NECROLOGIE DI OGGI 23 GENNAIO 2023

NOTIZIE E CURIOSITA’ di OGGI >  LUNEDI’ 23  GENNAIO  2023
04^ Settimana – Giorni inizio/fine anno 23/342 – BUONA GIORNATA

*

– –  La LITURGIA e i SANTI del GIORNO: La Chiesa celebra la Festa dello “Sposalizio della B.V. Maria con San Giuseppe” a loro affida i novelli sposi – Santa EMERENZIANA martire. Secondo la tradizione è ritenuta la sorella di Sant’Agnese, invocata contro le malattie intestinali – San CLEMENTE Papa e Sant’AGATANGELO martiri – San SEVERINO e AQUILA sposi e martiri – Santa MESSALINA martire – La Chiesa celebra la festa di altri 5 SANTI e 2 BEATI – Nell’ambito della “Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani” oggi si prega per la conversione dei cristiani delle varie Chiese “non più praticanti”

*

– –  AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutte e a tutti coloro che oggi festeggiano questa lieta ricorrenza

*

– –  AFORISMA del GIORNO: “Tutti meritano una seconda possibilità ma non per lo tesso errore”

*

– –  IL “PENSIERO” del GIORNO:  “Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà stare in piedi”  Ogni nostro pensiero ha di mira la costruzione della comunione fraterna. È nel profondo del nostro cuore che fiorisce il fecondo desiderio di elaborare rapporti di quella comunione profonda che genera fiducia nel presente per costruire il futuro.

–  Padre, nel cuore del tuo Figlio Gesù è la sorgente del vero amore fraterno. Rendici sempre attenti alle pulsioni del suo spirito perché cresca sempre più in noi la bellezza dell’unità. Lo Spirito Santo, che è comunione, ci stimoli in questo percorso di vita per dare alla luce fraternità veramente evangeliche. Amen –  a cura Mons. Antonio Donghi

*

– –  GIORNATA MONDIALE sull’IMPORTANZA della SCRITTURA “a MANO”

– –  GIORNATA MONDIALE sull’IMPORTANZA della BIBLIOTECA in CASA

– –  GIORNATA MONDIALE degli AMANTI del FORMAGGIO

– –  GIORNATA MONDIALE delle TORTE

– –  … è tempo di CARNEVALE

*

– –  La REGIONE agli OSPEDALI: DIMINUITE le LISTE d’ATTESA – Le liste d’attesa sono l’ennesimo problema dei nostri Ospedali e quello che fa arrabbiare gli Utenti è il fatto che a pagamento le stesse prestazioni vengono effettuate in pochi giorni. Un nuovo provvedimento per ridurre le liste d’attesa nella sanità lombarda è stato varato lunedì dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore al welfare Guido Bertolaso. Con questo nuovo provvedimento (il secondo), la Regione chiede agli ospedali (pubblici e accreditati) di aumentare determinate prestazioni di specialistica ambulatoriale. Si tratta di prestazioni di diagnostica strumentale: mammografia bilaterale, diagnostica ecografica del capo e del collo, esofagogastroduodenoscopia, colonscopia con endoscopio flessibile, elettrocardiogramma dinamico, spirometria globale, eco(color) dopplergrafia degli arti superiori o inferiori o distrettuale, arteriosa o venosa, tomografia computerizzata dell’addome completo, senza e con contrasto, tomografia computerizzata del torace, senza e con contrasto, ecografia dell’addome superiore. Con il primo  provvedimento, la Regione aveva già invitato gli ospedali ad aumentare l’offerta di dieci prestazioni ambulatoriali particolarmente critiche sul fronte delle attese: prima visita oculistica, prima visita dermatologica, eco (color) dopplergrafia cardiaca, ecografia bilaterale della mammella, ecografia addome completo, prima visita ortopedica, eco(color) doppler dei tronchi sovraaortici, prima visita cardiologica, prima visita endocrinologica/diabetologica e prima visita neurologica (neurochirurgica). Ora, dunque, aumentano le prestazioni che gli ospedali sono invitati ad accrescere

