Almanacco Bergamo 16 febbraio 2022 (Mercoledì)

7^ settimana – Giorni inizio/fine anno 47/318BUONA GIORNATA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

SEI NATO OGGI? A causa del vostro spirito sognatore voi preferite trascorrere il tempo da soli. La filosofia è una delle vostre materie preferite. Vi ponete spesso dei quesiti esistenziali e amate vedere le cose da diversi punti di vista. Siete fatti di contraddizioni e amate questo vostro aspetto. Ottimisti nei confronti della vita, spesso siete molto fortunati e potete conseguire con facilità onori. Siete sentimentali ma senza eccessi, introspettivi, analitici. Avete pochi amici, ma siete buoni compagni di voi stessi. L’amore è importante ma non indispensabile. Il possibile partner può incorrere in difficoltà, perché non siete delle persone adattabili.

I SANTI DI OGGI
Santa GIULIANA Vergine e Martire. Proclamata Patrona dell’Ecumenismo tra religioni, patrona degli ammalati, invocata dalle partorienti – Santi ELIA, GEREMIA, ISAIA, SAMUELE e Compagni Martiri – San PANFILO e 11 Compagni martiri – La Chiesa celebra la Festa di altri 3 SANTI e 3 BEATI

SIGNIFICATO DEL NOME GIULIANA
Variante della forma femminile del nome Giulio: deriva dal latino Iulius, nome gentilizio di una antica famiglia romana, la Gens Iulia di cui fecero parte Giulio Cesare e Augusto. In Italia portano questo nome circa 154.813 persone di cui il 16,7% in Lombardia

AFORISMA del GIORNO
Quando quello che hai è meno di quello che meriti non fartelo bastare

PROVERBI
L’esperienza madre di scienza
Genitori e naviganti abbian sempre un occhio avanti
Si impara dal fallimento, non dal successo
Quando perdi, non perdere la lezione


I MORTI DEL GIORNO A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)

CROLLA IL NUMERO DEI SACERDOTI

E’ stato pubblicato l’Annuario Statistico della Chiesa Cattolica nel mondo. Il numero dei battezzati nel mondo cresce proporzionalmente alla crescita della popolazione mondiale, e resta costante il trend che vede il peso specifico dell’Africa superiore a quello degli altri continenti. Ma crolla di quasi 4 mila unità il numero di sacerdoti, a testimonianza di una crisi di vocazioni molto ampia. Nessuna sorpresa nei numeri dell’Annuario Statistico della Chiesa Cattolica, pubblicato la scorsa settimana, che si riferisce al biennio 2019-2020. Scorporando i dati a livello continentale, si nota un incremento dell’incidenza dell’1,8 per cento dei cattolici in Asia, e in particolare nel Sud Est asiatico, e questo nonostante l’esodo nascosto dei cristiani in Medio Oriente. Ma è in Africa che la crescita è maggiore, dove si conta una crescita del 2,1 per cento, mentre in Europa l’aumento di appena lo 0,3 per cento. In numeri assoluti, i cattolici africani sono il 18,9 per cento dei cattolici del mondo (nel 2019, erano il 18,7 per cento), mentre i cattolici europei scendono al 21,2 per cento. L’America è comunque il continente dove si conta il maggior numero di cattolici: rappresentano il 48 per cento dei cattolici nel mondo, dei quali il 28 per cento è nell’America del Sud. L’11 per cento dei cattolici è invece in Asia, e lo 0,8 per cento in Oceania

SCONTRO POLITICO SULLA RIFORMA SANITARIA IN LOMBARDIA

Per qualcuno, per chi quella “legge” l’ha scritta e voluta, si tratta soltanto di segnalazioni e suggerimenti, che non richiedono un nuovo passaggio in aula. Per qualcun altro, per chi quella stessa legge l’ha criticata e “combattuta”, si tratta invece di “rilievi sostanziali”, che vedono in una nuova discussione in consiglio l’unico approdo possibile, il più naturale. Giornata da fuoco incrociato quella di martedì al Pirellone, dove l’aula si è spaccata – e non poco – sulla riforma della sanità lombarda, approvata a dicembre dello scorso anno dopo una vera e propria maratona ma ancora decisamente contestata. Il “casus belli” è il via libera che il governo ha concesso alla riforma Moratti, pur con qualche revisione da attuare. Per una parte del consiglio regionale l’ok definitivo è comunque incassato ed è un successo, per gli avversari, inevitabilmente, i “suggerimenti” dell’esecutivo pesano tanto ed è necessaria una maggiore trasparenza. 

