NECROLOGIE DI OGGI 20 MARZO 2022

I SANTI del GIORNO
San GIOVANNI NEPOMUCENO sacerdote e martire. Patrono dei marinai, gondolieri, dei calunniati e della buona fama. Protettore dei Canonici e dei Funzionari della Curia Vescovile. Invocato per la protezione dei corsi d’acqua e dei ponti che li attraversano. Diverse Sue statue sono poste nei pressi dei corsi d’acqua come quella collocata in Borgo Palazzo sul ponte che attraversa il Morla (vedi nota) – Sant’ALESSANDRA martire – Santa CLAUDIA martire – La Chiesa celebra la Festa di altri 39 SANTI e 5 BEATI

*
AFORISMA del GIORNO
La felicità è quando ciò che pensi, ciò che dici e ciò che fai sono in armonia.

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Padrone, lascialo ancora quest’anno, finché gli avrò zappato attorno e avrò messo il concime”. La virtù, che l’uomo dei nostri giorni dovrebbe veramente riscoprire, è quella della pazienza. Non sempre nella vita si vedono i frutti in modo immediato, spesse volte ci vogliono tempi lunghi. L’uomo acquista una sua maturità interiore se sa attendere i tempi necessari che possano affiorare risultati secondo i propri progetti o secondo le attese dei propri sogni. Attendere è segno fecondo di continua speranza. Padre, il tuo Figlio Gesù ci chiama ogni giorno a crescere in autentica novità perché sappiamo vivere secondo il tuo progetto di amore. Nelle nostre povertà introducici nella creatività dello Spirito Santo perché sappiamo rendere feconda ogni sua parola. Solo così potremo lentamente diventare il suo volto, gustare la vera gioia insieme ai fratelli e proiettarci verso la pienezza della vita. Amen – – (a cura di Mons. Antonio Donghi)

*

L’EQUINOZIO e la PRIMAVERA
Come l’anno scorso l’equinozio di primavera arriva un giorno prima rispetto a quando ce lo si aspetterebbe: il 20 marzo e non il 21. Il primo giorno di primavera varia ogni anno. Nel 2022 è oggi 20, domenica. L’equinozio è un attimo soltanto che cade però in un giorno differente quasi ogni anno. Il cielo decide diversamente a seconda della rotazione della Terra. Anche quest’anno la primavera quindi arriva prima rispetto alla convezione, il pomeriggio del giorno precedente e in un clima che non è primaverile per le temperature, almeno quelle notturne. Meteorologicamente è già primavera da una ventina di giorni, dal primo giorno del mese di marzo. La primavera comincia ufficialmente alle 16 e 33, ora italiana, di oggi domenica 20 marzo. È il momento dell’equinozio, la primavera astronomica. C’è una differenza di 20 giorni fra l’inizio di tutte le stagioni meteorologiche e quelle astronomiche, che seguono il succedersi di solstizi ed equinozi. Dal punto di vista meteorologico si considerano estate e inverno i tre mesi più caldi e quelli più freddi, primavera e autunno coprono gli altri mesi come periodi intermedi.

*

GIORNATA MONDIALE della FELICITA’
La rincorriamo tutti e qualche volta, raramente, ne percepiamo il “profumo”. La felicità, per alcuni è donare, per altri lasciare andare, per altri ancora il successo. Difficilmente riusciamo a tenerla per più di qualche istante e, quasi sempre, ci accorgiamo di essere stati felici soltanto con il tempo. Insomma, non è cosa semplice, difficile ancora di più immaginarla in periodi di crisi e di conflitti. Ma va celebrata e “incoraggiata” sempre. Oggi con la primavera arriva anche La Giornata Internazionale della Felicità, un evento nato per ribadire che la felicità è uno dei diritti fondamentali dell’uomo. La Giornata ricorre il 20 marzo di ogni anno partendo dal 2013. La data è stata stabilita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. La ricerca della felicità è uno scopo fondamentale dell’umanità… Il 20 marzo è stata scelta come data per un preciso motivo: essa coincide con l’equinozio di primavera. Questo giorno è simbolo beneaugurante di rinascita della Natura.

