NECROLOGIE DI OGGI 4 MAGGIO 2022

I SANTI del GIORNO
San FLORIANO martire. Patrono dei Vigili del Fuoco, invocato contro gli incendi e le alluvioni – San CIRIACO Vescovo e martire – Sant’AFRA martire – Sant’ANTONINA martire – Santi FULVIO e FULVIA martire – San SILVANO e 39 Compagni martiri – La Chiesa celebra la Festa di altri SANTI e BEATI

OFFERTE DI LAVORO IN PROVINCIA AGGIORNATE SETTIMANALMENTE

*

AFORISMA del GIORNO
Le cose migliori e più belle del mondo non possono essere viste e nemmeno toccate. Bisogna sentirle con il cuore

*

IL PENSIERO” del GIORNO
“Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame” – L’uomo riesce a costruire in modo autentico la propria esistenza, se sa trovare un punto di riferimento che gli dia sicurezza e gli offra orizzonti attorno ai quale dare un vero valore alla storia quotidiana. Da solo può sentirsi smarrito, la mano ferma e credibile di qualcuno può imprimere entusiasmo e far sognare nel presente un futuro di autentica novità di vita – Padre, il tuo Figlio risorto rappresenta il nutrimento della nostra esistenza, poiché in lui riscopriamo ogni giorno il coraggio di costruire con fiducia il presente, dando luce al futuro. La potenza dello Spirito illuminerà sicuramente un simile percorso di vita e ci permetterà di proiettarci in avanti, nella certezza che il Cristo alimenterà sempre tale speranza, in comunione con tutti i fratelli. Amen – a cura di Mons. Antonio Donghi

*

  • GIORNATA MONDIALE dei VIGILI del FUOCO
  • GIORNATA MONDIALE del GIOCO del CALCIO
  • GIORNATA NAZIONALE della RACCOLTA DIFFERENZIATA dei RIFIUTI

*

La MASCHERINA al LAVORO RESTA OBBLIGATORIA
Prudenza. Governo e parti sociali hanno deciso di lasciare l’obbligo della mascherina nei luoghi di lavoro. Fino al 30 giugno, e non il 15 come ipotizzato in un primo momento, dovrà essere indossata dai lavoratori che condividono gli spazi – in uffici, in un negozio catene di montaggio – o che vengono a contatto con il pubblico come dentro un supermercato. La decisione arriva al termine di un incontro per valutare l’aggiornamento del protocollo anti contagio sul luogo di lavoro, datato aprile 2021. Il vertice si è svolto in videoconferenza e hanno partecipato esponenti del ministero del Lavoro e del ministero della Salute, Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Confindustria e le associazioni del mondo datoriale. Il documento di aprile 2021 viene confermato in tutte le sue parti. Le mascherine continueranno a essere fornite dai datori di lavoro come “dpi” (dispositivo di protezione individuale) e anche le altre misure presenti dovranno essere rispettate così come i comitati aziendali o territoriali/settoriali continueranno a svolgere un importante ruolo attivo. Prima della fine di giugno è previsto comunque un nuovo vertice per una ulteriore valutazione che tenga conto dell’evoluzione della pandemia e di sempre possibili ricadute nel prossimo autunno.

