Almanacco di oggi 29 settembre 2021 (Mercoledì); Notizie e curiosità

39^ settimana – Giorni fine/inizio anno 93/272 – BUONA DOMENICA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

Il progresso della civiltà si misura dalla vittoria del superfluo sul necessario

Il SOLE sorge alle ore 07.15 e tramonta alle ore 19.09 – Durata del giorno ore 11.54 (-4 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: ore 12.06 (+4 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante  (visibile al 45%) sorge oggi alle ore 23.58 e tramonta domani alle ore 16.27

SEI NATO OGGI
I nati il 29 settembre combattono una continua battaglia per conservare una stabilità nella loro vita: essi alternano, infatti, momenti in cui si sentono padroni dell’universo ad altri in cui si considerano delle nullità. Tali sbalzi di umore e di autostima sono molto spesso dovuti a una latente mancanza di fiducia in sé stessi. Molti nati in questo giorno sono circondati da un ambiente familiare in cui possono trovare stabilità per un certo periodo di tempo, ma in seguito tendono sempre a distaccarsene, orientandosi verso un’esistenza più solitaria.

29 SETTEMBRE” è un brano musicale scritto e composto nel 1966 da Lucio Battisti e Mogol. Fu portato al successo da Equipe84

OGGI IN QUESTO ALMANACCO

  • I Santi del giorno
  • La strage sui posti di lavoro
  • Il “pensiero” del giorno
  • Bergamo: termina la rotatoria di S. Bernardino e ripulito il Parco Ovest
  • Giornata Mondiale del cuore
  • Giornata Mondiale della consapevolezza dello spreco alimentare
  • Giornata Europea del Dialogo Interculturale
  • Chi sono i tre Arcangeli?
  • La Strage di Marzabotto
  • Tra 48 ore scattano gli aumenti di luce e gas
  • 450 anni fa nasceva “il Caravaggio
  • Il dolce di San Michele
  • I nati oggi
  • Proverbi e Proverbi bergamaschi del giorno
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • I MORTI DI OGGI E LA DATA DEI FUNERALI A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)
  • SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK (clicca qui)
 

I SANTI del GIORNO

Santi MICHELE – RAFFAELE – GABRIELE Arcangeli  – San RENATO martire – San MAURIZIO Abate – La Chiesa celebra la festa di altri 16 SANTI e 11 BEATI


La STRAGE sui POSTI di LAVORO

In due giorni 8 persone hanno perso la vita. Nel 2021 già 677 persone sono morte lavorando (+ 8,3% rispetto al 2020).


IL PENSIERO del GIORNO di Mons. Antonio Donghi

Ti ho visto sotto l’albero di fichi” – Nella letteratura antica attraverso una simile immagine si evidenziava una qualità della persona umana: essere ricercatori della verità. In questo troviamo una caratteristica di ogni uomo che desideri essere autentico. La vita nel suo scorrere non è altro che un cammino che proietta la creatura nel profondo significato della sua esistenza. È quella insoddisfazione presente nel cuore umano che brama essere in quella luce che elimina ogni ombra, dando compimento al proprio itinerario esistenziale – Padre, tu sai che non comprenderemo mai il valore della nostra esistenza credente. Siamo un capolavoro del tuo amore incontenibile. Donaci il gioioso tormento della ricerca quotidiana del tuo volto attraverso la costante imitazione esistenziale del tuo Figlio per noi morto e risorto. Lo Spirito che opera continuamente in noi ci doni una sete inesauribile di conoscenza della tua bellezza per giungere con tutti i fratelli a contemplare eternamente il tuo volto. Amen


