NECROLOGIE DI OGGI 14 GIUGNO 2022

La SUPERLUNA delle FRAGOLE di GIUGNO
Primo appuntamento del 2022 con la Super Luna. Lo spettacolo sarà visibile da tutta l’Italia nella serata di martedì 14 giugno anche grazie alle diffuse condizioni di tempo sereno. La Luna sarà piena esattamente alle ore 13:52 mala minima distanza dalla Terra (Perigeo) di 357433km si verificherà 11 ore più tardi alle ore 01:23 del 15 giugno quindi la notte. Quindi il momento migliore per osservare il nostro satellite nella sua veste più grande sarà intorno alla mezzanotte l’una del 14. Una differenza del 7-10% in più rispetto ad una normale luna piena ma che a occhio si potrà apprezzare abbastanza bene. La Luna piena di giugno viene anche chiamata Luna piena delle Fragole in onore al gustoso frutto che si raccoglie proprio in questo mese. Il prossimo appuntamentocon la seconda e ultima Super Luna del 2022sarà appena tra un mese, esattamente il 13 luglio quando la distanza minima dalla Terra del nostro satellite sarà anche minore di 357263km, quindi sarà anche un pochino più super di quella del 14 giugno.

OFFERTE DI LAVORO IN PROVINCIA AGGIORNATE SETTIMANALMENTE OGNI LUNEDI’

I SANTI del GIORNO
Sant’ELISEO venerato dai Cristiani, Ebrei e Musulmani come Profeta saggio, onesto e giusto – San METODIO Patriarca di Costantinopoli – San PROTO martire – Santi VALERIO e RUFINO martire – La Chiesa celebra la Festa di altri SANTI e BEATI

*

AFORISMA del GIORNO
“La tragedia delle democrazie moderne è che non sono ancora riuscite a realizzare la democrazia”

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni” – Il senso della bellezza della natura apre il cuore dell’uomo allo stupore che possiede una valenza universale. Quando ci lasciamo avvolgere dalla bellezza del cosmo il nostro spirito respira e la speranza riaffiora nelle nostre persone. Amiamo vivere a contatto con la natura e ci sentiremo sempre profondamente ricreati, e con i fratelli canteremo la forza di voler vivere –  Padre, la tua azione provvidente accompagna la nostra storia, poiché hai un cuore che va al di là di ogni limite umano. Nel tuo Figlio ci sentiamo profondamente amati e camminiamo certi che non saremo mai delusi. Il tuo Spirito Santo ci introduce ogni giorno nella tua bellezza, perché possiamo sentirci veramente un capolavoro della tua grandezza ad edificazione della comunione fraterna. Amen – Mons. Antonio Donghi

*

GIORNATA MONDIALE del DONATORE di SANGUE
Il 14 giugno di ogni anno si celebra la Giornata mondiale del donatore di sangue promossa dall’Oms.  La Giornata è stata creata per: 1) aumentare la consapevolezza globale della necessità di sangue e prodotti sanguigni sicuri per le trasfusioni – 2) evidenziare il contributo fondamentale che i donatori di sangue volontari e non retribuiti apportano ai sistemi sanitari nazionali – 3) sostenere i servizi nazionali di trasfusione di sangue, le organizzazioni di donatori di sangue e altre organizzazioni non governative nel rafforzamento e nell’espansione dei loro programmi di donazione volontaria di sangue rafforzando le campagne nazionali e locali. La giornata offre anche l’opportunità di chiamare all’azione i governi e le autorità sanitarie nazionali per fornire risorse adeguate per aumentare la raccolta di sangue da donatori di sangue volontari e non retribuiti e per gestire l’accesso al sangue e la trasfusione di coloro che ne hanno bisogno. Anche da queste pagine parta il ringraziamento a tutti i Donatori per il loro gesto di solidarietà sociale.

*

  • GIORNATA MONDIALE dei WEBLOGGERS
  • GIORNATA MONDIALE del CAGNO
  • GIORNATA NAZIONALE di PREVENZIONE TUMORE alla PROSTATA

