Almanacco Bergamo 28 dicembre 2021 (Martedì)

52^ settimana – Giorni inizio/fine anno 362/03BUONA SETTIMANA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

SEI NATO OGGI? Hai una mente acuta che ti porta a non accontentarti delle apparenze e a cercare sempre la verità che si cela sotto la superficie. Sei adatto ad un lavoro di indagine e approfondimento dove, grazie anche alla costanza e al senso pratico, hai buone possibilità di successo. In amore sei fedelissimo e tenace ma ti riesce difficile mostrare le tue emozioni: maggiore dolcezza renderebbe molto più piacevole la tua vita col partner..

SIGNIFICATO del NOME INNOCENTE è dalla giornata di oggi che celebra la festa dei SS. Martiri Innocenti. In Italia portano questo nome circa 3267 persone di cui il 21,4% in Lombardia.

AFORISMA del GIORNO
Parlare è un mezzo per esprimere se stessi agli altri, ascoltare è un mezzo per accogliere gli altri in se stessi

PROVERBI
L’anno vecchio se ne va e mai più tornerà
Chi assai ciarla, assai sparla

GIORNATA NAZIONALE …
… del cambio merce senza scontrino


I MORTI DEL GIORNO A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO

I SANTI del GIORNO: I SANTI INNOCENTI martiri. Sono quei bambini che furono trucidati in Betlemme e nei dintorni, quando il crudele Erode volle mettere a morte Gesù Cristo. Essi, non con la confessione della voce, ma con l’effusione del loro sangue divennero le prime vittime della fede, le primizie dei Martiri che la terra inviò al cielo dopo la nascita del Salvatore. La Chiesa li onora col bel titolo di « fiori dei Martiri », per la loro tenera età e per la loro innocenza – La Chiesa celebra la Festa di altri 5 SANTI e 2 BEATI

IL PENSIERO del GIORNO  (a cura di Mons. Antonio Donghi)

Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto. La vita dell’uomo è un esodo continuo poiché è guidata dalla storia che è una ricerca continua della verità e del valore dell’esistenza. Noi siamo continuamente interpellati dagli avvenimenti quotidiani perché possiamo avere un cuore aperto alla storia per coglierne il valore in modo da essere autentici nella costruzione della nostra identità. Padre, la tua misteriosa volontà guida la storia e ci illumina nel misterioso quotidiano. Donaci la luce dello Spirito perché possiamo camminare nelle tue vie e crescere nella quotidiana imitazione del tuo Figlio Gesù. Qui ritroveremo sempre noi stessi. Amen

Le RESTRIZIONI del GOVERNO per il CAPODANNO e OLTRE

(Circolare del Ministero della Sanità) – Ecco le restrizioni per Capodanno 2022, ma non solo, e quando entreranno in vigore, giorno per giorno. Il Green pass base è valido dopo un test molecolare negativo (valido 72 ore) o un test rapido negativo (valido 48 ore. Fino al 9 gennaio 2022, servirà per accedere a: palestre, piscine, centri sportivi – aerei, treni, navi – autobus, tram, metropolitane – alberghi – parchi tematici e di divertimento – mostre e musei – centri benessere, centri termali – centri sociali e centri culturali – sale gioco, sale scommesse. Con il Green Pass rafforzato: dal 24 dicembre 2021 fino al 31 marzo 2022 servirà il Green pass rafforzato per entrare in: bar e ristoranti – cinema e teatri – stadi ed eventi sportivi – cerimonie pubbliche; dal 10 gennaio 2022 fino al 31 marzo 2022 servirà per accedere a: palestre, piscine, centri sportivi; aerei, treni, navi; autobus, tram, metropolitane; alberghi; parchi tematici e di divertimento; mostre e musei; centri benessere, centri termali; centri sociali e centri culturali; sale gioco, sale scommesse; corsi di formazione in presenza. Il Green pass rafforzato (che dal 1° febbraio 2022 vedrà la validità scendere da 9 mesi a 6 mesi) si può ottenere in due modi: somministrazione del vaccino; guarigione da Covid. Strutture sanitarie, socio-sanitarie, residenziali, socio-assistenziali e hospice, dal 30 dicembre 2021 al 31 marzo 2022 vi si potrà accedere esibendo: Green pass rafforzato con somministrazione terza dose; oppure Green pass con seconda dose, ma insieme all’esito negativo di un tampone. Restrizioni, cosa cambia per le mascherine: obbligo di mascherina all’aperto, anche in zona bianca – obbligo di mascherina FFP2 in cinema, teatri, eventi sportivi, mezzi di trasporto (anche locali). Restrizioni Capodanno (e non solo): quando riapriranno le discoteche: Sale da ballo e discoteche resteranno chiuse fino al 31 gennaio 2022. Alla riapertura si potrà accedere solo con Green pass rafforzato. Stessa regola per le feste (tranne quelle conseguenti a cerimonie civili e religiose).