BERGAMO: TERMINA LA ROTATORIA DI S. BERNARDINO E RIPULITO IL PARCO OVEST

Si sono conclusi in questi giorni i lavori, eseguiti dalla Cospe Costruzioni, per la realizzazione di una nuova rotatoria tra le vie Corti, Falcone e San Bernardino, nel quartiere di San Tomaso de’ Calvi. È quindi terminato un intervento previsto da tempo nell’ambito della riqualificazione che insisterà sull’area ex Gres, sulla quale una convenzione siglata quasi 15 anni fa ha previsto l’edificazione di alcune residenze. La nuova rotatoria dovrebbe rendere più sicuro e funzionale l’incrocio tra le vie Corti, Falcone e San Bernardino, facilitando anche l’uscita dalle vie laterali, togliendo il semaforo che prima regolava il transito tra le vie. La nuova rotatoria ha un raggio di circa 15 metri e al suo interno accoglierà arbusti (biancospino, sambuco, nocciolo) e quattro nuovi alberi, dei carpini. La realizzazione della rotatoria ha determinato un nuovo piccolo spazio verde lungo la via, spazio dentro il quale vengono piantati in questi giorni quattro nuovi platani. L’opera rientra nella lista di interventi – per un valore di circa 5 milioni – che l’operatore privato andrà a realizzare come standard per la realizzazione delle nuove residenze nell’area dismessa di cui è proprietario: oltre alla rotatoria, sarà realizzata la grande area verde (oltre 120 mila metri quadrati) del nuovo Parco Ovest, due parcheggi, opere di urbanizzazione primaria come viabilità, fogne, illuminazione a led e un’altra passerella ciclopedonale sopra la circonvallazione e che arriverà nella zona del Famila di Colognola. Sempre in zona sorgerà la nuova palestra del quartiere (già inclusa nel Piano delle opere pubbliche). Le aree residenziali che l’operatore realizzerà saranno edificate in gran parte sul vecchio deposito dei tubi: tutti edifici a due piani e il resto a cinque piani, 19.255 metri quadrati (di cui 1.400 a terziario), con una riduzione volumetrica ulteriore (2.200 metri quadrati in meno) rispetto alla revisione del progetto precedente. Un’area che nei mesi scorsi è stata oggetto di molti interventi di rimozione di molti rifiuti scaricati abusivamente. Proprio nelle scorse settimane, quel che è noto come Parco Ovest 1 nel Piano di Governo del Territorio di Bergamo è stato oggetto di un impegnativo intervento da parte di Aprica, che ha “bonificato” una vera discarica a cielo aperto.


GIORNATA MONDIALE del CUORE

Comincia a battere circa due settimane dopo il concepimento per non abbandonarci più per tutta la vita: il cuore è il muscolo più importante del nostro corpo, il suo “motore”. Contraendosi e rilasciandosi, infatti, distribuisce in tutto l’organismo il sangue che trasporta l’ossigeno indispensabile a nutrire tutti i tessuti e porta via con sé scorie e sostanze di scarto: attraverso l’atrio sinistro riceve il sangue ossigenato dall’apparato respiratorio e, attraverso il ventricolo sinistro, lo pompa a organi e tessuti; da questi ultimi riceve, nell’atrio destro, il sangue ricco di anidride carbonica che, attraverso il ventricolo destro, invia ai polmoni dove lascerà l’anidride per fare il pieno di ossigeno. A dividere gli atri dai ventricoli e questi ultimi dai vasi sanguigni troviamo quattro valvole, che impediscono che il sangue pompato dal cuore fluisca in senso contrario. Il cuore ha quindi un ruolo cruciale, che meriterebbe tutte le nostre attenzioni, eppure spesso seguiamo uno stile di vita poco sano, che permette a vari fattori di mettere a rischio la salute cardiaca e anche quando il corpo stesso ci manda i segnali di allarme, tendiamo a sottovalutarli: così le malattie cardiovascolari continuano a essere la causa del 44% delle morti in Italia. La più comune, responsabile di ben il 28% dei decessi, è la cardiopatia ischemica, ovvero l’infarto miocardico, che si verifica quando al cuore arriva un apporto insufficiente di sangue e ossigeno (come il resto dell’organismo, infatti, anche il muscolo cardiaco ne necessita per funzionare).

.


