NOTIZIE e CURIOSITA’, almanacco di oggi 27 marzo 2021 (Sabato)

12^ settimana – Giorni inizio/fine anno 86/279 – BUON WEEKEND

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Con Papa Francesco un anno fa
  • La “prima” trasmissione radiotelegrafica di Marconi
  • Giornata Mondiale del Teatro
  • Giornata Mondiale di Prevenzione all’endometriosi
  • Scatta l’Ora Legale: sarà l’ultima volta? (NO)
  • Il “pensiero” del giorno
  • Valle Brembana: calano gli abitanti, zero nascite
  • Bergamo e i “Grandi Italiani”
  • Detti e Proverbi bergamaschi Sei nato oggi?
  • I benefici degli spinaci
  • Molte altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO
San RUPERTO Vescovo
Santa AUGUSTA martire

UN ANNO FA’: era venerdì 27 marzo del 2020 alle ore 18 – Papa Francesco – dopo aver indetto il “Venerdì della Misericordia” ha presieduto un incontro di preghiera trasmesso in Mondovisione a cui ha fatto seguito la benedizione “Urbi et Orbi”. Il mondo intero, seduto davanti al televisore, si è commosso a vedere il Papa da solo, a piedi, attraversare pellegrino barcollante Piazza San Pietro sotto la pioggia per pregare davanti al Crocefisso Miracoloso e poi impartire con il SS. Sacramento la benedizione Eucaristica a tutto il mondo. Si è calcolato che oltre tre miliardi di persone abbiano assistito ad un incontro di preghiera che resterà nella storia di tutta l’Umanità.

La PRIMA TRASMISSIONE RADIOTELEGRAFICA INTERNAZIONALE era il 27 marzo 1899 (122 anni fa) e grazie al grande italiano GUGLIELMO MARCONI che diede al mondo il più potente e veloce mezzo di comunicazione a distanza. Da quel momento la comunicazione radio divenne un prezioso strumento per la navigazione, entrando in uso più tardi nel traffico aereo prima militare e poi civile, fino alla commercializzazione come mass medium iniziata negli anni Venti del XX secolo. Nel 1909 Marconi, insieme con il collega tedesco Braun, ricevette il Nobel per la fisica «in riconoscimento del loro contributo allo sviluppo della telegrafia senza fili». Nel 1928, in Italia, fu nominato presidente del Consiglio nazionale delle ricerche e insignito del titolo di “marchese” dal re Vittorio Emanuele III. (in internet la storia più dettagliata di questa grande invenzione)

ACCADDE OGGI: 1861 Roma (160 anni fa) viene proclamata “Capitale del Regno d’Italia”. Il Parlamento del Regno d’Italia riunito a Torino, assicurato da Cavour, sull’indipendenza del Papa e la libertà della Chiesa, proclama la nuova Capitale del Regno che effettivamente lo diventerà solo nel 1871 (dieci anni dopo)

GIORNATA MONDIALE del TEATRO anche quest’anno in Italia si celebra a “porte chiuse”. Più di un anno fa il Covid chiudeva tutti i teatri in Italia, riscrivendo il futuro dello spettacolo dal vivo. Anche a distanza di 12 mesi cade in un periodo amaro la Giornata Mondiale del Teatro, che come ogni anno si celebra il 27 marzo. Proprio questa data era stata scelta dal Governo Italiano e in particolar modo dal Ministro della Cultura Dario Franceschini come giorno simbolo per la riapertura al pubblico di cinema e teatri. Ma il perdurare della pandemia ha convinto l’esecutivo a rimandare. Quest’anno, come lo scorso, la celebrazione verrà dunque festeggiata su palcoscenici soltanto “digitali”, tra web, tv, radio e social.

GIORNATA MONDIALE di PREVENZIONE all’ENDOMETRIOSI Nel mese di marzo si rinnova l’appuntamento annuale dedicato al tema della prevenzione sull’endometriosi, patologia cronica che, a causa della scarsa divulgazione, viene spesso diagnosticata tardivamente, con il rischio di complicanze pregiudizievoli per la salute della donna. L’endometriosi è un’anomalia delle cellule endometriali (le cellule normalmente presenti nella cavità uterina) che presenta aspetti ancora misconosciuti, per via della complessità della patologia e delle difficoltà diagnostiche. L’endometriosi presenta inoltre difficoltà e percorsi differenziati dal punto di vista terapeutico, dato che i diversi stadi della malattia e la diversa tipologia delle pazienti che ne sono affette, richiedono approcci e trattamenti diversificati.

LOMBARDIA “confermata” in ZONA ROSSA: ultima speranza si è spenta: la Lombardia resta in zona rossa ancora per un’altra settimana (oltre al weekend di Pasqua). Il fatto è stato confermato dal ministro della Salute Roberto Speranza nella conferenza stampa con il premier Mario Draghi nel pomeriggio di venerdì 26 marzo.