*
GIORNATA MONDIALE dell’ASTROLOGIA
GIORNATA MONDIALE della SALUTE ORALE
GIORNATA MONDIALE SENZA CARNE
GIORNATA MONDIALE delle RANE
GIORNATA MONDIALE del PASSERO
GIORNATA MONDIALE della LINGUA FRANCESE
GIORNATA MONDIALE dei FIDANZATI INDECISI

*

Le VIE di BERGAMO
GIOVANNI BATTISTA DRAGHI detto PERGOLESI nato a Jesi il 4 gennaio 1710 – morto a Pozzuoli il 16 marzo 1736. La Città di Bergamo gli ha intestato una Via. Autore soprattutto di musica teatrale, il suo intermezzo “La serva padrona” (1733) è considerato il modello dell’opera comica italiana. Sebbene la sua produzione più nota sia quella teatrale, Pergolesi fu autore anche di musica sacra e da camera, sia vocale che strumentale. Tra i suoi lavori più celebri: “Lo frate ‘nnammorato” (1732) e lo “Stabat Mater” (1736). Studiò nel conservatorio napoletano dei Poveri di Gesù Cristo. Esordì come compositore nel 1731 con gli oratori. Fu maestro di Cappella (1732-34) del principe Ferdinando Colonna di Stigliano e si dedicò alla composizione di cantate e musiche strumentali. Svolse contemporaneamente un’intensa attività teatrale, in cui meglio poterono manifestarsi i doni del suo genio musicale. Risale infatti a questo periodo la sua prima commedia musicale in dialetto napoletano, “Lo frate ‘nnammorato” (1732), alla quale seguì l’anno successivo l’intermezzo comico “La serva padrona” universalmente riconosciuto come il capolavoro pergolesiano. Nello “Stabat Mater”, di Pergolesi, si può cogliere tutta l’originale e personalissima efficacia inventiva dell’ispirazione pergolesiana. Nell’apparente semplicità dei mezzi espressivi, tale equilibrio sostiene il gioco sentimentale dei personaggi inseriti in una cornice quanto mai lieve e sottilmente delineata, e rappresentati dall’autore con una caratterizzazione psicologica di ineguagliata varietà di espressione. Anche nelle opere serie di Pergolesi, se pur legate agli schemi tradizionali, si avverte qua e là, con non minore novità d’accenti, una vena sentimentale che dimostra d’aver superato le istanze razionalistiche e arcadiche. Opera di grande vigore espressivo e ultima in ordine di tempo nella parabola artistica di Pergolesi è lo Stabat Mater, splendido esempio di penetrazione psicologica e purezza stilistica. Colpito dalla tisi, si ritirò (1735) nel convento dei francescani a Pozzuoli. Qui morì il 16 marzo 1736. La fortuna di Pergolesi fu tale che solo studi piuttosto recenti hanno potuto fare il punto sulle opere sicuramente sue, separandole da quelle spurie. Della sua produzione teatrale si ricordano ancora le opere serie “Adriano e Siria” (1734) e ”Olimpiade” (1735), l’intermezzo “Livietta e Tracollo” (1734), l’opera buffa “Flaminio (1735), oltre a una vasta produzione di musica religiosa, sonate e concerti per vari strumenti.

*

CAPODANNO PERSIANO
E’ una festa tradizionale persiana che celebra il nuovo anno, è considerata la festa più antica del mondo e cade in corrispondenza dell’equinozio di primavera. La sua origine risale a circa 15mila anni fa. Numerosi gli Stati asiatici oggi in festa per questo Capodanno.

*

I TURNI delle FARMACIE:
*** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
*** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 21 marzo 2022 alle ore 9,00): Almè – BERGAMO Farmacia Centrale Via XX settembre – Berzo San Fermo – Carvico – Chiuduno – Curno (fino le ore 24) – Ghisalba – Gorle (fino le ore 24) – Leffe – Piazza Brembana – Pradalunga – Rovetta – Sant’Omobono Terme – Stezzano – Trescore Balneario – TREVIGLIO Comunale 3 Viale Piave – Valbrembilla
*** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi – 24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

ACCADDE OGGI
1852 Viene pubblicato (170 anni fa) il libro “La capanna dello zio Tom”
1987 Viene approvato (35 anni fa) un primo farmaco per curare i casi di AIDS

*

SIGNIFICATO del NOME
CLAUDIA Variante femminile di Claudio: deriva dal soprannome Claudius che ha la stessa etimologia del termine claudicante (in latino claudus), ossia una persona che zoppica. Una seconda ipotesi lega il nome Claudia al sabino Clausus che significa “misterioso”. Il nome è uscito dalla top 50 dei nomi più popolari tra le bambine nate in Italia nel 2011. In Italia portano questo nome circa 117.198 persone di cui il 18,8% in Lombardia.

