NOTIZIE e CURIOSITA’, almanacco di oggi 10 aprile 2021 (Sabato)

14^ settimana – Giorni inizio/fine anno 100/265 – BUON WEEKEND

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Lombardia: da lunedì zona arancione
  • Festa della Polizia di Stato
  • Giornata Mondiale della Medicina Omeopatica
  • Giornata Nazionale della prevenzione otorinolaringoiatria
  • Disastro della Moby Pince
  • Lombardia: biologia in crescita
  • Carcere di Bergamo intitolato a Don Resmini
  • Il “pensiero” del giorno
  • Bergamo e i “Grandi Bergamaschi””
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO
Santa MADDALENA di CANOSSA religiosa, fondò a Bergamo nel 1818 la Casa delle Madri Canossiane in Borgo Palazzo
San MACARIO Pellegrino
San TERENZIO e i Santi 40 Compagni Martiri di Cartagine
San BEDA “il giovane” Monaco
Sant’EZECHIELE Profeta

LOMBARDIA in “ZONA ARANCIONE” Dopo il monitoraggio della Cabina di regia e l’ok del Comitato tecnico-scientifico, in attesa solo della firma del ministro Roberto Speranza sull’ordinanza, si può dire: da lunedì 12 aprile la Lombardia abbandonerà la zona rossa e tornerà in zona arancione. Potranno riaprire i negozi al dettaglio e, soprattutto, torneranno in aula anche gli studenti delle scuole superiori, nella misura del 50 per cento. Per i locali è sempre vietato servire al tavolo i propri clienti e non è possibile consumare cibi e bevande nelle loro vicinanze. L’asporto è consentito fino alle 22 senza restrizioni, ma dalle 18 questa attività è vietata ai bar senza cucina. Non c’è alcun limite orario alla consegna a domicilio. Riaprono i negozi al dettaglio, i parrucchieri e i centri estetici. Restano chiuse invece piscine e palestre. Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi quelli che si trovano all’interno dei centri commerciali e dei mercati, a eccezione delle farmacie, delle parafarmacie, delle lavanderie, dei negozi alimentari, dei tabacchi, delle edicole e delle librerie. Coprifuoco confermato dalle 22 alle 5 del mattino. Si può circolare, senza autodichiarazione nel prorio Comune, serve se si va in altro Comune

169° ANNIVERSARIO dalla FONDAZIONE della POLIZIA di STATO: In occasione della cerimonia nazionale di Roma, il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese consegnerà la Medaglia d’Oro al Merito Civile, conferita dal Presidente della Repubblica, alla Bandiera della Polizia di Stato. Il prestigioso riconoscimento è stato attribuito per il compito svolto dai Questori, Autorità provinciali di pubblica sicurezza preposte al coordinamento tecnico operativo dei servizi di ordine e sicurezza pubblica. L’attribuzione della medaglia d’oro corona un delicato lavoro svolto in un ampio lasso di tempo che ha visto cambiare profondamente le sensibilità ed il contesto sociale e culturale, fino ai nostri giorni caratterizzati dalla necessità di contemperare il pieno esercizio dei diritti e delle libertà fondamentali previsti dalla nostra Costituzione Repubblicana con le eccezionali condizioni imposte dalla pandemia. Ci uniamo anche noi cittadini nei ringraziamenti alla Polizia di Stato di Bergamo e dell’Italia tutta

GIORNATA MONDIALE della MEDICINA OMEOPATICA Oggi 10 aprile si celebra in tutto il mondo la giornata mondiale dell’omeopatia, in concomitanza con l’anniversario della nascita di Samuel Hahnemann (10 aprile 1755) che della medicina omeopatica è considerato il fondatore. L’omeopatia (dal greco “simile sofferenza”) è una pseudoscienza basata sul “principio di similitudine del farmaco”, secondo il quale il rimedio per una malattia sarebbe dato da quella sostanza che, in una persona sana, induce sintomi simili a quelli riscontrabili nella persona malata. Questa sostanza, il “principio omeopatico”, viene somministrata al malato in una dose fortemente diluita. In Italia sono in molti a utilizzare prodotti omeopatici, facilmente reperibili poiché privi di effetti collaterali; eppure, la loro efficacia non è mai stata comprovata. Alcune persone sostengono di essere “guarite” o aver ricevuto benefici dalle cure omeopatiche: ciò può essere spiegato grazie al cosiddetto “effetto placebo”. L’effetto placebo porta al miglioramento di un sintomo dopo la somministrazione di una sostanza inerte e che non possiede alcun effetto da un punto di vista farmacologico. L’effetto placebo si manifesta attraverso un processo complesso, che comprende fattori fondamentali, primo fra tutti la relazione medico-paziente (o infermiere-paziente), le aspettative del paziente e il contesto all’interno del quale il soggetto si predispone a rispondere a un trattamento. Essenziale è anche l’assetto psicologico del paziente, le sue esperienze, ma anche la componente genetica: alcune persone sono più predisposte di altre verso l’effetto placebo. L’effetto placebo è riconosciuto da tempo, ha una base neurofisiologica e funziona anche sugli animali e sui bambini. L’uso di prodotti omeopatici non è benefico per la salute né dannoso: è bene però sottolineare come il loro utilizzo ritardi o eviti il ricorso al trattamento farmacologico appropriato, con il rischio che il quadro peggiori.

