Almanacco Bergamo 28 novembre 2021 (Domenica)

48° settimana – Giorni fine/inizio anno 33/332 – BUON DOMENICA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

Essere fraintesi è un attimo: Essere capiti … non basta una vita

SEI NATO OGGI? ?: Sei un inguaribile ottimista, ami la vita e ti piace giocare con lei, ma, qualche volta, osi un po’ troppo. Nel lavoro devi imparare ad essere più prudente e a programmare le tue mosse. In amore il tuo entusiasmo ti porta a vivere rapporti travolgenti, ma se vuoi la stabilità, devi impegnarti più a fondo anche nelle piccole cose di ogni giorno.

PROVERBI E MODI DI DIRE
Se non sai da dove vieni, non sai dove andare
La tenacia paziente cava molto da niente
Beni di fortuna passano come la Luna

GIORNATA INTERNAZIONALE…
… del Mediterraneo
… del dono

GIORNATA NAZIONALE…
… del Parkinson


I MORTI DEL GIORNO A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO

San GIACOMO della MARCA religioso – Santo STEFANO “il giovane” monaco e martire – San RUFO martire – La Chiesa celebra la FESTA di altri 6 SANTI e 44 BEATI.

IL PENSIERO del GIORNO  (a cura di Mons. Antonio Donghi)

Vegliate in ogni momento pregando. Il valore del vegliare si costruisce con l’intensità del desiderio che agisce in una persona, ricca di ideali, che sa attendere. Infatti il cuore quando è preso da qualcosa di veramente affascinante si proietta in avanti e brama di incontrare ciò che con tutto se stesso sta attendendo. Qui appare tutta la inesauribile volontà di raggiungere la meta, per vivere nella pace. Padre, il nostro cuore è abitato dal tuo Figlio Gesù Cristo che ci fa intensamente desiderare quell’incontro con se stesso, incontro che riempirà di gioia il nostro spirito. Effondi il tuo Spirito nelle nostre persone perché possiamo crescere nel desiderio di poterlo veramente incontrare per giungere con tutti i fratelli a contemplare eternamente il tuo volto. Amen

L’AVVENTO e la STORIA

: L’avvento è il tempo liturgico che precede e prepara il Natale: nei riti cristiani occidentali segna l’inizio del nuovo anno liturgico. La parola Avvento deriva dal latino adventus e significa “venuta” anche se, nell’accezione più diffusa, viene indicato come “attesa”.L’origine del tempo di Avvento è più tardiva, infatti viene individuata tra il IV e il VI secolo. La prima celebrazione del Natale a Roma è del 336, ed è proprio verso la fine del IV secolo che si riscontra in Gallia e in Spagna un periodo di preparazione alla festa del Natale. Per quanto la prima festa di Natale sia stata celebrata a Roma, qui si verifica un tempo di preparazione solo a partire dal VI secolo. Senz’altro non desta meraviglia il fatto che l’Avvento nasca con una configurazione simile alla quaresima, infatti la celebrazione del Natale fin dalle origini venne concepita come la celebrazione della risurrezione di Cristo nel giorno in cui si fa memoria della sua nascita. Nel 380 il concilio di Saragozza impose la partecipazione continua dei fedeli agli incontri comunitari compresi tra il 17 dicembre e il 6 gennaio. In seguito verranno dedicate sei settimane di preparazione alle celebrazioni natalizie. In questo periodo, come in quaresima, alcuni giorni vengono caratterizzati dal digiuno. Tale arco di tempo fu chiamato “quaresima di s. Martino”, poiché il digiuno iniziava l’11 novembre. Di ciò è testimone s. Gregorio di Tours, intorno al VI secolo

