Press ESC to close

Ugo Benedetti

NECROLOGIE DI OGGI 31 LUGLIO 2022

A BERGAMO PRESTO i SEMAFORI INTELLIGENTI
Ci sono voluti più di 7 anni, ma tra pochi mesi anche in Italia potremo avere semafori dotati di conta-secondi. Non si tratterà di una novità assoluta perché in alcune città esistono già, ma la loro installazione non era mai stata regolata ufficialmente. Ora invece il Ministero delle Infrastrutture ha pubblicato il decreto che disciplina le “caratteristiche per l’omologazione e per l’installazione di dispositivi finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione delle luci dei nuovi impianti semaforici”. Via libera dunque ai display che informano automobilisti e pedoni sul tempo rimanente prima che scatti il rosso o si accenda il verde, da tempo molto diffusi all’estero. Le nuove lampade non saranno obbligatorie, ma dovranno essere montate in base a quanto stabilito con il nuovo decreto: i timer saranno riservati a semafori nuovi e anche usati, purché questi abbiano nuovi lanterne e regolatore semaforico. I misuratori andranno posizionati sopra il rosso, non potranno raggiungere il numero 0 (ma si dovranno fermare all’1), avranno un diametro di 20 cm o 30 cm, a seconda che i numeri al loro interno siano 2 o 3 e non conteggeranno i secondi quando la luce sarà gialla. Bergamo punta su scelte innovative nel campo della mobilità: sono in arrivo 28 nuovi semafori moderni ed «intelligenti», dotati di contasecondi, per regolare gli attraversamenti pedonali dalla stazione dei treni fino a Porta Sant’Agostino. E in via Petrarca ce n’è già uno in funzione. Bergamo ha avuto un solo semaforo contasecondi, installato qualche anno fa sul Sentierone (dove c’è piazza Vittorio Veneto) come frutto di una sperimentazione che crediamo abbia dato buoni risultati in termini di sicurezza agli incroci e chiarezza per i cittadini

SANTI del GIORNO
La Chiesa celebra la XVIII DOMENICA del TEMPO ORDINARIO (colore verde) – Sant’IGNAZIO di LOYOLA Fondatore della Compagnia di Gesù (dei Gesuiti) – Patrono Universale dei giovani – San GIUSTINO Vescovo – San FABIO martire – San GERMANO Vescovo – La Chiesa celebra la festa di altri 5 SANTI e 21 BEATI

*

AFORISMA del GIORNO
“La conoscenza è imparare qualcosa ogni giorno. La saggezza è lasciar andare qualcosa ogni giorno”

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che possiede” – L’uomo è chiamato a dare un senso alla sua esistenza ed è nel suo cuore che avviene la ricerca è la scoperta. Non sono né le cose né i ruoli che la vita gli può regalare a offrirgli la bellezza del quotidiano. Solo scandagliando ciò che è presente nella sua persona egli può ritrovare la luce che riscalda il cuore e dirige i suoi passi. Amiamo il mistero della nostra persona e daremo molto valore alla nostra esistenza – Padre, la persona del tuo Figlio rappresenta la roccia su cui siamo chiamati a costruire la nostra esistenza. In lui siamo sempre solidi. Donaci la Sapienza del cuore perché operiamo scelte di semplicità e di essenzialità. Lo Spirito Santo ci offra sempre tale capacità di lettura del quotidiano per crescere nel vero gusto della vita, una grande libertà di spirito. Amen – a cura di Mons. Antonio Donghi

*

La FERROVIA della VALLE BREMBANA
Il 31 luglio 1926 veniva inaugurato il secondo tratto della Ferrovia della Valle Brembana tra San Giovanni Bianco e San Martino de’ Calvi (attuale Piazza Brembana) di km 11. Il primo tratto Bergamo – San Pellegrino Terme era stato inaugurato il 1 luglio 1906 (vent’anni prima), fece seguito il tratto fino a San Giovanni Bianco. Promossa e realizzata grazie a capitali privati fra i quali quelli messi a disposizione dalla Banca bergamasca di depositi e conti correnti, il primo tratto della ferrovia, lungo 25,92 km da Bergamo a San Pellegrino Terme venne aperto il 1º luglio 1906, seguito l’ottobre successivo da un breve prolungamento fino a San Giovanni Bianco. Nata come ferrovia turistica, la FVB alimentava anche un cospicuo traffico merci attraverso i numerosi raccordi, ben 54, che la collegavano alle industrie della zona: oltre alle celebri acque minerali di San Pellegrino Terme e Terme della Bracca di Ambria sulla linea transitavano le merci delle cartiere Cima di San Giovanni Bianco, i marmi della Val Parina, la fluorite, il legname proveniente dall’alta valle (caricato nei raccordi di Lenna e Piazza Brembana), i prodotti del Linificio e Canapificio Nazionale di Villa d’Almè, i materiali prodotti dalla Società del Gres a Petosino, lo zucchero della ditta Sibella a Paladina e dalla cava di Brembilla. Oggi sicuramente questo “trenino” sarebbe un grande richiamo turistico per la Valle.

