizzativi che alla necessità di ridurre il rischio contagi causa Covid. Andranno alle urne circa 85 mila abitanti della Bergamasca, dalle realtà più piccole come Blello a quelle più grandi, come Brembate di Sopra e Calusco d’Adda. I partiti e i gruppi politici sono già al lavoro su liste, candidati e campagna elettorale, sebbene gli aspiranti primi cittadini resi noti fino ad adesso sino ancora pochi, circa una decina. In certi paesi c’è l’intenzione di presentarsi con i simboli dei partiti, in altri si punta su liste civiche in cui coinvolgere il maggior numero di rappresentanti.

OFFERTE DI LAVORO IN PROVINCIA AGGIORNATE SETTIMANALMENTE OGNI LUNEDI’

I SANTI del GIORNO
San BONIFACIO Vescovo e martire – San DOROTEO Vescovo e martire – Santi GIUSTO Vescovo e CLEMENTE Presbitero – Santa VALERIA e Compagni martiri – La Chiesa celebra la Festa dI altri SANTI e BEATI. La Chiesa, inizia oggi a celebrare la SOLENNITA’ della PENTECOSTE

*

AFORISMA del GIORNO
“Mi hanno sempre insegnato che tutto passa, ma col tempo ho capito che passa solo quello che non era veramente importante. Il resto rimane e sono radici che porterai con te fino all’ultimo giorno della tua vita”

*

PENTECOSTE: le ORIGINI della FESTA
È la seconda festa più importante del calendario liturgico, subito dopo la Pasqua, prima del Natale. Durante la celebrazione si ricorda la discesa dello Spirito Santo su Maria e sugli apostoli, e con essa l’inizio della chiamata missionaria della Chiesa. Il nome Pentecoste deriva dal greco antico e indica il cinquantesimo giorno a partire dalla Pasqua Si tratta dunque di una festa mobile, perché dipende appunto da quando si festeggia la Pasqua, a sua volta fissata la domenica successiva al primo plenilunio dopo l’equinozio di primavera. L’odierna Pentecoste è legata all’antica festività ebraica di Shavuot, che cadeva il cinquantesimo giorno successivo alla Pasqua ed era una festa agricola: si ringraziava infatti Dio per i doni della terra, in occasione dell’avvio della mietitura del grano e della raccolta dei primi frutti. In un secondo momento, su questa usanza originaria si innestò il ricordo del dono delle tavole della legge, fatto da Dio a Mosè sul monte Sinai. Con l’avvento del cristianesimo, questa festa perde i connotati ebraici e diventa la celebrazione della discesa dello Spirito Santo. Ciò che accade è raccontato nel secondo capitolo degli Atti degli Apostoli. Scopriamo così che Maria, gli apostoli e i primi discepoli si erano radunati insieme nel medesimo luogo quando “venne all’improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano

*

IL “PENSIERO” del GIORNO
“Lo Spirito Santo vi ricorderà tutto ciò che vi ho detto” – La memoria storica è molto importante per costruire il presente, perché la vita, pur nella sua varietà e complessità, presenta una continuità con il passato per elaborare un futuro che ne sia una conseguenza. Il gusto del passato è fecondità nel presente per poter sognare un futuro di autentica novità di vita. Viviamo nella memoria per orientarci nel futuro amando profondamente ogni oggi – Padre, la persona di Gesù è il centro della nostra esistenza e la sua vicenda storica illumina i nostri passi e orienta i nostri desideri. Effondi il tuo Spirito Paraclito nei nostri cuori perché ci possa ricordare in modo sempre nuovo e attuale il suo mistero e perché possiamo essere testimoni autentici del tuo amore in ogni situazione della vita. Nello Spirito Santo il Risorto ci regalerà una costante novità di vita. Amen –  a cura Mons. Antonio Donghi

