Almanacco di oggi 6 luglio 2021 (Martedì); Notizie e curiosità

27^ settimana – Giorni inizio/fine anno 187/178 – BUONA GIORNATA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Un grande ricordo per Raffaella Carrà
  • 1944 il Bombardamento della Dalmine
  • 1944 Bergamo si consacra alla Madonna
  • Il “pensiero” del giorno
  • Giornata Mondiale del bacio
  • Bergamo e i “Grandi Bergamaschi
  • L’aria condizionata fa male?
  • Il Referendum sulla Giustizia
  • Lombardia: verranno abbattuti 20mila piccioni
  • Scomparsi oggi
  • Giornata della spaghettata di mezzanotte 
  • Altre “Notizie e Curiosità
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO:
Santa MARIA GORETTI Vergine e Martire, patrona della gioventù femminile
Santa DOMENICA
Santa NAZARIA monaca
San ROMOLO diacono patrono di Genova
San TRANQUILLO

AFORISMA del GIORNO: “Guardiamoci le spalle da chi non ci guarda negli occhi”

A PAPA FRANCESCO l’augurio di una pronta guarigione accompagnato da una preghiera.

Un grande ricordo per RAFFAELLA CARRA’ Il presidente Mattarella: “Ha trasmesso un messaggio di eleganza, gentilezza e ottimismo”. Draghi: “La sua risata e la sua generosità hanno accompagnato generazioni di italiani e portato il nome dell’Italia nel mondo”. Franceschini: “Signora della televisione italiana”. Baudo: “Se n’è andata l’ultima grande vera soubrette”. Arbore: “Era il periodo più bello della tv, la bella televisioneNoi spettatori: “GRAZIE RAFFAELLA”

AFORISMA del GIORNO: “Ogni cosa buona successa nella tua vita è successa perché qualcosa è cambiato. Ricordalo quando un cambiamento ti fa paura”

6 LUGLIO 1944: IL BOMBARDAMENTO della DALMINE Per non dimenticare uno dei momenti più drammatici della storia di Dalmine: il bombardamento che subì il 6 luglio 1944 ad opera delle forze alleate, che scaricarono sul paese oltre 77 tonnellate di bombe causando la morte di 278 persone e il ferimento di altre 800. Furono colpite gravemente le acciaierie della Dalmine, gli aggiustaggi e le finiture, i laminatori e gli uffici vennero danneggiati gravemente. Un avvenimento che ha lasciato un segno indelebile nella memoria collettiva dei dalminesi e degli abitanti dei paesi vicini. La cronaca: ORE 11,00 un primo storno di aerei arriva sulla Dalmine senza nessun preavviso da parte delle Forze tedesche – ORE 11.04 arrivano altri bombardieri e lasciano cadere il loro carico di morte con la forza devastante di un fiume in piena, gli operai inermi sono colpiti in modo irreparabile. La sirena che avrebbe dovuto annunciare in tempo l’arrivo dei bombardieri e permettere agli operai la fuga nei rifugi antiaerei è rimasta muta su disposizione del Comando Tedesco – ORE 11.20 si chiude l’Operazione 614 lasciando a terra 278 morti e oltre 800 feriti (244 dipendenti della Dalmine, 13 operai di altre Aziende, 21 i morti della popolazione civile di Dalmine). I feriti vengono distribuiti, in base alla gravità, sui vari Ospedali lombardi, i morti stesi a terra nella Chiesa in attesa di identificazione. Più tardi si scoprì dell’Ordine tedesco di non far suonare la sirena antiaerea. Con una cerimonia oggi Dalmine ricorderà i propri Caduti. In internet potete trovare una più ampia descrizione del drammatico evento.

BERGAMO SI CONSACRA alla MADONNA mentre a Dalmine gli aerei scaricavano il loro carico di bombe, sulle mura di Bergamo si assisteva allo spaventoso bombardamento con la paura che gli aerei si portassero sulla città. Bergamo fu evitata dal bombardamento e nei giorni seguenti fu organizzata una processione di ringraziamento con il “Crocefisso Miracoloso delle Rosate”, custodito nel Duomo di Bergamo, nelle vie di Città Alta ma l’afflusso di fedeli fu talmente enorme che la processione si svolse sull’anello delle Mura. La città si consacrò alla Madonna e il 6 luglio 1946 fu posta la “prima pietra” del Tempio Votivo di Via Statuto.