*

PROVERBI
Cuor contento il ciel l’aiuta
Finché c’è vita c’è speranza
Chi si fa i fatti suoi campa cent’anni
Non è degno di gioia che turba l’altrui
Canta che ti passa
Le chiacchere non fanno farina

*

L’ANGOLO degli AVVENIMENTI
BERGAMO – Teatro Sociale – 20 marzo ore 17 – spettacolo “Giornale di bordo”
BERGAMO – Centro Culturale San Bartolomeo – 21 marzo ore 18 – Marzo Biblico “Salvati dal Risorto”
BERGAMO – Biblioteca Caversazzi -21 marzo ore 16 – “C’incontriamo con un libro” – mezz’ora di lettura con l’autore
BERGAMO – Biblioteca Tiraboschi – 21 marzo ore 17 – Incontro con i bambini dai 6 anni in poi e con i loro accompagnatori
BERGAMO – Cinema Conca Verde Longuelo – 21 marzo ore 20, 45 – Film My Miao  Zhong – One second”
BERGAMO – Auditorium Piazza Libertà – 21 marzo ore 21 – Spettacolo “Element-Z”
BERGAMO – Sala Piatti – 21 marzo ore 21 – “Mauro Loguecio e Emanuela Piemonti” – concerto violino e pianoforte
BERGAMO – Teatro del Borgo (Palazzo) – 21 marzo ore 16 – Film: “Il capo perfetto”
BERGAMO – La Porta – 21 marzo ore 21 – “Uno scambio di sguardi: deformare l’Afghanistan oggi”

*

L’ANGOLO della CUCINA
LA FOCACCIA di RECCO Avete presente le sette meraviglie del mondo? Ecco, io ne aggiungerei un’ottava, senza se e senza ma: la strepitosa Focaccia di Recco Igp. Sì, proprio quella col formaggio, da mangiare caldissima per sciogliersi in un brivido gustoso. Quella che una fetta tira l’altra e non se ne avrebbe mai abbastanza. Quella, insomma, semplicemente irresistibile. Sfido chiunque a negarlo. l Consorzio della Focaccia di Recco, curatore e organizzatore dell’evento, ha messo decisamente in campo, o per meglio dire in tavola, il suo prodotto vincente, altri sono arrivati ad affiancarlo. Molto meno conosciuti ma assolutamente meritevoli di annunciare al mondo la propria esistenza.

*

SCOMPARSO OGGI
1727 – Isaac NEWTON (295 anni fa) Uno dei massimi studiosi della storia dell’umanità, scopritore di principi fondamentali della matematica e della fisica. (Ndr: nel post di domani la sua biografia). La città di Bergamo gli ha dedicato una Via.

*

SEI NATO OGGI?
Se siete nati in una di queste date siete molto emotivi e adattabili, ottimisti e affidabili. Avete bisogno però di spazi sicuri attorno a voi. Siete dotati per l’arte e la musica, e leali nell’amicizia. Naturalmente portati a ricercare un ambiente armonioso, sapete sfruttare le occasioni. Siete diplomatici e lavorate meglio insieme ad altri, piuttosto che da soli. Avete bisogno di attenzione e affetto vi piace circondarvi sia di persone sia di oggetti. Temete molto la solitudine, e sentite il bisogno di vivere in mezzo alla gente. I rapporti umani e privati vengono messi davanti a tutto. L’amore, nel corso della vita sarà fonte di gioia ma anche di delusioni.

*

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 06.21 e tramonta alle ore 18.36– Durata del giorno ore 12.15 (+3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 11.45 (-3 minuti rispetto a ieri) – Siamo nell’Equinozio di Primavera – La LUNA calante (visibile al 82%) sorge oggi alle ore 21.17 e tramonta domani alle ore 07.35 

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,