LOMBARDIA. DOTE SPORT 2021-2022

Si aprono tra oggi e domani i termini di adesione a due importanti bandi regionali per lo sport. Nel complesso si tratta di 4 milioni di euro a fondo perduto, indirizzati al sostegno delle famiglie lombarde e delle realtà del territorio”. Da lunedì 14 febbraio, sino al 16 marzo “i comitati e le delegazioni regionali e le associazioni e le società sportive dilettantistiche possono inoltrare richiesta per la concessione di contributi a sostegno dell’attività ordinaria per l’anno 2021-2022”. Invece, dal 15 febbraio, sino al 15 marzo, “le famiglie lombarde potranno presentare domanda per la ‘Dote sport 2021-2022’: un sussidio per i nuclei familiari in condizioni economiche meno favorevoli, per far fare sport ai loro ragazzi. Due misure che confermano la forte attenzione di questa Giunta per lo sport, due misure per vincere insieme. Da oggi sono a disposizione delle famiglie lombarde altri 2 milioni di euro a fondo perduto. Un aiuto concreto a chi ha difficoltà a far quadrare il bilancio, per evitare che in questo momento difficile, in cui l’inflazione e il caro energia costringe tanti a tagliare le spese, non siano i ragazzi a pagare il prezzo più alto dovendo rinunciare a momenti di svago con lo sport. La misura da quest’anno presenta procedure più intuitive, un taglio netto alla burocrazia e la verifica dei requisiti in tempo reale”. La misura è rivolta alle famiglie in cui uno dei genitori o il tutore legale sia residente in Lombardia da almeno 5 anni. Per presentare la domanda le modalità sono riportate nel sito della Regione Lombardia.

GIUSTIZIA. AMMESSI CINQUE REFEREUM SU SETTE (per ora)

In attesa del deposito delle sentenze, previsto nei prossimi giorni, l’Ufficio comunicazione e stampa fa sapere che la Corte ha finora ritenuto ammissibili i seguenti quesiti referendari: Abrogazione delle disposizioni in materia di incandidabilità; Limitazione delle misure cautelari; Separazione delle funzioni dei magistrati; Eliminazione delle liste di presentatori per l’elezione dei togati del Csm”. E’ quanto si legge in una nota rilasciata poco fa dagli Uffici della Corte costituzionale che, in queste ore, sta proseguendo in camera di consiglio l’esame sull’ammissibilità dei referendum cominciato ieri. I quesiti “sono stati ritenuti ammissibili perché le rispettive richieste non rientrano in alcuna delle ipotesi per le quali l’ordinamento costituzionale esclude il ricorso all’istituto referendario”. Intanto i lavori della Consulta proseguono ora con l’esame dei rimanenti quesiti referendari. Cioè quelli sulla responsabilità civile dei magistrati ed equa valutazione dei magistrati, sul fronte giustizia; per quanto riguarda l’altro referendum, ci sarà da valutare il quesito sulla cannabis (non ammesso), che legalizza la coltivazione domestica delle piante ed elimina la sospensione della patente in caso di detenzione di cannabis da parte del conducente di un mezzo a motore. Ieri era stato bocciato il referendum sull’eutanasia. Il motivo? A seguito dell’abrogazione, ancorché parziale, della norma sull’omicidio del consenziente, cui il quesito mira, non sarebbe preservata la tutela minima costituzionalmente necessaria della vita umana, in generale, e con particolare riferimento alle persone deboli e vulnerabili. Per il deposito della sentenza bisognerà attendere qualche giorno.