*

PROTEZIONE CIVILE. PREVISTO MALTEMPO
La protezione civile di Regione Lombardia ha infatti proclamato un’allerta meteo ordinaria – codice giallo – per rischio di “temporali forti” dalle 12 di domani, giovedì 5 maggio, fino alla mezzanotte. “Un flusso di correnti debolmente instabili occidentali precede l’arrivo di un impulso perturbato dal Nord Atlantico. Per il tardo pomeriggio di oggi, 4 maggio, si segnalano possibili rovesci sparsi a carattere temporalesco su tutto il territorio regionale, in particolare sui settori di bassa pianura occidentale, dove vi è maggiore probabilità di isolate precipitazioni abbondanti”, si legge nel bollettino meteo diffuso dal Pirellone. “Nel corso della giornata di domani 05/05, permangono condizioni di instabilità diffusa. Dal pomeriggio probabile attivazione di rovesci e locali temporali dapprima su Prealpi. Nel corso della settimana la Lombardia sarà alle prese con la tipica variabilità di stampo primaverile meteorologo di Orio Aeroporto. Quasi tutti i giorni avremo a che fare con nubi irregolari alternate a schiarite, acquazzoni e temporali a carattere sparso che prediligeranno le aree alpine, prealpine e pedemontane ma che a tratti potranno interessare anche le zone pianeggianti, specie tra pomeriggio e sera. I fenomeni saranno tuttavia a macchia di leopardo e molte zone rimarranno anche all’asciutto – ha puntualizzato l’esperto.

*

Lo SPID ANCHE per i MINORI
Con il via libera allo Spid per minorenni, i ragazzi dai 5 anni in poi potranno accedere ai servizi digitali della Pubblica amministrazione sotto la supervisione dei genitori. L’AgID prevede trattamenti e servizi diversi per minori over e under 14: in particolare questi ultimi potranno fruire del servizio SPID, in forma limitata e sotto stretto controllo del genitore, per un periodo sperimentale fino al 30 giugno 2023. L’introduzione dello Spid per under 14 verrà realizzata di concerto con il Ministero dell’Istruzione. Le linee guida specificano alcune indicazioni: (a) i minori che hanno superato i 14 anni potranno dotarsi di SPID per accedere ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione: potranno quindi accedere ai servizi dell’INPS nell’area riservata myinps, al Fascicolo Sanitario Elettronico oppure alla verifica dei punti patente per ciclomotori. – (b) i minori tra i 5 e i 13 anni potranno usare la propria Identità Digitale esclusivamente per i servizi online forniti dalle scuole. In entrambi i casi, sono i genitori a dover richiedere lo Spid per il minore. Al compimento della maggiore età, poi, l’interessato potrà scegliere se mantenere o revocare l’identità digitale.

*

1861 – NASCE L’ESERCITO ITALIANO
Con il decreto (nota n. 76 del 4 maggio 1861) del Ministro della Guerra Manfredo Fanti, viene istituito l’Esercito Italiano: “…d’ora in poi il Regio Esercito dovrà prendere il nome di Esercito Italiano, rimanendo abolita l’antica denominazione d’Armata Sarda”. I primi impegni del “neonato” Regio Esercito unitario furono difficili e travagliati: da una parte la lotta al brigantaggio nel sud del Penisola e, dall’altra, la Terza guerra d’Indipendenza. Proprio il contrasto al brigantaggio fu il “battesimo del fuoco” per i soldati italiani, difendere il Regno d’Italia dai sentimenti disgregatori covati da alcuni ambienti legati alla Corona dei Borbone fu un impegno importante e gravoso che venne assolto alla perfezione. Questo fece sì che l’Esercito venne visto come uno strumento dei Savoia per imporre con le armi una “colonizzazione” del sud. Da allora il Regio Esercito ha partecipato, oltre alla Terza guerra di indipendenza, alle campagne coloniali, alla Prima guerra mondiale, alla guerra d’Etiopia, quindi alla Seconda guerra mondiale, dal 1940 dalla parte dell’Asse e dopo l’8 settembre 1943 dalla parte degli Alleati. A partire dagli anni 1990 l’esercito italiano cominciò ad attraversare una serie di trasformazioni come l’istituzione del ruolo dei volontari in ferma breve (VFB) prima e dei volontari in ferma annuale (VFA) poi. Dall’anno 2000 la partecipazione ai concorsi per l’accesso a tutte le FF.AA fu aperta anche alle donne senza alcuna limitazione di impiego, anche in incarichi di combattimento. In quello stesso anno si ebbe poi la separazione funzionale dell’Arma dei Carabinieri dall’esercito, elevata al rango di forza armata, cessando di essere una specialità dell’esercito, e perdendo la tradizionale provenienza del suo Comandante generale dalle file dell’Esercito. Con la legge Martino del 2004 e la sospensione delle chiamate al servizio militare in Italia, venne avviata una notevole fase di ristrutturazione e ottimizzazione delle risorse soprattutto umane (la forza operativa passò negli anni da oltre 230.000 a circa 102.000) ne è discesa una concezione delle forze armate e una razionalizzazione del loro impiego completamente nuove e molto più agili