*

GIORNATA MONDIALE dell’ORGASMO
Serve davvero? La risposta è sì. Anzi, una sola non basta. Quella che dal 2015 si celebra il 31 luglio è solo una delle ricorrenze create in tutto il mondo per abbattere i tabù e parlare (ma non solo) del piacere. Esiste un altro Orgasm Day il 22 dicembre, mentre l’8 agosto si celebra in esclusiva la potenza del piacere femminile. Un giorno senza orgasmo è un giorno perso? Secondo la maggioranza degli italiani, sì. La Giornata internazionale dell’orgasmo mette al centro della discussione una delle cose più intime dell’essere umano: il piacere. Considerato ancora un tabù, il piacere intimo è spesso relegato alla sfera del corpo, senza pensare che si tratta di uno speciale equilibrio che coinvolge anche la mente. 

*

*

VOGLIA di VACANZE MA PIU’ BREVI POSSIBILI
Come sempre le previsioni non sono mai rispettate però stimolano e portano alla voglia di fare delle vacanze anche se più brevi. La paura dei contagi, l’inflazione, il caro energia e la percezione di instabilità politica si fanno sentire sulle partenze estive degli italiani. A luglio i vacanzieri saranno meno del previsto e comunque chi parte riduce i giorni fuori casa e cerca soluzioni low cost. E’ quanto emerge da un’indagine pubblicata da Confcommercio. Nonostante siano tanti gli italiani che andranno in vacanza questa estate – 27 milioni, come nel 2019 – le partenze di luglio scendono a 12,3 milioni rispetto ai 16,8 milioni previsti solo un mese fa. Un calo che, nel 20% dei casi, è determinato da disdette delle prenotazioni effettuate, mentre per il restante 80% è rappresentato da chi a giugno era intenzionato a partire ma poi non ha più organizzato il viaggio. Caro energia, inflazione e crisi politica incidono, invece, sui progetti di vacanza per agosto e settembre che, pur rimanendo sostanzialmente stabili come numero di partenze rispetto a quanto previsto, vedono ridursi di quasi 3 milioni i viaggi di 7 giorni o più e aumentare quelli di durata media (da 3 a 6 giorni) e soprattutto i break brevissimi di 2 pernottamenti al massimo. Una tendenza che trova riscontro anche nel budget che i viaggiatori metteranno a disposizione, soprattutto per le vacanze di media durata, che scende da 541 euro previsti a giugno a circa 475, e da 1.252 a 1.117 euro per i viaggi più lunghi. Comunque, dei 27 milioni di connazionali che andranno in viaggio una o più volte tra luglio e settembre pernottando a destinazione, l’88% ha scelto l’Italia mentre il 12% andrà all’estero – per lo più in Europa – soprattutto per vacanze di 7 giorni o più ad agosto e settembre, dove si registra un picco del 28%.

*

Il PERDONO d’ASSISI da DOMANI in TUTTE le PARROCCHI
In tutte le chiese parrocchiali e le chiese francescane sparse nel mondo si può lucrare dal mezzogiorno del 1° agosto alla mezzanotte del 2 agosto di ogni anno. A Bergamo le celebrazioni più importanti si terranno presso la Basilica di Sant’Alessandro in Colonna, presso la Chiesa dei Padri Cappuccini in Borgo Palazzo e presso la Chiesa di Sant’Antonio in Valtesse. La storia di questa devozione attraversa i secoli anche a Bergamo. L’origine di questa festa e devozione risale a San Francesco d’Assisi. In una visione mentre stava pregando nella Porziuncola, ottenne da Gesù Cristo il privilegio del «perdono intero e remissione delle pene a quelli che, pentiti e confessati, verranno a visitare questo luogo». Nacquero così la festa del 2 agosto e la Pia Associazione del Perdono d’Assisi, con lo scopo di suffragare gli iscritti dopo la morte. Fino all’anno 1777 l’associazione bergamasca faceva riferimento a Chiari (Brescia). Nel 1778 venne costituita a Bergamo, con sede nell’allora convento di Santa Maria delle Grazie. Dopo la sua demolizione, l’associazione fu trasferita in Sant’Alessandro in Colonna (1856), poi portata nella nuova chiesa delle Grazie (1876) e nuovamente in Sant’Alessandro in Colonna nel 1887, dove è sempre rimasta da allora.

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
(Via) ADOLFO BARNABA morto nel Capo di Sterminio di Marchtrenk il 1° agosto 1944. Ispirato dagli insegnamenti del padre, volontario, che combatté con Garibaldi a Solferino, Magenta, Custoza e fu poi al Volturno, meritandosi varie decorazioni al valore e da due zii Domenico e Pietro, animatori di complotti e sommosse contro gli austriaci nel Friuli, Adolfo animato da un temperamento risoluto, ancora una volta tradusse in azione lo spirito del Risorgimento. Nel 1899 l’Europa era scossa dalla lotta sostenuta dai Boeri contro la sopraffazione in inglese e si crearono dappertutto falangi di volontari per aiutare il piccolo popolo sudafricano. Partita impari fu quella, che stupì gli uomini di quel tempo e che infine si concluse con la vittoria della forza contro il diritto. Adolfo Barnaba non ancora diciassettenne, scappo da casa e si batté a fianco dei boeri. Conclusasi la guerra viaggiò nel Transwaal, in Rodesia, alle cascate Vittoria, dove lavorò in imprese di costruzione fino a quando la malaria lo costrinse a fare rientro in Italia. Durante la prima guerra mondiale brandì le armi contro il militarismo tedesco guadagnandosi la Croce di Guerra. Alle dipendenze dell’Italcementi dal 1908 prima a Vittorio Veneto, poi a Cividale del Friuli -1922 – poi a Villa d’Almè -1928- a Bergamo – Direttore dell’Officina detta “La Lombarda”- dal 1931. Come lavoratore egli mostrò attaccamento alla Società Italcementi, presso la quale prestò servizio per 25 anni, lasciando in tutti coloro che lo ebbero come compagno di lavoro un vivo ricordo per le sue impareggiabili doti di generosità d’animo e di alto senso di giustizia. Ha iniziato con il movimento “Giustizia e Libertà”. Tenne deposito di stampa clandestina antifascista e si occupò della diffusine della stampa stessa; si occupò pure dei timbri per la fabbricazione di documenti falsi per i membri della Resistenza. In casa Barnaba furono tenute (nel periodo fra l’8 settembre 1943 ed il dicembre) varie riunioni di antifascisti e partigiani. In solaio fece magazzino di viveri per la Resistenza e nell’attiguo magazzino dell’Italcementi dell’Officina da lui diretta, vennero custodite alcune casse di varie dimensioni con bombe a mano. Anche i figli medesimi si misero a disposizione dell’ideale del padre. L’8 dicembre 1943 viene arrestato la prima volta, rilasciato, poi arrestato nuovamente il 14 dicembre stesso, processato dal Tribunale Tedesco di guerra il 28 febbraio 1944, condannato e deportato in Germania il 24 marzo 1944 prima Monaco, poi a Bernau (lago di Chien), indi a Marchtrenk dove morì il 1° agosto 1944.

*

SIGNIFICATO del NOME
IGNAZIO – Deriva dal nome della gens romana Egnatius, a sua volta derivato dalla parola latina ignis ovvero “fuoco”. Oggi Sant’Ignazio. In Italia portano questo nome circa 46.096 persone di cui il 39,9% in Sicilia, 20,2% in Sardegna, 7,9% in Lombardia (dati Istat)

*

PROVERBI

  • “Chi scherza con fuoco primo o dopo si scotta”
  • “Dio ci liberi dal vento e da chi parla lento”
  • “Metti troppa carne al fuoco”
  • “Libro e caminetto relax perfetto”
  • “Il fuoco fa buon cuoco”

*

L’ANGOLO della SALUTE
ACCORGIMENTI per DORMIRE con il CALDO Alcuni accorgimenti possono contribuire ad arrivare all’addormentamento in maniera migliore: 1) Soprattutto d’estate, una cena leggera aiuta a non andare a letto accaldati. Evitare cibi pesanti impedirà allo stomaco di affaticarsi e di produrre più calore del necessario: pochi grassi come formaggi stagionati, insaccati e carni grasse. Aiutano invece a dormire meglio la frutta e in particolare banane, mele, pesche, albicocche, frutta secca, il riso integrale, le verdure a foglia larga come cavoli, radicchio e verze, il pesce e il tacchino che sono tutti alimenti ricchi di triptofano, sali minerali e vitamine (A, D, B1) – 2) In secondo luogo, bere molto permette di reintegrare i liquidi persi con la sudorazione e rinfrescare l’organismo. Attenzione, però, a cosa bere: l’acqua va benissimo, ma gli alcolici non rinfrescano affatto, né tantomeno reintegrano i liquidi. Da evitare in serata anche la caffeina, il fumo, le bevande energetiche e il cioccolato – 3) Un altro metodo utile per abbassare un po’ la temperatura corporea potrebbe essere quello di fare una doccia tiepida o fresca prima di andare a dormire – 4) Può essere di aiuto usare lenzuola di cotone o lino, così come indossare un pigiama comodo e degli stessi tessuti, evitando quelli sintetici. Un errore da evitare è di dormire svestiti perché nelle prime ore del mattino si rischia di sentire freddo e di risvegliarsi – 5) Cercare di rilassarsi il più possibile e, se lo spazio lo consente, aprire gambe e braccia per disperdere maggiormente il calore corporeo

*

I TURNI delle FARMACIE:

  • *** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 1 agosto ore 9) Per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24/24 – consultare il sito www.federfarma.bergamo.it
  • *** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

L’ ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • BERGAMO – Accademia Carrara – fino al 28 agosto – Mostra “Velazquez” – visite guidate su prenotazione
  • BERGAMO – Pizzeria “Da Mimmo” Città Alta – 1 agosto ore 17,30 – presentazione del libro: “Piccolo Corpo” – Autori presenti
  • BERGAMO – Piazzale degli Alpini – 1 agosto ore 20,30 – Dibattito “Dalla Cameretta agli stadi: export vivere giovando” – promosso da BergamoScienza
  • BERGAMO – Arena Santa Lucia – 1 agosto ore 21 – proiezione del film all’aperto “Lo chiamavano Trinità”
  • ALBINO – Chiesa di Sant’Anna – 1 agosto ore 21 – “Uomini di Dio” proiezione del film
  • BONATE SOTTO – Parco Brolo – 1 agosto ore 21 – spettacolo “Doppiozero” con esibizione de Circo Carpa Diem
  • CASTIONE della PRESOLANA – Centro – 2 agosto dalle ore 19 – 11^ Edizione Festa della Luce”
  • CASTIONE della PRESOLANA – Parco della Montagna – 1 agosto ore 16 – “E …state al Parco” con varie attrazioni per tutti
  • CLUSONE – Corte di Sant’Anna – 1 agosto ore 21 – “Frammenti di un sogno” spettacolo e attrazioni varie
  • GANDINO – Cirano – finoal 5 agosto- “Ciranfest” presso il Santuario di San Gottardo – Musica – cucina e molto altro”
  • OSIO SOTTO – Centro – 6 agosto ore 20 – “Bianca Atzei” in concerto

*

L’ANGOLO della CUCINA: I BENEFICI dei FAGIOLINI
Come già spiegato, i fagiolini sono molto indicati per le diete salutari e ipocaloriche, anche finalizzate alla perdita di massa grassa. Grazie alla scarsa presenza di carboidrati e zuccheri, possono essere consumati anche da diabetici, contribuendo a mantenere basso l’indice glicemico, con un controllo del livello di glucosio nel sangue. Ma quali sono gli altri motivi per i quali è importante mangiare fagiolini? Ecco tutti i benefici più importanti: 1) Hanno funzione antiossidante: grazie al grande apporto di vitamine A e C, ai sali minerali come il manganese e antiossidanti naturali come la luteina e il beta carotene, i fagiolini aiutano a combattere i famigerati radicali liberi, principali indiziati dell’invecchiamento delle cellule – 2) Contribuiscono ad assimilare il calcio: i fagiolini sono alimenti che prevengono l’osteoporosi, grazie alla discreta presenza di vitamina K (presente anche in altri legumi) che favorisce anche la coagulazione del sangue – 3) Sono un valido aiuto del sistema immunitario: grazie alla presenza sostanziosa di vitamina C, i fagiolini risultano essere un ausilio non indifferente delle difese dell’organismo – 4) Assicurano un ottimo apporto di fibre: le tante fibre contenute favoriscono la salute dell’intestino, combattendo la stitichezza e proteggendo anche il colon. Sempre le fibre, inoltre, aiutano anche a tenere sotto controllo il livello di colesterolo nel sangue – 5) Sono diuretici e altamente digeribili: grazie alla presenza di potassio, i fagiolini contrastano la ritenzione idrica, favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Contribuiscono al miglioramento generale dell’apparato digerente, risultando molto digeribili

*

SEI NATO OGGI?
Le persone nate OGGI sono molto diligenti. Lottate fino alla fine per riuscire in quello che volete fare ed il coinvolgimento è totale. Siete ambiziosi, desiderate portare a termine il vostro lavoro, che eseguite in maniera sistematica, seguendo regole ben precise e non vi fermate mai fino a che i vostri obbiettivi non siano raggiunti. Determinazione e rigore sono i vostri migliori qualificativi. La famiglia e il suo benessere sono al centro dei vostri pensieri. Molto fortunati, amate la stabilità, la famiglia e la casa. Legati alle tradizioni e ancorati alla routine

*

A BERGAMO e in PROVNCIA
Il SOLE sorge alle ore 06.00e tramonta alle ore 20.55– Durata del giorno ore 14.55 (-2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 09.05 (+2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (visibile al 16%) sorge oggi alle ore 08.28 e tramonta domani alle ore 22.35 (comuni-italiani.it)

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,

Preferenze dei cookie