IL “PENSIERO” del GIORNO (di Don Antonio Donghi)  “Gesù chiamò a sé i dodici e prese a mandarli a due a due” –  Ogni vera esperienza si costruisce con la testimonianza di altre persone che appoggiano la verità di ciò che si sta comunicando. Secondo l’usanza antica una simile tradizione offre la certezza che sia vero ciò che si sta offrendo a diverse persone. Una simile prassi rappresenta una prova per la sicurezza che non si è mai soli per offrire qualcosa d’importante che possa permettere una svolta serena e sicura all’esistenza di coloro che si incontrano –  Padre, il tuo Figlio Gesù Cristo ci chiama ad annunciare l’evento del Vangelo con altri fratelli che insieme testimonino la novità della vita umana. È nella vera fraternità che si può condividere con gioia l’autentica novità della vita perché nello Spirito possa avvenire una serena osmosi tra le persone per costruire una sintonia di valori santa. Amen

GIORNATA MONDIALE del BACIO con la campagna vaccinale in stato avanzato, acquista un significato ancora più speciale. Fin dall’inizio della pandemia, infatti, il bacio è stato un “sorvegliato speciale”. Per fortuna l’estate 2021 si preannuncia all’insegna della rinascita per cui si spera si potrà tornare a baciarsi ma sempre con prudenza. E con grandi benefici non solo per la coppia, ma anche per la singola persona. Numerosi studi hanno dimostrato che il bacio rappresenta una forma di conoscenza mentale e fisica della persona desiderata. La bocca possiede il maggior numero di recettori che permettono quindi di immagazzinare informazioni sulla persona amata nel cervello. Tale contatto è in grado di accendere tutti i sensi. In più il bacio fa bene alla salute e all’umore, aumenta l’attività tiroidea e il battito cardiaco, fa bruciare calorie, abbassa la soglia del dolore. A tutte le età.

BERGAMO e i “GRANDI BERGASCHI”: GIOVANNI BATTISTA NAZARI nato a Treviglio il 21 novembre 1791, morto a Milano il 6 luglio 1871 (150 anni fa). E’ stato un politico italiano del XIX secolo. Le città di Bergamo e di Treviglio gli hanno  dedicato una Via. Nato a Treviglio, studiò Diritto all’Università degli Studi di Pavia e partecipò ai primi movimenti del Risorgimento italiano. Dopo la fine del governo austriaco, presiedette il Consiglio di Stato del governo provvisorio della Lombardia, per poi diventare senatore nel 1860. La sua unica opera nota è la sua lettera in risposta a Giuseppe Demongeri sull’uso dei paragrandini. Nazari non si considerava un fisico, ma un appassionato della materia, e fece parte del nutrito gruppo di coloro i quali, tra Sette e Ottocento, si occuparono dei sistemi di prevenzione contro la grandine e contro i fulmini, tra cui Gaetano Melandri Contessi, Alexandre Lapostolle, Le Normand, Giovanni Majocchi, Pietro Molossi, Charles Richardot, Antonio Scaramelli e Alessandro Volta. Gli studi in materia servirono alle compagnie di assicurazione per valutare il rischio da coprire. Un esemplare del suo saggio è conservato presso la Fondazione Mansutti di Milano. Morì a Milano il 6 luglio 1871.

L’ARIA CONDIZIONATA FA MALE? Lo abbiamo chiesto al Medico Specialista di Humanitas Gavazzeni. Nei mesi estivi, lo sappiamo bene, spesso è necessario fare ricorso all’aria condizionata. Ci aiuta a sopportare il caldo estivo a casa nostra, ma anche in ufficio, sui mezzi pubblici, al cinema, nei musei e nei ristoranti che frequentiamo. L’azione dell’aria condizionata fa male al nostro corpo e alla nostra salute? L’aria condizionata non fa male e, anzi, ci aiuta a far fronte alle ondate di calore dei periodi più afosi che possono, quelle sì, rappresentare un pericolo per la salute delle persone più fragili, per esempio i pazienti con patologie cardiaco-respiratorie, gli anziani e i bambini. Questo, chiaramente, non significa però che sia opportuno posizionarsi direttamente a contatto con il bocchettone dell’aria condizionata. È molto importante anche una corretta manutenzione dell’impianto di aria condizionata, che deve essere in buone condizioni e avere un funzionamento adeguato, altrimenti il rischio è che l’umidità lo trasformi in un ricettacolo di batteri, quelli sì pericolosi per la nostra salute. Di una cosa bisogna però essere consapevoli: l’aria condizionata non è un toccasana per il pianeta. La sua azione, purtroppo, consuma una quantità elevata di energia, andando ad aumentare le emissioni di inquinanti atmosferici che a lungo andare peggiorano la qualità dell’aria delle nostre città.