*

GIORNATA MONDIALE dell’AMBIENTE
Nell’universo ci sono miliardi di galassie, Nella nostra galassia ci sono miliardi di pianeti, Ma c’è una sola Terra. Prendiamocene cura. Il 5 giugno di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente. Istituita con la risoluzione 2994 del 15 dicembre 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, dopo la prima grande Conferenza di Stoccolma, questa giornata ha un’importanza fondamentale per il futuro di tutti noi e delle prossime generazioni. La Terra sta affrontando una triplice emergenza: 1) l’atmosfera si sta riscaldando troppo rapidamente perché l’uomo e la natura possano adattarsi; 2) la perdita di habitat fa sì che, secondo le stime, 1 milione di specie sono e saranno a rischio di estinzione 3) l’inquinamento continua ad avvelenare l’aria, la terra e l’acqua. Per uscire da questa condizione critica, è necessario trasformare le nostre economie e le nostre società, superare il paradigma tecnologico del tecnopolio, lavorare per uno sviluppo inclusivo, equo e di equilibrio negli ecosistemi. La buona notizia è che le soluzioni e la tecnologia esistono, ma non sono ugualmente accessibili a tutti i popoli della terra. Una grande azione di restituzione deve quindi essere intrapresa. La pandemia ha dimostrato che ci si può salvare soltanto tutti insieme

*

  • GIORNATA MONDIALE CONTRO la PESCA ILLEGALE

*

FESTA NAZIONALE dell’ARMA dei CARABINIERI
E’ la ricorrenza, in ambito nazionale, dell’Arma dei Carabinieri. Questa ricorrenza nazionale italiana si celebra il 5 giugno di ogni anno e commemora la data in cui la Bandiera dell’Arma fu insignita della prima medaglia d’oro al valor militare per la partecipazione dei Carabinieri alla prima guerra mondiale, cerimonia svoltasi, appunto, il 5 giugno 1920. La data del 5 giugno non è da confondere con l’anno di fondazione dell’Arma, che avvenne a Torino il 13 luglio 1814 in piena epoca napoleonica, da parte del re di Sardegna Vittorio Emanuele I di Savoia. Un’altra festa per i Carabinieri è il 21 novembre, quando si celebra la festa della Patrona dell’Arma, la Virgo Fidelis

*

Le STELLE CADENTI di GIUGNO
In attesa della “Super Luna delle fragole” a metà giugno in queste notti possiamo alzare gli occhi in cielo e ammirare le stelle cadenti di giugno. Nelle prossime notti possiamo goderci lo spettacolo delle stelle cadenti grazie alle Bootidi, ovvero il passaggio del nostro pianeta nella scia di residui lasciata dalla cometa 7P/Pons-Winnecke. L’evento non è tra i più spettacolari secondo gli esperti, a causa del numero piuttosto limitato di scie luminose che produce. Dopo decenni di inattività, lo sciame meteorico è tornato con oltre 100 meteore/h. Le condizioni per vedere le stelle cadenti di giugno quest’anno sono ottime: il meteo è stabile e la luna porterà poco disturbo.

*

IL FENOMENO DELLE BABY GANG
Calci, pugni, minacce, aggressioni immotivate nei confronti dei propri coetanei. Da Milano a Catania, le notti italiane tornano a essere segnate dalle azioni violente delle cosiddette ‘baby gang’. E si riaccende l’allarme sicurezza. È un fenomeno che tocca tutta l’Italia e le regioni più colpite sono LOMBARDIA, Piemonte, ed Emilia Romagna. Le baby gang, formate da minori che fanno parte di gruppi criminali, stanno diventando sempre più numerose e minacciose”. Secondo i dati dell’Osservatorio nazionale sull’adolescenza, istituito presso il Ministero per la Famiglia, il 6,5% dei minorenni fa parte di una banda, il 16% ha commesso atti vandalici, 3 ragazzi su 10 hanno partecipato a una rissa. Mentre in tante città, come Milano, Bologna, Napoli, o Roma, la criminalità di gruppo che lega i giovanissimi è motivo di allarme. Questi gruppi prendono talvolta come esempio i modelli delle bande sudamericane o, anche, quelli proposti dalle serie televisive. Hanno uno o più leader carismatici e spesso si accaniscono contro i coetanei o, comunque, contro chi percepiscono come vulnerabile. Spesso bevono molto e fanno uso di sostanze stupefacenti. Il loro intento è quello di amplificare, divulgandoli sui social, i loro gesti violenti. Quel mix di rabbia e disagio che spinge all’affiliazione al gruppo, attraverso il quale i ragazzi possono esprimere la loro rabbia, molto spesso si sviluppa in contesti familiari privi di mezzi e multi-problematici“. Queste baby gang, dietro il fatto dell’impunibilità, perché minorenni, hanno anche la forza di affrontare le Forze dell’Ordine. L’opinione pubblica è sicuramente preoccupata e chiede dei seri provvedimenti di Ordine Pubblico