GIORNATA MONDIALE CONSAPEVOLEZZA dello SPRECO ALIMENTARE

L’iniziativa, proclamata dalle Nazioni Unite, rappresenta un chiaro invito all’azione per sensibilizzare il mondo intero, cittadini e Istituzioni, sulla centralità della questione delle perdite e dello spreco di cibo e sulle sfide più rilevanti da affrontare per favorire un’economia sostenibile e circolare per il futuro del Pianeta. L’impegno contro gli sprechi alimentari dev’essere una priorità globale e quest’anno, l’emergenza sanitaria da Covid-19, ha dimostrato a tutti l’importanza di ripensare il nostro modo di vivere, adattarci a nuove realtà e adottare sistemi alimentari sostenibili: il risparmio del cibo, infatti, non è solo un problema etico ma determina anche effetti sui piani economico e ambientale per l’impatto negativo sul dispendio energetico e sullo smaltimento dei rifiuti. Affrontare la perdita e lo spreco di cibo è, quindi, fondamentale per aumentare l’efficienza nel modo in cui il nostro cibo viene prodotto, distribuito e consumato.


GIORNATA EUROPEA del DIALOGO INTERCULTURALE

E’ fondamentale per lo sviluppo delle relazioni tra persone, paesi e culture. Esso favorisce la crescita personale perché richiede libertà e abilità nell’esprimere se stessi, così come volontà e capacità di ascoltare e conoscere gli altri. Inoltre questa particolare forma di dialogo sviluppa una maggiore comprensione di diverse pratiche e visioni del mondo e accresce la libertà di scelta, la cooperazione e la partecipazione. Nelle società culturalmente eterogenee il dialogo interculturale contribuisce quindi alla coesione e all’inclusione ed è anche uno strumento di mediazione e riconciliazione, poiché interviene sulla frammentazione e sull’insicurezza sociale, favorendo equità, dignità umana e perseguimento del bene comune, che costituiscono i tratti distintivi di una cultura democratica.


CHI SONO i TRE ARCANGELI?

Fin dal passato le schiere angeliche siano organizzate in una Corte Celeste. All’interno di questa corte, gli angeli rivestono diversi gradi. I tre arcangeli si trovano nelle sfere più alte della gerarchia angelica. Alcuni dei loro compiti sono simili a quelli degli angeli comuni ma i loro doveri sono più importanti e alti. Il loro compito principale è di contemplare Dio giorno e notte, di glorificarlo, di proteggerlo e preservarne il mistero. La loro natura e il loro scopo è racchiuso all’interno degli stessi nomi. Infatti, terminano tutti in “EL” che significa Dio. Nelle sacre scritture possiamo leggere che ogni arcangelo ha una missione da compiere. MICHELE è il guerriero che combatte Satana e i suoi emissari, difende tutti coloro che amano Dio e protegge il popolo di Dio – GABRIELE è uno degli spiriti più vicini a Dio e colui che ha portato alcuni dei messaggi più importanti: annunciò a Maria la nascita di Gesù, rivelò a Daniele i segreti del piano di Dio e annuncio a Zaccaria la nascita di Giovanni Battista – RAFFAELE invece sta davanti al trono di Dio, accompagna e offre la sua protezione a Tobia durante il suo viaggio, guarendo suo padre dalla cecità e proteggendo la sua sposa dall’influenza del maligno. Il loro compito più importante è quello di comunicare al mondo intero la volontà di Dio, essere di ispirazione per gli esseri umani e portatori di Grazia Divina. MICHELE viene invocato per la buona morte. Patrono dei paracadutisti, commercianti, maestri d’armi nei poligoni, della Polizia di Stato, merciai, speziai, fabbricanti di bilance e degli sportivi di scherma. RAFFAELE patrono di tutti i credenti, dei ciechi, dei viaggi e dei viaggiatori. GABRIELE patrono degli Ambasciatori, dei postini, giornalai, corrieri e filatelici.


1944 – La STRAGE di MARZABOTTO

(77 anni fa) È solo uno, forse il più truce, degli eventi ricordati come strage di Marzabotto, che dal 29 settembre al 5 ottobre colpirono le popolazioni delle colline di Monte Sole. Circa 800 le vittime, tutte civili, di quello che è considerato uno dei più efferati crimini di guerra commessi dai nazisti in Europa.La notizia dell’eccidio, negata inizialmente dalle autorità fasciste e dalla stampa locale, si diffuse tra l’opinione pubblica dopo la Liberazione. la furia assassina dei nazisti non si fermò nemmeno di fronte a un luogo di preghiera: qui furono trucidati il parroco e un’anziana disabile.