*

La BERGAMASCA TERRA di SANTI
La famiglia religiosa delle Suore Orsoline di Maria Vergine Immacolata di Gandino ha celebrato domenica 12 giugno il recente riconoscimento delle virtù eroiche della Venerabile Madre Maria Dositea Bottani (Pianca di San Giovanni Bianco 1896 – Bergamo 1970). Il Vescovo di Bergamo mons. Francesco Beschi ha presieduto una solenne concelebrazione vespertina nella chiesa prepositurale di Sant’Alessandro della Croce (Pignolo) in Bergamo, a pochi passi dalla Casa Generalizia delle Orsoline in via Masone. Madre Dositea è stata dichiarata VENERABILE da papa Francesco il 25 novembre 2021 ed il Decreto è stato firmato dal cardinale Marcello Semeraro, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Esso tratteggia la vita della nuova Venerabile e l’attualità del suo messaggio, a livello umano e religioso. In chiesa anche l’onorevole Elena Carnevali, la sindaca Enrica Bonzi di San Giovanni Bianco (paese natale di madre Dositea), il sindaco di Gandino Elio Castelli, la sindaca di Peia Silvia Bosio

*

*

SICCITA’ e CALDO si CONFERMANO
La stagione estiva dopo la recente fase gradevole con temperature sopportabili proporrà la terza ondata di caldo, e stavolta la nostra Provincia sarà coinvolta totalmente. Ad inizio settimana grazie ad infiltrazioni fresche in quota si godrà di un clima ancora gradevole e ritroveremo qualche rovescio nella serata di mercoledì 15 giugno. Da giovedì 16 giugno l’Anticiclone nord africano si rafforzerà ulteriormente, portando le temperature a valori molto elevati e superiori alla madia stagionale di almeno 10°C. Clima gradevole, qualche nube tra martedì 14 e mercoledì 15 giugno e probabilmente qualche rovescio serale. Gran caldo da giovedì 16 giugno, con clima rovente e temperature pomeridiane sopra i 30°C

*

1777 – Gli USA ADOTTANO la BANDIERA a STELLE e STRISCE
(245 anni fa) Simbolo di libertà e dei diritti garantiti a tutti i cittadini americani dalla Costituzione e dalla “Carta dei diritti”, oltre che un emblema di libertà personale e individuale. È questa l’idea che ispirò il Congresso degli Stati Uniti d’America quando decise di adottare la celebre Stars and stripes, la bandiera a stelle e strisce che ancora oggi rimane l’aspetto più identificativo di quella nazione. Dal 1787 (10 anni dopo la bandiera a strisce) venne introdotto il quadrante blu punteggiato di stelle, il cui numero venne aggiornato con l’acquisizione di nuovi Stati.

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
SALVATORE QUASIMODO nato a Modica, 20 agosto 1901 – morto a Napoli, 14 giugno 1968  è stato un poeta e traduttore italiano, esponente di rilievo dell’ermetismo. È stato vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 1959. Trascorre gli anni dell’infanzia in piccoli paesi della Sicilia seguendo il padre Gaetano, capostazione delle Ferrovie dello Stato. Dopo il terremoto del 1908 si trasferisce a Messina dove consegue il diploma nel 1919 e poi si trasferisce a Roma. A quell’epoca risale l’inizio del sodalizio con Salvatore Pugliatti e Giorgio La Pira, che durerà poi tutta la vita. In questo periodo studia il latino e greco presso monsignor Rampolla del Tindaro, nello Stato del Vaticano. Nel 1926 viene assunto al Ministero dei Lavori Pubblici e assegnato al Genio Civile di Reggio Calabria. Tuttavia il riavvicinamento alla Sicilia, i contatti ripresi con gli amici messinesi volgono a riaccendere la volontà sopita e a far sì che Quasimodo riprenda i versi del decennio romano. Nasce così nel contesto messinese il primo nucleo di “Acque e terre”. Nel 1929 si reca a Firenze dove il cognato Elio Vittorini lo introduce nell’ambiente di “Solaria”, facendogli conoscere i suoi amici letterati: da Alessandro Bonsanti ad Arturo Loira, a Gianna Manzini ed Eugenio Montale, che intuiscono presto le doti del giovane siciliano. Nel 1932 Quasimodo vince il premio dell’Antico Fattore. Nel 1934 si trasferisce a Milano e si ritrova al centro di una sorta di società letteraria, di cui fanno parte poeti, musicisti, pittori, scultori. Nel 1936 pubblica con G. Scheiwiller “Erato e Apòllion” con cui si conclude la fase ermetica della sua poesia. Nel 1938 lascia il suo lavoro presso il Genio Civile e inizia l’attività editoriale come segretario di Cesare Zavattini, il quale più tardi lo farà entrare nella redazione del settimanale “Il Tempo”. Nel 1938 esce la prima importante raccolta antologica “Poesie”, con un saggio introduttivo di Oreste Macrì. Nel biennio 1939-40 Quasimodo mette a punto la traduzione dei Lirici greci che esce nel 1942 che, per il suo valore di originale opera creativa, sarà poi ripubblicata e riveduta più volte. Sempre nel 1942 esce “Ed è subito sera“. Nel 1941 gli viene concessa, per chiara fama, la cattedra di Letteratura Italiana presso il Conservatorio di musica “Giuseppe Verdi” di Milano. Quasimodo insegnerà fino all’anno della sua morte. Durante la guerra, traduce parecchi Carmina di Catullo, parti dell’Odissea, Il fiore delle Georgiche, il Vangelo secondo Giovanni, Epido re di Sofocle (lavori che vedranno la luce dopo la liberazione). Nel 1947 esce la sua prima raccolta del dopoguerra, “Giorno dopo giorno”, libro che segna una svolta nella poesia di Quasimodo. La poesia simbolo di questa svolta, che inoltre apre la raccolta. è “Alle fronde dei salici“. Nel 1949 esce “La vita non è un sogno”, ancora ispirato al clima resistenziale. Nel 1950 Quasimodo riceve il premio San Babila e nel 1953 l’Etna-Taormina insieme a Dylan Thomas. Nel 1954 esce “Il falso e vero verde”, un libro di crisi, con cui inizia una terza fase della poesia di Quasimodo, che rispecchia un mutato clima politico. Segue nel 1958 un’antologia della Poesia italiana del dopoguerra; nello stesso anno compie un viaggio in URSS nel corso del quale venne colpito da infarto, cui segue una lunga degenza all’ospedale Botkin di Mosca. Il 10 dicembre 1959, a Stoccolma, Salvatore Quasimodo riceve il Premio Nobel per la Letteratura. Nel 1960 l’Università di Messina gli conferisce la laurea honoris causa oltre alla cittadinanza onoraria dallo stesso comune. La sua ultima opera, “Dare e avere” è del 1966: si tratta di una raccolta che è un bilancio della propria vita, quasi un testamento spirituale. Nel 1967 è l’Università di Oxford a conferirgli la laurea honoris causa. Colpito da ictus ad Amalfi, dove si trovava per presiedere un premio di poesia, Quasimodo muore a Napoli il 14 giugno 1968, Le opere del Poeta Premio Nobel per la Letteratura sono tradotte in quaranta lingue e sono studiate in tutti i Paesi del mondo

*

ACCADDE OGGI:

  • *** 1797 (225 anni fa) nasceva la Repubblica di Genova che confinava con lo Stato dei Savoia
  • *** 1941 Deportazioni di massa di decine di migliaia di persone dalla Lettonia, Estonia e Lituania nei Campi di Sterminio ordinati dal Regime Comunista Sovietico perché contrari al comunismo. Di loro si sono perse ogni traccia
  • *** 1945 Veniva messo in commercio il primo “Mottarello” della Motta. E’ stato il primo gelato con il bastoncino di legno
  • *** 1947 (75 anni fa) Alla Fiera Campionaria di Milano viene presentato per la prima volta e brevettato il “Magnetofono” capace di registrare parole e suoni su un sottile cavo d’acciaio. Precursore del registratore.
  • *** 1962 (60 anni fa) Nasce l’Organizzazione Europea per la ricerca spaziale. L’Italia è stata la promotrice.

*

SIGNIFICATO del NOME
ELISEO – Variante del nome Elisa: esistono due ipotesi sul significato e sulle origini del nome Elisa. Si pensa infatti che derivi dall’ebraico El Ischa e significa “Dio è salute” oppure come abbreviazione di Elisabetta (nome ebraico Elisheba, composto da El, Dio, e scheba, sette, il numero della perfezione; significa pertanto “Dio è perfezione” oppure “Dio è giuramento”). In Italia portano questo nome circa 7.526 persone di cui il 18,8% in Lombardia

*

PROVERBI

  • “La verità viene sempre a galla”
  • “Il mondo è bello perché è vario”
  • “Il mondo è una foglia appesa all’albero dell’Universo”
  • “Il mondo è un teatro: vieni, vedi e te ne vai”
  • “Il mondo è tutto ciò che accade”

*

L’ANGOLO della LETTURA
LA REGOLA del BONSAI – Narrativa contemporanea – pag. 288 – costo € 19,00 – Trama: A sette anni, mentre assiste con il padre Rudolf allo sbarco del primo uomo sulla luna, Werner Wolf viene a sapere qualcosa che gli cambierà la vita per sempre: sua madre Klara è il frutto segreto della relazione tra Eva Braun e Adolf Hitler. L’inevitabile conseguenza è che Werner ha avuto in sorte come nonno, anziché un simpatico vecchietto che gli racconti le favole davanti al camino, il più esecrabile criminale della storia: il male assoluto. La sua vita diventa così un’impossibile fuga da se stesso e dalla vergogna di una colpa mai commessa, mentre la madre, bellissima cantante d’opera fallita, vende il proprio sangue a decrepiti filonazisti per una bottiglia di vodka. Cinquant’anni dopo Werner vive – senza passato e soprattutto senza futuro – in una baracca ai margini di Berlino. Trascorre le giornate in solitudine, cammina nei boschi, raccoglie oggetti dalla spazzatura e si barcamena tra l’ostilità del padre Rudolf, anziano e paranoico vivaista appassionato di bonsai, e gli assalti di Danny Grunberg, logorroico agente di spettacolo deciso a trasformarlo in un fenomeno da baraccone, convinto che la memoria sia il vero business del nostro tempo

*

L’ANGOLO della SALUTE
GAMBE e PIEDI GONFI In estate, in particolare, è utile seguire alcuni accorgimenti per far stare meglio le nostre gambe: Evitare di stare per molte ore fermi, in ambienti caldi, seduti o in piedi. Se non è possibile evitarlo, è opportuno indossare calze elastiche (collant o gambaletti), a compressione graduata. Quando si è seduti, non accavallare le gambe a lungo, per evitare pressioni sulle cosce che ostacolano la circolazione. Alzarsi ogni tanto dalla scrivania e compiere qualche passo, per riattivare la muscolatura e stimolare la circolazione. Questo vale anche quando si viaggia in automobile (fare soste frequenti) o in aereo (passeggiare di tanto in tanto lungo il corridoio e fare qualche semplice esercizio con le gambe, ad esempio alzare alternativamente tacco e punta del piede, quando si è seduti) – 2) Approfittare della bella stagione per muoversi di più: andare in bicicletta, nuotare o semplicemente camminare – 3) Bere molto e limitare l’uso del sale, per evitare la ritenzione di liquidi (il sale richiama più liquidi nei tessuti) – 4) Evitare di surriscaldare le gambe quando si prende il sole. Non coprire le gambe con un telo, pensando di proteggerle dal sole: è il caldo il vero nemico delle gambe e l’asciugamano non aiuta. Meglio bagnarle frequentemente – 5) Passeggiare lungo la spiaggia a piedi nudi o camminare in mare, meglio se con l’acqua alla vita, per approfittare del massaggio dell’acqua sulle gambe – 6) Fare docciature di acqua fredda alle gambe, durante il giorno e alla sera: riattivano la circolazione e procurano una sensazione di benessere – 7) Sollevare frequentemente gli arti inferiori e, se lo si tollera, dormire con le gambe più in alto rispetto alla testa, posizionando un piccolo rialzo sotto il materasso: questa posizione può ridurre i gonfiori, poiché favorisce il ritorno venoso. Per dare sollievo immediato e alleviare il senso di pesantezza, si può applicare sulle gambe un gel rinfrescante a base di sostanze venotrope e rinfrescanti – 8) Dietro consiglio del medico, si possono assumere sostanze flebotoniche naturali, a base di centella asiatica, ippocastano, mirtillo, hammamelis, che tonificano i vasi e i capillari e stimolano la circolazione.

*

I TURNI delle FARMACIE

  • *** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 15 giugno 2022) –
  • Aviatico – Bedulita – BERGAMO Farmacia Via Tasso – Brembate – Cenate Sopra – Covo – Grumello del Monte – Isola di Fondra – Locatello – – Mapello – Onore – Pianico – Sant’Omobono Imagna – TREVIGLIO Comunale 3 Viale Piave – Urgnano – Vertova – Zogno – è consigliato chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

