Almanacco di oggi 14 giugno 2021 (Lunedì). Notizie e curiosità

24^ settimana – Giorni inizio/fine anno 165/200 – BUONA SETTIMANA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Giornata Mondiale del Donatore di Sangue
  • Come si diventa Donatore?
  • Bloccati i richiami AstraZenica in Lombardia
  • Fondò l’AIDO: Brumat riposa nel Famedio
  • Il “pensiero” del giorno
  • Bergamo e i “Grandi Italiani”: A. Maria Mozzoni si battè per il diritto di voto alle donne e altro
  • Trenord contro gli abusivi e i vandali
  • Giornata Mondiale dei webloggers
  • Accadde Oggi
  • Scomparsi oggi
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO:
San PROTO Martire
Sant’ELISEO Profeta venerato da tutte le Religioni monoteiste
San METODIO Patriarca
San FORTUNATO Vescovo
Santi VALERIO e RUFINO Martiri

GIORNATA MONDIALE del DONATORE di SANGUE: Dal 2004 il 14 giugno viene festeggiata la Giornata mondiale del donatore di sangue proclamata dalla Organizzazione mondiale della sanità. Il 14 giugno è stato scelto in quanto giorno di nascita del biologo austriaco Karl Landsteiner, scopritore del sistema A – B-  AB – 0 nel 1900, e co-scopritore del fattore Rh. Il sangue è indispensabile alla vita: essenziale nei servizi di primo soccorso, in chirurgia, nei trapianti, ma anche nella cura di alcune malattie tra cui tumori, leucemie, anemie croniche. Il sangue non è però riproducibile in laboratorio: da qui l’importanza delle donazioni di sangue, purtroppo ancora insufficienti in Italia, dove la percentuale di cittadini donatori inferiore al 3% della popolazione, contro una media europea che sfiora il 5%. Molto spesso, i nostri volontari donatori sono gli stessi che nelle loro città e nei loro comuni partecipano anche a molte altre iniziative di solidarietà, proprio perché la loro vita è intesa totalmente come dono di sé. Più di tanti discorsi vuoti o di tante formule, oggi è importante ricordare tutte queste persone, tutti questi nostri volontari che nelle loro Sedi in ogni angolo d’Italia, accolgono nuovi e vecchi donatori, di ogni età e di ogni provenienza sociale. Questi Volontari che si donano costruiscono relazioni di grande valore e rappresentano la migliore risposta a un’Italia dove sta prevalendo l’egoismo verso gli altri. In questa “Giornata del Donatore”, è giusto ricordare anche chi – per motivi di età o di salute – non può più essere protagonista attivo della vita associativa e del mondo del dono. Tutte queste persone, restano comunque con il loro esempio un prezioso punto di riferimento delle varie Associazioni di Donatori. A tutti i Donatori giunga il nostro GRAZIE e la nostra RICONOSCENZA.

COME SI DIVENTA DONATORE: Per candidarsi alla donazione di sangue bisogna aver compiuto 18 anni, pesare non meno di 50 chilogrammi, godere di buona salute e condurre uno stile di vita sano. Dopodiché ci si può recare, dopo aver consumato una leggera colazione, nei centri di raccolta o nei punti di raccolta sangue della propria città. Un medico accoglierà l’aspirante donatore/donatrice per un colloquio, una visita e un prelievo del sangue necessario per eseguire gli esami di laboratorio prescritti, in modo da accertare l’idoneità. Per informazioni sulla donazione e sul centro o punto di raccolta più vicino della propria città è possibile telefonare al numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale 800 033 033 (attivo tutti i giorni feriali dalle ore 8.30 alle ore 18 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13); inviare una e-mail all’indirizzo donaresangue@donaresangue.it

BLOCCATI i RICHIAMI ASTRAZENECA in LOMBARDIA Stop ai richiami. Almeno per ora. Regione Lombardia ha dovuto – a prescindere dalla propria volontà – sospendere momentaneamente i richiami del vaccino anti covid per gli under 60 che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca e che avevano il secondo appuntamento in questi giorni. La decisione si è resa necessaria perché il Pirellone dovrà riorganizzare tutti i calendari già pronti dopo il divieto “perentorio” di usare il siero anglo svedese per le donne e gli uomini che hanno meno di 60 anni. Ed ecco, però, il problema. “La riorganizzazione del programma vaccinale – aveva sottolineato la regione – avverrà negli stretti tempi necessari sulla base delle dosi di vaccino disponibili”.Evidentemente adesso il Pirellone dovrà riuscire a trovare nuovi spazi e nuove dosi per i lombardi che dovranno ricevere Pfizer o Moderna e che invece avrebbero dovuto essere vaccinati con AstraZeneca. È chiaro che non è semplice, anche perché la campagna vaccinale prosegue sempre in base alle dosi disponibili. Dalla regione hanno comunque già fatto sapere che chi aveva l’appuntamento per il richiamo con AstraZeneca in questi giorni riceverà presto l’sms con la nuova data.