CONCLUSI GLI STATI GENERALI DELLA SCUOLA DIGITALE: APPUNTAMENTO ALL’AUTUNNO 2022

Si sono chiusi negli spazi della ex centrale elettrica di via Daste e Spalenga di Bergamo gli Stati Generali della Scuola Digitale 2021, sesta edizione della manifestazione organizzata dal Comune di Bergamo, dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia – A. T. Bergamo e dell’Associazione Impara Digitale, con la collaborazione di BaseItalia e Copernicani, il patrocinio di INDIRE, della Provincia di Bergamo e di AGID. Main sponsor dell’evento sono Acer, Epson, C2Group; sponsor tecnico AK informatica e con la media partnership di SkyTg24, ANSA e Bergamonews. Quasi 20 ore di lavori in diretta streaming, oltre 100 tra ospiti e relatori, oltre 5000 persone collegate nell’arco della doppia giornata di confronto e lavoro sullo stato della scuola e dell’innovazione nella didattica del nostro Paese: gli Stati Generali 2021 si chiudono con numeri record per la manifestazione, con un appuntamento al prossimo anno, all’autunno 2022, e soprattutto la promessa di molti altri momenti di incontro nell’arco dei prossimi mesi. La seconda giornata di lavori: https://www.youtube.com/watch?v=EOGdzuEz2SY

“ASPETTI IL PROSSIMO?!”: IL 29 NOVEMBRE A BERGAMO IL CORTO SULL’UGUAGLIANZA DI GENERE

Lunedì 29 novembre alle ore 18.00 presso l’Auditorium di Piazza della Libertà si terrà la proiezione del cortometraggio “Aspetti il prossimo ?!”, e un dibattito sul tema delle pari opportunità e delle azioni positive di intervento a contrasto delle discriminazioni nei luoghi di lavoro.

La serata, organizzata dal Comune di Bergamo, Consigliera di Parità della Provincia di Bergamo, FIEB – Fondazione Istituti Educativi Bergamo, si inserisce nel programma delle iniziative legate alla celebrazione della Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne proponendo un approfondimento sul tema dell’uguaglianza di genere che è posto al centro della trama cinematografica dell’opera firmata dal regista bergamasco Emilio Guizzetti.

DOVE INDOSSARE LA MASCHERINA IN CITTA’

La lista delle vie cittadine nelle quali viene introdotto l’obbligo di mascherina all’aperto, a partire da sabato 27 novembre, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 22, comprende sia luoghi di Bergamo Alta che di Bergamo Bassa. Eccoli: piazzale degli Alpini, viale Papa Giovanni XXIII, viale Roma, Galleria Fanzago, Largo Porta Nuova, Sentierone, via XX Settembre, via Tiraboschi, piazza Pontida, largo Rezzara, via Borfuro, via Sant’Orsola, via Sant’Alessandro (nel tratto compreso tra Largo Rezzara e via Garibaldi), via Tasso, via Pignolo bassa, piazzetta Santo Spirito, piazza Matteotti, Piazza Cavour, piazza Vittorio Veneto, passaggio Zeduri, passaggio Bruni, piazzetta antistante la stazione bassa della Funicolare, piazza Mercato delle Scarpe, via Gombito e via Colleoni (Corsarola), piazza Mascheroni, piazza Cittadella, largo Colle Aperto, piazza Vecchia. La notte di Capodanno l’obbligo si estende fino alle 2 del giorno dopo. l’obbligo di utilizzo della mascherina all’aperto si estende anche ai mercati della città. La Polizia Locale è incaricata di svolgere i controlli: eventuali sanzioni per inosservanza delle nuove misure vanno da 400 € a 3000 €.