LA LUNA PIENA DELLA NEVE

Dopo questi giorni di Luna crescente, il plenilunio è oggi mercoledì 16 febbraio. Questa Luna piena è conosciuta come “Luna della neve”, nome dato dai nativi del nord America per la sua concomitanza con uno dei mesi più freddi dell’anno. Il momento di massima illuminazione sarà nel pomeriggio, alle 17.56. Dalla Terra è un vero spettacolo perché il satellite terrestre risulta molto luminoso; se ci si trova lontani dalle città e da zone illuminate, il chiarore generato dalla Luna piena consente di guardare intorno senza usare torce o luci artificiali. Se ci si trova in zone urbane, specie quando la Luna piena si trova all’orizzonte lo spettacolo è assicurato, perché il disco lunare dà l’impressione di essere enorme.

IL PENSIERO del GIORNO

“Gli condussero un cieco, pregandolo di toccarlo”. Il dono della vista costituisce il senso che fa incontrare la realtà sensibile con il cuore e il cuore intuisce ciò che l’occhio gli offre. La vitalità dell’occhio sta nella creatività del cuore, poiché l’occhio vede ciò che il cuore ama. La capacità di poter vedere costituisce la bellezza della propria autonomia che dialoga con le persone e il cosmo. L’uomo allora rende il gesto del vedere come un mezzo per vivere in modo fecondo ogni processo di comunione. Padre, il tuo Figlio è la luce del mondo, e l’incontro con lui passa attraverso la fecondità del vedere, sacramento di intensa relazione fraterna. Quando il cuore è innamorato del Maestro divino veniamo stimolati ad intuire la grandezza della sua persona. Guarisce con lo Spirito lo sguardo del nostro cuore perché non ci distraiamo mai dal suo amore per crescere nella luminosità dell’occhio per crescere con i fratelli nel gaudio del cuore. Amen.

RACCOLTA DIFFERENZIATA RECORD A BERGAMO

L’attenzione che il Comune di Bergamo dedica allo smaltimento sostenibile dei rifiuti continua a dare i suoi frutti. Con un +3,65% rispetto all’anno precedente, nel 2021, la percentuale di raccolta differenziata in città ha raggiunto il 76,7%. Il percorso che ha portato Bergamo a questo risultato è iniziato circa quindici anni fa: confrontando i dati a partire dal 2006, la progressiva e costante crescita di raccolta differenziata in città emerge infatti in maniera netta. In particolare grazie all’estensione della raccolta di umido e plastica in Città Alta a partire dal novembre 2015 e alle nuove modalità riguardo la distribuzione dei sacchi introdotte un anno fa, la quota di differenziata è aumentata di 33 punti percentuali in quindici anni, portando Bergamo ad essere una delle città più virtuose in Italia. L’analisi della ripartizione della raccolta mostra che la categoria con la percentuale maggiore di differenziazione dopo i rifiuti generici è l’umido (22,6%). Seguono carta (16,7%), vetro (11,3%) e plastica (5,6%). Interessante anche la comparazione con i trend nazionali, regionali e provinciali. Rispetto alla media italiana della raccolta differenziata, Bergamo risulta un’eccellenza già dal 2006, mentre a livello Regionale la media è stata superata dal capoluogo orobico nel 2019. Non solo: il Comune di Bergamo e Aprica hanno previsto, da qui in avanti, di incrementare la quota di sacchi ritirabili (+33% rispetto all’attuale dotazione gratuita) da parte di categorie commerciali come bar e ristoranti.