FONDO’ L’AIDO: BRUMAT RIPOSA nel FAMEDIO di BERGAMO: Nella mattina di domenica 13 giugno la traslazione della salma del bergamasco nel Famedio del Cimitero Monumentale di Bergamo dove riposano le figure di maggiore prestigio per Bergamo e non solo. Ricordo e riconoscenza sono stati i sentimenti ricorrenti alla traslazione della salma di Giorgio Brumat, fondatore nel 1971 del Dob (Donatori Organi Bergamo) che divenne nel 1973, sempre per sua iniziativa, Aido (Associazione Italiana Donatori Organi; oggi Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule). Brumat fondò proprio 50 anni fa la prima Associazione in Italia per la donazione degli Organi. La traslazione della salma avviene proprio alla vigilia della “Giornata Mondiale del donatore di sangue” a cui Brumat è sempre stato un forte sostenitore.

IL “PENSIERO” del GIORNO (di Don Antonio Donghi) “Dà a chi ti chiede” –  Questo principio che qualifica i nostri rapporti interpersonali comporta una intensa apertura all’altro per cogliere, in una grande purezza di cuore, una serena scoperta del vero bene dell’altro. In tale atteggiamento amiamo la verità del fratello perché sia veramente se stesso. Sussiste perciò una reciprocità di mutua edificazione.  Padre, Gesù ci chiede di vivere la sua presenza di amore nel costruire veri rapporti fraterni perché chi incontriamo possa essere veramente se stesso. Egli ha sempre ricercato il nostro vero bene in un profondo atteggiamento di ascolto. Lo Spirito Santo ci aiuti a vivere in vera purezza di cuore per condividere la gioia presente nelle nostre persone. Amen

AFORISMA del GIORNO: “La pazienza ha un limite e di solito quel limite è il bene che ti vuoi”

BERGAMO e i “GRANDI ITALIANI”: ANNA MARIA MOZZONI nata a Rescaldina (Mi), 5 maggio 1837, morta a Roma, 14 giugno 1920 (101 anni fa) è stata una giornalista italiana, attivista dei diritti civili e pioniera del movimento di emancipazione delle donne in Italia. La città di Bergamo le ha dedicato una Via. una delle figure più importanti del panorama politico e culturale italiano ed europeo è stata una maestra di democrazia per tutti. Le sue battaglie per l’istruzione, il voto femminile, il riconoscimento dei figli illegittimi, contro la prostituzione legalizzata e i diritti delle lavoratrici. Spesso ci si dimentica di lei o, addirittura, non ne si conosce la storia. Eppure Anna Maria Mozzoni è da considerasi, a tutti gli effetti, una pioniera del femminismo in un’Italia e la sua battaglia non deve essere dimenticata, deve anzi diventare un monito e una spinta al miglioramento della condizione femminile in Italia e nel resto del mondo. Nonostante le nobili origini, la famiglia decide di destinarla a un collegio femminile così da risparmiare il danaro necessario al sostentamento degli studi dei fratelli maschi. Rinnegherà l’educazione ricevuta in collegio e, una volta tornata a casa, si rifugia nella biblioteca di famiglia, quella che poi considererà la sua vera scuola. Qui nascerà il germe del suo pensiero, il motore della sua lotta. Non passeranno molti anni prima che Anna Maria Mozzoni capisca di quanta giustizia abbiano bisogno le donne: appartenere al “gentil sesso” significava non aver accesso al mondo del lavoro e al mondo dell’istruzione, al dover sottostare, sempre e comunque, al volere della propria famiglia o del marito. Siamo nel 1864, a pochi anni dall’unificazione dell’Italia. Anna Maria Mozzoni ha solo 27 anni ma ha già le idee molto chiare. Scrive “La donna e i suoi rapporti sociali”, un libro rivoluzionario getterà le basi del femminismo in Italia. Instancabile, fonda associazioni e movimenti, sottoscrive documenti e fa comizi. Sa che per risvegliare l’Itala è necessaria una presa di coscienza, sa che solo così potrà portare il Belpaese in un mondo fatto di pari opportunità. E infatti si batte per il voto a suffragio universale esteso anche alle donne, finora escluse dalla vita politca. Nel 1877 presenterà la sua prima mozione alla quale, poi, si unirà Maria Montessori. Oggigiorno l’Italia appare molto diversa da quella vissuta da Anna Maria Mozzoni: diritto di voto, diritto all’istruzione e libertà di scelta sembrano oggi concetti scontati. E proprio questo è il motivo per il quale Anna Maria Mozzoni non va dimenticata: la sua determinazione ha contribuito a cambiare in meglio il nostro paese, affermando diritti e libertà da sempre negate.

TRENORD CONTRO gli ABUSIVI e VANDALI per l’ennesima volta vedremo sui treni in partenza e in arrivo da/per dalla Stazione di Bergamo i “Vigilantes”. Li hanno mesi, li hanno tolti, li hanno rimessi … ormai si dice “chi vivrà vedrà” però sono centinaia i ragazzi, soprattutto sul fine settimana, che salgono in massa sui treni senza pagare il biglietto, rompono vetri, forzano le porte, distruggono i sedili, biciclette ammucchiate a rischio viaggiatori. Ora Trenord ripropone le “guardie” ma quanto dureranno?

