NOTIZIE e CURIOSITA’. Almanacco di oggi 29 dicembre 2020 (Martedì)

53^ settimana – Giorni inizio/fine anno 364/02 – BUONA GIORNATA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I defunti di oggi nelle necrologie (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Tempo liturgico del Natale (albero di Natale, Presepio e Carnevale)
  • Noi ai botti di Capodanno (evitiamo di intasare gli Ospedali)
  • I “Grandi bergamaschi”
  • Galateo e il brindisi di Capodanno
  • Proverbi bergamaschi del giorno
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno

I SANTI di OGGI: San DAVIDE Re e profeta (vedi nota) – San TOMMASO BECKET arcivescovo di Canterbury e Primate d’Inghilterra, patrono dei fabbricanti di spazzole – San MARTINIANO vescovo co-patrono di Milano – La Chiesa festeggia numerosi altri Santi e Beati

COSA SI PUO’ FARE OGGI: oggi l’Italia è “arancione”

TEMPO LITURGICO del NATALE (albero di Natale, presepio e carnevale) è il periodo dell’Anno Liturgico che inizia con il giorno di Natale e che dura fino alla domenica del Battesimo del Signore, la prima domenica dopo l’Epifania. Ha dunque una durata di due o tre settimane. Al suo interno si celebrano varie feste e solennità: la festa della Sacra Famiglia, la solennità di Maria Santissima Madre di Dio unitamente Giornata Mondiale della pace il 1 gennaio; la solennità dell’Epifania, il 6 gennaio; la Festa del Battesimo del Signore, che chiude il ciclo natalizio. Il 6 gennaio si smonta l’albero di Natale, il presepe secondo la tradizione cristiana dovrebbe restare nelle case fino al 2 febbraio (Festa della Madonna Candelora che si celebra 40 giorni dopo il Natale). Dal 3 febbraio inizia così il periodo del Carnevale

NO ai BOTTI di CAPODANNO: Nonostante la pandemia e il coprifuoco, si sa, qualcuno non rinuncerà alla tradizione dei fuochi d’artificio, che alla fine di ogni anno causa però “particolare stress agli animali”: un bagliore improvviso può disorientarli e terrorizzarli. Possono fuggire e smarrirsi. Per non parlare poi della percezione uditiva, molto più amplificata negli animali. Durante la notte di festeggiamenti, ricordiamolo, ai pronto soccorso finiscono sempre per riempirsi a causa di persone che si feriscono. Non è il caso, specie quest’anno con l’emergenza sanitaria in corso, intasare le strutture sanitarie.

I GRANDI BERGAMASCHI: Card. FELICE CAVAGNIS nato a Bordogna (frazione di Roncobello) il 15 gennaio 1841, morto a Roma il 29 dicembre 1906 (114 anni fa). La città di Bergamo, i Comune di Serina e Roncobello gli hanno dedicato una Via. Il padre Giovanni Cavagnis di Cornalba e da Melania Piacezzi di Bordogna. Il padre si trova in questa località dell’Alta Valle Brembana per esercitarvi la professione medica. Felice Cavagnis compì i primi studi presso le scuole pubbliche di Bergamo e, dal 4 novembre 1851, in seminario. Nel novembre del 1857 fu ammesso al seminario romano dell’Apollinare e dal 1857 e il 1866, conseguì tre lauree. Nel 1859 il padre ritorna in Val Serina e trasferisce la sua condotta medica a Serina che diventa patria di elezione del card. Felice. Il 19 settembre del 1863 venne ordinato sacerdote a Bergamo dal vescovo Speranza. Dopo aver insegnato, per quattro anni, filosofia al collegio di Celana. Il 1 aprile. 1871 il cardinale vicario Patrizi lo richiamò a Roma per affidargli la cattedra di logica e metafisica all’Apollinare. Nel 1888 è nominato rettore del Pontificio Seminario Romano. Nel 1896 è nominato prosegretario della Sacra Congregazione degli Affari ecclesiastici straordinari presso la Segreteria di Stato del Vaticano. Papa Leone XIII lo eleva al rango di cardinale nel Concistoro del 15 aprile 1901. Partecipa al conclave del 1903 che elegge Pio X. Muore a Roma il 29 dicembre 1906 all’età di 65 anni. Viene sepolto a Serina dove ora riposa nella chiesa parrocchiale. In internet potrete trovare informazioni più dettagliate del Card. Felice Cavagnis.

AFORISMA del GIORNO: “Si soffre molto per il poco che ci manca e gustiamo poco il molto che abbiamo”

SIGNIFICATO del NOME “DAVIDE” è: “amato, il diletto”. In Italia portano questo nome circa 83.278 di cui il 27,3% in Lombardia e il 15,9% in Emilia Romagna

GALATEO e il BRINDISI di CAPODANNO: la flute non si tocca mai con il calice degli altri, basta alzare e formulare il semplice augurio: “auguri”, “buon anno”, “auguri a tutti”, ecc…, evitando il detto “cin cin” considerato dalle buone regole del GALATEO di cattivo gusto. Il detto è stato lanciato dalla pubblicità della Cinzano e del suo spumante che però a nulla a che vedere con il brindisi del Capodanno e di altre ricorrenze.

PROVERBI: “San Tommè, cresce il dì quando il gallo alza un piè” “Sotto la neve c’è pane, sotto l’acqua la fame” “La gentilezza è come la neve, abbellisce tutto ciò che copre”

PROVERBI BERGAMASCHI: “A san Tomàs ol dé l’ se slónda da la bóca al nas” (A san Tommaso il giorno si allunga quanto dista il naso dalla bocca) – “Quando l’ fioca sö la fòia, l’è un invèren che fa òia” (Quando nevica sulla foglia, è un inverno che fa venir voglia (piacevole)) – “Quando la niv i la nissü, la é zó a muntù” (Quando la neve non la vede nessuno (di notte) scende abbondante)

GIORNATA NAZIONALE del BERGAMOTTO: è una pianta gioiosa, forte, rigogliosa, prodiga dei suoi frutti profumati e benefici. Aromatico e delicato, la marinatura eseguita con questo agrume non altera le caratteristiche organolettiche delle pietanze ed esalta la parte più gustosa della selvaggina e delle carni dai sapori forti. I benefici per la salute sono notevoli e da questo frutto vengono estratti prodotti cosmetici (vedi benefici e proprietà del bergamotto in internet)

SEGNO ZODIACALE “CAPRICORNO”: dal 22 dicembre al 20 gennaio 2021

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 08.01 e tramonta alle ore 16.45 – Durata del giorno 08.43 (+0 minuto rispetto a ieri) – Durata della notte: 15.17 (-0 minuto rispetto a ieri) – La LUNA crescente (94%) sorge oggi alle ore 16.07 e tramonta domani alle ore 07,28 .

Print Friendly, PDF & Email