Almanacco di oggi 17 giugno 2021 (Giovedì). Notizie e curiosità
24^ settimana – Giorni inizio/fine anno 168/197 – BUONA GIORNATA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Green Pass: nuove regole
  • Giornata Mondiale Lotta alla Desertificazione e siccità
  • Giornata Nazionale delle Vittime di Errori Giudiziari
  • Giornata Nazione di Prevenzione delle malattie nasali
  • Il “pensiero” del giorno
  • Agriturismo Lombardo: si riparte alla grande
  • Bergamo e i “Grandi bergamaschi
  • La Mensa della Stazione ricorderà Don Resmini
  • Presto senza mascherina
  • I “fiori velenosi” dell’estate: gli oleandri
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO:
San RANIERI di Pisa. Patrono di Pisa e della Dinastia monegasca dei Grimaldi del Principato di Monaco. La tradizione, di cui non si conosce l’origine, lo vuole anche patrono dei ladri
Santi NICANDRO, MARCIANO e DARIA martiri
Santi BLASTO e DIOGENE martiri
Beato PIETRO GAMBACORTA fondatore

GREEN PASS DIGITALE: NUOVE REGOLE C’è anche il via libera del Garante della Privacy all’App IOdopo l’implementazione delle modifiche da parte di PagoPA a seguito delle osservazioni formulate dall’Autorità nel Provvedimento emesso lo scorso 9 giugno 2021. La App sarà quindi a breve pronta per il Green Pass. Nella giornata di OGGI giovedì 17 giugno dovrebbe arrivare la firma del Dpcm dove saranno raccolte tutte le regole sulla certificazione verde Covid-19 in Italia, che dal prossimo 1° luglio confluirà nel Digital Green Pass europeo. Il provvedimento è stato elaborato da tre ministeri: Salute, Innovazione ed Economia. Dopo il via libera delle istituzioni dell’Ue al regolamento comunitario, il Dpcm chiarirà tutte le modalità di utilizzo della certificazione italiana. Importante: il provvedimento non spiegherà solamente come utilizzare il documento, ma specificherà anche come ottenerlo. A cosa serve il Green Pass? In sintesi: è possibile spostarsi liberamente tra Regioni arancioni e rosse e dopo il 1° luglio potrà essere usato per viaggiare tra gli Stati membri. In Italia, però, non servirà solo a muoversi: dovrà essere presentato anche per accedere ad alcuni eventi, come le cerimonie in seguito ai matrimoni, per entrare in visita ai parenti nelle Rsa e altro ancora.

GIORNATA MONDIALE LOTTA alla DESERTIFICAZIONE e la SICCITA’ Istituita nel 1995 dalle Nazioni Unite, questa giornata sensibilizza l’opinione pubblica e ricorda alle Nazioni l’importanza di cooperare per combattere la desertificazione e gli effetti della siccità in tutto il mondo. Nel 2021, la Giornata Mondiale per la lotta alla desertificazione e alla siccità intende dimostrare che investire nel benessere dei territori è una decisione lungimirante a livello economico, perché crea lavoro e nuovi stili di vita e perché protegge l’economia da ulteriori crisi dovute ai cambiamenti climatici e alla perdita di altri ecosistemi. Il tema del 2021 sarà quindi la trasformazione delle terre degradate in terre sane, in un processo capace di creare posti di lavoro, resilienza economica e maggiore disponibilità di cibo. Risanare i territori significa risanare anche la biodiversità e rallentare i cambiamenti climatici, riducendo l’anidride carbonica nell’atmosfera. Al centro di questa 26esima edizione, dunque, sarà molto presente la ripresa green dalla pandemia esplosa nel 2020. L’edizione 2021 metterà in evidenza come la crescente richiesta di cibo e materie prime da parte della popolazione mondiale abbia alterato quasi i ¾ delle terre libere dai ghiacci. Intervenire su questi ecosistemi danneggiati previene i disastri naturali e gli eventi climatici estremi come incendi, siccità, inondazioni, tempeste di sabbia e polvere. Inoltre, questi interventi limitano i contatti tra gli animali selvatici e gli insediamenti umani, riducendo i rischi di contagi e malattie.