VIE E PIAZZE DI BERGAMO. Madre TERESA GABRIELI

Nata a Bergamo il 13 settembre 1837 – morta a Bergamo il 16 febbraio 1908. Cofondatrice e Prima Madre Generale dell’Istituto Suore Poverelle con Casa Generalizia in Via San Bernardino a Bergamo. Dichiarata da Papa Francesco “Venerabile”. La Città di Bergamo le ha intestato una Via. Sesta di otto figli. La famiglia, dedita all’agricoltura, fu spesso provata dal dolore per la perdita di qualche membro ancora in tenera età. Teresa era appena quindicenne quando morì anche papà Giuseppe, che chiese a Mamma Lucia di vendere la mucca e avviare agli studi “la sua Teresina”, come infatti avvenne, presso le Figlie della Carità Canossiane in via Rocchetta Istituto fondato da Madre (Santa) Maddalena di Canossa (oggi Via Borgo Palazzo). Diplomatasi maestra, tanto giovane da non poter subito insegnare nelle scuole pubbliche, accolse l’appello di Monsignor Pierluigi Speranza, Vescovo di Bergamo, ad operare in favore della gioventù: aprì infatti una scuola privata per bambine e ragazze povere. Il suo impegno s’intensificò quando conobbe il Sacerdote don Luigi Maria Palazzolo che, già dedito all’educazione dei ragazzi, giunse a prevedere qualcosa anche per le ragazze. La notte tra il 21 e il 22 maggio 1869, Teresa professò i voti religiosi: divenne la prima delle Suore delle Poverelle, dedite a prodigarsi per i più poveri, aiutandoli ed educandoli alla fede e alla vita cristiana. Il 12 maggio 1886 il Vescovo di Bergamo Mons. Giundani consegna gli Atti che riconosce la Fondazione dell’Ordine Religioso. Alla morte di Don Palazzolo avvenuta il 15 giugno 1886, Madre Teresa resta sola alla guida dell’Opera e dirigerà l’Istituto per ben 22 anni. Dotata di un carattere pragmatico e tenace, collaborò con umiltà e totale impegno nelle istituzioni avviate dal Fondatore. Soffrì molto per la morte di lui, pur non rallentando la sua dedizione per consorelle e poveri: entro poco più di vent’anni aprì infatti 34 Case presenti non solo in Italia ma anche in Africa nei Villaggi più poveri del Congo dove sei Suore contravvenendo all’ordine di rientro in Italia sono rimaste tra gli ammalati di ebola e della stessa malattia sono morte. Per loro è in corso il Processo di Beatificazione. Colpita da ictus cerebrale, morì il 6 febbraio 1908. L’Inchiesta diocesana per la sua Causa di Beatificazione con l’accertamento dell’eroicità delle sue virtù si è svolta nella Diocesi di Bergamo dal 13 settembre 2006 al 24 ottobre 2007. Il 19 marzo 2019 papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto con cui veniva dichiarata Venerabile. I suoi resti mortali nel 1934 sono stati traslati dal Cimitero monumentale di Bergamo alla Casa Madre delle Suore delle Poverelle.

TURNI delle FARMACIE

TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni. si chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.

TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 17 febbraio 2022 alle ore 9,00): Albano S. Alessandro (fino le ore 24) – Alzano Lombardo (Farmacia a Nese) – BERGAMO Farmacia Conca Verde Longuelo – Cisano Bergamasco (fino le ore 24) – Martinengo – Osio Sotto – Peia – Ponte San Pietro Via Roma – Predore – Premolo – San Giovanni Bianco – Sant’Omobono Terrme – SERIATE (Farmacia a Cassinone) – Serina – Solto Collina – TREVIGLIO Farmacia Comunale 3 Viale Piave –

CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi – 24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica e festivi.