TRA 48 ORE SCATTANO GLI AUMENTI di LUCE e GAS

Gli aumenti delle bollette sono realtà tra 48 ore. Nel quarto trimestre (ottobre-dicembre) del 2021 la bolletta dell’elettricità aumenterà del 29,8% per famiglia, mentre quella del gas crescerà del 14,4%: 184 euro in più per la luce e 171 euro per il gas, in media, secondo alcune stime. In termini di effetti finali, per l’elettricità nel 2021 la spesa annuale per la famiglia-tipo sarà di circa 631 euro. La spesa annuale della famiglia-tipo per la bolletta gas nel 2021 sarà di circa 1130 euro, con una variazione del +15% circa rispetto al 2020 (corrispondente ad un aumento di circa 155 euro su base annua)


BERGAMO e i “GRANDI ARTISTI:: MICHELANGELO MERISI

Comunemente chiamato “CARAVAGGIO” è nato a Milano il 29 settembre 1571 (450 anni fa) morto a Porto Ercole 18 luglio 1610. E’ doveroso ricordarlo nell’anniversario della sua nascita. Formatosi in patria con il bergamasco Simone Peterzano, si trasferì a Roma nel 1592 dove iniziò lavorando con pittori come Antiveduto Grammatica e il Cavalier d’Arpino. Ammalatosi, fu ricoverato all’Ospedale della Consolazione: a questo periodo risalgono i celebri ritratti allo specchio tra cui il cosiddetto Bacchino malato (Galleria Borghese). tiene un grande successo dipingendo I bari per il cardinale fiorentino Francesco Maria del Monte, di cui diverrà un protetto. Negli anni sarà a libro paga anche del marchese Vincenzo Giustiniani, dei Barberini, dei Borghese, dei Costa, dei Massimo e dei Mattei. el 1597 realizzò i tre capolavori per la cappella Contarelli in San Luigi dei Francesi: la Vocazione, il Martirio di San Matteo e San Matteo e l’Angelo. Tra il 1600 e il 1601 la Crocifissione di San Pietro e la Conversione di San Paolo. In entrambe le committenze dovette ridipingere una tela, perché rifiutate a causa della loro “irriverenza”, cosa che si ripeterà con la Morte della Vergine per Santa Maria della Scala e oggi al Louvre. Nel 1606 in un duello uccide Ranuccio Tomassoni ed è costretto alla fuga che lo porterà a Napoli (dove dipinge le Sette opere di Misericordia e la Flagellazione), a Malta (dove realizza laDecollazione di San Giovanni Battista e il Ritratto di Alof de Wignacourt), a Messina (di questa fase sono il Seppellimento di Santa Lucia e la Resurrezione di Lazzaro), di nuovo a Napoli e poi, in attesa della grazia da parte di Paolo V Borghese, ottenuta grazie all’invio del celeberrimo David e Golia (Galleria Borghese), morì a Porto Ercole nel sanatorio Santa Maria Ausiliatrice, probabilmente per un infezione trascurata. Recentemente, nell’ossario della cittadina toscana, dopo un grande lavoro di ricerca, un gruppo di scienziati è riuscito a rinvenire i suoi resti.


IL DOLCE di San MICHELE

Le origini di tale dolce risalgono all’anno 1000, in occasione della festa per il santo si preparavano focacce a base di miele e frutta secca. Il dolce che viene preparato anche oggi e segue la medesima tradizione; è infatti possibile trovarlo presso i fornai solamente durante i festeggiamenti del patrono, che avvengono nell’ultima settimana di settembre.