CAPODANNO con un CLIMA PRIMAVERILE

ll 2022 a BERGAMO e in PROVINCIA inizierà all’insegna del caldo: tra fine dicembre e inizio gennaio 2022 la Lombardia (e tutta l’Italia) dovranno fare i conti con l’anticiclone africano che regalerà “tempo stabile ed eccezionalmente mite”, come previsto dal Servizio  meteorologico dell’Aeroporto di Orio al Serio. A cavallo di San Silvestro una massiccia rimonta anticiclonica di matrice africana invaderà tutta l’Europa, L’anomalia non risiederà tanto nel fatto che il tempo sarà stabile, anzi, se andiamo a guardare le statistiche sono molti di più i capodanno asciutti che non quelli bagnati (NdR.: un anno fa come oggi avevamo 20 cm. di neve a Bergamo). Si tratta infatti di aria estremamente mite con valori di temperatura in quota che somiglieranno più ai mesi di maggio o di giugno, parliamo di isoterme a 1500m fino a 15°C o persino superiori con zeri termici che si attesteranno tra i 3500 e i 4000m di altitudine, qualcosa di veramente eccezionale. Alcuni esempi? A Bormio, nella giornata di venerdì, sono previsti 15 gradi; stesso copione a Madesimo. La cosa strana è che farà più caldo in montagna che a BERGAMO: su Alpi e Prealpi si registreranno temperature di 14-15° intorno a 1.500m; nebbie nubi basse e foschie, invece, in pianura e a Bergamo dove la colonnina di mercurio non andrà mai oltre i 10 gradi. Mercoledì e giovedì 30 dicembre saranno illuminate da un caldo sole invernale che, a partire dal 31 dicembre, lascerà spazio alla nebbia. La scighera caratterizzerà le giornate fino a lunedì 3 gennaio mentre martedì 4, stando alle previsioni, arriverà la prima pioggia del 2022.

QUALI PROPOSITI per il 2022?

Nel 2015 ha rappresentato l’Italia all’Expo di Milano, ottenendo poi riconoscimenti a livello mondiale quando poi si pensa che tale patrimonio ha rischiato di sparire dalla terra patria della polenta la cosa è ancora più grave. Grazie all’impegno degli abitanti di GOra che sai cosa fare a Capodanno, gli studiosi di problemi sociali hanno deciso di andare un poco fuori tema dandoti qualche idea per i tuoi buoni propositi per il 2022. Quante volte, verso fine dicembre, ti sei ritrovato a stilare una lista di obiettivi per il nuovo anno mentre parlavi con amici, parenti, o anche solo tra te e te? Quanti di questi obiettivi sei poi riuscito a mettere effettivamente in pratica? Se la risposta alla prima domanda è “molte volte” e la risposta alla seconda è “pochi obiettivi”, continua a leggere. Oggi ti suggeriamo 15 buoni propositi per il nuovo anno. Ovviamente non dovrai metterli in pratica tutti e 15. Scegline al massimo 3. Uno dei motivi principali per cui poche persone riesce a raggiungere gli obiettivi prefissati è il fatto che i traguardi che si hanno in mente sono troppi. Se ti concentri invece su un massimo di 3 buoni propositi avrai più tempo per lavorarci su, senza che lo stress ti mandi fuori strada. Gli studiosi ti propongono: 1) usa meno lo smartphone – 2) impara a fregartene – 3) elimina ciò che non ti serve – 4) dormi di più – 5) impara una lingua nuova – 6) porta a termine un progetto iniziato l’anno prima – 7) dai libero sfogo al tuo lato creativo – 8) smettila di procrastinare – 9) fai 10mila passi al giorno – 10) Leggi di più – 11) ricontatta dei vecchi amici – 12) Fai qualcosa che pensavi non avresti mai fatto – 13) smettila di criticarti – 14) non prendere sempre tutto sul serio – 15) lamentati di meno. Tra questi 15 punti puoi impostare i tuoi buoni propositi.