GIORNATA MONDIALE dei WEBLOGGERS Ma chi sono i webloggers? Questo termine è ormai di dominio pubblico, e viene pronunciato con la stessa frequenza di Android e Windows. Essi sono coloro che scrivono nei blog, ovvero i siti Web personali, molto diffusi al giorno d’oggi. Vuoi condividere le tue riflessioni sulla vita? Apri un blog. Vuoi trasmettere tutto quello che hai imparato in un campo in cui te la cavi bene, come ad esempio la cucina? Lo scrivi su un blog. Nell’epoca degli e-books, i famigerati libri digitali, sfogliare un libro ed inebriarsi del suo profumo non è più una pratica così diffusa. Oggi “Guerra e pace” lo leggiamo in formato PDF (Portable Document Format). Questa novità fa indignare non poco i nostalgici, avvezzi alla ruvidità della carta. In questa ondata di cambiamenti, però, vi è una nota positiva: grazie alle letture digitali in generale e ai blog in particolare, i giovani si stanno avvicinando alla lettura. Gli adolescenti, da amanti dei video e dei social network, si sono trasformati in topi di biblioteca. In questo caso, però, la biblioteca è la loro stanza.

ACCADDE OGGI:
 1881 Viene brevettato l’autopiano meglio conosciuto con il nome di “pianola”
 1941 Deportazioni di massa verso Campi di sterminio ordinate dall’Unione Sovietica si svolgono in Lettonia – Estonia e Lituania per decine di migliaia di persone contrarie al regime comunista di cui si sono poi perse ogni traccia
 1945 Nasceva il “Mottarello” della Motta

AUGURI A: Paolo BONOLIS (60 anni) Romano de Roma, è una star del piccolo schermo dove, da un quarantennio, intrattiene il pubblico come conduttore televisivo e showman.

SIGNIFICATO del NOMEELISEO” è: “Dio è salute” oppure “Dio è perfezione”. In Italia portano questo nome circa 7.526 persone di cui il 18,8% in Lombardia, 14,2% in Veneto, poi sparso in tutta Italia

PROVERBI:
“Il mondo è bello perché è vario”
“Il mondo: è una foglia appesa all’albero dell’Universo”
“Il mondo è un teatro: vieni, vedi e te ne vai”
“Il mondo è tutto ciò che accade”

PROVERBI BERGAMASCHI:
“Chi no sgòba d’estàt, d’invèren a l’ se cicia i ónge” (Chi non lavora d’estate, d’inverno mangia le unghie)
D’estàt i dòne i fa ‘ndà la bóca a cantà e i brass a gramolà” (D’estate le donne muovono la bocca a cantare e le bracca a frantoi are)
L’ombréa del estàt la fa ègn i dulùr d’invéren” (L’ombra dell’estate (umido) causa i dolori dell’inverno)

GIORNATA NAZIONALE della “CAPRESE” Basilico, mozzarella e pomodoro sono i soli protagonisti dell’insalata caprese, solo tre ingredienti per un fresco piatto estivo che racchiude i colori italiani regalando un esplosione di gusto. Un equilibrio di sapori dato dall’acido del pomodoro che contrasta alla perfezione la grassezza della fiordilatte mentre il basilico rinfresca e pulisce il palato. Per questa esplosione di gusto e di colori che richiamano il tricolore sono fondamentali gli ingredienti di primissima qualità. L’intuizione nacque nell’isola di Capri all’inizio del Novecento e dalla piccola isola al mondo intero il passo fu breve, grazie all’incredibile afflusso di turisti che negli anni si sono fatti ambasciatori di questo tricolore gourmand in ogni angolo della terra.

SEI NATO OGGI? I nati il 14 giugno sono individui ardenti e determinati, con le idee chiare, molto abili ad osservare e giudicare ciò che avviene attorno a loro. Sono in genere molto leali e coraggiosi quando sentono di combattere la battaglia giusta, degna del loro onore. Nel dimostrare le loro idee e opinioni si dimostrano forti e convincenti e poiché conoscono fin troppo bene la natura umana, sono anche capaci di reagire con spietatezza di fronte all’ipocrisia e alla finzione. Ciò che apprezzano più di ogni altra cosa è la libertà, tanto mentale quanto fisica. Decisamente competitivi, essi amano vincere.

SCOMPARSI OGGI:
 1837 Giacomo LEOPARDI (184 anni fa) massimo poeta dell’Ottocento e filosofo geniale, è tra i più influenti rappresentanti della letteratura mondiale
 1968 Salvatore QUASIMODO (53 anni fa) è stato un poeta e traduttore italiano, esponente di rilievo dell’ermetismo.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 05.31 e tramonta alle ore 21.12 – Durata del giorno 15.41 (+1 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 08.19 (-0 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (28%) sorge oggi alle ore 09.51 e tramonta domani alle ore 00.08 

Seguici su Google News


Print Friendly, PDF & Email