*

– –  La SALA della GIUNTA REGIONALE INTESTATA a MARONI – E’ stata intitolata all’ex governatore Roberto Maroni, scomparso di recente, la sala giunta di Palazzo Lombardia. La targa è stata svelata oggi al tredicesimo piano. Presenti la moglie Emilia, la figlia Chelo e la sorella Enza, oltre a rappresentanti della giunta e persone vicine a Maroni. “Instancabile uomo politico e delle istituzioni, sensibile artista, presidente di Regione Lombardia dal 2013 al 2018”, si legge sulla targa. Maroni aveva una lunga carriera politica di parlamentare e ministro alle spalle quando, nel 2013, divenuto segretario della Lega Nord al posto di Umberto Bossi, fu eletto presidente della Regione, carica che mantenne fino al 2018 senza ricandidarsi per un secondo mandato. E’ morto all’alba del 22 novembre 2022, a 67 anni. Era da tempo malato: a giugno del 2021 aveva rinunciato a candidarsi a sindaco di Varese, la sua città, per il centrodestra.

*

– –  CONFERMATO lo SCIOPERO dei BENZINAI – I benzinai chiudono per sciopero da domani, martedì 24 gennaio, alle 19 sulla rete ordinaria e dalle 22 sulle autostrade. Lo ricordano le organizzazioni Faib, Fegica e Figisc-Anisa in una nota rilevando che “il governo, invece di aprire al confronto sui veri problemi del settore, continua a parlare di ‘trasparenza’ e ‘zone d’ombra’ solo per nascondere le proprie responsabilità e inquinare il dibattito, lasciando intendere colpe di speculazioni dei benzinai che semplicemente non esistono”. La serrata terminerà alle 19 del 26 gennaio. Gli impianti di rifornimento carburanti rimarranno chiusi per sciopero – compresi i self service – per 48 ore consecutive, dalle ore 19.00 del 24 alle ore 19.00 del 26 gennaio sulla rete ordinaria e dalle ore 22.00 del 24 alle ore 22.00 del 26 gennaio sulla viabilità autostradale

*

– –  E QUANDO SI UCCIDEVA il MAIALE TUTTI FACEVANO FESTA: I ragazzi d’oggi mangiano il salame, i cotechini e la salsiccia alla griglia, ma nessuno di loro sa che pochi anni fa quando si macellava il maiale era una festa nelle case. In tempi di miseria e fame il maiale spesso era l’unica fonte di proteine (a parte i legumi), delle famiglie. Del maiale si usava tutto persino il sangue (sanguinaccio), le budella (per gli insaccati), lo stomaco (trippe), le orecchie ei piedini, insomma veramente tutto, anche le setole per fare pennelli. Gli ossi, inoltre, sono stati macinati e sciolti per confezionare il sapone. Con i prodotti del maiale si riempivano le vuote dispense, visto che altre carni più pregiate, come quella dei vitelli, erano destinati alla vendita e non al consumo diretto. Questo è il periodo in cui il maiale è stato ucciso per ricavarne ogni ben di Dio, un rito con un senso di sacro. Quando il ricavato della lavorazione era lì, sul tavolo, in bella mostra, pronto per essere messo a stagionare, per la famiglia era una festa. Era un giorno quello triste in cui si sacrificava il maiale, ma anche felice per l’abbondanza di carne, sembrano storie lontanissime, ma i nostri nonni hanno vissuto i tempi di povertà. Si cercava di macellare in luna calante, in giornata fredda e asciutta, tra novembre e febbraio, spesso facendo coincidere l’evento con il periodo di Natale o di Sant’Antonio, evitando però la macellazione il 17 gennaio (festa di Sant’Antonio abate “ol Sant del porsel o del sunì”. L’operazione era programmata da tempo perché chi macellava era sempre molto richiesto e “Ol masadec” doveva essere prenotato, bisogna recuperare eventuali carni aggiuntive a quelle del maiale. La macellazione e tutta l’operazione di taglio dei pezzi era considerata una professione tramandata da padre in figlio, ad aiutarli intervenivano anche dei parenti che venivano ricompensati con degli insaccati o frattaglie varie che venivano fatte bollire o preparati piatti della tradizione contadina. “Ol maser” doveva saper bilanciare le carni rosse e il grasso per gli insaccati, doveva controllare che non si formasse aria all’interno del budello usato per i salami, la testa testacotta, ecc. I prodotti più nobili (salami da consumare crudi, coppe, pancette, prosciutti) e il prezioso lardo, che avrebbe rappresentato il condimento principale, erano destinati a durare per tutto un anno. La macellazione del maiale era una “festa del sacrificio” perché la morte del maiale, di cui nulla sarebbe stato sprecato, era realmente una condizione per assicurare la vita della famiglia. Al termine di tutta la macellazione il controllo della cantina per la giusta umidità affinché gli insaccati nel più breve tempo possibile dovevano “fiorire” con la muffa giusta. Un piccolo errore e tutto era da buttare: bastava meno sale o meno pepe o troppo che tutto finiva male