GIORNATA NAZIONALE della PREVENZIONE OTORINOLARINGOIATRIA fumo, abuso di alcol, scarsa igiene orale, rapporti sessuali orali tra i principali fattori di rischio. E’ fondamentale tenere un corretto stile di vita ed effettuare (dai 30 ai 70 anni) un periodo screening periodico per eviatre la formazioni del tumore larinfo-faringeo.

DISASTRO della MOBY PRINCE – 10 aprile 1991 (30 anni fa) Sono le 22.03 il traghetto di linea Moby Prince parte da Livorno con direzione Olbia. A bordo 141 persone, 76 passeggeri e 65 membri dell’equipaggio. Circa venti minuti avviene l’irreparabile: la nave passeggeri finisce con la prua nella pancia della petroliera Agip Abruzzo, nei cui serbatoi sono stipati 2.700 tonnellate di petrolio. In pochi attimi il mare attorno si trasforma in una larga macchia nera che inizia a prendere fuoco, avvolgendo la prua della nave Moby passeggeri. Alle ore 23 giungono i soccorsi ma purtroppo della Moby Prince un solo superstite: 140 le vittime arse vive. Il personale a bordo della petroliera è stato tratto in salvo. Per non dimenticare !!! A distanza di trent’anni non si sono ancora accertare le responsabilità della collisione.

LOMBARDIA: BIOLOGIA in CRESCITA ha oltre 56.000 ettari coltivati a biologico, aumentati del 5% nell’ultimo anno. Prosegue la spinta verso un’agricoltura più sostenibile, sempre più attenta al basso impatto ambientale dei processi produttivi, al benessere animale e alla sicurezza alimentare”. Tra le principali produzioni biologiche in Lombardia ci sono i cereali (25.077 ettari), le colture foraggere (12.623 ettari) e la vite (4.055 ettari), mentre sono oltre 3.000 gli operatori tra produttori e preparatori

IL CARCERE di BERGAMO INTITOLATO a DON FAUSTO RESMINI: All’intitolazione del carcere di Bergamo a don Fausto Resmini, avverrà il 19 aprile 2021. Per oltre trent’anni è stato Cappellano della casa circondariale, sarà presente il Ministro della Giustizia ed ex presidente della Corte costituzionale Marta Cartabia. Don Fausto Resmini, deceduto il 23 marzo dell’anno scorso a causa del Covid, a Bergamo è conosciuto da tutti. Soprattutto dagli “ultimi”, i tossicodipendenti o i senza tetto, ma anche dai ragazzi di strada, cui ha dedicato la sua missione. La proposta di intitolare il carcere di via Gleno a Don Resmini era stata lanciata dai parlamentari bergamaschi del Partito Democratico Maurizio Martina ed Elena Carnevali, i quali si erano rivolti con una lettera all’ex Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Appello che era stato accolto da Bonafede il quale aveva ricordato don Fausto Resmini come «una guida morale, un padre spirituale, un uomo sempre pronto all’ascolto e al dialogo».

IL PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Donghi) “Li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore” –  Nelle relazioni interpersonali è necessaria l’apertura del cuore, in una intensa docilità interiore. Ciò che dovremmo sempre tener presente è che le nostre persone non si chiudano alla novità della vita, sia in chiave positiva che in chiave negativa. La vera apertura rappresenta il terreno per una autentica accoglienza della storia quotidiana. In questo atteggiamento fluisce un cammino di fiducia e di speranza –  Padre, Gesù rimprovera i suoi discepoli per le loro chiusure esistenziali. Tuttavia egli rivela la sua grande fiducia nei loro confronti inviandoli nella missione apostolica. Pur nelle nostre povertà siamo la fiducia vivente del Risorto. Lo Spirito Santo ci arricchisca di questa costante creatività divine per sottolineare che per pura grazia siamo un meraviglioso capolavoro di amore trinitario. Amen

Le CANOSSIANE a BERGAMO e la STORIA della CITTA’: Madre Maddalena giunse a Bergamo il 12 marzo 1818 per aprire una nuova Casa religiosa che inizialmente era in Borgo Santa Caterina. Il trasferimento nella Casa “Rocchetta” di Borgo Palazzo (Casa ancora oggi operativa) è avvenuto il 14 luglio 1821. La Casa era un ex Monastero abbandonato dopo le leggi napoleoniche. La Chiesa annessa è dedicata alla Santa Croce e alla Madonna Addolorata, nel 1636 era stata promossa a “Basilica Inferiore”. L’attuale Chiesa è stata costruita su un precedente Oratorio dedicato a San Pietro (ora sacrestia). La fondazione del Monastero risale all’anno 1597 e si deve ad alcune Suore Cappuccine di Alzano Lombardo che acquistarono un terreno fuori Porta Sant’Antonio (ora Porta Pignolo). In internet si può trovare tutta la storia della Basilica della “Rocchetta”