GIORNATA NAZIONALE delle VITTIME di ERRORI GIUDIZIARI: perché proprio oggi? il 17 giugno 1983 fu arrestato Enzo Tortora per associazione camorristica e spaccio. Fu, dopo anni, assolto. La storia d’Italia è funestata di errori giudiziari, da quello probabilmente più noto ai danni del presentatore Enzo Tortora a tutti quelli più recenti e poi tutti assolti. Ma cosa succede quando la giustizia si “prende la vita” di una persona comune che non ha le risorse e le relazioni per ricominciare? Quanto costano ai contribuenti le mozzarelle di bufala scambiate per droga? Sono migliaia le persone incarcerate ingiustamente e le vittime di errori giudiziari: centinaia di milioni di euro per risarcire chi ha ingiustamente subito un processo, un’ingiusta condanna o lungaggini processuali. Lo scorso 26 gennaio, durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario presso la Corte Suprema di Cassazione, uno degli interventi più indicativi ha segnato il problema dei troppi innocenti mandati a processo. Così, negli ultimi tre anni lo Stato si è trovato a liquidare per danni legati all’irragionevole durata dei processi ben 532,7 milioni di euro. Si tratta di denaro pagato dai Ministeri appena citati per i procedimenti di rispettiva competenza. Stando ai dati congiunti sugli indennizzi pagati dai due dicasteri, nel 2015 risultano liquidati.

RIFORMA della GIUSTIZIA: al PARLAMENTO o al REFERENDUM? Una delegazione della Legai e Radicali nei primi giorni di giugno ha depositato, presso la Corte di Cassazione, sei quesiti referendari sulla giustizia, sui temi dell’elezione del Csm, la responsabilità diretta dei magistrati, l’equa valutazione dei magistrati, la separazione delle carriere, i limiti agli abusi della custodia cautelare, l’abolizione della legge Severino. Tra i quesiti, l’attenzione ricade sul potenziamento del ruolo degli avvocati nelle valutazioni di professionalità dei magistrati. Il Parlamento ne dovrà discutere caso contrario il Popolo Italiano sarà chiamato a Referendum nei sei quesiti.

GIORNATA NAZIONALE di PREVENZIONE delle MALATTIE NASALI: Una varietà di patologie colpiscono il naso ed i seni paranasali. I seni paranasali sono formati dai seni frontali, etmoidali, mascellari e sfenoidali. La patologia più frequente è la Sinusite. I tumori che originano dal naso e dai seni paranasali ed i traumi del naso sono le altre patologie più frequenti. La diagnosi, oltre che clinica, è radiologica ed endoscopica. Il trattamento può essere conservativo o chirurgico. La chirurgia endoscopica naso-sinusale è il caposaldo di molte forme di terapia chirurgica. Chiaramente per i disturbi di cui sopra l’Otorinolaringoiatra è il primo specialista a cui fare riferimento anche se, in taluni casi, ci sono altre specializzazioni mediche a cui fare riferimento per problemi che riguardano occhi, naso, bocca e vie respiratorie. Difatti il miglior approccio per contrastare e guarire le patologie rare del naso è quello che si conosce con il nome di multi-disciplinare, perché coinvolge specialisti come Radiologi, Immunologi, Internisti, Infettivologi, Neurochirurghi ed Oncologi.