SCATTA L’ORA LEGALE: SARA’ L’ULTIMA VOLTA?: in Italia “NO”. La primavera porta con sé l’ora legale, ossia la convenzione (non solo italiana bensì europea) di mettere avanti di un’ora le lancette degli orologi durante il periodo primaverile ed estivo, per avere più la luce solare nel tardo pomeriggio (in cambio di un po’ meno luce al mattino prestissimo). Il gestore della rete elettrica nazionale, comunicava che, ad esempio, nel 2020 grazie all’ora legale, in Italia si risparmiarono 573 milioni di kilowattora con un risparmio economico di circa due miliari e mezzo di euro. E, cosa anche più importante oltre che risparmiare energia si risparmia l’ambiente, visto l’ora legale evita di immettere nell’atmosfera italiana, nel tempo della sua durata almeno 400mila tonnellate di anidride carbonica. Lo svantaggio è che la notte del cambio di ora perdiamo un’ora di sonno. In Italia l’ora legale venne introdotta per la prima volta nel 1916. In Italia significa regolare l’orologio alle 2 del mattino e portarlo a segnare le 3. Sarà l’ultima volta? Il motivo della richiesta risiede nel fatto che mentre nei Paesi del sud, come l’Italia, l’ora legale allunga effettivamente le giornate, al Nord, dove le giornate sono più estese, tale effetto non produce alcun beneficio. Il 26 marzo 2019 però il Parlamento Europeo decise che il cambio dell’ora sarebbe stato abolito dopo il 2021. Dal 2022 dunque, ogni singolo Paese avrebbe scelto se mantenere tutto l’anno l’ora legale o quella solare: chi deciderà di mantenere l’ora legale dovrà regolare gli orologi. Per l’Italia la scelta è stata quella di mantere l’ora legale come attualmente vien applicata.

IL “PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Donghi): La grande passione che alberga nel cuore di ogni uomo è costruire la propria esistenza in un cammino di fraternità. Storicamente è sicuramente un sogno, ma la creatura brama maturare ogni giorno nella gioia del tu e del noi, al di là delle differenze che contraddistinguono tanti rapporti interpersonali. Continuiamo a sognare e gusteremo la vita.  Padre, il tuo Figlio Gesù ha donato la sua vita per regalare ad ogni uomo la gioia della vera fraternità. Un simile atteggiamento rappresenta un tuo dono, Padre, perché la nostra esistenza sia a somiglianza dell’unità che caratterizza il tuo rapporto con Gesù nello Spirito Santo, che rappresenta la forza unitiva presente in ogni percorso di ricerca di una vera comunione fraterna. Amen

AFORISMA del GIORNO: “Cosa faresti di diverso se sapessi di non essere giudicato o criticato?

La VALLE BREMBANA PERDE ABITANTI. Diversi Comuni con “zero” nascite. Popolazione al minimo storico. Con un tasso di natalità tra i più bassi – se non il peggiore – d’Italia, e la pandemia che, purtroppo ha contribuito a un ulteriore colpo di grazia. La Valle Brembana si lascia alle spalle un 2020 tragico anche da un punto di vista demografico. In soli 12 mesi ha perso 599 abitanti, il doppio del trend degli ultimi anni. I dati forniti in questi giorni dalla Comunità montana sull’andamento della popolazione non lasciano spazio all’ottimismo: la popolazione complessiva dei 37 Comuni è scesa da 41.126 di inizio 2020 a 40.527 del 31 dicembre. Anche a livello nazionale si registra un forte calo di abitanti che supera in un anno i 600mila persone in meno

BERGAMO e i “GRANDI ITALIANI: GIAMBATTISTA TIEPOLO nato a Venezia il 5 marzo 1696, morto a Madrid il 27 marzo 1770 (251 anni fa). E’ stato un pittore, incisore italiano, cittadino della Repubblica di Venezia. È uno dei maggiori pittori del Settecento veneziano. La città di Bergamo e numerosi Comuni gli hanno dedicato una Via. Avviato alla pittura da Gregorio Lazzarini, il suo nome figura iscritto nella Fraglia dei pittori veneziani del 1717 e poi, a più riprese, dal 1726 al 1753. Nel 1719 sposa Cecilia Guardi, dalla quale avrà nove figli: Già celebre, nel 1726 gli viene commissionata dal patriarca veneziano Dionisio Dolfin la decorazione della cappella del Sacramento nel Duomo di Udine e quella di alcuni ambienti del Palazzo Arcivescovile della stessa città. Nel 1737 inizia gli affreschi della chiesa veneziana di Santa Maria del Rosario (i Gesuati) mentre, qualche anno dopo (1740) a Milano porta a termine la decorazione di Palazzo Clerici; nel 1743 per la Parrocchiale di Verolanuova (Brescia) dipinge due immense tele, dal 1746 alla partenza per Würzburg dipinge a Venezia il soffitto della Scuola dei Carmini, quello della chiesa degli Scalzi (andato distrutto), affresca villa Cordellina a Montecchio Maggiore nei pressi di Vicenza, Palazzo Pisani Moretta a Venezia e Palazzo Labia. Nel 1751 si trasferisce a Würzburg per effettuare la decorazione ad affresco della Residenza del principe Vescovo: l’opera fu considerata la più importante realizzata nel Settecento in tutta Europa. Rientrato a Venezia nel 1753, carico di gloria e di commissioni, continua senza sosta ad affrescare palazzi, chiese e ville della provincia, tra cui il Palazzo e la Villa Valmarana a Vicenza. Nel 1762 re Carlo III lo invita in Spagna, succedendo a Jacopo Amigoni nell’incarico di pittore di corte. A Madrid, dove decora il Palazzo Reale, si trattiene a lungo, sostenuto dal favore del sovrano che gli procura continue ordinazioni; qui muore il 27 marzo 1770.

ACCADDE OGGI:
1886 Milano, salone del Consolato operaio in Via Campo Lodigiano: prima esecuzione pubblica, ad opera della Corale Gaetano Donizetti, dell’Inno dei lavoratori, con testo scritto da Filippo Turati su musica di Amintore Claudio Flaminio Galli
 1941 Termina, (80 anni fa) con la vittoria degli inglesi sulle truppe italiane, la battaglia di Cheren, che apre agli Alleati la conquista dell’Eritrea
 1971 In Albania viene fucilato un sacerdote cattolico che viene sorpreso a battezzare clandestinamente un bambino. Il regime comunista aveva vietato ogni rito religioso

SCOMPARSO OGGI: 1968 – Jurij GAGARIN (53 anni fa) entrato nella storia come primo uomo a volare nello spazio, con lui è nato il mito dell’astronauta.

SIGNIFICATO del NOME “AUGUSTO” è: “consacrato”. In Italia portano questo nome 59.159 persone di cui il 21,7% nel Lazio, il 17,4% nella Lombardia “AUGUSTA” IN Italia portano questo nome circa 33.193 donne di cui il 23,9% in Lombardia.

PROVERBI:
“Le teste di legno fan sempre rumore”
“Solo gli animi forti riconoscono i propri torti”
“Nelle sventure si vede l’amico”
“Pentimento forzato presto dimenticato”

PROVERBI e DETTI BERGAMASCHI:
“La carità la và fò de l’òss ma la èdet dè la porta” (la carità esce da una porta ma rientra dall’altra)
“La carità l’è più bel fala che predicala” (La carità è più bello garla che predicarla)

COME li CHIAMAVANO gli ABITANTI di: Rosciano (Ponteranica):”i tessàder” – Rosciate (Scanzorosciate): “i brùsàcc” – Rota Imagna: “i siòì” “i pighezzì” – Rova (Gazzaniga): “i bòre” – Rova di Piangaiano: (Endine Gaiano): “i scuì” – Rovetta: “i gai” – Sabbio Bergamasco (Dalmine):  “i teedèi” – Sala (Calolziocorte): “i codeghì e èrs” – San Antonio Abbandonato (Brembilla): “i bandunàcc” – San Felice al lago ( Endine Gaiano): “i borfadèi” “i brofadèi” “i àrab di figadèi”

GIORNATA NAZIONALE degli SPINACCI: Diventati famosi a causa di un errore di stampa, gli spinaci non sono così ricchi di ferro (Ndr: “Braccio di ferro e Olivia che fine faranno?) come si è sempre pensato, ma godono comunque di ottime proprietà e sono una fonte eccellente di vitamine, minerali e molecole ad azione antiossidante, utili nel prevenire diverse patologie come quelle oculari, ma anche ipertensione e tumori. Gli spinaci sono ricchi di sostanze nutritive e antiossidanti e il loro consumo è considerato molto sano in quanto sarebbero utili a garantire la salute degli occhi, a ridurre lo stress ossidativo, a prevenire il cancro e a ridurre i livelli di pressione sanguigna.

SEI NATO OGGI? Sei dominato da una intensa carica vitale che non sempre riesce a trovare la strada giusta per esprimersi. In questo caso puoi diventare inutilmente aggressivo e sprecare le buone occasioni che la vita ti offre. Se imparerai a dominarti, potrai aver successo in tutte le attività in cui sarà fondamentale la capacità di persuasione. La tua vita affettiva è piuttosto turbolenta e solo con gli anni acquisirai la tolleranza necessaria per portare avanti un rapporto stabile.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 06.12 e tramonta alle ore 18.42 – Durata del giorno 12.30 (+3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 11.30 (-3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (93%) sorge oggi alle ore 17.00 e tramonta domani alle ore 05.41

Print Friendly, PDF & Email