L’ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • BERGAMO – Piazzale degli Alpini – 15 giugno ore 20 – Serata musicale con la Band “Vanarin”
  • BERGAMO – Fiera di Bergamo – 15 giugno ore 20 – “Accensione del fuoco Sacro” Festival “Lo spirito del pianeta”
  • BERGAMO – Parco Suardi – 15 giugno dalle ore 10 – Lezioni di danza gratuite (altri incontri il 22 e 29 giugno dalle ore 10)
  • BERGAMO – Museo della fotografia Piazza Mercato del fieno Città Alta – dal 18 giugno – “Il mondo in pugno – Viaggio nella boxe di Bruno Frattini 1921 – 1926
  • BERGAMO – Teatro Sociale – 16 giugno ore 21 – Festival Danza Estate: “Erectus pithecanthropus”
  • BERGAMO – Duomo – 19 giugno ore 10,30 – Musica Cathedralis – Pontificale del Vescovo di Bergamo – Cappella del Duomo in concerto
  • ALZANO LOMBARDO – Paro Montecchio – 15 giugno ore 21 – Proiezione di film all’aperto “Sing”
  • CASTIONE della PRESOLANA – Rifugio Pian del Termen – 15 giugno ore 18 – serata con ristorazione e musica
  • DOSSENA – Chiese Aperte – 18 giugno ore 14,30 e 17,30 – Visite guidate alla Chiese campestri solitamente chiuse al pubblico
  • NEMBRO – Piazza della Libertà – 15 giugno ore 20 – “il cambiamento degli scenari politici” relatore Marco Damilano
  • NEMBRO – Teatro Modernissimo – 17 giugno ore 21 – Concerto “Le storie musicali di Gianluigi Trovesi”
  • OSIO SOTTO – Quartiere Giardino – 18 giugno dalle ore 20 – “La Notte della Cultura” – Performance, musica, arte, libri, ecc…
  • PEDRENGO – Teatro Demetra – 16 giugno ore 20,45 – Rassegna Teatrale “L’uomo che rovinava i sabati”
  • PONTE San PIETRO – Piazza – dal16 al 30 giugno – Le giostre in Piazza in occasione della Festa Patronale.
  • VALBONDIONE – 19 giugno ore 11 – Apertura delle Cascate del Serio

*

L’ANGOLO del CINEMA
JANE BY CHARLOTTE – critica **** – film documentario – durata 90 minuti – consigliato +13 anni – trama: L’attrice racconta sua madre Jane Birkin in un intimo ritratto. Come si può raccontare un’icona senza usare parole già dette e immagini già viste? Attraverso lo sguardo unico al mondo di un figlio, anzi una figlia. Lo dimostra Charlotte Gainsbourg in Jane par Charlotte, documentario-tributo alla madre Jane Birkin che parte con delle riprese scomposte da backstage di quest’ultima al suo ennesimo concerto di successo. Poche scene dopo si svela la vera anima del film: non un fan movie ma un confronto serrato tra madre e figlia che è insieme un dialogo artistico, o meglio un monologo a due voci. Le unisce il sangue, il talento, la passione per l’arte, per la fotografia, per la musica, per quel Serge Gainsbourg che nel documentario citano a più riprese e di cui mostrano la casa-museo lasciata intonsa a Parigi

*

L’ANGOLO della CUCINA
I BENEFICI della CIPOLLA Innanzitutto è importante sapere che questo ortaggio contiene pochissime calorie (solo 26 kcal per 100 gr di prodotto). Se poi si osservano gli altri valori nutrizionali della cipolla, si scopre che, in 100 gr di prodotto commestibile, ci sono 5,7 grammi di carboidrati, 1 grammo di fibra, 140 mg di potassio, 1,5 mg di magnesio, 3 mg di vitamina A e 5 mg di vitamina C. E poi nella cipolla c’è tanta acqua: su 100 grammi ben 92 sono di liquidi che favoriscono la diuresi e l’eliminazione delle scorie. Le cipolle sono effettivamente ricche di componenti chimiche di riconosciuto effetto benefico nell’uomo. A queste sono attribuite una grande varietà di effetti benefici sulla salute umana, dall’attività antitumorale e antiossidante, a quella anticoagulante, antidiabetica e antibiotica

*

SEI NATO OGGI?
Adorate l’avventura, le nuove esperienze vi incuriosiscono sempre. Il vostro carattere è molto forte e non siete preoccupati dalle conseguenze delle vostre azioni e così avete sempre dei problemi. Amate l’ignoto, desiderate esplorare nuovi orizzonti e poco importa se si tratti di un piacere, un dovere o una persona. Siete esuberanti e dinamici, intelligenti, ambiziosi. Amate esprimervi in lavori di movimento, volete essere liberi di viaggiare, avete una parlantina sciolta e la capacità di convincere. I nati in questi giorni sono passionali in amore, versatili, avventurosi, agili nella mente e nel corpo e dotati di una grande resistenza fisica

*

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 05.28e tramonta alle ore 21.16– Durata del giorno ore 15.48 (+1 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 08.12 (-1 minuti rispetto a ieri) – La LUNA PIENA (visibile al 100%) sorge oggi alle ore 21.45 e tramonta domani alle ore 05.59

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,