REFERENDUM sulla GIUSTIZIA: in Lombardia è iniziata la raccolta firme per i sei referendum sulla giustizia targati Lega e Partito Radicale. La campagna durerà tre mesi e occorre arrivare ad almeno 500 mila firme, anche se è sempre opportuno superarle perché, nel “mucchio”, la Cassazione ne invaliderà certamente alcune. Oltre ai banchetti allestiti per la città o nei paesi, da oggi 5 luglio si potrà firmare anche presso gli Uffici Anagrafe o Elettorali del proprio Comune. I sei quesiti referendari riguardano: 1) la riforma del Csm, 2) la responsabilità diretta (civile) dei magistrati, 3) l’equa valutazione dei magistrati, 4) la separazione delle carriere tra pm e giudicanti, 5) i limiti agli abusi della custodia cautelare e 6) l’abolizione del decreto Severino (sull’incandidabilità per determinate condanne). Non si è obbligati a firmare per tutti e sei i quesiti referendari: ogni cittadino può anche selezionare la propria firma. Per poter firmare è necessario presentare un proprio documento d’identità in corso di validità (carta d’identità, passaporto, patente).

LOMBARDIA: VERRANNO ABBATTUTI 20MILA PICCIONI: La Lombardia dichiara guerra ai piccioni. Lunedì, su proposta dell’assessore all’agricoltura, alimentazione e sistemi verdi, Fabio Rolfi, la giunta regionale ha infatti autorizzato “il controllo mediante abbattimento del colombo di città”. L’obiettivo, hanno fatto sapere dal Pirellone in una nota, è “prevenire gravi danni alle colture agricole”. Le colture che hanno subìto i danni più rilevanti, ha chiarito ancora la giunta, sono “avena, colza, erba medica, frumento, girasole, mais, orticole, orzo, riso e soia. Il prelievo – hanno proseguito dalla regione in una nota – potrà essere effettuato dal 19 settembre 2021 al 31 gennaio 2022 su tutto il territorio regionale” e “le operazioni di abbattimento dovranno essere effettuate entro 100 metri dai confini degli appezzamenti agricoli interessati dalla presenza del colombo di città”.I piccioni da abbattere saranno “un massimo di 20mila”, con “800 cacciatori autorizzabili al controllo della specie”.

Il “GALATEO” in PISCINA PUBBLICA: Anche in piscina infatti esiste un “galateo” che indica il comportamento da seguire fuori e dentro l’acqua nel rispetto delle altre persone. Ecco dieci comportamenti (in diversi post nei prossimi giorni) da seguire per praticare nuoto libero in tutta tranquillità e nel rispetto di tutti. Nei post precedenti: (1) Fate la doccia prima di entrare in acqua. (2) Scegliete la corsia più idonea al vostro livello(3). Fate notare la vostra presenza – (4) Non tuffatevi davanti a qualcuno che sta nuotando – (5) Rispettate il vostro turno: (6) Mantenete il corretto senso di marciaEsattamente come in strada, anche in piscina in genere si nuota mantenendo la destra, effettuando quindi un giro antiorario. In alcune piscine però è prevista una inversione del senso di marcia tra corsie adiacenti. Osservate quindi l’andamento degli altri nuotatori per capire come muovervi. – (7) Se vi fermate, non intralciate gli altri Se per qualsiasi motivo avete bisogno di fermarvi, assicuratevi di non ostacolare il nuoto degli altri, accostandovi di lato nella corsia oppure raggiungendo il muretto a inizio vasca se vi è vicino.

SIGNIFICATO del NOME: “NAZARIA” è “consacrata”. In Italia portano questo nome circa 1.826 persone di cui il 20,2% in Puglia, 10,1% in Emilia Romagna, 5,1% in Lombardia.