*

ALLERTA MALTEMPO
ll Centro funzionale monitoraggio rischi di Regione Lombardia ha diramato un’allerta meteo gialla (rischio ordinario) per rischio temporali che riguarda anche BERGAMO e Provincia. Per la giornata di domenica 5 giugno, la Protezione Civile annuncia in una nota, è atteso un repentino aumento dell’instabilità, con possibilità di temporali anche forti. Le perturbazioni andranno avanti anche durante i primi giorni della settimana. La massa d’aria fresca ed instabile in arrivo dall’Europa centrale sarà foriera di intensi temporali, spesso anche a sfondo grandinigeno, ed un marcato calo termico. Già durante la giornata di lunedì 6 infatti, le regioni settentrionali, sperimenteranno temperature più consone al periodo. Da martedì, i fenomeni temporaleschi interesseranno gran parte dell’area nord dell’Italia

*

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
RICCARDO ZANDONAI nato a Rovereto il 28 maggio 1883 morto a Trebbiantico il 5 giugno 1944 è stato un compositore e Direttore d’Orchestra italiano. La Città di Bergamo gli ha intestato una Via. Zandonai iniziò i suoi studi alla Scuola Musicale della città natale, proseguendoli, tra il 1898 e il 1901, con Pietro Mascagni al Liceo Musicale “Rossini” di Pesaro. Ai suoi anni giovanili risalgono molte composizioni strumentali e vocali già indicative del suo promettente talento. In queste opere, influenzate dal verismo, dimostrò di avere una fluente vena melodica, sostenuta da grandi capacità di orchestratore. Zandonai fu profondamente influenzato dalla produzione di Wagner, Debussy e Richard Strauss da cui riprese l’arditezza delle armonie, la cura nella strumentazione e i raffinati impasti coloristici e timbrici. Inoltre le sue opere mostrano il suo vivo senso teatrale, che lo portava a preferire la caratterizzazione dei singoli personaggi piuttosto che la pittura di ambienti e atmosfere. All’attività di compositore Zandonai alternò costantemente quella di direttore d’orchestra. Nel 1935 l’Accademia d’Italia gli conferì il “premio Mussolini” per le arti. Nel 1940 fu nominato direttore del Conservatorio di Pesaro. Nell’ambito cameristico si ricordano il Trio-Serenata (1943) per pianoforte, violino e violoncello e vari cicli di Melodie per canto e pianoforte su testi di Giovanni Pascoli (tra cui L’assiuolo), Antonio Fogazzaro, Ada Negri, Paul Verlaine e Henry Mildmay (I due tarli). Notevole è anche la produzione di musiche per coro, tra cui la suggestiva Messa da Requiem. All’epoca della morte risiedeva nel Convento del Beato Sante di Mombaroccio, dove era sfollato in seguito al sequestro della sua abitazione da parte dei nazisti. Morì nel 1944, degente nell’ospedale di Trebbiantico, a causa delle complicanze di un’operazione urgente a cui si era sottoposto per rimuovere dei calcoli biliari. Nel 1947, al termine della guerra, la salma fu trasportata a Rovereto e tumulata nel cimitero di Borgo Sacco. In internet potete trovare l’elenco di tutte le sue Opere liriche. (NdR.: La biografia di Zandonai qui è stata riassunta, l’invito di entrare in internet per trovare una più dettagliata biografia)

