Press ESC to close

Ugo Benedetti

NECROLOGIE DI OGGI 27 GIUGNO 2022

BOLLETTE. NUOVA STANGATA in ARRIVO
Sulla base dei dati forniti da Nomisma Energia, il Codacons ha stimato una nuova stangata per ogni famiglia a partire dal 1° luglio. Se saranno confermati i rincari del 17% per la luce e del 27% per il gas, dal mese prossimo ogni nucleo dovrà mettere in conto una maggiore spesa per le forniture di energia per 657 euro su base annua. Ma la “mazzata”, come la definisce la stessa associazione dei consumatori in un comunicato stampa, non sarà la sola a gravare maggiormente sui bilanci degli italiani. Si assisterà infatti ad altri aumenti di spesa per le bollette causati dai “rincari delle tariffe” che si susseguono in Italia dalla fine del 2021″. Per questo il Codacons ritiene “insufficienti” i provvedimenti adottati fino a questo punto dal Governo, che ha già stanziato oltre 30 miliardi di euro per contrastare il caro bollette ma che “non ha saputo fermare l’abnorme crescita delle tariffe”. Bisogna, per l’associazione, “tornare a prezzi amministrati dell’energia, unica strada percorribile per salvare i bilanci di milioni di famiglie e imprese”. Ad aumentare per gli italiani è anche il prezzo di molti prodotti alimentari, con prezzi sempre più alti nei supermercati: qua la lista. A breve arriveranno anche ulteriori rincari per la benzina e il diesel, come anticipato qui. E per i pendolari ci sono ulteriori brutte notizie. A partire dal 1° luglio, infatti, cambiano anche le tariffe del Telepass,  con ingenti aumenti di spesa per chi viaggia per lavoro

I SANTI del GIORNO
San CIRILLO d’Alessandria d’Egitto. Vescovo e Dottore della Chiesa. Nel 431 dC, al Concilio di Efeso, fu il sostenitore del Dogma della Divina Maternità di Maria SS. Fu tra i primi studiosi delle “fasi lunari” ancora oggi in uso – Santa MARGHERITA BAYS Terziaria Francescana, ricevette le Stigmate di NS., proclamata Santa da Papa Francesco – La Chiesa festeggia la B.V. Maria del Perpetuo Soccorso (Madre dell’Instancabile Aiuto) – La Chiesa celebra la Festa di altri 12 SANTI e 3 BEATI

*

AFORISMA del GIORNO
“Troppa prudenza non permette di crescere. Concediti qualche piccola follia e lentamente imparerai a prendere il volo”

*

  • GIORNATA MONDIALE delle PICCOLE e MEDIE IMPRESE
  • GIORNATA MONDIALE della SPIROMETRIA
  • GIORNATA MONDIALE CONTRO L’ABBANDONO degli ANIMALI
  • GIORNATA NAZIONALE di PREVENZIONE agli ZUCCHERI AGGIUNTI

*

1980 – La STRAGE di USTICA
(42 anni fa) È uno dei grandi misteri irrisolti dell’Italia repubblicana. Dopo decenni di indagini, perizie e processi non sono state ancora accertate le cause che hanno portato al disastro del DC9 Itavia diretto a Palermo, in cui persero la vita 81 persone (di cui 13 bambini). Partito intorno alle 20 da Bologna, un’ora dopo, in prossimità dell’Isola di Ustica, se ne persero le tracce. Una verità che trovò conferma nel successivo recupero di un pezzo di missile in fondo al mare, non distante dal luogo di ritrovamento del relitto, e che la stessa magistratura ha avvalorato con la sentenza del gennaio 2013. In essa la Corte di Cassazione ha escluso definitivamente l’ipotesi di un’esplosione interna, indicando come possibili cause un “missile” o una “collisione” con un velivolo militare e parlando di “scenario di guerra”

*

EVITIAMO lo SPRECO dell’ACQUA
Ecco quindi tutti gli accorgimenti da mettere in pratica nelle nostre case ogni giorno per non sprecare acqua: 1) Applicate un riduttore di flusso ai rubinetti di casa: l’acqua si miscela con l’aria, risparmiando fino al 30 per cento di acqua – 2) Scegliete la doccia invece del bagno: in media, riempire la vasca comporta un consumo d’acqua quattro volte superiore rispetto alla doccia – 3) Per ridurre i consumi d’acqua in bagno, tenete aperto il rubinetto solo per il tempo necessario  – 4) Acquistate elettrodomestici di classe A+ progettati per ridurre il consumo di acqua. Il prezzo d’acquisto forse sarà più alto ma il vantaggio in termini di risparmio energetico e durata ripagherà la cifra spesa – 5) Effettuate i lavaggi in lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico e pulite periodicamente il filtro dell’elettrodomestico. Occhio anche alla quantità di detersivo utilizzato: lavatrici e lavastoviglie di buona qualità funzionano perfettamente anche solo con la metà della dose indicata nelle confezioni. Evitate inoltre i lavaggi a temperature molto elevate: ad esempio, per quanto riguarda i capi da lavare in lavatrice, le temperature intorno ai 50-60 gradi sono più che sufficienti e fanno durare di più i tessuti – 6) Per stirare, optate per il ferro a vapore con il serbatoio ad acqua: permette di rinunciare ai vari additivi e appretti per lo stiro, che inquinano e di cui si può fare a meno – 7) Lavate piatti, frutta e verdura in una bacinella e usate l’acqua corrente solo per il risciacquo – 8) Riutilizzate l’acqua adoperata per lavare le verdure per innaffiare il giardino – 9) Innaffiate le piante di sera: dopo il tramonto l’acqua evapora più lentamente – 10) In bagno, scegliete uno sciacquone con lo scarico differenziato e doppio pulsante. Scegliete una cassetta del water da 6 o da 12 litri: bastano e avanzano – 11) Quando partite per un periodo più o meno lungo, è preferibile chiudere il rubinetto centrale dell’acqua. Evitate qualche brutta sorpresa in caso di perdite che non conoscete – 12) Fate un controllo periodico chiudendo tutti i rubinetti: se il contatore dell’acqua gira lo stesso c’è una perdita – 13) Quando lavate l’auto, usate il secchio e la spugna: si risparmia molta acqua rispetto al getto della canna – 14) Raccogliete l’acqua piovana e quella dei climatizzatori e sfruttatela per gli usi non potabili, ad esempio per lavare l’auto e innaffiare il giardino – 15) Provvedete ad una corretta manutenzione: un rubinetto che perde una goccia al secondo disperde in un anno circa 5.000 litri.

*

ESONERO CANONE RAI. SCADENZA 30 GIUGNO
Canone Rai 2022, scadenza il 30 giugno per la domanda di esenzione per il secondo semestre. A chi spetta e quali sono le agevolazioni previste? Chi non ha una TV in casa ha infatti diritto all’esonero dal canone TV, e sono due le finestre temporali per fare domanda: entro la fine di gennaio l’esonero spetta per tutto l’anno, mentre chi salta il primo appuntamento può fare domanda entro il 30 giugno 2022 e beneficiarne per il secondo semestre. In linea generale, sono tenuti al pagamento del canone Rai i possessori di un televisore all’interno della propria abitazione o di apparecchi che consentono la ricezione dei canali televisivi. L’importo della tassa annuale di abbonamento alla TV è pari a 90 euro, e viene addebitato direttamente nella bolletta dell’energia elettrica. Non tutti però sono obbligati a pagare il canone Rai, e anche nel 2022 restano in vigore specifici esoneri. L’esenzione dal canone Rai 2022 di abbonamento alla TV spetta inoltre agli anziani con redditi bassi, per i quali i termini da rispettare sono differenti: la prima scadenza era fissata al 30 aprile scorso, mentre la seconda è prevista per il 22 agosto.

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
FRATELLI CAIROLI famiglia di patrioti pavesi, figure di spicco del Risorgimento Italiano, illustrata dai cinque fratelli, Benedetto, Ernesto, Luigi, Enrico e Giovanni. Figli di Carlo Cairoli (17761849), erede di agiati proprietari terrieri lomellini, medico, professore di chirurgia all’Università di Pavia, podestà di Pavia nel corso del Governo Provvisorio del 1848 e di Adelaide Bono (18061871), figlia del prefetto di Milano sotto Napoleone, poi conte dell’Impero. Per ordine di nascita:  BENEDETTO (1825-1889) partecipò alla spedizione dei Mille, dove fu gravemente ferito. Dopo l’unità d’Italia prese parte alla vita politica, ricoprì la carica di Presidente della Camera e fu Presidente del Consiglio nel 1878 e di nuovo dal 1879 al 1881ERNESTO, nato a Pavia il 20 settembre 1832, il quale, al pari dei suoi fratelli, percorsi gli studî universitari, vide nella guerra del 1848-49 tutto lo scempio inflitto dall’Austria alla propria patria e al limitrofo Piemonte e da questo spettacolo apprese ad esecrare il nemico e a cospirare contro di esso. Nei primi anni fu seguace delle teorie mazziniane, più per sentimento che per riflessione; ma se ne staccò, insieme con Benedetto, dopo l’insuccesso del moto del 6 febbraio 1853, accostandosi alla politica del governo piemontese. Ardente di partecipare all’azione, nel 1859 s’arruolò nei Cacciatori delle Alpi, e morì combattendo a Biumo Inferiore (26 maggio) – LUIGI, terzogenito, nato a Pavia il 9 luglio 1838 rivelò un ingegno precoce e felicemente disposto agli studî matematici. Fece il rilievo di tutte le fortificazioni di Pavia per parteciparlo al governo piemontese. Per tali attitudini, nel 1859, cedendo al consiglio di alcuni eminenti patrioti, si ascrisse al Collegio militare d’Ivrea, ma il suo bisogno irrefrenabile di azione gli fece preferire il grado di sottotenente di fanteria a qualsiasi altra gloriosa prospettiva. Giunse però sul campo solo dopo Villafranca e nel 1860 partecipò all’impresa di Sicilia, arrolandosi come semplice soldato nella seconda spedizione di Cosenza, che lo nominò tenente fin da quando era a bordo. Ebbe quindi gran parte nei pericoli e nelle gloriose vicende del passaggio dello stretto di Messina. In Calabria fu fra i primi a imporre la resa alla brigata Briganti; ma le fatiche vinsero la sua tempra: ammalatosi di tifo in Cosenza, cessò di vivere in Napoli il 18 settembre 1860 –  Il quarto di questa eroica famiglia di patrioti, ENRICO, nato a Pavia il 6 febbraio del 1840, morì a Villa Glori il 23 ottobre 1867. S’iscrisse nel 1856 ai corsi di medicina della patria università e, non ancora diciottenne, segui i suoi fratelli tra i Cacciatori delle Alpi. Finita la guerra, nel ’60, s’iscrisse col fratello Benedetto alla settima compagnia dei Mille. Si distinse a Calatafimi e nella giornata di Palermo spinse l’ardire sino alla temerità, ma, per una grave ferita riportata, dovette lasciare le armi, e fu nominato maggiore di Stato maggiore. Instancabile nell’azione, nel 1862 partecipò alla spedizione di Aspromonte. Negli anni seguenti si adoperò con i suoi fratelli a suscitare agitazioni a favore della Polonia, del Veneto e del Trentino. Scoppiata la guerra del ’66, a capo di un battaglione di volontari garibaldini fu presente alla battaglia di Monte Suello. Nell’autunno del ’67 con il fratello minore Giovanni assunse a Terni il comando del drappello di sessantotto prodi, i quali dovevano insinuarsi in Roma di sorpresa; ma a Villa Glori, alle porte della città eterna, si scontrarono con le forze pontificie di assai superiori: nella mischia Enrico morì tra le braccia del fratello Giovanni, mentre questo, a sua volta, cadeva gravemente ferito –  L’ultimo fratello GIOVANNI, costretto nel 1859 a restare presso la madre perché ancor troppo giovane (era nato a Pavia il 27 agosto 1842), si avviò per gli studî matematici, e, nell’intento di partecipare a sua volta alla guerra imminente di liberazione, si arrolò nella scuola di artiglieria del Collegio militare di Torino. Nel 1867 partecipò col fratello ENRICO all’impresa di Villa Glori. Fatto prigioniero il 23 ottobre e condotto ferito a Roma, dopo un breve soggiorno alle Carceri Nuove fu dimesso; fece ritorno in patria, dove tra le più atroci sofferenze si spense appena venticinquenne. Sull’impresa di Villa Glori egli scrisse alcuni ricordi e un diario. I cinque fratelli ebbero anche tre sorelle: Rachele (18261856) – Emilia (18271855) e Carolina (1830-1836)

*

ACCADDE OGGI

  • 1422 – Bernardino da Siena (600 anni fa) a Bergamo pone la “prima pietra” per fondare la Chiesa “Alle Grazie e il Convento attiguo
  • 1512 – La Valtellina diventa parte del Cantone dei Grigioni, ritornerà sotto l’Italia nel 1797
  • 1967 – Entra in funzione (55 anni fa) il primo Bamcomat della storia
  • 2000 – Al Monumentale di Bergamo, con la presenza del Presidente Mattarella, viene eseguita la “Messa da Requiem” di Gaetano Donizetti in ricordo delle Vittime da Covid

*

SIGNIFICATO del NOME
CIRILLO – Secondo alcune fonti deriva dal greco Kyrillos, legato a sua volta a kyrios “Signore”, poi latinizzato in Cyrillus con il significato “del Signore, dedicato al Signore”. Secondo un’altra interpretazione deriva invece dalla parola persiana kurush, che significa “giovane re”. Oggi San Cirillo. In Italia portano questo nome circa 2,766 persone di cui il 31,3% in Veneto

*

PROVERBI

  • “Occhio non vede cuore non duole”
  • “Non bisogna mai farsi ricattare dalla stupidità altrui”
  • “Occhio che piange, cuore che sente”
  • “I vuoti del cuore pesano come macigni”
  • “C’è una saggezza della testa, c’è una saggezza del cuore”

*

L’ANGOLO della LETTURA
NOTTI IN BIANCO – BACI a COLAZIONE – pag. 184 – costo € 12,00 – Narrativa – Trama: Il respiro di tua figlia che ti dorme addosso sbavandoti la felpa. Le notti passate a lavorare e quelle a vegliare le bambine. Le domande difficili che ti costringono a cercare le parole. Le trecce venute male, le scarpe da allacciare, il solletico, i «lecconi», i baci a tutte le ore. Sono questi gli istanti di irripetibile normalità che Matteo Bussola cattura con felicità ed esattezza. Perché a volte, proprio guardando ciò che sembra scontato, troviamo inaspettatamente il senso di ogni cosa. Padre di tre figlie piccole, Matteo sa restituire il loro sguardo stupito, lo stesso con cui, da quando sono nate, anche lui prova a osservare il mondo. E, attraverso i suoi occhi, i gesti di ogni giorno rivelano tutta la poesia e la struggente magia della paternità

*

L’ANGOLO della SALUTE
TEMPORALI e FULMINI: i CONSIGLI

  • Se sentite i tuoni, il temporale è ormai vicino e occorre mettersi ai ripari:
  • IN MACCHINA Anche la macchina è un posto sicuro: è una gabbia metallica che scarica l’eventuale fulmine sulle gomme per l’effetto noto come gabbia di Faraday (anche la funivia si comporta come una gabbia di Faraday). Bisogna però evitare di toccare l’autoradio e le parti metalliche dell’abitacolo. E attenzione a tenere porte e finestrini chiusi.
  • IN BARCA Se si è vicini a un porto, è consigliabile cercare di attraccare. Altrimenti può convenire cercare di allontanarsi perché spesso i temporali sono circoscritti ad aree relativamente piccole. In generale, si raccomanda di smettere di pescare (meglio non maneggiare la canna da pesca e altri oggetti metallici). E dato che l’albero di una barca è esposto ai fulmini, è meglio tenersene lontani. Per far scaricare in acqua un eventuale fulmine è consigliabile collegare l’albero con il mare, per esempio buttando in mare l’ancora dopo aver attorcigliato il cavo intorno all’albero.
  • IN CAMPEGGIO Dentro o fuori la tenda? In caso di fulmini, meglio uscire dalla tenda ed evitarne di toccare i paletti metallici. Durante il temporale, è preferibile ripararsi in una struttura in muratura del campeggio

*

I TURNI delle FARMACIE

  • TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 28 giugno 2022) – per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

L’ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • PONTE San PIETRO – Piazza – fino 30 giugno – Le giostre in Piazza in occasione della Festa Patronale.
  • SAN PELLEGRINO TERME –Casinò Municipale – 28 giugno ore 9,30 – Visita guidata al Casinò e alle Terme
  • TERNO D’ISOLA – Teatro dell’Oratorio – 30 giugno ore 21 – “Moun portata dalla schiuma e dalle onde” – Rassegna teatrale per ragazzi

*

L’ANGOLO della CUCINA
BEVANDE CALDE QUANDO FA CALDO? Come si legge, quando il sole brucia, se beviamo bevande molto fredde, proviamo immediatamente una sensazione di freschezza ma vengono inviate delle informazioni false ai nostri termosensori interni. La sudorazione viene rallentata, persino interrotta, così come l’eliminazione del calore accumulato nel corpo. In generale, più la temperatura di una bevanda si allontana dalla nostra temperatura corporea, più energia avremo bisogno per riportarla a circa 37 °C.. Idealmente, quando fa caldo, si raccomanda di bere bevande tiepide – tra i 12 e o 14 °C –  che permettono sia di dissetare che di idratare efficacemente il nostro corpo

*

SCOMPARSI COME OGGI

  • 1936 – Antonio LOCATELLI Bergamasco, è stato un aviatore, politico e militare italiano, ucciso a Lechemti durante le operazioni di stabilizzazione dell’Africa Orientale Italiana. La Città di Bergamo e molti Comuni gli hanno intestato Vie e Piazze
  • 2016 – Bud SPENCER È stato il gigante buono più amato dal pubblico di tutte le età ed insieme con l’amico Terence Hill ha formato una coppia leggendaria nella storia del cinema, premiata nel 2010 con il David di Donatello alla carriera.

*

SEI NATO OGGI
Avete un innato senso della giustizia, forza di volontà e riuscite sempre a farvi un’idea generale di tutto. Intelligenza acuta e prontezza di riflessi fanno parte di voi, siete inoltre degli ottimi relatori e oratori. Dotati d’intelligenza, opportunismo ma soprattutto di grande ambizione, rischiate per questo di essere circondati dall’invidia. Generosi e protettivi, siete facilmente impressionabili, motivo per cui dovrete fare molta attenzione a non dare troppo alle persone sbagliate. Siete molto legati alla famiglia, e fareste qualsiasi cosa per essa. Capite subito se qualcuno a voi vicino ha bisogno di aiuto, e siete sempre presenti al loro fianco

*

A BEGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 05.30e tramonta alle ore 21.19– Durata del giorno ore 15.49 (-0 minuto rispetto a ieri) – Durata della notte ore 08.11 (+0 minuto rispetto a ieri) – La LUNA calante (visibile al 12%) sorge oggi alle ore 03.57 e tramonta alle ore 20.18

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,

Preferenze dei cookie