ACCADDE OGGI:
– 1785 (236 anni fa) gli USA adottano il dollaro
– 1885 (136 anni fa) il primo test sull’uomo del vaccino antirabico

SCOMPARSI OGGI:
– 1971 Louis ARMSTRONG (50 anni fa) ha fatto la storia del jazz nel XX secolo, come trombettista e cantante
– 2020 Ennio MORRICONE (1 anno fa) come si può immaginare il cinema senza le sue musiche evocative? Compositore e direttore d’orchestra come pochi nella storia, per i musicisti di ogni genere e lingua è semplicemente “il Maestro”. Oltre a firmare le colonne sonore di più di cinquecento film, raccogliendo cinque nomination agli Oscar, porta le sue sinfonie in giro per il mondo, dimostrando uguale abilità come direttore d’orchestra. Di premi ne avrebbe meritati molti di più, in particolare l’Oscar che gli viene riconosciuto, per la prima volta, soltanto nel 2007, “alla carriera”. Insieme a questo mette in bacheca 9 David di Donatello, un Leone d’oro alla carriera nel 1995 e, primo italiano in assoluto
– 2020 Tarcisio FORNONI (1 anno fa 5 luglio) uno degli ultimi testimoni degli anni del fascismo e della Liberazione. Amico di Don Antonio Seghezzi, di Don Bepo al Patronato San Vincenzo, fu Vice Presidente della Provincia di Bergamo e Assessore all’Istruzione del Comune di Bergamo
– 2021 Raffaella CARRA’ (pseudonimo di Raffaella Maria Roberta Pelloni) è stata una showgirl, cantante, ballerina attrice, conduttrice televisiva, radiofonica e autrice televisiva italiana.

PROVERBI:
“Il bacio è immortale”
“Il bacio cuce due labbra”
“Il più difficile non è il primo bacio, ma l’ultimo”
“Baci che arrivano ridendo presto fuggono piangendo”

GIORNATA NAZIONALE della SPAGHETTATA di MEZZANOTTE: Una bella serata d’estate in compagnia tra risate e chiacchiere, ecco un piccolo languorino che fa nascere l’idea di prolungarla con una spaghettata a mezzanotte. Bastano una pentola, un condimento veloce e l’immancabile quintalata di pasta, perchè non ci sono regole per la spaghettata di mezzanotte deve solo essere molto gustosa ed è ammessa anche la scarpetta. Per un buon piatto di pasta l’acqua, in media 1 litro per ogni etto, deve bollire energicamente affinché il calore raggiunga il cuore della pasta nel più breve tempo possibile per garantirne una cottura uniforme e al dente. Aglio olio e peperoncino è la tipica spaghettata di mezzanotte a cui nessuno sa rinunciare nemmeno chi è a dieta perché anche chi non ha fame a due spaghetti a mezzanotte non saprà resistere.

GLI ALIMENTI NOCIVI alla SALUTE: nel post precedenti: (1) gli insaccati – (2) patatine fritte – (3) Cibi a base di farina 00 raffinata – (4) CARAMELLE – BIBITE e SUCCHI ZUCCHERATI: Tra gli alimenti più nocivi per la salute vi sono anche le caramelle, i succhi e le bibite zuccherati. Questi cibi, ricchi di zucchero bianco raffinato, non solo causano la carie, ma favoriscono anche obesità, diabete e malattie epatiche. Lo zucchero, inoltre, determina una forte acidifazione del sangue, e perciò l’organismo, per ristabilire il normale pH, utilizza le sue riserve di sali minerali. In tal modo vi è un indebolimento delle ossa e il rischio di sviluppare malattie come artrosi e osteoporosi. Prodotti light come snack o bibite, pur non contenendo zucchero bianco, contengono dolcificanti artificiali. I prodotti, quindi, hanno un apporto calorico basso o nullo, ma aumentano il rischio di tumore.

SEI NATO OGGI? I nati il 6 luglio sono perennemente coinvolti in relazioni e professioni in cui si instaura una sorta di mutua attrazione magnetica con l’oggetto dei loro desideri. La vita di queste persone è attraversata da una vena di fatalismo che rende le decisioni dettate più da un senso di inevitabilità che da una libera scelta.

A BERGAMO e in PROVINCIA: il SOLE sorge alle ore 05.39 e tramonta alle ore 21.13 – Durata del giorno 15.34 (-1 minuto rispetto a ieri) – Durata della notte: 08.25 (+1 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (25%) sorge oggi alle ore 02.52 e tramonta alle ore 17.52

Seguici su Google News


Print Friendly, PDF & Email