*

SIGNIFICATO del NOME
BONIFACIO – Deriva dall’antico nome latino Bonifatius, a sua volta legato all’aggettivo bonifatus, formato da bonus, “buono” e da fatum, “destino”: ha quindi il significato augurale “che abbia un destino fortunato”. Nel Medioevo è stato interpretato, per etimologia popolare, come formato da facere, e quindi “che agisce bene”. Oggi San Bonifacio. In Italia portano questo nome circa 1.589 persone di cui il 14,1% in Lombardia.

*

PROVERBI

  • “Chi ha l’amaro in bocca, non sputa dolce”
  • “Chi non semina non raccoglie”
  • “Fai il bene e scordati, fai il male e pensaci”
  • “Cattive lingue tagliano più delle spade”
  • “Tra furbo e furbo non si camuffa”

*

L’ANGOLO della LETTURA
“SALVO il MIO PIANETA:” 40 passi per curare la Terra e salvare il Pianeta” – Argomento: scienze e geografia – Autore: Vittoria Iacovella – pag. 224 – costo € 16,50 – trama: Puoi essere felice se la foresta brucia? Questo libro non parla di ecologia, ma di felicità. Cos’è infatti la felicità se non stare bene insieme agli altri e all’ambiente che ci circonda? Possiamo essere felici in una città ricca ma senza uccelli, senza alberi? E ancora, esiste vera felicità senza condivisione? A queste e a tante altre domande il libro che hai tra le mani cerca di dare delle possibili risposte. Lo fa, lungo un percorso in 40 passi in cui troverai: l’ispirazione di grandi personalità; numerosi spunti per riflettere sulla sostenibilità ambientale, prerequisito per una società più equa e solidale; utili consigli pratici per organizzare la tua quotidianità «sostenibile». Applicare coscienza, cura, amore verso la natura e l’ambiente significa sforzarci tutti di creare una società in cui si sancisce il diritto alla felicità per tutti. E anche tu, ogni giorno, puoi fare la differenza e pensare che in fondo: «Dipende da me»! Se la terra chiama… tu fai la tua parte!

*

L’ANGOLO della SALUTE
“DIFFERENZA tra ALLERGIA e RAFFREDDORE” La prima differenza riguarda i tempi di manifestazione. Il raffreddore virale, che si manifesta soprattutto nella stagione invernale, dura in media 5-7 giorni, mentre quello da allergia è legato all’esposizione all’allergene. Se siamo allergici ai pollini delle graminacee i sintomi da raffreddore dureranno uno, due o tre mesi, se invece l’allergia riguarda per esempio gli acari della polvere potranno essere presenti nel corso dell’intero anno. Se siamo invece allergici al pelo di cani o gatti, ecco che il raffreddore si presenterà solo in presenza di questi animali. Questo significa che per identificare la natura di un raffreddore, oltre alla durata, dobbiamo prestare attenzione anche alle singole situazioni in cui il raffreddore si manifesta, in base o meno all’esposizione a particolari sostanze

*

I TURNI delle FARMACIE

  • *** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 6 giugno 2022) –. Albino – Almenno San Bartolomeo (fino le ore 24) – Ardesio – Bagnatica (fino le ore 24) – BERGAMO Farmacia Piazza Sant’Anna – Castelli Calepio – Dalmine (fino le ore 24) – Fiorano al Serio – Predore – Presezzo – Rota d’Imagna – Sedrina – Taleggio – Torre de Busi (fino le ore 24) – Trescore Balneario – TREVIGLIO Farmacia Comunale 3 Viale Piave – Zanica
  • *** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