AFORISMA del GIORNO: “Uno poi si stanca di spiegarsi, di parlare in tutti i modi di farsi capire. A volte bisogna semplicemente sorridere”

BERGAMO e i “GRANDI BERGAMASCHI: Prof. OSCAR CHISINI nato a Bergamo il 14 marzo 1889, morto a Milano il 10 aprile 1967 (54 anni fa) è stato un matematico e accademico italiano. La città di Bergamo gli ha dedicato una Via. Studiò all’Università di Bologna e conseguì la laurea nel 1912. Durante la prima guerra mondiale si occupò di problemi di balistica. Scrisse il classico trattato Lezioni sulla teoria geometrica delle equazioni e delle funzioni algebriche. Conseguita la libera docenza nel 1918, ricoprì vari incarichi d’insegnamento nelle Università di Bologna e Modena. Nel 1923 vinse il concorso per la cattedra di Geometria dell’Università di Cagliari, passando poi nel 1925 a quella di Algebra e Geometria analitica. Insegnò dal 1925 al Politecnico di Milano. Dal 1929 al 1950, Chisini fondò e fu Preside dell’Istituto di matematica dell’Università degli studi di Milano, Fu membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei e dell’Istituto Lombardo. A lui si devono l’introduzione della Media Chisini nel 1929 e gli studi sulle trecce algebriche. Chisini si impegnò anche nella didattica e nella divulgazione della matematica: scrisse vari manuali universitari e testi per le scuole secondarie; fu uno dei principali contributori all’Enciclopedia Italiana; dal 1946 al 1967 fu direttore della rivista Il Periodico di matematiche, organo della Società Mathesis. Fu uno dei maggiori esponenti della scuola italiana di geometria algebrica. Morì a Milano il 10 aprile 1967

ACCADDE OGGI: 1926 il dirigibile Norge costruito da Umberto Nobile parte dall’Italia per il Polo Nord – 1963 San Giovanni XXIII Papa promulga l’Enciclica “Pacem in Terris” è la più conosciuta Enciclic a livello mondiale

SIGNIFICATO del NOMEMADDALENA” è “torre”. In Italia portano questo nome circa 129.349 persone di cui il 18,1% in Lombardia, 17,3% in Campania

PROVERBI:
“La prudenza non è mai troppa”
“La bellezza è come un fiore che nasce e presto muore”
“Non si vive di solo pane”
“Morte desiderata, vita lunga”
“Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio”

PROVERBI o DETTI BERGAMASCHI:
Chi che grègna de zùen al pians dè ècc” (Chi ride da giovane piange da vecchio)
“I s-cècc i leca so tòt (i ragazzi imparano tutto subito)
A parla del diaol al compar i coregn” (A parlare del diavolo ecco che compaiono le corna)
Al cèt mai” (non si arrende mai)

NATA OGGI: 1946 Caterina CASELLI (75 anni) celebrata, per circa un decennio, come il casco d’oro della musica italiana. Il 1966 ne saluta l’ascesa grazie ai brani Nessuno mi può giudicare, che presenta a Sanremo, e Perdono con cui trionfa al Festivalbar e a canzoni senza tempo come L’uomo d’oro, Cento giorni, Sono bugiarda, Sole spento e Insieme a te non ci sto più.

SEI NATO OGGI? Sei dolce, sincero e riflessivo ma qualche volta vieni assalito da tristi pensieri e ti lasci andare ad un pessimismo che non ha alcuna ragione d’essere. Nel lavoro sei preciso e creativo e puoi riuscire egregiamente in tutte le attività che richiedono abilità manuale. In amore devi essere più deciso e non devi temere di mostrare i tuoi sentimenti, solo così riuscirai a realizzare il tuo sogno di una famiglia felice.

GIORNATA NAZIONALE del QUINTO QUARTO: è l’insieme di tutte le parti meno “nobili” degli animali spesso considerate scarti che però sanno regalare piatti gustosissimi come la coratella laziale o il bianco nero d’agnello. Le frattaglie o il quinto quarto, una volta snobbate, vengono ora ricercate anche dai palati più esigenti. Il quinto quarto e soprattutto le frattaglie è importante acquistarle freschissime perché, a differenza della carne, non reggono la frollatura e la proliferazione batterica può farsi elevatissima. per questo si consiglia di spurgarle molto bene sotto acqua corrente fredda. Il morzeddu, o morzeddhu, è un piatto tipico della cucina povera calabrese, in particolare del catanzarese e similmente alla più conosciuta corata laziale ed umbra, è realizzato con le interiora dei bovini.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 06.45 e tramonta alle ore 20.01 – Durata del giorno 13.16 (+4 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 10.44 (-4 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (13%) sorge oggi alle ore 06.17 e tramonta alle ore 18.11 

Seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email