*

– –  ACCADDE OGGI:

*** 1932 – In Edicola (71 anni fa) il primo numero della Settimana Enigmistica

*

– –  SIGNIFICATO del NOME “CLEMENTE” Deriva dall’antico nome latino Clemens, a sua volta legato all’aggettivo clemens “clemente, benigno, indulgente”. Il più famoso a portare questo nome fu S. Clemente I Papa, esiliato in miniera da Vespasiano: martire nel Chersoneso, fu annegato con un’ancora al collo. Clemente in Italia è usato anche come nome femminile. Oggi San Clemente. In Italia portano questo nome circa 14.932 persone di cui il 19,6% in Lombardia

*

– –  PROVERBI: “Quel che è fatto è fatto” “Chi fa da se fa per tre” “Chi lo fa non lo dice, chilo dice non lo fa” “Quello che hai da fare fallo presto” “Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”

*

– –  SALUTE: IL VIAGRA RIDUCE le MALATTIE CARDIACHE? aiuta a migliorare la salute maschile. Infatti, secondo un nuovo studio, la piccola pillola blu nota per la disfunzione erettile ridurrebbe il rischio di malattie cardiache negli uomini e le probabilità di subire una morte prematura per qualsiasi causa. Per confermarlo, i ricercatori hanno esaminato 70mila uomini adulti con un’età media di 52 anni, con una diagnosi di disfunzione erettile dal 2006 al 2020. Utilizzando le cartelle cliniche, i ricercatori hanno determinato quali avevano assunto farmaci per la disfunzione erettile e li hanno confrontati con quanti hanno avuto un successivo problema cardiaco durante il periodo di follow-up. Complessivamente i decessi per malattie cardiache sono diminuiti drasticamente di quasi il 40%. Gli utenti di farmaci per la disfunzione erettile avevano anche il 17% in meno di probabilità di soffrire di insufficienza cardiaca, quando il cuore non pompa come dovrebbe. Il 15% degli utenti aveva una probabilità di richiedere una procedura di rivascolarizzazione coronarica. C’era anche una probabilità ridotta del 22% di sviluppare angina instabile, quando la placca nell’arteria coronaria nega ossigeno e sangue al cuore. Ognuna di queste condizioni può essere mortale se non trattata e aumentare significativamente la probabilità che una persona subisca un infarto fatale. Gli esperti ritengono, in un articolo pubblicato sul Journal of Sexual Medicine, che il farmaco aumenti il flusso sanguigno nelle arterie del cuore e migliori il flusso di ossigeno in tutto il corpo. Il farmaco agisce rilassando i muscoli del pene di un uomo, che consente il flusso di più sangue nel corpo. Quando eccitato, l’aumento del flusso sanguigno consente all’uomo di avere un’erezione maggiore. Già ricerche precedenti avevano collegato l’uso del viagra a un ridotto rischio di Alzheimer, che può essere causato da una mancanza di afflusso di sangue al cervello. Sebbene i risultati di questo studio siano promettenti, i medici non raccomandano di assumere il farmaco off-label, cioè per una indicazione diversa da quella prescritta. Ad oggi, il farmaco ed è stato approvato solo per il trattamento della disfunzione erettile

*

– –  I TURNI delle FARMACIE in BERGAMO e PROVINCIA :

Numero Verde Gratuito 800.356114www.federfarma.bergamo.it

TURNO NOTTURNO: (da questa sera 23/1 ore 20 a domani 24 gennaio ore 9

  • –  BERGAMO:                Farm. in Piazza Varsavia
  • –  Alta Valle Seriana:     Farm. a Parre – Farm. a Schilpario
  • –  Valle Seriana:            Farm. a Albino Via Volta
  • –  Hinterland:                 Farm. a Dalmine “Molamia”
  • –  Isola:                          Farm. a Almenno SS – Farm. a Brembate
  • –  TREVIGLIO:               Farm. Comunale 3 – Viale Piave 3
  • –  Seriate-Grumello:      Farm. a Scanzorosciate
  • –  Romano di L.             Farm. a Romano di L. Farm. Faletti
  • –  Valle Brembana:        Farm. a San Giovanni Bianco – Farm. a Serina
  • –  Valle Cavallina:          Farm. a Bossico
  • –  Valle Imagna:             Farm. a Berbenno

TURNO DIURNO dalle ore 9 alle 23.59 – domani 24 GENNAIO – orario continuato

  •  BERGAMO:               Farm. Visigalli Via Corridoni
  • –  ALTA V. SERIANA     Farm. a Parre – Farm. a Vilminore di Scalve
  • –  VALLE SERIANA:      Farm.a Gazzaniga – Farm. a Ranica
  • –  HINTERLAND:           Farm. a Azzano S.P. – Farm. Dalmine Università
  • –  ISOLA:                       Farm. a Cisano Bg.sco – Farm. a MadonePonte S.P.
  • –  TREVIGLIO:               Comunale 3 –
  • –  SERIATE-GRUMELLO: Farm. a Scanzorosciate – Farm. a Telgate
  • –  ROMANO di L.:          Farm. Faletti Romano di L:
  • –  VALLE BREMBANA: Farm. a San Giovanni B.– Farm. a Serina
  • –  VALLE CAVALLINA: Farm. a Bossico – Farm. S. Paolo d’A. – Farm. Villongo
  • –  VALLE IMAGNA:       Farm. a Capizzone

CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

– –  OLIMPIADI MILANO-CORTINA: ECCO SOVE SI SVOLGERANNO le GARE

l sottosegretario allo sport, olimpiadi 2026 e grandi eventi Antonio Rossi ha presentato la piattaforma online con le località lombarde sede di comprensori sciistici e i palazzi del ghiaccio. Strutture che saranno utilizzate anche per gli allenamenti degli atleti in vista dell’appuntamento di Milano Cortina 2026. Grazie alla piattaforma online ‘Road to 2026’ https://roadto2026.regione.lombardia.it dunque possibile avere informazioni sulle piste presenti, le difficoltà, l’altitudine, e una serie di informazioni che aiutano gli sportivi a conoscere le possibilità che la Lombardia offre agli amanti degli sport della neve. Alla presentazione, ha spiegato il sottosegretario allo sport Rossi – per dare risalto alle località non solo in vista delle Olimpiadi Invernali Milano-Cortina 2026, ma per rendere sempre più accessibili e fruibili le informazioni sulle tante possibilità di praticare sport nel nostro territorio”. Con questa piattaforma – ha commentato invece Sertori- vogliamo promuovere anche gli altri comprensori dove le varie nazionali potranno allenarsi in vista dei giochi olimpici. Abbiamo messo in rete tutti gli impianti e li promuoveremo attraverso i comitati olimpici, le federazioni nazionali, le ambasciate e i consolati”

*

– –  NOVITA’ in LIBRERIA: “RUMORE BIANCO” – Editore Einaudi – Narrativa – pag. 424 – costo € 21,00 – dal 18 gennaio nelle Librerie – trama: Fin dalla sua prima apparizione nel 1985, Rumore bianco di Don DeLillo si è imposto come un vero e proprio romanzo di culto, apice del postmoderno americano: non a caso il successo di critica e di pubblico culminò con la vittoria del National Book Award. Meno scontato era prevedere che nei decenni successivi Rumore bianco avrebbe continuato a essere la più precisa, divertente e inquietante mappa per orientarsi nei tempi nuovi e sconosciuti in cui la civiltà occidentale stava entrando. È come se, nei quasi quarant’anni che ci dividono dall’uscita del libro, la realtà si fosse messa di impegno per adeguarsi e coincidere sempre più con l’immaginazione di DeLillo. Oggi più che mai quelle di Rumore bianco sono le pagine a cui tornare per fare i conti con la nostra ossessione per le merci, la fascinazione per i disastri, la dipendenza drogata dall’informazione, il terrore in tutte le sue varianti, la paura che come una frequenza bassissima penetra costantemente nelle nostre vite, «onde e radiazioni», «il culto delle star e dei morti»

*

– –  CULTURA e AVVENIMENTI in CITTA’ e in PROVINCIA

  • –  BERGAMO – Archivio di Stato – 24 gennaio ore 17 – Presentazione della strenna di Archivio Bergamasco – Realizzazione grafiche di un toponimo attraverso i secoli”
  • –  BERGAMO – Seminario Vescovile – 24 gennaio ore 17 – Spettacolo/Convegno “”Comunità Accoglienti, Fraterne e Ospitali” nell’ambito di Bergamo-Brescia Capiate della Cultura”
  • –  BERGAMO – Palazzo della Provincia – 24 gennaio ore 15 – Visita al Museo del Burattino
  • –  BERGAMO – Auditorium Mascheroni – 24 gennaio ore 20 – “La verità come relazione: tra dante e Panikkar, per un nuovo mythos” Relatore Gianni Vacchelli
  • –  BERGAMO – Cinema Conca Verde (Longuelo) – 24 gennaio ore 21 – Film di Qualità: “Ticket to Palestine”
  • –  BERGAMO – Fiera di Bergamo – dal 27 al 29 gennaio – “Bergamo Sposi” 2023 – Edizione Invernale
  • –  BERGAMO – Biblioteca A. Mai – 27 gennaio ore 16,30 – “Testimonianze vive. Sen. Liliana Segre e il valore della memoria”
  • –  BERGAMO – Sala Galmozzi – 26 gennaio ore 20,30 – Convegno: “Immaginare il ‘900, comprendere il presente. Di cosa parliamo il Giorno della Memoria – UNIBg
  • –  BERGAMO – Università Aula 1 Via Pignolo 123 – 27 gennaio ore 15 – Convegno: “”Stolpersteine: una rete di memorie per Bergamo-Brescia Capitale della Cultura”
  • –  BERGAMO – Università Via Salvecchio – 27 gennaio ore 9 – “Primo Levi e gli oggetti: Knall”
  • –  BERGAMO – Ist. “Bortolo Belotti” Via per Azzano – 27 gennaio ore 12 – “Le donne di Ravensbruck: campo di concentramento e lavoro forzato femminile
  • –  BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco (Palazzo ACI) – fino al 26 gennaio dalle 16 alle 19 – Esposizione Collettiva Disegni, Acquarelli, Fotografia
  • –  BERGAMO – Biblioteca A. Mai – 27 gennaio ore 16,30 – in occasione della “Giornata della Memoria” Incontro su: “Testimonianze vive. Liliana Segre e il valore della memoria
  • –  BERGAMO – Biblioteca A. Mai – 28 gennaio ore 10 e ore 11,30 – Due visite guidate a: “Con le vostre divine lettere” Gli epistolari di Bernardo, Torquato ed Ercole Tasso tra i manoscritti e stampe” nonché alla Sala e alla Raccolta Tassiana. –  BERGAMO – Biblioteca Gavazzeni Città Alta – 27 gennaio ore 17,45 – Un ricordo per Paola Cattaneo una poetessa in Biblioteca”
  • –  BERGAMO – Centro “La porta” – 29 gennaio ore 17 – “Leggere il giorno della Memoria” presso Chiesa di San Fermo e Rustico
  • –  BERGAMO – Auditorium Piazza Libertà – 30 gennaio ore 18,30 – Conferenza “Kiev. Un anno dopo” con Nello Scavo – da “Molte fedi sotto lo stesso cielo”
  • –  AZZANO SAN PAOLO – Oratorio – 25 gennaio ore 20,45 – Concerto per la festa patronale di San Paolo
  • –  CAPRIATE SAN GERVASIO – Biblioteca – 26 gennaio ore 21 – “Giornata della Memoria” sul tema “Qui non ci sono Bambini
  • –  TRESCORE BALNEARIO – Oratorio – 24 gennaio ore 21 – proiezione del film di qualità “La stranezza”
  • –  VALBREMBO – Comune – 27 gennaio ore 20,30 – Il Comune e gli Oratori di Scano, Valbrembo e Ossanesga organizzano un incontro “No alle dipendenze”
  • –  URGNANO – Castello Albani – dal 26 al 29 dalle 20 alle 22 – “Memorie da Auschwitz” – orari d’apertura speciale per le Scuole

*

– –  CUCINA: I BENEFICI del FORMAGGIO GRANA è un formaggio molto ricco dal punto di vista nutrizionale. Basterebbe dire che, per produrre 1 kg di Grana Padano, sono necessari ben 15 litri di latte. Ma c’è molto di più: la lavorazione ne preserva le caratteristiche nutrizionali, dando origine a un prodotto caratterizzato da macro e micronutrienti, fondamentali per la dieta umana. Inoltre, il Grana è privo delle siero proteine del latte e, in particolare, del lattosio; quindi, può essere consumato anche dalle persone intolleranti a questo zucchero. Infatti, i microorganismi coinvolti nel processo di stagionatura utilizzano il lattosio per nutrirsi e svolgere il loro importante compito. Il Grana è, dunque, un ottimo alleato per una dieta equilibrata, soprattutto quella degli sportivi. Lo dimostra anche il fatto che è uno dei migliori alimenti nel rapporto fra calorie e nutrienti introdotti

*

– –  SEGNO ZODIACALE: “ACQUARIO” dal 21 gennaio al 19 febbraio.

*

– –  SEI NATO OGGI? Adorate l’avventura, le nuove esperienze vi incuriosiscono sempre. Il vostro carattere è molto forte e non siete preoccupati dalle conseguenze delle vostre azioni e così avete sempre dei problemi. Amate l’ignoto, desiderate esplorare nuovi orizzonti e poco importa se si tratti di un piacere, un dovere o una persona. Siete esuberanti e dinamici, intelligenti, ambiziosi. Amate esprimervi in lavori di movimento, volete essere liberi di viaggiare, avete una parlantina sciolta e la capacità di convincere. I nati in questi giorni sono passionali in amore, versatili, avventurosi, agili nella mente e nel corpo e dotati di una grande resistenza fisica

*

– –  A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 07.49 e tramonta alle ore 17.17 – Durata del giorno ore 09.28 (+2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 14.32 (-2 minuti rispetto a ieri) – –  La LUNA NUOVA (visibile al 12%) sorge oggi alle ore 09.22 e tramonta i alle 19.20

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,