*

La TRAGEDIA di SUPERGA
(73 anni fa) Prima la nebbia fitta e poi lo schianto. In pochi istanti vennero distrutte le vite di 31 persone (27 passeggeri e 4 membri dell’equipaggio), insieme alla gloriosa storia di una squadra di calcio: il Grande Torino! L’incidente si verificò alle 17,03 di mercoledì 4 maggio 1949. Di ritorno dal match amichevole con il Benfica, la squadra granata al completo. A causa delle pessime condizioni atmosferiche e della scarsa visibilità legata alla presenza di nebbia, il pilota, erroneamente convinto di trovarsi a una quota di sicurezza, effettuò una virata per iniziare la fase di atterraggio, portando il velivolo a schiantarsi contro il terrapieno posteriore della Basilica di Superga, sita sull’omonimo colle di Torino. In ricordo del tragico evento e del leggendario team granata, la FIFA dichiarò il 4 maggio giornata mondiale del gioco del calcio.

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
ENRICO SCURI nato a Bergamo il 26 aprile 1806 – morto a Bergamo il 4 maggio 1884 è stato un pittore italiano. La Città di Bergamo gli ha intestato una Via. La famiglia originaria di Serina. Fin dai primi anni dimostrò un’innata propensione verso la pittura e le belle arti e già nel 1819, fu iscritto all’Accademia Carrara di Bergamo. Qui venne seguito dal maestro dell’Accademia, Giuseppe Diotti ed ebbe come compagni Francesco Coghetti e Giovanni Carnovali, diventando grande amico di Costantino Rosa. Durante gli studi seppe distinguersi per le proprie opere, che gli valsero ben due primi premi nel concorso annuale del 1823 indetto dall’Accademia. La sua fama crebbe anche grazie alle esposizioni a cui prendeva parte, sia all’Accademia Carrara che all’Accademia di Brera di Milano. Intanto cominciò ad affiancare il suo mentore Giuseppe Diotti nell’esecuzione di alcune opere, tra cui gli affreschi della cupola del Tempio dell’Incoronata a Lodi (1836-1840), anche a causa di alcuni sopraggiunti problemi di vista del maestro. Nel 1839 venne nominato socio d’arte dell’Accademia di Brera, nel 1841 ricevette l’incarico di supplire il Diotti alla guida dell’Accademia Carrara (dopo un ballottaggio con Giacomo Trecourt), ruolo che gli impedì di accettare una cattedra come docente presso la Scuola di Pittura di Pavia. Qualche anno più tardi, nel 1846, venne nominato professore e direttore della Carrara a tutti gli effetti, dopo la morte dello stesso Diotti. Nel 1862 fu nominato socio onorario dell’Accademia di Brera. Continuò comunque  la sua attività presso l’accademia Carrara, insegnando pittura a Giovanni Gavazzeni e Ponziano Loverini, da molti ritenuto il suo erede in ambito artistico. Enrico Scuri dipinse nel 1867 un classico sant’Agostino in Santa Maria delle Grazie a Bergamo, due pale del martirio dei Santi Nazario e Celso nella Parrocchiale di Urgnano Le sue opere toccavano sia l’ambito sacro che quello profano, riscontrando grande successo e trovando estimatori sia nella terra bergamasca ma anche al di fuori dai confini provinciali. In tal senso un gran numero di dipinti si trova nelle province di Milano e Lodi, in quella di Brescia, Cremona e Pavia, ma anche a Bologna (il dipinto raffigurante Santa Maria Maddaena), Trento (Fuga da un incendio), Urbino (Autoritratto) e Venezia (Diana ed Endimione), ed altre addirittura giunte fino a Londra (il Milone di Crotone), Vienna (Morte di Agnadeca), e Filadelfia (Tardi rimorsi): come si evince dal nome di alcune di queste opere, lo Scuri dipinse episodi storici e ad altri collegati alle tragedie dell’antica Grecia, oltre alla costante religiosa. Morì nel maggio il 4 maggio 1884 dopo una breve malattia, lasciando la direzione della scuola di pittura, mantenuta per circa 43 anni, allo stesso Loverini. Un busto in marmo di Scuri è stato collocato all’ingresso dell’Accademia Carrara opera dello scultore Luigi Pagani