VIE E PIAZZE DI BERGAMO. ANDREA GRITTI

Nato a Bardolino il 17 aprile 1455 – morto a Venezia il 28 dicembre 1538 è stato un mercante, militare e politico. E’ stato il 77° Doge della Repubblica di Venezia dal 1523 alla morte. La Città di Bergamo gli ha intesto una Via. Dopo la prematura morte del padre, fu cresciuto dal nonno paterno che, dopo averlo educato privatamente, lo mandò a perfezionarsi a Padova. Inoltre, lo volle al suo seguito durante alcune missioni diplomatiche in Inghilterra, Francia e Spagna. Appena ventunenne sposò Benedetta di Luca Vendramin che tuttavia morì nello stesso anno dando alla luce il suo unico figlio legittimo, Francesco. Dopo questo evento, lasciò Venezia per stabilirsi a Costantinopoli dove si occupò essenzialmente di commerci (specialmente di granaglie). Acquistò una casa a Pera e qui convisse con una donna greca dalla quale ebbe quattro figli naturali. Il periodo trascorso in Turchia fu assolutamente proficuo: favorito dai successi commerciali, riuscì a guadagnarsi la stima della comunità veneziana – di cui diventò sostanzialmente il capo – e degli stessi Ottomani, stabilendo un legame privilegiato. Gritti prese a inviare al Senato informazioni cifrate sulla consistenza delle truppe ottomane e sui loro movimenti, ma le lettere vennero presto intercettate: nell’agosto del 1499 venne rinchiuso alle Sette Torri e solo l’amicizia con il gran visir e la stima del sultano gli risparmiarono il patibolo. Trascorse in carcere circa 32 mesi, uscendone con altri mercanti veneziani solo al termine delle ostilità fra le parti. Tornato a Venezia, grazie alle sue conoscenze risultò l’uomo più adatto per trattare con i Turchi: fu latore della lettera dogale del 22 maggio 1503 inviata al sultano e, tornando, della risposta ottomana al doge, che lesse in Senato il 2 dicembre. A quasi cinquant’anni, il Gritti lasciò per sempre le attività mercantili – che lo avevano reso ricchissimo – per intraprendere una folgorante carriera politica. Fu consigliere ducale, membro della commissione finanziaria aggiunta al Consiglio dei Dieci, di diplomatico presso papa Giulio II (1505-1506) e di capo del Consiglio dei Dieci. Con il deteriorarsi dei rapporti tra Venezia prima con l’Impero Asburgico e poi con i francesi tutti interessati alla conquista dei territori della Repubblica. Il successo di Brescia fu però momentaneo: i Francesi, asserragliati nel castello e appoggiati da truppe esterne, il 19 febbraio i francesi  riuscirono a riprendere la città e a fare prigioniero il Gritti durante il sacco di Brescia. Portato a Pavia e quindi rinchiuso nel castello Sforzesco di Milano. La Repubblica di Venezia visse anni di guerre a cui Gritti diede il proprio contributo militare. Venne eletto Doge della Repubblica di Venezia il 20 maggio 1523. Dopo aver stipulato un trattato con Carlo V, mantenne Venezia neutrale rispetto alle lotte che ancora agitavano l’Italia. Durante il suo mandato di Doge di Venezia iniziarono gli studi e la progettazione per la costruzione della Mura in Bergamo. Alla sua morte, avvenuta il 28 dicembre 1538, venne sepolto nella chiesa di San Francesco della Vigna a Venezia

I SERVIZI DELLE UNITÀ MOBILI DI POLIZIA LOCALE RIMANGONO, PER TUTTO IL MESE DI GENNAIO, TRA LA STAZIONE E MALPENSATA

Continua l’intensificazione dei controlli della Polizia Locale nel quartiere della Malpensata e nell’area della stazione. In queste zone, infatti, il Comune ha deciso di orientare le azioni delle Unità Mobili di Quartiere nelle ultime settimane, raccogliendo le segnalazioni e le osservazioni di diversi cittadini, ma anche i rilievi che la Polizia Locale e l’Assessore Sergio Gandi hanno registrato durante recenti sopralluoghi. Anche a gennaio 2022 le Unità Mobili della Polizia Locale si concentreranno sulle aree di piazzale Marconi e del quartiere di Malpensata. Un’intensificazione avviata nelle ultime settimane con risultati significativi: 7 persone arrestate (5 alla Malpensata, 2 alla stazione), 31 persone denunciate (7 nel quartiere della Malpensata, 24 nell’area della stazione), 36 sanzioni per violazione dell’ordinanza anti-alcool (31 a Malpensata), 16 contestazioni di uso personale di sostanze stupefacenti, 26 sgomberi, ben 77 violazioni del decreto Minniti: sono i numeri (a partire dalla seconda settimana di novembre) dei controlli eseguiti negli ultimi 30 giorni alla Malpensata e negli ultimi tre mesi nella zona della stazione dagli agenti del Comando di via Coghetti.

FARMACIE di TURNO NOTTURNO

(da questa sera ore 21 a domani 29 dicembre alle ore 9,00): BERGAMO Farm. Terni Via Monte Grappa – Bonate Sotto (fino alle ore 24) – Brusaporto – Calcio – Dalmine farm. Molamia (fino alle ore 24) – Entratico – Locatello – Nembro – San Giovanni Bianco – Serina – Sotto Il Monte – Treviglio Comunale n. 3 – Villa d’Ogna – Villongo – Vilminore di Scalve – Zanica. FARMACIE di TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni. puoi chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24. CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi – 24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica e festivi.

