Press ESC to close

Ugo Benedetti

NECROLOGIE DI OGGI 25 LUGLIO 2022

BASTA TELEFONATE PUBBLICITARIE
Le chiamate degli operatori di telemarketing hanno i giorni contati. Dal 27 luglio 2022 ci si potrà iscrivere al Nuovo Registro delle Opposizioni e dire addio alle telefonate moleste dei call center. Una notizia che in tanti aspettavano da tempo. Sempre più utenti sono subissati da un tam tam indesiderato che ha esasperato molti. Mentre stiamo lavorando, aspettando una chiamata importante o risposando (in alcuni casi le chiamate avvengono anche di notte), sentir squillare il telefono, rispondere e rendersi conto che si tratta dell’ennesima offerta è quanto meno urticante. Come si evince dal sito dedicato al Nuovo Registro delle Opposizioni, i cittadini potranno accedere al servizio attraverso tre modalità:

  • Attraverso il sito web (basta andare su www.registrodelleopposizioni.it e seguire la procedura);
  • Per via telefonica, chiamando al numero verde 800 265 265;
  • Via e-mail, compilando il modulo presente sul sito e inviandolo a iscrizione@registrodelleopposizioni.it.

È possibile anche inviare una raccomandata a “gestore del registro pubblico delle opposizioni – abbonati”, Ufficio Roma Nomentano – casella postale 7211 – 00162 Roma. Il servizio è completamente gratuito. Entro 15 giorni dalla richiesta, le chiamate dai call center verranno bloccate, dal momento che tutte le aziende del settore sono tenute a consultare il Registro ed eliminare dalla lista i numeri che hanno tolto il consenso al trattamento dei dati. Le telefonate potranno essere fatte solo ai numeri non presenti nell’elenco. Se invece un numero è registrato e continua a ricevere telefonate indesiderate, in quel caso il cittadino può rivolgersi al Garante per la protezione dei dati personali o all’Autorità giudiziaria.

I SANTI del GIORNO
San GIACOMO “Il Maggiore” Apostolo – Fu il primo degli Apostoli a subire il martirio, fratello di San Giovanni Apostolo. Nella bergamasca è patrono di Pontida – Sedrina – Valle Serina (vedi nota) – San CRISTOFORO martire (vedi nota) – San CUCUFATE martire (vedi nota) – Santi VALENTINA, TEA e PAOLO martiri – Santa EUGENIA martire – La Chiesa celebra la festa di altri 13 SANTI e 25 BEATI

*

AFORISMA del GIORNO
“Un giorno guarderai indietro ai tuoi giorni difficili e ti sentirai orgoglioso di ciò che hai ottenuto”

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Chi vuol diventare grande tra voi, sarà vostro servitore” – Qui troviamo la strada per aiutare la persona umana ad essere autentica: la gioia dell’ascolto amoroso e paziente. La fecondità del quotidiano sta nel dare ospitalità al fratello per stimolarlo a costruire la propria personalità. L’amore all’altro genera la bellezza della propria coraggiosa piccolezza. Padre, nel tuo mistero di amore donaci la gioia della piccolezza di Nazareth per imparare a vivere l’ascolto del quotidiano. Nel nascondimento ci fai assaporare la vera grandezza di Gesù. Lo Spirito Santo, che da te procede, ci plasmi in tale itinerario spirituale perché ogni fratello che tu ci regalerai potrà sempre più riscoprire la grandezza della propria esistenza. Amen –  a cura di Mons. Antonio Donghi

*

PREVISIONI METEO: TEMPORALI SI ma RESTA la SICCITA’
Nelle prossime ore a Bergamo è atteso un ‘blitz’ del maltempo, con piogge e temporali che potrebbero abbattersi sulla città. Dalle 14 di lunedì 25 luglio è infatti in vigore un’allerta meteo di codice giallo – rischio di pericolo 2 su 4 – per ‘temporali forti’ diramata dalla Protezione Civile di regione Lombardia. L’allerta sarà in vigore fino alla giornata di martedì. Le precipitazioni, seppure abbondanti, daranno sollievo sul fronte siccità ma non riequilibreranno il deficit idrico. Normalmente nei primi 6 mesi dell’anno si registrano precipitazioni per circa 600mm, quest’anno – secondo i dati delle centraline del meteorologico lombardo – il dato è fermo a circa 120mm. Per il pomeriggio di oggi (25 luglio) è atteso un aumento dell’instabilità a partire dai rilievi, con precipitazioni sparse che, nel corso del pomeriggio-sera, potranno interessare anche i restanti settori – si legge nella nota del Centro funzionale monitoraggio rischi naturali -. Le precipitazioni risulteranno a prevalente carattere di rovescio e temporale, con possibili fenomeni anche di forte intensità. Per la giornata di domani (26 luglio) permarranno condizioni di instabilità per gran parte della giornata con precipitazioni sparse che, a più riprese, interesseranno irregolarmente gran parte della regione – prosegue la nota -. Le precipitazioni risulteranno a prevalente carattere di rovescio e temporale, con possibili fenomeni anche di forte intensità. Si segnala, durante il corso della giornata, il rinforzo dei venti in pianura, Il maltempo potrebbe durare diversi giorni. “Secondo gli attuali scenari di previsione è attesa la permanenza di condizioni di instabilità su tutta la regione anche per la giornata del 27/07, con precipitazioni a carattere sparso di rovescio e temporale. Le piogge intense associate al fenomeno temporalesco possono causare possibili locali dissesti idrogeologici e locali criticità sul reticolo idraulico e/o sulle reti di drenaggio urbano (con particolare attenzione alle aree metropolitane)”, hanno precisato gli esperti.

*

1943 – CADUTA del FASCISMO
(79 anni fa) Fra la notte del 24 e il 25 luglio 1943, Benito Mussolini venne esautorato dal Gran Consiglio del Fascismo e subito dopo deposto dal re Vittorio Emanuele III. Furono giorni aggrovigliati, inquieti, densi di agguati, tradimenti e vendette. Intanto la notizia esplose nel paese come un fulmine a ciel sereno; non si contano le manifestazioni di gioia e i cortei spontanei che plaudirono all’avvenimento, e a quel che si credeva rappresentare la fine della guerra, con sventolii di bandiere e con l’esaltazione delle effigi di re Vittorio Emanuele III e del maresciallo Badoglio, con canti e parole d’ordine inneggianti alla pace. Numerosi sono anche gli attacchi alle case del fascio, luoghi in cui sono state poste in essere tutte le sopraffazioni, i bastonamenti, le violenze gratuite come le somministrazioni di olio di ricino agli antifascisti e a tutti coloro che si opponevano al regime con la distruzione dei simboli del fascismo. Ma sarà una gioia di breve durata, una “vacanza di libertà”, che si esaurisce in poche ore. Atto conclusivo della fine della dittatura sarà la decisione del governo Badoglio di sciogliere il Partito Nazionale Fascista e gli organi del regime. Tutto questo purtroppo non fermerà gli orrori della guerra, anzi segnerà, in particolare dopo l’armistizio dell’8 settembre, l’inizio di una feroce guerra tra le truppe nazi-fasciste e i gruppi partigiani

*

La LEGGENDA di SAN CRISTOFORO
Oggi è la Sua Festa – Molti gli automobilisti che portano sul cruscotto della macchina la medaglia di San Cristoforo perché questo Santo è il loro Patrono. Ma c’è anche una leggenda che lo riguarda. Cristoforo (questo è il nome da cristiano) era un omone gigante e grosso faceva il traghettatore vicino a casa. Una notte gli si presentò un fanciullo mal vestito che gli chiese di portarlo sull’altra riva del fiume e non aveva soldi per poterlo pagare. Giornata dopo una lunga giornata di lavoro commosso nel vedere quel ragazzino accettò la richiesta, lo prese a spalla e cominciò l’attraversata ma all’improvviso le acque del fiume divennero sempre minacciose e il bambino sempre più pesante. Cristoforo ebbe momenti di vero panico che in molti anni non ha mai provato. Giunti sull’altra sponda, il bambino gli rivelò di essere Gesù e che a Lui affidava il peso e le avversità di tutti gli uomini, Da allora San Cristoforo è raffigurato con il bambino sulle spalle mentre attraversa le acque turbolenti del fiume.

*

IL CAMMINO di SANTIAGO de COMPOSTELA
E’ una delle vie di peregrinazione più importanti della storia, tanto che la città è considerata la terza città santa per la cristianità dopo Gerusalemme (da cui tutto partì) e Roma. Divenne così importante nel Medioevo, con un massimo splendore tra i sec. XI –XIII. È una rotta percorsa ininterrottamente fin dal primo terzo delIXsec., epoca a cui risale la declamazione della scoperta dellatomba di San Giacomo il Maggiore,uno tra i più intimi degli apostoli di Gesù, in seguito (così narra la tradizione) all’apparizione di una stella su un campo presso un colle chiamato Libredòn, che indicò ad un pio eremita del tempo il luogo ove giacevano, dimenticate da secoli, le reliquie del santo. Da tutto ciò deriva il nome della città che ivi nacque: Santiago (contrattura iberica di San Giacomo) de Compostela (del campus stellae) a ricordo di quella stella che, come la cometa guidò i Magi a Betlemme, indico a Pelayo (l’eremita) il luogo del sepolcro

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
(Via) ANDREA FANTONI nato a Rovetta il 25 agosto 1659 – morto il 25 luglio 1734 è stato uno scultore italiano. Figlio primogenito dello scultore e intagliatore Grazioso il Vecchio. Nel 1674, per interessamento del cugino del padre, che era segretario del vescovo di Parma, Andrea Fantoni venne messo a bottega a Parma, per imparare la tecnica dell’intaglio in legno e qui vi rimase fino al gennaio 1675; poi si trasferì a Edolo in Val Camonica, dove non solo perfezionò la tecnica della scultura in legno, ma anche assimilò il gusto della forma a tutto tondo. Nel 1677; Andrea tornò a Rovetta, dove il padre ed i fratelli erano impegnati nel grande cantiere della prima sacrestia di San Martirio ad Alzano; qui il Fantoni firmò e datò (1680) la statua di Sant’Ambrogio. La prima commissione personale (1680-82) la ricevette dal parroco di Rovetta che gli ordinò una statua di San Rocco. Assai scarne sono peraltro le notizie sul Fantoni. per gli anni 1677-1682. Si ipotizza una sua permanenza a Venezia qui Fantoni mantenne intensi rapporti con la Serenissima, grazie alla conoscenza e alla protezione di famiglie nobili e influenti quali i Barzizza, i Marinoni, i Pedrocchi. Nel 1682 il parroco di Zone – don Belotti – gli commissionò l’ancona lignea per l’altare del Sacramento nella parrocchiale e, poco dopo, anche quella per l’altar maggiore, terminata nel 1689. Ancora don Belotti gli commissionò la sua prima Deposizione (1689-91). Negli anni seguenti ne eseguì altre per la parrocchiale di Castelfranco di Rogno (1694), per la chiesa dei Disciplini di Rovetta (1699-1711), per quella di Clusone (1726), per la parrocchiale di Cerveno. Nel 1690 portò a termine il pulpito ligneo di Foresto Sparso. Nello stesso periodo eseguì le piccole cariatidi in bosso per il coro della parrocchiale di Rovetta in sostituzione di quelle, sempre fantoniane, andate distrutte in un incendio. Alla fine del 1692 gli venne commissionato l’arredo della seconda sacrestia di San Martirio ad Alzano. I disegni per gli armadi, i credenzini e i due inginocchiatoi furono forniti dai Caniana che lavorarono insieme con i Fantoni agli intarsi dei mobili. All’Accademia Carrara di Bergamo si conserva un “ornamento per camino”, commissionatogli nel 1714 dai conti Carrara, con la Favola di Venere e Vulcano. Il conte Barzizza lo introdusse nell’ambiente artistico milanese. soprattutto nei contatti con la Fabbrica del Duomo di Milano. Altri lavori eseguiti dalla bottega in quegli anni, sotto la direzione del Fantoni, furono: il coro di Vertova (1694-1707), ancora in collaborazione con i Caniana; l’ancona lignea per l’altare del Rosario (1696) e l’altare maggiore (1699-1703) nella parrocchiale di Foresto; il paliotto dell’altare nella cappella del Rosario in S. Martino ad Aliano (1698-99); l’altare maggiore della parrocchiale di Clusone (1702-1713). Nel 1702 il Fantoni inviò in dono un Crocifisso da camera al duca Francesco Farnese che in tale occasione gli rilasciò un “diploma ducale”. Una delle opere più famose del Fantoni è il confessionale del duomo di Bergamo (attualmente nella basilica di S. Maria Maggiore). Nei primi decenni del 1700 furono eseguiti ancora, tra altre cose: il paliotto per l’altare degli Apostoli nella parrocchiale di Foresto (1709); i sette bassorilievi con Storie di Cristo per l’altare della Pietà del Duomo di Bergamo (1709-1712); il palchetto per la Madonna del Rosario di Lovere (1712); la Madonna vestita della parrocchiale di Breno (1714), i paliotti per l’altare del Rosario e per quello di S. Antonio di Cerveno (1715), l’altare del Rosario di Breno (1718-1719) e l’altare maggiore per la parrocchiale di Rovetta (1712-1723), caratterizzato da “vaga ed elegante simmetria”. Nel 1711, tramite G.B. Caniana, autore del disegno, il Fantoni era riuscito ad ottenere la prestigiosa commissione per il pulpito di S. Martino in Alzano. Le opere successive al terzo decennio vedono un sempre maggiore intervento della bottega familiare e anche di lavoranti esterni; nel 1725 il Fantoni firmò, insieme col fratello Giambettino, il Crocifisso a braccia snodate per la parrocchiale di Vertova, mentre nel 1727 firmò da solo, nella stessa parrocchiale, il Cristo risorto. Andrea Fantoni morì a Rovetta il 25 luglio 1734 e fu sepolto in quella parrocchiale dove l’altare della Madonna, da lui iniziato, fu portato a termine da fratelli e nipoti.

*

SIGNIFICATO del NOME
GIACOMO – Il nome Giacomo deriva dall’ebraico Ya’aqov e successivamente dal greco Iakòbos e dal latino Iacòbus ed ha il significato di “seguace di Dio”. Nel Libro della Genesi è il nome del figlio di Isacco e Rebecca e fratello gemello di Esaù. Poichè Giacobbe era nato stringendo con la sua mano il tallone del fratello è solito legare questo nome al termine aqebh, “tallone”, mentre un’altra interpretazione lo collega a aqab, “soppiantare”, in quanto soppiantò Esaù nella primogenitura. Giacomo è presente nella top 50 italiana dei nomi più usati per bambini. Oggi è San Giacomo Apostolo. In Italia portano questo nome circa 142.323 persone di cui il 23,4% in Lombardia.

*

PROVERBI

  • “San Giacomo dei meloni”
  • “San Giacomo con i tetti bagnati del vin siamo privati”
  • “Per San Giacomo e Sant’Anna entra l’anima nella castagna”
  • “San Giacomo vuol sempre versare la bottiglia”

*

L’ANGOLO della LETTURA
28 DOMANDE per INNAMORARSI – Editore Blu Atlantide – pag. 422 – costo € 19,50 – trama: Quando Amalia, studentessa australiana e cantante lirica al primo anno di musica a Oxford, incontra Alex, anche lei nella medesima università, immediatamente nasce un’amicizia straordinaria. Durante la loro frequentazione, scandita da 28 domande ideali sull’amore e sulla vita – una per ogni capitolo del libro – le due ragazze si rendono conto di non poter fare a meno l’una dell’altra. Nel tempo tra loro cresce qualcosa di così puro e prezioso che le avvolge completamente e che le rende diverse da ciò che credevano di essere. Così, mentre i mesi passano, Amalia e Alex non possono più ignorare la grandezza e l’intensità del proprio desiderio, e si scoprono sempre più attratte reciprocamente

*

L’ANGOLO della SALUTE
NO a CREME SOLARI FAI da TE – La cronaca dei giorni scorsi ha riportato che un’intera famiglia è stata ricoverata al Centro Grandi Ustionati per aver utilizzato una crema solare realizzata in casa a base di latte di fico e altro. Le creme solari sono generalmente creme in emulsione o latti che contengono acqua, oli e burri e chiaramente un filtro solare. Il filtro solare deve proteggere sia dai raggi UVB sia dai raggi UVA. I filtri solari possono essere classificati come fisici o chimici: quelli fisici riflettono la luce solare, mentre quelli chimici modificano la lunghezza d’onda dei raggi solari trasformandoli in raggi luminosi innocui per la pelle. Filtri fisici o riflettenti sono ad esempio l’ossido di zinco, il caolino, il magnesio carbonato, mentre i filtri UVB e UVA sono molecole organiche complesse. Come mai non è sufficiente aggiungere queste sostanze a una crema fatta in casa per realizzare una crema solare? Perché l’efficacia di una crema solare deve essere testata in laboratorio: non è possibile valutare a casa se la crema solare fai da te assicura una protezione adeguata. I test vengono effettuati con attrezzature e strumentazioni che consentono di valutare di quanto i raggi solari sono riflessi o modificati dai filtri solari: operazione impossibile da fare in casa

*

I TURNI delle FARMACIE:

  • *** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 26 luglio ore 9) Per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24/24 – consultare il sito www.federfarma.bergamo.it
  • *** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

L’ ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • BERGAMO – Accademia Carrara – fino al 28 agosto – Mostra “Velazquez” – visite guidate su prenotazione
  • BERGAMO – Museo del Burattino – 26 luglio ore 16 –Visita al Museo – ingresso libero
  • BERGAMO – Chiostro “Alle Grazie” – 28 luglio ore 20,45 – Letture nel Chiostro “Poeti per Dante” Fabrizio Brena – Virginio Zambelli – Giacomo Parimbelli alla chitarra
  • BERGAMO – Città Alta – 26 luglio ore 20,30 – “Caccia ai Tesori” della Città –gioco a squadre
  • BERGAMO – Palazzo della Provincia Via Tasso – 27 luglio ore 21 – “Cantata profana” – DeSidera Eventi – ingresso € 5,00
  • BERGAMO – Lazzaretto – 26 luglio ore 21 – spettacolo “Italian Beauty”
  • ALBINO – Via Mazzini (Porticato Chiesa) – 27 luglio ore 21 – proiezione del fil “Pane dal cielo”
  • ARDESIO – Centro storico – 26 luglio ore 18 – “Ardesio Night fai” spettacolo
  • BREMBATEOratorio – fino al 30 luglio – Sagra di Sant’Anna
  • CASNIGO – Oratorio – fino al 26 luglio – Gesta dell’Oratorio
  • DALMINE – Parco Via Guzzaniga – 26 luglio ore 17,30 – spettacolo “Storie d’aria e dei venti. Avventure – Viaggi e spaventi”
  • FINO del MONTE – Ex Convento – 27 luglio ore 21 – Concerto di Elisa Chenghini – ingresso libero
  • MAPELLO – Villa Gromo – 30 luglio ore 20,45 – “Trovatore” di Giuseppe Verdi – informazioni presso la Biblioteca di Mapello – obbligatoria la prenotazione
  • MONASTEROLO del C. – Piazza del Comune – fino al 30 luglio – Festival al Park
  • PARRE – Centro – 30 e 31 luglio dalle ore 18 – “La Sagra del Capù e del folclore”
  • TERNO d’ISOLA – Oratorio – 26 luglio ore 21 – Una serata tra colonne sonore e Musical
  • TREVIOLO – Giardino Biblioteca – 26 luglio ore 21 – spettacolo “Barbablù e Rossana”
  • VALBONDIONE – Centro – 26 luglio ore 14,30 – Giochi di una volta
  • VILLA DI SERIO – Biblioteca – 27 luglio ore 21 – spettacolo di Teo Manzo su note poetiche di Fabrizio de Andre
  • ZANDOBBIO – Centro – fino al 26 luglio – Sagra di Sant’Anna con degustazioni e musica e animazione varia

*

L’ANGOLO del CINEMA
IO e SPOTTY – critica *** – film commedia – durata 90 minuti – film per tutti – trama: Una commedia dai risvolti tragici dove due anime diverse si incontrano e instaurano un rapporto speciale. A Bologna, la venticinquenne Eva è una studentessa di legge fuorisede e fuoricorso, che non riesce più a dare esami e soffre di attacchi di panico. Per non gravare troppo sulla madre lontana, cerca un nuovo lavoro come dog sitter e le risponde Matteo, giovane animatore di cartoni animati. Il ragazzo la invita a casa sua per prendersi cura del cane Spotty, ma all’arrivo Eva si rende conto che sotto le chiazze bianche e nere del pelo c’è proprio Matteo in un costume. In controtendenza con la tendenza del nostro cinema, Io e Spotty, seconda regia dell’ex scenografo Cosimo Gomez – dopo Brutti e cattivi del 2017 – ne conferma la sensibilità originale come scrittore e ci consegna una girandola pop di tumulti emotivi giovanili, tra il romantico, la commedia e la storia di formazione. Il mood malinconico del film non scende mai davvero nello scherzo e accenna alle difficoltà psicologiche ed emotive dei personaggi con forte compassione

*

L’ANGOLO della CUCINA

  • Tinca: la tinca è uno dei pesci d’acqua dolce più conosciuti. Ha carni magre e delicate che, come quelle dell’anguilla, sono perfette cucinate in carpione, ma sono ottime anche in umido e al cartoccio. Tipico della cucina lacustre è anche l’abbinamento con il riso per preparare un gustoso risotto.
  • Trota: con le sue carni magre, digeribili e dal sapore delicato, la trota è ottima per preparare moltissimi secondi piatti. È gustosa cotta al cartoccio in forno, alla piastra oppure come base per delle sfiziose polpette. Puoi usarla anche per insaporire il sugo per la pasta, sia in bianco che al pomodoro.

*

SEI NATO OGGI?
A causa del vostro spirito sognatore voi preferite trascorrere il tempo da soli. La filosofia è una delle vostre materie preferite. Vi ponete spesso dei quesiti esistenziali e amate vedere le cose da diversi punti di vista. Siete fatti di contraddizioni e amate questo vostro aspetto. Ottimisti nei confronti della vita, spesso siete molto fortunati e potete conseguire con facilità onori. Siete sentimentali ma senza eccessi, introspettivi, analitici. Avete pochi amici, ma siete buoni compagni di voi stessi. L’amore è importante ma non indispensabile. Il possibile partner può incorrere in difficoltà, perché non siete delle persone adattabili.

*

A BERGAMO e in PROVNCIA
Il SOLE sorge alle ore 05.53e tramonta alle ore 21.02– Durata del giorno ore 15.09 (-2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 08.51 (+2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (visibile al 23%) sorge oggi alle ore 02.34 e tramonta domani alle ore 19.10

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,

Preferenze dei cookie