IL “PENSIERO” del GIORNO (di Don Antonio Donghi) “Pregando non sprecate le parole”  In tutte le culture l’uomo, secondo una propria sensibilità originale, si pone in atteggiamento più o meno consapevole di preghiera. È l’espressione di un profondo senso di trascendenza che ogni creatura respira e che non necessita di tante forme perché è il vivere spontaneo del cuore. Si è in un vibrare interiore che permette di respirare e di sperare in tante situazioni del quotidiano –  Padre, il tuo Figlio ci insegna a vivere un meraviglioso e semplice rapporto con te, superando tante forme che esaltano l’io ma che non permettono d’essere veramente attirati a te, per riposare nell’amore che non conosce confini. Lo Spirito ci è maestro in questo percorso attraverso la semplicità e l’essenzialità poiché rende vivo il cuore e il silenzio dello sguardo innamorato. Amen

AFORISMA del GIORNO: “NESSUNO è COME TE e questo è il Tuo potere

AGRITURISMO LOMBARDI: RIPARTONO alla GRANDE: Sono circa 1.700 gli agriturismi della Lombardia che possono dire addio alle restrizioni con l’ingresso della regione in fascia bianca e, quindi, con l’abolizione del coprifuoco, finora a mezzanotte. Lo rende noto Coldiretti regionale, sottolineando che si tratta di una importante opportunità per strutture quasi sempre in aree rurali lontane dalle città e quindi raggiungibili in tempi più lunghi. Grazie al passaggio in zona bianca, gli agriturismi potranno ripristinare le tavolate all’aperto e negli spazi interni aumentare il numero di posti allo stesso tavolo, pur nel rispetto del metro di distanza tra uno e l’altro. Il comparto degli agriturismi ha sofferto molto le misure anti contagio che l’emergenza covid ha imposto, con perdite fino al 90% del fatturato. Ora guardiamo con fiducia ai prossimi mesi, anche con il ritorno dei turisti italiani e stranieri.

BERGAMO i “GRANDI BERGAMASCHI”: JACOPO da BALSEMO nato a Gorle nel 1425 (?), morto a Bergamo nel 1503 (?) è stato un miniatore italiano. La città di Bergamo e il Comune di Gorle gli hanno dedicato una Via. Era figlio di Ambrogio di professione miniatore. Non si conosce esattamente ne la sua data di nascita ne di morte. Documentata è la sua ottenuta cittadinanza bergamasca nel 1452. Risulta infatti residente a Bergamo con la moglie Ursina, nella casa del suocero Salvino dell’Acqua, conte e dottore il quale lo nominerà suo erede universale nel 1453 con l’incarico anche di saldarne i debiti. Questa sua alta posizione sociale, lo renderà presente in affari e transazioni come interlocutore del Consorzio della Misericordia Maggiore, lungo il decennio dal 1460 al 1470[. Risale al 1468 il primo documento che lo cita autore di una miniatura, grazie ad un incarico di stima del suo lavoro eseguito su una serie di antifonari oggi presso la Biblioteca civica A.Mai. Le sue opere sono da considerare tardogotiche di chiara influenza milanese degli anni ‘’30 e ’40 del ‘400, seguono la scuola di Michelino da Besozzo Per la posizione sociale che occupava e per la sua capacità venne più volte incaricato di perizie su opere d’arte eseguite da altri artisti. Pur se non si conosce la sua data di morte, rimane di lui un testamento datato 30 maggio 1500, anche se risulta che abbia firmato suoi contratti fino al 1503, anno che si ritiene della sua morte. In internet sono riportate tutte le sue opere tra cui anche quella realizzata nel 1451 dove viene menzionato per la realizzazione del libro degli estimi del Comune di Bergamo, ora conservato presso la Biblioteca Civica A. Mai in Città Alta.

La MENSA della STAZIONE AUTOLINEE RICORDERA’ don FAUSTO: La notizia è stata riportata dai Media bergamaschi. La Giunta di Palazzo Frizzoni intitolerà la struttura a don Fausto, sacerdote che ha voluto fortemente la creazione di questa mensa e che ha fatto della sua vita una missione in favore degli ultimi.La cerimonia e la posa della targa commemorativa all’interno dei locali della mensa gestita dal Servizio Esodo, con ogni probabilità, avverrà sul finire dell’estate. È uno dei punti di riferimento per i senzatetto e per le persone che vivono in condizioni di grave marginalità sociale che si fermano in città. La mensa gestita dal Servizio Esodo del Patronato San Vincenzo, sarà dedicata alla memoria di don Fausto Resmini, morto a causa del Covid il 23 marzo dell’anno scorso.