AVVENIMENTI A BERGAMO E PROVINCIA

  • BERGAMO – Teatro Sociale – 17 e 18 febbraio (matinee) “Il tempo che ci resta” Elegia per Giovanni Falcone e Paolo Borsellino
  • ALBINO – CAI Albino – Corso d’Arrampicata Sportiva per ragazzi – iscrizioni fino il 19 febbraio – orari pomeridiani e serali
  • CLUSONE –Franca Pezzoli Arte – 5 al 19 febbraio ore 10 – Mostra “La donna nella famiglia”
  • CLUSONE – Cooperativa SottoSopra – Corso di Arte Circense per ragazzi 13-17 anni – iscrizioni entro il 19 febbraio – Info 348.1479205
  • COMUN NUOVO – Biblioteca – dal 5 al 26 marzo dalle ore 9,30-11,30 – 4 lezioni per ridurre lo stress – Iscrizioni in biblioteca Comunale
  • CURNO – Auditorium – 20 febbraio ore 20 – Commedia dialettale “Me stàa meì”
  • GAVERINA TERME – Chiesa Parrocchiale – 19 febbraio ore 20,45 – Conferenza sui dipinti del Moroni
  • LOVERE – Accademia Tadini – sabato 26 febbraio ore 16 – Visite guidate alla scoperta dei valori custoditi.
  • PIARIO – Chiesa di San Rocco – 19 febbraio ore 15 – Alla scoperta del Cavaliere dipinto nella pineta”
  • PONTE NOSSA – Arte Studio Morandi – fino il 20 aprile – Esposizione internazionale di dipinti
  • ROMANO DI LOMBARDIA – Sala della Comunità – 17 febbraio ore ore 20,45” Film di qualità “Falling”  SERIATE – Comune – domenica 20 febbraio ore 7 – Ritrovo Bar Tabacchi “del Santo” per partecipare a Giornata del Verde Pulito muniti di guanti e pettorina

LIBRI DA LEGGERE

La RAGAZZA CHE CANCELLAVA i RICORDI – pag. 296 – Editore Feltrinelli – costo € 17,10 – La comicità di Chiara Moscardelli sbarca sul Lago Maggiore per creare un nuovo, irresistibile personaggio femminile, che travolge il giallo italiano. «Olga è una che gli uomini li “sottomette” non con moine e lusinghe ma con un pugno ben dato. E che basta a se stessa. Il nuovo giallo della scrittrice romana (e la sua protagonista) è molto più dark che rosa.» – Elena Masuelli, La Stampa Fa disegni sulla pelle per coprire i ricordi o per fissarli, sa usare qualunque tipo di arma e conosce ogni tecnica di sopravvivenza. Ma con gli uomini è una frana, anzi li tiene proprio alla larga. È convinta che sarà sempre sola, ma forse sta per essere smentita.

CINEMA

CERCANDO VALENTINA – IL MONDO di GUIDO CREPAX – critica *** – durata 78 minuti – consigliato a +16 – Documentario – Trama: Un’affascinante odissea biografica fra sogni, desideri e ossessioni per scoprire il mondo di Guido Crepax attraverso la sua creatura Valentina (in cui l’autore si è identificato). Un ritratto dell’artista tra narrazione e visionarietà. Sono gli anni in cui a Milano, Parigi e Londra esplode un’effervescenza culturale, una rivoluzione estetica e narrativa che contamina il mondo artistico e Crepax ne è uno dei protagonisti. Il film è un viaggio alla ricerca di Valentina, elegante e sofisticato sogno erotico per gli uomini e simbolo di indipendenza, fascino e seduzione per le donne, dove il passato si confonde col presente

CUCINA. IL BRASATO

Piatto della tradizione contadina piemontese, era caratterizzato dalla lunga cottura sotto braci, brasi, da qui brasato, di pezzi di carne di seconda scelta, più duri, che per intenerirsi abbisognavano di una cottura lunga e dolce. Dal classico brasato al barolo, molte sono le carni che si arricchiscono con questa cottura lenta e prolungata. Brasato non è sinonimo di stufato o di spezzatino. La stufatura è una cottura simile ma più elementare, mentre lo spezzatino è una ricetta specifica. Si brasano prevalentemente le carni, ma non mancano anche svariate ricette di pesce – meglio se semi-grasso o grasso, come ad esempio il grongo brasato o il salmone brasato. Seppur marginalmente, la brasatura viene impiegata anche per la cottura di verdure.

Per tutte le notizie seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in: