Almanacco di oggi 10 settembre 2021 (Venerdì); Notizie e curiosità

36^ settimana – Giorni inizio/fine anno 253/112 – BUONA GIORNATA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

Chi sa smettere è invincibile. Si fermerà sempre un attimo prima di avere troppo da ricordare, troppo da sopportare, troppo da smettere

Il SOLE sorge alle ore 06.51 e tramonta alle ore 19.46 – Durata del giorno 12.58 (-3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 11.02 (+3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA nuova crescente (visibile al: 24%) sorge oggi alle ore 10.44 e tramonta alle ore 21.36.

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I Santi del giorno
  • Domani è l’11 settembre: il mondo si fermò
  • Il “pensiero” del giorno
  • Caritas impegnata per il vaccino ai “senza dimora”
  • Giornata Mondiale per la prevenzione al Suicidio
  • Giornata Nazionale in memoria dei Marinai dispersi in mare
  • Bergamo-Lenna e i “grandi bergamaschi”
  • Addio alle “Sim” dei cellulari, arrivano “eSIM”
  • I benefici dello Yoga per i piedi e caviglie
  • Obbligo di Green Pass per la scuola, RSA e accesso ai Pronto Soccorso
  • Lotta alle cimici: iniziano a ripararsi in casa
  • Giornata Nazionale del pesce d’acqua dolce
  • Sei nato oggi?
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • I MORTI DI OGGI E LA DATA DEI FUNERALI A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)
  • SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK (clicca qui)

I SANTI del GIORNO: San NICOLA da TOLENTINO sacerdote. Nella bergamasca è patrono di Barzizza (frazione di Gandino). E’ invocato contro la pandemia e la peste. E’ patrono dei naufraghi, dei carcerati, degli oppressi e della donne in gravidanza. In molte d’Italia dove viene venerato San Nicola oggi si benedico i “panini miracolosi” del Santo – Sant’AMBROGIO EDOARDO sacerdote e martire – Sant’AGABIO Vescovo – Santa PULCHERIA Imperatrice – La Chiesa oggi venera la “Madonna del Soccorso” invocata per gli ammalati di cancro e in fin di vita – La Chiesa celebra la Festa di altri 11 SANTI e 71 BEATI.

PER NON DIMENTICARE: domani il mondo intero ricorderà gli attentati terroristici dell’11 settembre 2001 (20 anni fa) alle Torri Gemelle di New York e al “Pentagono”. Gli attentati causarono la morte di 2997 persone e di oltre 6mila feriti. L’anniversario cade proprio nei giorni in cui l’Occidente ha abbandonato il popolo afgano dopo vent’anni di guerra, gli migliaia di soldati Caduti.

IL PENSIERO del GIORNO: In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:«Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro. Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Come puoi dire al tuo fratello: “Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio”, mentre tu stesso non vedi la trave che è nel tuo occhio? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello».

CARITAS IMPEGNATA per un VACCINO per i SENZA DIMORA Caritas Bergamasca, in collaborazione con ATS e con il fondamentale supporto della Croce Rossa Italiana – Comitato di Bergamo, prosegue la campagna vaccinale per proteggere i senza dimora e altre persone vulnerabili che per vari motivi (mancanza di documenti o difficoltà di adesione alla campagna nazionale tramite il portale di Regione Lombardia) non hanno accesso al vaccino. Questa fase della campagna, iniziata il 3 agosto con il coinvolgimento di 15 utenti del dormitorio Galgario, è proseguita il 18 agosto con altre 30 vaccinazioni riservate ai numerosi richiedenti asilo pakistani, ed è terminata con due somministrazioni sempre presso il Galgario (24 e 30 agosto). Per rendere più efficace la campagna ATS ha messo a disposizione il vaccino Johnson and Johnson, che richiede una sola dose. La Caritas sta lavorando per fare in modo che questa azione diventi una prassi di modo da garantire una protezione costante alle persone più fragili.

GIORNATA MONDIALE per la PREVENZIONE al SUICIDIO mentre il Parlamento discute per il “suicidio assistito” altri Operatori invece si adoperano per la prevenzione al suicidio “volontario”. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) stima che circa 800.000 persone ogni anno muoiano a causa del suicidio. Per ogni suicidio ci sono molti tentati suicidi. Un decesso su 100 nel mondo è il risultato di un suicidio. Un suicidio ogni 40 secondi, dicono. Le misure di contrasto al COVID-19 hanno contribuito ad aumentare il senso di isolamento e di vulnerabilità. Creando speranza attraverso l’azione, possiamo accendere una luce nel cuore di coloro che vedono solo buio. La Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio è un’opportunità aumentare la consapevolezza sul problema del suicidio e promuovere azioni attraverso mezzi efficaci per ridurre il numero di suicidi e di tentativi di suicidio a livello globale. Dobbiamo “Creare speranza attraverso l’azione, esiste sempre un’alternativa al suicidio”. E le nostre azioni, non importa quanto grandi o piccole, possono fornire speranza a coloro che stanno lottando con gli istinti suicidari. I pensieri suicidi sono complessi. I fattori e le cause che portano al suicidio sono complessi e molteplici. Non c’è un approccio unico che funziona per tutti. Quello che sappiamo è che ci sono alcuni fattori ed eventi della vita che possono rendere qualcuno più vulnerabile al suicidio. Come anche certe condizioni di salute mentale (ansia e depressione). Le persone con tendenze suicide possono sentirsi come intrappolate o come un peso per i loro amici, la famiglia e coloro che li circondano e si sentono profondamente sole, senza altre opzioni. Prevenire il suicidio è possibile:  ciascuno di noi è un attore chiave nella prevenzione, come figlio, come genitore, come amico, come collega o come vicino di casa. Tutti noi possiamo svolgere un ruolo importante nel sostenere coloro che stanno vivendo una crisi suicidaria o coloro che sono in lutto per il suicidio di una persona cara. Ed è proprio questo, ciò su cui pochi riflettono: la cosa riguarda ciascuno di noi, perché ogni suicidio è devastante e ha un profondo impatto su coloro che ne sono coinvolti. Il comportamento suicidario sconvolge le famiglie, le comunità, persone vicine e lontane e tutte si chiedono il perché, molti si domandano avrei potuto fare qualsosa? Però purtroppo questo lo diciamo troppo tardi.

GIORNATA NAZIONALE in MEMORIA dei MARINAI DISPERSI in MARE: è il giorno in cui si ricorda l’affondamento avvenuto nel 1943 della nave da guerra italiana “Roma” da parte di uno storno di bombardieri tedeschi. In questa Operazione morirono 1362 marinai italiani. E’ giusto ricordare i nostri Caduti e dispersi in mare di tutte le guerre.

BERGAMO e i “GRANDI BERGAMASCHI”: MAURO CODUSSI nato a Lenna 1440 morto a Venezia 1504. La città di Bergamo e il Comune di Lenna gli hanno dedicato una Via. Siamo ancora negli anni del “calendario giuliano” per cui, nonostante le ricerche, non è stato possibile approfondire maggiornente i suoi dati anagrafici. Si formò culturalmente in Romagna, a Ravenna e dal 1467 si trasferì a Venezia dove contribuì notevolmente all’arricchimento architettonico della Serenissima, dove venne nominato come civis Bergomi et ibi habitator.. Tra le sue opere principali meritano menzione le chiese di San Michele in Isola, di San Zaccaria, di San Giovanni Crisostomo e di Santa Maria Formosa e. Ca’ Loredan Vendramin Calergi, oggi sede del Casinò Comunale di Venezia. L’architetto Mauro Codussi ha realizzato la somma di tutte le sue prove, dimostrando di essere il più geniale tra i costruttori del Rinascimento lagunare. Dopo aver diretto i lavori di restauro della Scuola Grande di San Marco, eseguiti tra il 1491 e il 1495, collaborò, a partire dal 1496, con il conterraneo Bartolomeo Bon di Campione per la realizzazione della torre dell’orologio in piazza San Marco. Dei primi anni del Cinquecento, con il suo ritorno a Bergamo, progettò la facciata della chiesa di San Giacomo a Sedrina. Documentata la sua presenza a Bergamo, città natale, nei periodi invernali dove aprì un negozio di stoffe nella vicinia di San Pancrazio dato in gestione ai figli Domenico e Santino. L’attività di Codussi risultò fondamentale nel primo Rinascimento veneziano. Fu uno dei primi ad attribuire un’importanza primaria alla struttura architettonica anziché ai problemi decorativi. Maggiori informazioni su questo grande architetto sono reperibili in internet.

ADDIO alle “SIM” del CELLULARE – ARRIVANO le eSIM Arrivano nel mercato italiano della telefonia le eSim, vale a dire delle sim non fisiche ben note agli operatori telefonici, i quali però ne hanno sempre rallentato la diffusione. La prima in assoluto a entrare nel mercato italiano è stata Very Mobile mentre Spusu è stato il primo a lanciarle sotto i 5 euro al mese. A partire dalla fine dell’anno arriverà sulle eSim anche Iliad. Intendiamo per eSim un codice informatico, fornito dall’operatore, privo di supporto fisico che si attiva inquadrando un codice Qr-Code. Attraverso la scansione di quest’ultimo, il cellulare carica in memoria l’eSim e una volta completato il processo si può utilizzare come una sim normale per telefonare e navigare su internet. In questa maniera è possibile avere un secondo numero di telefono senza possedere uno smartphone dual sim o senza dover sostituire manualmente la sim fisica. Inoltre, come riporta Repubblica, la eSim permette di sfruttare delle offerte alternative a quelle della sim principale. Senza dimenticare la necessità di una eSim anche per gli smartwatch, i quali non sono in grado di supportare quelle fisiche. Per diversi anni gli operatori principali per arginare la diffusione delle eSim hanno sempre imposto delle tariffe alte e l’obbligo di attivazione nei negozi fisici. Questo perché il timore di una diffusione troppo grande di queste avrebbe aumentato la pressione competitiva e di conseguenza fatto calare i prezzi.

PIEDI e CAVIGLIE: i BENEFICI dello YOGA: Lo Yoga è una pratica i cui benefici psico-fisici sono generalmente noti, compresi quelli che riguardano le articolazioni. Anche i piedi e le caviglie – come tutte le altre articolazioni del corpo – vanno allenati correttamente per restare in salute, in particolare dopo un eventuale trauma, una lesione o un intervento, così da poter recuperare tutte le loro funzioni. Praticare alcune posizioni dello yoga può aiutare a sviluppare la propriocettività ovvero la capacità di percepire il corpo nello spazio e permetterne il movimento grazie a sensori che risiedono proprio nel piede. Vediamo insieme un esercizio molto semplice, che contribuisce all’allenamento non solo di piedi e caviglie, ma anche dei polpacci. Porsi in piedi su un tappetino e chinarsi in avanti e appoggiare a terra le mani, mantenendo i piedi perfettamente allineati con le mani e i talloni ancorati a terra. A questo punto, ci si dovrà poi chinare in avanti e cercare di portare la testa vicino alle ginocchia. Le mani dovranno quindi arrivare a prendere gli alluci, cercando di tirare. Insieme alle posizioni yoga, da praticare giornalmente, anche lo stretching è importante per allungare i muscoli e rendere il movimento piede-caviglia più elastico e fluido. Vediamo un altro esercizio molto semplice: 1) Appoggiare le mani con le braccia tese alla parete, e spingere come se si volesse spostare il muro – 2) Piegare un ginocchio, mantenendo il tallone a terra, e posizionare l’altra gamba indietro, mantenendo entrambi i talloni a terra e i piedi in posizione frontale rispetto al muro: in questa posizione sentire i muscoli del polpaccio che si allungano è perfettamente normale – 3) Sempre davanti alla parete, piegare le ginocchia come per accucciarsi, scendere sollevando i talloni e ripetere l’esercizio 4-5 volte, 3 volte al giorno – 4) Per finire, tenere la posizione dello squat, ovvero accucciati con i talloni a terra, e ripetere l’esercizio 3-4 volte al giorno.

GREEN PASS OBBLIGATORIO a SCUOLA. Dal 10 ottobre e fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, per tutelare la salute pubblica, chiunque accede a tutte le strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative deve possedere ed è tenuto ad esibire il green pass. Ciò significa che devono avere il passaporto Covid anche: dipendenti delle ditte di pulizia, addetti alle mense, addetti alla manutenzione, chiunque tenga corsi o incontri a scuola, genitori che dovessero entrare a scuola per qualunque motivo (es.: prendere i figli o inserimento all’asilo, ecc…). Le disposizioni verranno esposte all’ingresso di ogni Istituto di ogni Ordine e Grado. 

OBBLIGO del VACCINO per chi LAVORA nelle RSA Per lavorare in una Rsa, e per svolgere a qualsiasi titolo la propria attività lavorativa nelle strutture di ricovero per anziani, come anche il personale esterno, non basterà invece avere il green pass, ma sarà assolutamente necessario il vaccino. Quindi per queste categorie di lavoratori, come già per medici e infermieri, d’ora in poi vige l’obbligo vaccinale. Per tutti gli altri che vorranno sottrarsi alla vaccinazione si introduce dunque la sospensione della prestazione lavorativa, il che comporta che non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento fino all’assolvimento dell’obbligo vaccinale

TAMPONE OBBLIGATORIO o GREEN PASS al PRONTO SOCCORSO Tra gli emendamenti approvati dal Consiglio dei Ministri si prevede anche l’obbligo di tampone negativo, rapido o molecolare, oltre al green pass, per entrare nei pronto soccorso, salvo casi di oggettiva impossibilità dovuta all’urgenza, valutati dal personale sanitario.

Le CIMICI SI RITIRANO in CASA: Con la fine dell’estate e l’arrivo di temperature più miti arriva anche la migrazione delle cimici in casa.. Questi insetti, per certi aspetti innocui se comparati ad esemplari invasivi come zanzare o moscerini, risultano anche da un altro lato piuttosto fastidiosi, soprattutto a causa del cattivo odore che emettono una volta che si sentono minacciate. Come fare per rimuovere le cimici in modo definitivo? Ricorriamo ai consigli “della nonna”. Ecco dunque che eseguire una disinfestazione in modo ottimale è il miglior modo per rimuovere le cimici definitivamente che potrebbero nascondersi in casa. Le cimici per loro natura sono delle specie molto resistenti e per questo motivo piuttosto ostiche da rimuovere. Le cimici odiano l’acqua e sapone, per questo motivo tenere la casa costantemente in ordine e pulita è il primo passo per prevenirne la comparsa. Le cimici inoltre amano nascondersi s’infilano sotto la porta d’ingresso alla casa o da qualche finestra aperta, a distanza percepiscono dove potersi riparare. La mistura di acqua e tabacco così come l’impiego di acqua e sapone o ancora dell’olio di neem ha un effetto repellente ed è un’alternativa naturale ai pesticidi chimici.

PROVERBIO BERGAMASCO: “I michetine de san Nicola ai pùc e ai pùtè i ghè fa gola” (I panini di San Nicola fanno gola ai ragazzi e alle ragazze). 

SIGNIFICATO del NOME “NICOLA” è: “ vincitore del popolo” In Italia portano questo nome circa 273.702 persone di cui il 22,6% in Puglia, 19,1% in Campania, 8,1% in Lombardia e poi …

ACCADDE OGGI:
1846 Viene brevettata la prima macchina per cucire.

GIORNATA NAZIONALE del PESCE d’ACQUA DOLCE: è sicuramente meno conosciuto forse perché è di difficile reperibilità ma è altrettanto ricco. I fiumi e i laghi oltre ai più famosi trota e persico, ci regalano il luccio, la carpa, il lavarello, lo storione, la tinca e tante altre specie ricche di valori nutrizionali. Il pesce d’acqua dolce è una ricchezza della nostra tradizione gastronomica, in cucina è versatile e dal sapore delicato.

SEI NATO OGGI: Sei sincero, leale e hai un modo di fare così franco da risultare, a volte, un po’ brusco e ruvido. Le moine non fanno per te e questo potrà attirarti qualche antipatia, ma chi ti conosce davvero ti sarà vicino per sempre. In amore potrai dunque contare su un partner devoto. Nel lavoro riveli ottime doti organizzative e un gran fiuto per gli affari.

L’almanacco di oggi lo trovi anche su Google News


Print Friendly, PDF & Email