PRESTO SENZA MASCHERINA: Il quadro pandemico in costante miglioramento fa ben sperare. L’obbligo di indossare la mascherina all’aperto potrebbe scadere molto presto. Al momento il governo non ha ancora preso una decisione definitiva in merito, ma l’ipotesi è che a partire dal 15 luglio in tutt’Italia, si possa stare all’aperto senza dover più indossare alcuna copertura per naso e bocca. Comunque sarà obbligatorio portare con se una mascherina di scorta da indossare in locali chiusi fortemente assembrati di persone.

I 13 FIORI ESTIVI VELENOSI: Soprattutto se la nostra casa è abitata da bambini e animali domestici è importate conoscere tutte le particolarità di ogni specie coltivata nel giardino in modo da poter evitare spiacevoli sorprese; stiamo parlando di: (ieri delle Ortensie) – 2) gli OLEANDRI: meravigliosi arbusti mediterranei che producono vistosi fiori di colore bianco, rosa, giallo o rosso, sono molto comuni e da sempre utilizzati a scopo ornamentale. Mangiare una piccola parte della pianta, che si tratti del fiore o delle foglie, può causare febbre, disidratazione, bradicardia e, nei casi più rari, persino la morte. Gli esperti raccomandano anche la lavarsi accuratamente le mani dopo aver trattato la pianta dell’oleandro, di non usare rami e foglie per eventuale cottura di carne o altro alla brace e di eventuali falò in quanto anche il fumo è nocivo alla salute.

ACCADDE OGGI: 2011 Il Consiglio dei Diritti Umani dell’ONU per la prima volta condanna la discriminazione nei confronti di uomini e donne omosessuali eliminando l’omosessualità dalle malattie psichiatriche.

SIGNIFICATO del NOME DARIA” è: “che mantiene il bene”, “che porta in sé il bene”. In Italia portano questo none circa 11.346 persone di cui il 23,2% in Lombardia, 11,1% in Trentino Alto Adige e poi sparso nelle varie Regioni.

PROVERBI:
“Noi siamo facili a chiedere, ma non a ringraziare”
“La riconoscenza è solo speranza di futuri piaceri”
“La gratitudine è la memoria del cuore”

GIORNATA NAZIONALE della PAPPA col POMODORO: “Viva la pappa col pomodoro” cantava Rita Pavone nel “Giornalino di Giamburrasca” Un piatto, rappresentativo della cucina e tradizione toscana, con pochi ingredienti che donano alla zuppa un’armonia di sapori che la rendono veramente speciale. Porta in tavola il profumo dell’estate con i pomodori al massimo della maturazione, ma potete sostituirli con dei pelati se volete prepararla fuori stagione. Una ricetta tradizionale, protagonista dei Tortelli di pappa col pomodoro o in abbinamento con lo stracchino Un piatto in cui possiamo ritrovare il tocco del contadino toscano, perché utilizza un elemento povero e ricco allo stesso tempo, l’ingrediente che contraddistingue la cucina contadina: il pane. Le varie ricette in internet.

SEI NATO OGGI? La tua è una natura “campestre” e l’ideale per te sarebbe vivere a stretto contatto con la terra e la campagna. Anche se questo non fosse, però, il tuo stile di vita dovrà essere molto semplice e rispecchiare le leggi della natura e i valori tradizionali. Amore e lavoro ti daranno grandi soddisfazioni.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 05.31 e tramonta alle ore 21.13 – Durata del giorno 15.42 (+0 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 08.18 (-0 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (50%) sorge oggi alle ore 12.12 e tramonta domani alle ore 01.10 

Seguici su Google News


Print Friendly, PDF & Email