*

SIGNIFICATO del NOME
AFRA – Nome di origine latina, originariamente usato per designare chi proveniva dal continente africano. In Italia portano questo nome circa 3.452 di cui il 31,1% in Emilia Romagna, 16,6% in Lombardia.

*

PROVERBI

  • “Riconoscere la sconfitta è la prima tappa della vittoria”
  • “Nella vita ci sono tre certezze: si nasce, si muore, si cambia”
  • “Non fare mai l’abitudine alla vittoria”
  • “La vittoria è sempre nel pugno di pochi”

*

L’ANGOLO della SALUTE
IGIENE INTIMA – Ne approfondiamo l’argomento con la dott.ssa Sara Cesarano di Humanitas Gavazzeni. Dedicarsi alla propria igiene personale è fondamentale non solo per sentirsi freschi e restare puliti, ma anche per prevenire cattivi odori, irritazioni, prurito, infezioni e altri rischi per la salute. I fattori che contribuiscono alle pratiche di igiene femminili sono molti: una corretta igiene intima dovrebbe prevedere l’uso di prodotti appropriati, ed è inoltre importante lavarsi dalla vagina verso l’ano, in modo tale da evitare i passaggi di possibili batteri dalla zona anale a quella vaginale. Chi va in piscina (o fa un bagno in mare), dovrebbe ricordarsi di risciacquare sempre la zona intima con acqua dolce per eliminare i residui di cloro, sale o sabbia. In generale è bene prediligere l’utilizzo di prodotti non troppo aggressivi, rinfrescanti e poco schiumogeni, magari a base di aloe, camomilla o calendula. In alcune condizioni particolari – ad esempio in caso di infezioni in atto o recidivanti, ciclo mestruale – è fondamentale utilizzare un prodotto che abbia anche un’azione antibatterica e lenitiva. Infine, per quanto riguarda la menopausa, è meglio utilizzare prodotti con ph neutro, ad azione soprattutto idratante e dermoprotettiva. Per mantenere una corretta igiene intima, sono sufficienti alcuni piccoli accorgimenti: pulizia adeguata dell’area intima – uso limitato di salvaslip – uso di abbigliamento comodo e non attillato – prestare attenzione durante l’utilizzo di bagni pubblici – mantenere un’igiene costante durante le mestruazioni, e cambiare l’assorbente ogni 4-6 ore – ricordarsi dell’igiene dopo rapporti sessuali – andare regolarmente dal proprio medico

*

L’ANGOLO della LETTURA
LUCIANO LIGABUE – UNA STORIA – Autore: Luciano Ligabue – Editore Mondadori – pag. 480 – costo € 22,00 – trama: Giuanin e la Rina. I fossi, le cerbottane e le fionde. Gli gnocchi della Barbarina. Il sangue di una suora. Marcello, il suo toscano, l’olio di ricino e l’Ermelina. Tocca tre volte la pelle di biscia. Gianni e i crediti con la fortuna. Il 5 di via Santa Maria. La Millecento. Le brustoline al Politeama. Sarti Burgnich Facchetti Bedin Guarneri Picchi. Paolo è morto inseguendo una rana. Lavorini, uno di noi. Marco. La carcassa di un suino. Savana, Virus, Novecento e Spiura. Poi Squalo, Linate, Capodistria e Bubba, i Quattro dell’Ave Maria. Il Foxtrot e il Tropical. Radio Fazzano, Radio King e RadioAttiva. Claudio “Maio” Maioli e i sogni di rock’n’roll. La Sonex Custom da cinquecentomila lire. Il fuoco di una zingara. La Dona e Lenny. Pierangelo Bertoli. Gli Eroi di latta e Angelo Carrara. Il giorno più bello o più brutto della tua vita. I ClanDestino e la Banda. I live e quell’enorme stare insieme. La terra che balla. Barbara e Linda. Cianein. C’è un intero universo, circoscritto e infinito, nella narrazione autobiografica di Luciano Ligabue. Sessant’anni di vita che in virtù di una scrittura in stato di grazia si elevano a vera e propria storia, tutta da leggere, tutta da rivivere. Affrontando per iscritto il bilancio della sua esistenza con l’eclettismo artistico che gli è proprio, il Liga esce dai comodi confini del classico resoconto biografico e tratteggia situazioni, luoghi e persone donando loro una dimensione romanzesca. Li fa vedere, toccare e conoscere. Anche la sua, alla fin fine, non è altro che “una storia”, ma di quelle che ne contengono cento, e altre cento ancora

*

I TURNI delle FARMACIE:

  • TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 5 maggio 2022) – Ambivere – BERGAMO Farmacia Valtesse Via da Stabello – Castione della Presolana – Covo – Oltre il Colle – Palosco – Ponteranica (fino le ore 24) – Rogno – Rota d’Imagna – San Pellegrino Terme – Sarnico – Scanzorosciate (fino le ore 24) – Selvino – Solza – Stezzano – TREVIGLIO Farmacia Comunale 3 Viale Piave – Villa di Serio
  • CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

 L’ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • BERGAMO – Biblioteca Storica Diocesana – 7 maggio dalle ore 10 – Convegno sui libri storici
  • BERGAMO – Centro Culturale “Alle Grazie” V.le Papa Giovanni – 5 maggio ore 17,30 – “Virgilio” in ascolto dei classici – Relatore Giovanni Dal Cavolo
  • BERGAMO – Centro Culturale San Bartolomeo – 5 maggio ore 21 – “Dio e i poeti” – Montale e la salvezza – Relatore Francesca d’Alessandro Docente
  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco – Palazzo ACI – 7 maggio ore 18 inaugurazione Collettiva poi rimarrà aperta fino il 19 maggio
  • BERGAMO – Teatro Donizetti – 5 maggio ore 20 – Festival Pianistico inter.: pianista Grigory Sokolov
  • BERGAMO – Camminata Nerazzurra – 6 giugno – dal 4 maggio aperte le iscrizioni
  • BERGAMO – Biblioteca Tiraboschi – 5 maggio ore 17 – presentazione del libro “Entra in gioco con la testa” di Nicoletta Romanazzi
  • BERGAMO – Spazio espositivo Centro4 – dal 5 maggio – Mostra “Variazioni: il corpo in movimento” – ingresso libero
  • BERGAMO – Teatro Caverna – 5 maggio ore 20,30 – “Percorso laboratoriale per giovani” – presentazione programma
  • BERGAMO – Creberg Teatro – 5 maggio ore 21 – “Omaggio a Morricone” – Musiche da Oscar – Maestro Andrea Albertini
  • BERGAMO – Centro “La Porta” – 6 maggio ore 18 – “Giobbe: eroe magico?” – Effettobibbia.it
  • BERGAMO – Spazio Viterbi – 5 maggio ore 17,30 – “Musica spagnola in una raccolta bergamasca” – raccolta di spartiture di Simon Mayr
  • SARNICO – Teatro – 6 maggio ore 21 – nella Rssegna “Sarnek che gregna” spettacolo dialettale “Ol malat de cò”
  • SERIATE – Centro – 5 maggio dalle ore 7,30 – Mercato settimanale
  • TRESCORE BALNEARIO – Biblioteca – fino al 7 maggio – Mostra di Italo Chiodi

*

L’ANGOLO del CINEMA
“DOCTOR STRANGE nel MULTIVERSO della FOLLIA”critica **** – film d’azione – durata 126 minuti – consigliato + 13 anni – trama: Secondo capitolo delle avventure del mago dell’universo Marvel, Doctor Strange nel multiverso della follia è una montagna russa di scene fantasy e terrificanti nel miglior stile di Sam Raimi. Forse mai come questa volta in un film Marvel, il marchio del regista è riconoscibile. Ci sono non morti, spiriti furibondi, uccisioni brutali (assai più del solito, sconsigliamo infatti il film ai piccolissimi), streghe e altre dimensioni spaventose, scazzottate e super poteri, il tutto accompagnato dalla colonna sonora di uno scatenato Danny Elfman. Doctor Strange nel multiverso della follia è poi una summa di mitologia Marvel che farà la gioia degli spettatori più appassionati di fumetti. Ovviamente Benedict Cumberbatch fornisce un’interpretazione solidissima, che rende credibili anche le situazioni più assurde e sa dare umanità persino a una versione zombieficata di Strange

*

L’ANGOLO della CUCINA
I BENEFICI delle CAROTE Arancioni, fresche, amate anche dai bambini. Stiamo parlando delle carote, un ortaggio colorato protagonista della dieta estiva e presente nella frutta e verdura. Sarà per la loro versatilità, che le rende perfette da mangiare crude in insalata, o cotte, come base di molte preparazioni, sarà che sono economiche, facili da trovare e da pulire, le carote piacciono, tanto che in molti le scelgono anche come verdura per il loro piccolo orto casalingo. Sebbene le carote siano originarie dell’Oriente, Greci e Romani le conoscevano bene e le utilizzavano non solo in cucina, ma come piante officinali. Si tratta di una pianta erbacea perenne, della stessa famiglia del sedano, di cui si mangia la radice, lunga solitamente dai 4 ai 20 centimetri circa. “Il loro contenuto è ottimo, sia per i minerali, sia per le vitamine e per l’assenza di colesterolo”. In particolare le carote contengono: acqua – fibre – potassio – fosforo – calcio – magnesio – selenio – ferro – zinco – rame – vitamina A – vitamina B – vitamina C – vitamina E. Proprio per l’ottimo contenuto di minerali e vitamine la carota è consigliata in caso di carenze di queste sostanza, rappresentando un valido aiuto naturale”. Tuttavia, in quanto fonte di riserve zuccherine, non va dimenticato che la carota è considerata un ortaggio calorico. La parte erbacea contiene geraniolo e limone, ma è certamente il beta-carotene la sostanza più interessante per le proprietà delle carote

*

SEI NATO OGGI?
Le persone nate in una di queste date sono molto diligenti. Lottate fino alla fine per riuscire in quello che volete fare ed il coinvolgimento è totale. Siete ambiziosi, desiderate portare a termine il vostro lavoro, che eseguite in maniera sistematica, seguendo regole ben precise e non vi fermate mai fino a che i vostri obbiettivi non siano raggiunti. Determinazione e rigore sono i vostri migliori qualificativi. La famiglia e il suo benessere sono al centro dei vostri pensieri. Molto fortunati, amate la stabilità, la famiglia e la casa. Legati alle tradizioni e ancorati alla routine.

*

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 06.01e tramonta alle ore 20.35– Durata del giorno ore 14.34 (+3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 09.26 (-3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (visibile al 21%) sorge oggi alle ore 07.57 e tramonta domani alle ore 00.33

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,