L’ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco – Sala Manzù Palazzo della Provincia – fino al 7 giugno – Esposizione Collettiva pittura, acquarello, ceramica
  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco Palazzo ACI – dal 4 al 7 giugno – “Collettiva di pittura e altro (ingresso pomeridiano)
  • BERGAMO – Centro Culturale “La Porta” – 10 giugno ore 20,45 – presentazione del libro: “La Lega – Una storia” – Autore Paolo Barcella

*

L’ANGOLO del CINEMA
MARCEL – critica *** – film drammatico – durata 93 minuti – consigliato + 13 anni – trama: Una bambina ama sua madre, ma sua madre ama Marcel, il suo cane. Un evento imprevedibile le porterà in viaggio, avvicinandole e svelando loro, oltre ogni dolore, le vie grandi e segrete dell’amore. Alla sua opera prima Jasmine Trinca affronta con la consapevolezza di chi conosce la storia del cinema un tema molto personale in equilibrio tra favola e realtà. Quando un autore si trova ad affrontare il suo primo lungometraggio, se lo è nell’intimo non lavora su commissione e non accetta compromessi. Jasmine Trinca si rivela tale realizzando un film che non strizza l’occhio al box office trasfigurando un reale rapporto Jasmine/genitrice offrendogli un contesto di dolorosa astrazione. È come se l’attrice nel momento in cui dirige la sua ‘opera prima’ avesse bisogno di avere vicino sia chi esordisce, Maayane, sia chi invece le offre la solidità di una carriera riconosciuta e riconoscibile. In questo film di presenze/assenze, in cui quella della madre risulta dominante, il loro esserci permette a Jasmine Trinca di muovere le sue dita di regista all’esordio con la stessa partecipe perizia di quella della sua giovane protagonista sui tasti del sassofono che utilizza come strumento di comunicazione

*

L’ANGOLO della CUCINA
I BENEFICI dei FIORI di ZUCCA In generale i fiori di zucca sono un alimento rinfrescante, altamente digeribile e “dietetico” a patto che siano cucinati senza l’uso di grassi di origine animale o idrogenati. Un loro particolare beneficio è dato dalla capacità di stimolare e favorire la formazione di enzimi riparatori che servono nei processi di autoguarigione del corpo e che creano un vero potere antitumorale verso le cellule. Inoltre, sostengono il sistema immunitario favorendo lo sviluppo dei globuli bianchi che combattono contro gli attacchi esterni e rispondono alle diverse infezioni. I fiori di zucca sono anche indicati nei casi di problemi agli occhi come la cateratta e la retinopatia data dal diabete e hanno un’azione digestiva con riduzione del colesterolo cattivo. La buona presenza di vitamina A rende i fiori di zucca utili per la vista, la crescita delle ossa e dei denti, per il sistema immunitario e per la pelle. In particolare la sinergia di vitamine A, B ed C aiuta quando il derma della pelle è indebolito e ha bisogno di protezione e rigenerazione come nei casi di dermatiti, di arrossamenti o altri problemi alla pelle

*

SEI NATO OGGI?
Adorate l’avventura, le nuove esperienze vi incuriosiscono sempre. Il vostro carattere è molto forte e non siete preoccupati dalle conseguenze delle vostre azioni e così avete sempre dei problemi. Amate l’ignoto, desiderate esplorare nuovi orizzonti e poco importa se si tratti di un piacere, un dovere o una persona. Siete esuberanti e dinamici, intelligenti, ambiziosi. Amate esprimervi in lavori di movimento, volete essere liberi di viaggiare, avete una parlantina sciolta e la capacità di convincere. I nati in questi giorni sono passionali in amore, versatili, avventurosi, agili nella mente e nel corpo e dotati di una grande resistenza fisica

*

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 05.30e tramonta alle ore 21.10– Durata del giorno ore 15.40 (+1 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 08.20 (-1 minuti rispetto a ieri) –  La LUNA crescente (visibile al 36%) sorge oggi alle ore 10.30 e tramonta domani alle ore 01.42

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,