ATS BERGAMO: CONTROLLO dei FUNGHI

Prima di consumare i funghi raccolti, ricevuti in regalo da terzi o acquistati fuori dei normali circuiti commerciali, si raccomanda vivamente di farli controllare presso l’Ispettorato Micologico dell’ATS. Il servizio è gratuito. Durante il periodo di maggior crescita e raccolta dei funghi, di norma da AGOSTO a NOVEMBRE l’Ispettorato Micologico, mediante personale abilitato, assicura il servizio di controllo: Per accedere al Servizio è necessario prendere appuntamento al fine di evitare assembramenti. Il Servizio ATS è a BERGAMO è operativo fino al 15 novembre in Via Borgo Palazzo n. 130 Padiglione 9  035 2270499/561 Lunedì e Venerdì ore 9,30 – 12,30 Lunedì – Martedì – Mercoledì – Giovedì ore 14.30 – 16.30


NATI OGGI

  • 1571 CARAVAGGIO (450 anni fa) tra i massimi artisti che l’Umanità abbia conosciuto

  • 1901 Enrico FERMI (120 anni fa) scienziato, tra i più eccelsi della storia, padre della fisica nucleare

  • 1936 Silvio BERLUSCONI (85 anni), imprenditore, politico

  • 1942 Felice GIMONDI (79 anni fa) ex ciclista professionista, dirigente sportivo italiano

  • 1959 RAF (62 anni) cantautore di successo

  • 1985 Daniel PEDROSA (36 anni) pilota motociclistico, due volte Campione del Mondo.


ACCADDE OGGI

  • 1911 L’Italia (110 anni fa) dichiara guerra alla Turchia che si rifiutava di cedere la Libia
  • 2001 Il Corriere della Ser pubblica il toccante art. di Oriana Fallaci dal titolo “La rabbia e l’orgoglio” sulla decadenza civile dell’Occidente.

SIGNIFICATO del NOME…

  • MICHELE è: “chi è come Dio?”. In Italia portano questo nome circa 401.959 persone di cui il 9% in Lombardia
  • RAFFAELE è: “Dio ha guarito”. In Italia portano questo nome circa 203.169 persone di cui il 7,2% in Lombardia
  • GABRIELE è: “uomo di Dio”. In Italia portano questo nome circa 100.249 persone di cui il 17,2% in Lombardia

PROVERBI

  • “Per San Michele il calore va in cielo”
  • “Per San Michele, l’uva è come il miele”
  • “Per San Michele ogni straccio si fa miele”
  • “Per San Michele la giuggiola nel paniere”

PROVERBI BERGAMASCHI

  • “A san Michél, castégne a trè a trè” (A san Michele, castagne a tre a tre)
  • A san Michél, castégne sóta i pé” (A san Michele, castagne persino sotto i piedi)
  • A san Michèl, la merènda la cróda zó del cél” (A san Michele, la merenda cade dal cielo)
  • San Michél a l’ pórta ol candelér, San Giósep a l’ la ripórta ‘ndre” (San Michele porta il candeliere (per far luce, giornate corte) san Giuseppe lo riporta indietro (le giornate si sono allungate)
  • Se san Michél arcàngel a l’ se bagna i ale, a l’ piöv  ‘nfina a Nedàl” (Se san Michele arcangelo si bagna le ali, piove fino a Natale).

GIORNATA NAZIONALE delle CASTAGNE BOLLITE

Sono un piatto tipicamente autunnale, leggero e gustoso, ottimo per concludere il pasto in modo equilibrato. Sono decisamente più digeribili delle caldarroste e potete anche farci una bella purea. Volete lessare le castagne in una pentola? Di solito in una pentola normale, le castagne si cuociono in 45 minuti, mentre se usate una pentola a pressione il tempo necessario è di soli 20 minuti (dopo il fischio). Vi basterà incidere le castagne prima di inserirle in pentola a cuocere: fate attenzione a questo passaggio per evitare che scoppino durante l’ebollizione in acqua. E soprattutto questo piccolo accorgimento vi aiuterà a sbucciarle una volta cotte. Come fare le castagne bollite? Si preparano rimuovendo la parte esterna della buccia e mettendole poi in ammollo per tutta la notte. Quindi poi non vi resta che lessarle in acqua bollente il giorno seguente, con l’aggiunta di una o più foglie di alloro, per circa una trentina di minuti. Dopo averle cotte, potete conservare le vostre castagne per tre giorni a temperatura ambiente o anche per una settimana intera, ma in questo caso è meglio metterle in un contenitore e conservarle in frigorifero.

L’almanacco di oggi lo trovi anche su Google News


Print Friendly, PDF & Email