LE VIE DI BERGAMO. CESARE BECCARIA

nato a Milano il 15 marzo 1738 – morto a Milano il 28 novembre 1794 è stato un giurista, filosofo, economista e letterato italiano considerato tra i massimi esponenti dell’illuminismo italiano, figura di spicco della scuola illuministica milanese. La città di Bergamo gli ha dedicatO una Via. Tra i massimi rappresentanti dell’illuminismo italiano, la sua fama è legata al trattato “Dei delitti e delle pene” che pose le fondamenta della scienza criminale moderna. Beccaria fonda i criteri per la misura minima e massima dei delitti e la proporzione delle pene, da qui la polemica contro la pena di morte “né utile né necessaria” e in contraddizione con il principio contrattualistico. Educato a Parma dai gesuiti, si laureò in giurisprudenza nell’Università di Pavia. A 22 anni, si entusiasmò per i problemi filosofici e sociali: entrato nel cenacolo di casa Verri, e spronato a dedicarsi agli studî di scienza politica ed economica, scrisse, dietro consiglio di Pietro Verri, il saggio “Del disordine e de’ rimedi delle monete nello stato di Milano” nel 1762. In casa di Pietro Verri, sede della redazione del Caffè, essendo venuto a discussione, fra i tanti, il problema dello stato deplorevole della giustizia penale, il Beccaria. fu designato a trattare questo argomento e scrisse (1763-1764) il famoso libro “Dei delitti e delle pene”. Il successo di esso fu immenso: esaltato dalle più alte personalità del tempo, fu commentato da Voltaire. Non mancarono le critiche Beccaria fu accusato di avere offeso la religione e l’autorità sovrana della Chiesa. Nel 1768 ebbe la cattedra di economia politica, creata per lui, nelle Scuole palatine di Milano. Nel 1771 fu eletto consigliere del Supremo Consiglio dell’Economia e finalmente nel 1791 entrò nella Giunta per la riforma del sistema giudiziario civile e criminale. La sua fama resta legata all’opera “Dei delitti e delle pene”, che oltre a quanto già esposto – eccelle anche per la lucida critica ai metodi giudiziarî del tempo (come per esempio la tortura) dominati dall’arbitrio, e non rispondenti ai loro stessi fini. I legislatori non vi rimasero indifferenti: Caterina II di Russia promosse una riforma del codice penale nettamente ispirata all’opera del Beccaria. Come economista vide nella libera concorrenza il principio fondamentale di una buona economia. Altra opera interessante sono le “Ricerche intorno alla natura dello stile” (1770). Morì a Milano il 28 novembre 1794. A lui è intestato il Carcere Minorile di Milano.

L’ANGOLO della CULTURA A BERGAMO

  • BERGAMO – Basilica di Santa Maria Maggiore – 29 nov. ore 18.30 – “Dies Natalis” – “Il Sacro dopo Donizetti” – Anniversario della nascita di Donizetti – Cappella Musicale della Basilica
  • BERGAMO – Teatro Sociale – 29 nov. ore 20 – “Recital” – Musiche di Gaetano Donizetti e Gioachino Rossini
  • BERGAMO – Creberg Teatro – 1 dicembre ore 21 – Edoardo Bennato in Concerto – Recupero biglietti precedenti spettacoli annullati per pandemia

L’ANGOLO della LETTURA

Titolo: AGENDA della FAMIGLIA 2022. Una pubblicazione che accompagna la famiglia lungo tutto l’anno con proposte e idee sia per la vita quotidiana che per il cammino spirituale dei suoi membri. Per questo, pur conservando il suo taglio di agenda, si presenta come un vero e proprio libro, pieno di rubriche e di suggerimenti per la vita insieme.  Ogni giorno: • Il santo del giorno con sintetica biografia • Letture della liturgia romana e ambrosiana • Fasi lunari e sorgere del sole • Spunti di spiritualità per ogni giorno. In più tante nuove rubriche settimanali, tutte da leggere: • Artisti della canzone • Borghi d’Italia • Fantasia in cucina • Donne che hanno cambiato il mondo • Trucchi, ricicli e piccole creazioni • Facciamo la spesa. Con tanto spazio libero per scrivere i propri impegni giornalieri.

L’ANGOLO del CINEMA

“E’ STATA la MANO di DIO” – Critica**** – Durata 130 minuti – Film drammatico – Consigliato a +13 anni – Trama. La storia di un ragazzo nella tumultuosa Napoli degli anni Ottanta.

L’ANGOLO della CUCINA: Giornata Nazionale dell’ANGELICA

E’ una deliziosa brioche sfogliata con una lavorazione particolare che la rende spettacolare. Un impasto molto versatile la cui forma a treccia aperta permette all’angelica di essere esteticamente molto scenografica, abbiamo potuta apprezzarla dolce o salata. Una lavorazione simile si trova anche in molti dolci del Nord Europa, come nella corona allo zafferano svedese.

Per tutte le notizie seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email