L’ANGOLO della CULTURA A BERGAMO

  • BERGAMO – Astino Chiesa del S. Sepolcro – Esposizione del Presepio donato dalla Regione Campania – Orari 9,30 -12 e dalle 14 alle 17,00
  • BERGAMO – Teatro Donizetti – 31 dic. ore 20 e 1 gen. 2022 ore 15 – Operetta “Una notte a Venezia” – prevendita biglietti
  • BERGAMO – Astino Chiesa del S. Sepolcro – Esposizione del Presepio donato dalla Regione Campania – Orari 9,30 -12 e dalle 14 alle 17,00
  • BREMBATE SOPRA – Torre del Sole – 29 e 30 dic. ore 16,45 – Spettacolo “Inseguendo una stella: la magica storia dl Natale”
  • CALCINATE – Centro Culturale Don Colombo” – fino al 6 gennaio – “L’Archivio ritrovato” – 300 foto che raccontano la storia di Calcinate.
  • CASTIONE della PRESOLANA – Chiesa Parrocchiale – 29 dic. ore 20,45 – “Concerto di Natale “Coro La Presolana”
  • CLUSONE – Annullata la fiaccolata del 31 dicembre
  • GORLAGO – Biblioteca – 29 dic. dalle ore 10 – “Grande tombola di Capodanno”
  • PARRE – Biblioteca – 29 dic. ore 15 – “La piccola renna – Piccoli lettori” obbligatoria la prenotazione 035.702.600
  • SERIATE –Teatro Gavazzeni – 30 dic. ore 21 – “Soettacolo “Lo Schiaccianoci” – pre-vendita biglietto
  • TERNO d’ISOLA – Teatro dell’Oratorio su iniziativa della Biblioteca -29 dic. ore 16,30 – Spettacolo “ABC del Natale” –Teatro Telaio
  • TREVIOLO – Biblioteca Comunale – 29 dic. ore 18,30 – “Aspettando Capodanno” concerto tenuto da “Accademia della chitarra”
  • VILLA di SERIO – Biblioteca – 29 dic. ore 20,45 – Spettacolo-lettura “Cambiare l’acqua ai fiori” – Voce narrante e chitarra – Prenotazione obbligatoria in Comune, anche telefonica

L’ANGOLO del CINEMA

SING 2 – Critica **** – Durata 114 minuti – Film per tutti – Film Commedia – Animazione – Trama: Buster Moon crede nel proprio gruppo di lavoro, non ha dubbi che Rosita, la maialina piena di figli, possa fare la protagonista di un grande musical, né che Gunter, il maiale nordico, possa inventare uno show all’altezza di Jimmy Crystal. Sì, perché è proprio a Redshore City, la capitale dello showbusiness, che Moon vuole andare, per convincere il famoso produttore che farebbe bene a scommettere su di loro. Poco importa se dovrà inventarsi uno stratagemma per arrivare al suo cospetto. E magari assumere la sua poco dotata figlia Porscha. E persino impegnarsi a riportare sul palco un mito della musica che non si fa più vedere da quindici lunghi anni: Clay Calloway. Ci sono vari modi di concepire un sequel dal punto di vista narrativo. Trattandosi di spettacolo e di competizione canora, Sing 2 sceglie giustamente di cavalcare il tema, puntando più in alto.

L’ANGOLO della CUCINA. BERGAMOTTO

E’ detto oro verde di Calabria, autoctono della costa ionica calabrese, è un agrume da imparare a conoscere, e utilizzare in cucina. Un rimedio naturale, per proteggere il cuore e per migliorare l’umore. Un ingrediente essenziale per la cosmetica fai-da-te, e per realizzare, per esempio, un’efficace maschera di bellezza. Un ingrediente per dare sapore e profumo ai nostri piatti, dai risotti ai liquori. Il bergamotto è davvero un agrume molto generoso, tutto da Non sprecare, in grado di essere utilizzato in diverse versioni. Un vero e proprio disinfettante naturale, il bergamotto è dotato di proprietà antibatteriche e antinfiammatorie: bastano alcune gocce di essenza nei suffumigi per dare sollievo alle vie respiratorie in caso di raffreddore, tosse, mal di gola. Un ottimo rimedio naturale anche per combattere la micosi delle unghie e dall’effetto cicatrizzante in caso di piccole ferite, alcuni studi hanno anche evidenziato l’essenza di bergamotto è un ottimo antidepressivo

Per tutte le notizie seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in: