EAN Technology Biondi immobiliare

NECROLOGIE DI OGGI 7 DICEMBRE 2022

NOTIZIE E CURIOSITA’ di OGGI > MERCOLEDI’ 7  DICEMBRE 2022
49^ Settimana – Giorni inizio/fine anno 341/24 – BUONA GIORNATA 

I SANTI e la LITURGIA del GIORNO
Sant’AMBROGIO Vescovo e Dottore della Chiesa. Patrono della Regione Lombardia, co-patrono della Città di Milano con San Carlo Borromeo e San Galdino Vescovo. La sua festa viene ricordata oggi nel giorno in cui fu ordinato Vescovo di Milano nel 374 dC. Patrono degli apicoltori, dei fabbricanti e lavoratori della cera, invocato per la protezione delle api. Nella bergamasca è patrono di Ornica, della frazione Sant’Ambrogio di Cenate Sopra, di Pizzino frazione di Taleggio – Santa MARIA GIUSEPPE ROSSELLO Monaca – Santa FARA Badessa invocata contro le malattie agli occhi. In Città Alta, troviamo la “Fara”, qui sorgeva il Monastero dedicato a Santa Fara la cui facciata era rivolta presso il Monastero di Sant’Agostino. La Chiesa e il Convento furono abbattuti dai Veneziani per costruirvi le Mura. L’arrivo dei francesi con Napoleone tutti i ruderi furono interrati e così nacque il prato e campo sportivo della Fara – San SABINO Vescovo e martire – La Chiesa celebra la festa di altri 6 SANTI e 3 BEATI – Con il tramonto di oggi la Chiesa inizia a celebrare la SOLENNITA’ dell’IMMACOLATA CONCEZIONE istituita l’8 gennaio 1854 da Papa Pio IX

PROVERBI del GIORNO
A sant’ Ambrös, ol frècc l’ ispiör (A sant’Ambrogio, il freddo pizzica)
“A Sant’Ambros ol frec al cus” (A Sant’Ambrogio il freddo cuoce)

AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutte e a tutti coloro che oggi festeggiano questa lieta ricorrenza

AFORISMA del GIORNO
“Se continui a ripetere lo stesso sbaglio, allora stai scegliendo di sbagliare”

IL “PENSIERO” del GIORNO
“Venite a me, voi tutti che siete stanchi ed oppressi” – Ogni stanchezza che è presente nella nostra persona esige un momento di riposo. Nel calore della vera amicizia il cuore si distende e riscopre la gioia della vera pace. Diamoci la mano e camminiamo nella fraternità. – Padre, nel cuore del tuo Figlio amato, ogni persona riscopre il proprio riposo esistenziale. Qui gustiamo la vera pace. Attiraci nello Spirito Santo al suo mistero di amore, perché le nostre persone possano riscoprire la vera serenità e affrontare le oscurità del quotidiano nella fraternità dei cuori che insieme camminano nella storia. Amen – Mons. Antonio Donghi

GIORNATA MONDIALE dell’AVIAZIONE CIVILE
GIORNATA MONDIALE della BELLA SCRITTURA

FESTA dell’IMMACOLATA CONCEZIONE
Viene celebrata ogni anno l’8 dicembre e segna in qualche modo l’inizio delle festività natalizie. In famiglia infatti è proprio durante questa giornata che ci si dedica agli addobbi, alla decorazione dell’albero e della casa e si cerca di stare tutti insieme poiché solitamente in questa giornata non si dovrebbe lavorare, essendo una giornata di festa. Il dogma dell’immacolata concezione a differenza di quanto spesso si ritiene, non ha a che vedere con il dogma della verginità di Maria: è stato sancito dalla chiesa cattolica durante il pontificato di Pio IX. Il termine Immacolata concezione significa infatti Concepimento senza peccato originale: Maria è stata concepita, a differenza degli altri uomini, senza peccato originale. la festa dell’Immacolata Concezione affonda le proprie radici in un’altra celebrazione, che si svolgeva presso la chiesa bizantina e che ricordava la nascita di Maria dai genitori Gioacchino e Anna. Un fatto raccontato come miracoloso e avvenuto per grazia divina, sempre in riferimento alla speciale natura della futura madre di Gesù. Il trasferimento di monaci dall’Oriente all’Occidente e gli intensi rapporti fra l’Italia meridionale e Bisanzio hanno successivamente propiziato l’arrivo anche da noi di questa festività. Nei secoli successivi il culto si è propagato a tutto l’Occidente, soprattutto per iniziativa degli ordini religiosi benedettini e carmelitani, e l8 dicembre 1661 papa Alessandro VII inserì la festa nel calendario della Chiesa universale (con la bolla Sollicitudo omnium ecclesiarum)

MEDAGLIE d’ORO e le CIVICHE BENEMERENZE. BERGAMO RICONOSCENTE
Il Comune di Bergamo ha reso nota oggi, 7 dicembre, la decisione di assegnare quest’anno cinque medaglie d’oro e dieci civiche benemerenze. I riconoscimenti saranno conferiti dal sindaco Giorgio Gori e dal presidente del Consiglio comunale Ferruccio Rota il 22 dicembre, alle 18, al Teatro Sociale di Città Alta. Le Medaglie d’oro saranno assegnate a: Gilberto Bonalumi – Andrea Gibellini – Erina Gambarini – Emilio Moreschi. Le Civiche Benemerenze a: Glenn Stromberg – Casa Samaria (Caritas e Suore Poverelle) – Associazione “Aiuto al Neonato” – Lidia Minardi – Marcello Magni – Oscar Bianchi – Asd Runners Bergamo – Giulio Zambelli – Carlo Ubbiali – Associazione Amici della Pediatria

IN ARRIVO NUOVE REGOLE per l’ISOLAMENTO COVID
Cambiano le regole sull’isolamento per chi risulta positivo al coronavirus. Il decreto “arriverà a breve, sicuramente prima di Natale” ha fatto sapere ieri il ministro della Salute Orazio Schillaci. Vediamo quali sono le intenzioni della maggioranza. Iniziamo col dire che oggi chi è asintomatico o non ha più sintomi da almeno due giorni, può terminare l’isolamento anche 5 giorni dopo la scoperta della positività, “purché – citiamo dalla circolare del ministero della Salute – venga effettuato un test, antigenico o molecolare, che risulti negativo, al termine del periodo d’isolamento”. In caso di “positività persistente”, è possibile comunque interrompere l’isolamento “al termine del 14° giorno dal primo tampone positivo, a prescindere dall’effettuazione del test”. Il nuovo governo sarebbe orientato a confermare i cinque giorni di isolamento per gli asintomatici, con una novità importante: per uscire dalla quarantena non sarà più necessario effettuare un tampone. Insomma, dopo cinque giorni si potrà comunque tornare alla vita normale e non bisognerà più dimostrare con un test di essere negativi. A patto di non avere sintomi. I dettagli del decreto si conosceranno solo nei prossimi giorni, ma sembra ormai certo che le regole verranno di nuovo allentate. Secondo Schillaci oggi la malattia “è meno aggressiva e sappiamo curare meglio”. Per questo, ha detto il ministro, “si dovrebbe iniziare a parlare di Covid 23 anziché di Covid 19”

LA CORTE COSTITUZIONALE SULL’OBBLIGO VACCINALE
È atteso per giovedì il responso della Consulta. Si è conclusa mercoledì sera la lunga Udienza pubblica in Corte Costituzionale dedicata esclusivamente all’obbligo vaccinale contro il Covid, introdotto nel 2021 come strumento per arginare la pandemia. Sono 11 le ordinanze con cui 5 uffici giudiziari hanno sollevato dubbi sulla costituzionalità di obbligo e sanzioni in particolare del Decreto Legge n. 44 del primo aprile 2021 (convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2021, n. 76) e del Decreto Legge n. 24 del 24 marzo 2022 che istituiscono l’obbligo vaccinale per gli Operatori Sanitari, pena la sospensione dal lavoro e dalla retribuzione, stabilito fino al 31 dicembre 2022, ma fatto cessare dal nuovo Governo dal 1 novembre scorso (con il Dl 31 ottobre 2022, n. 162). A dubitare della legittimità costituzionale sono i tribunali di Brescia, Catania, Padova, il Tar della Lombardia e il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Sicilia. Tre i giudici costituzionali relatori: Augusto Barbera, Stefano Petitti e Filippo Patroni Griffi. Vasta la platea dei difensori di operatori sanitari e professori che hanno rifiutato di vaccinarsi. Mentre Enrico De Giovanni, Federico Basilica e Beatrice Gaia Fiduccia, in qualità di avvocati dello Stato, hanno sostenuto la decisione del governo Draghi. Tra i più critici dell’obbligo, il Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana, che solleva anche la questione di sicurezza dei vaccini; mentre il Tar della Lombardia che chiama in causa numerosi principi costituzionali come la garanzia dei diritti inviolabili dell’uomo, il diritto al lavoro e alla retribuzione, la tutela della salute, il principio dell’uguaglianza; infine il tribunale di Padova che ipotizza anche la violazione della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. In decine di città italiane si sono svolte delle veglie notturne promosse dal Comitato “In cammino per la Costituzione”. «La Corte costituzione non deciderà semplicemente sulla legittimità costituzionale dell’obbligo vaccinale anti Covid-19 – hanno scritto i promotori – ma stabilirà se i principi fondamentali ed i diritti umani considerati intangibili dalla nostra Costituzione dovranno ancora ritenersi sacri e inviolabili o diverranno sterili enunciazioni su un pezzo di carta morto. La Consulta deciderà se da quel momento in avanti potremo ancora considerarci padroni del nostro corpo e autodeterminarci nella scelta delle nostre cure o se, invece, i nostri corpi diverranno di proprietà dello Stato

ARRIVATA la “LUNA FREDDA” di DICEMBRE
Non c’è niente da fare: anche se il plenilunio è un evento astronomico ricorrente (accade circa una volta al mese) il fascino del nostro satellite interamente illuminato è sempre davvero ammaliante. Ci sono, però, dei momenti in cui questo fascino si fa anche più forte: questo mese, per esempio, assisteremo alla Luna Fredda, la luna piena di dicembre che ha delle caratteristiche davvero molto, molto particolari. Come per ogni plenilunio, la nostra Luna sarà illuminata da Sole e sarà interamente visibile dalla Terra in tutta la sua grazia e bellezza per tutta la notte. Tuttavia, questo mese brillerà ancora di più per via di diversi fattori e condizioni, talmente tanto favorevoli da far sì che la pallida luce del Satellite sarà straordinariamente intensa. Prima di rivelarvi qualche dettaglio extra su questo plenilunio, andiamo subito dritti al sodo: quando sarà visibile? Segnatevi l’appuntamento: la nostra Luna inizierà a essere piena l’8 dicembre 2022 alle 05:37 del mattino e fino allo stesso orario del giorno dopo sarà possibile vederla al massimo del suo potenziale. Se siete fra gli osservatori più appassionati, potete puntare gli occhi al cielo dalla mezzanotte del 7 dicembre per assistere allo spettacolo che, gradualmente, illuminerà il cielo notturno in modo particolarmente brillante

ADDIO alla BUSTINA da ZUCCHERO
Addio alla bustina di zucchero, destinata a sparire dai banconi dei bar di tutta l’Unione Europea. Nella  presentata oggi dalla Commissione Europea, infatti, vengono espressamente vietati gli imballaggi monouso anche per lo zucchero (hotellerie-restaurant-café). Saranno messi al bando «bustine, tubetti, vassoi e scatole». Verranno proibiti «imballaggi monouso, contenenti singole porzioni o porzioni, utilizzati per condimenti, conserve, salse (come il ketchup), creme per il caffè, zucchero e condimenti, ad eccezione di tali imballaggi forniti insieme ad alimenti pronti da asporto destinati al consumo immediato senza necessità di ogni ulteriore preparazione». Di conseguenza, se la proposta passerà così com’è, la bustina di zucchero diventerà il ricordo di un tempo che non c’è più. Si metterà così fine in Europa, per tornare probabilmente alle tradizionali e più ecologiche zuccheriere, (NdR.: in Italia erano state eliminate per questioni igieniche) ad un oggetto che ha circa un secolo di storia e che paradossalmente era stato a sua volta messo al bando in tempi abbastanza recenti per i suoi problemi igienico-sanitari. L’invenzione della bustina di zucchero è controversa: alcuni la fanno risalire addirittura al 1862. Nel 1957 fu inventata la saccarina in polvere. Ora una delle sue invenzioni più fortunate finirà fuori mercato nel Vecchio Continente, dove ha riscosso grande successo. Per disperazione degli appassionati, i collezionisti di bustine di zucchero dovranno accontentasi di quelle raccolte sicuramente il loro patrimonio diventerà merce da museo e di ricchezza personale

UNA VERGOGNA QUESTO CONDONO
E’ sempre così, accumulano decine o centinaia di milioni di euro di debiti nei confronti dello Stato, perché poi sono certi che possono trattare e sanare la situazione debitoria. Tutte le Società di Calcio di Serie hanno un debito spaventoso nei confronti dell’Inps e tutto va bene, il povero artigiano che non paga una scadenza è finito, è troncato. Pagano i giocatori con cifre astronomiche e accumulano debiti nei confronti dello Stato. Un emendamento bipartisan al Decreto Aiuti quater prevede la rateizzazione in 5 anni, senza sanzioni, delle tasse dovute dalle società sportive. La modifica firmata in Commissione Bilancio del Senato dai capigruppo di Fratelli d’Italia, Forza Italia, Pd e Udc, prevede un super condono per salvare il calcio dai debiti oggi congelati. Il Sole 24 Ore ha quantificato la somma in 800 milioni di euro di cui circa 500-600 in capo alle società di serie A che andrebbe pagata entro il 22 dicembre se i club vogliono evitare le sanzioni e gli interessi commessi. L’emendamento prevede infatti 60 rate di pari importo da versare in cinque anni senza interessi e sanzioni. Il Sole 24 Ore ricorda che la legge già prevede la possibilità di rateizzare per tutti i contribuenti fino a 5 anni ma per farlo è prevista una sanzione del 10%. In più in caso di mancati versamento di ritenute Irpef per 150 mila euro e di mancati pagamenti Iva per 250 mila scatta la rilevanza penale nei confronti dei manager e delle società, proprio per questo l’emendamento si configurerebbe come uno scudo penale per il mondo del calcio

TRE GIORNI di SCIOPERO dei BENZINAI AUTOSTRADALI
Programmato uno sciopero di tre giorni (72 ore) dei benzinai in Italia. I gestori dei distributori di carburante – gli impianti autostradali – chiedono di essere ascoltati, per capire il destino di un’intera categoria. Come annunciato nei giorni scorsi dalle organizzazioni di categoria dei gestori, Faib, Fegica ed Anisa, le aree di servizio autostradali rimarranno chiuse per sciopero dalle ore 22 di martedì 13 dicembre, fino alla stessa ora di venerdì 16 dicembre. Tre giorni di protesta per sollecitare una decisione del Governo sulla mancata ristrutturazione dell’impianto complessivo delle aree di servizio autostradali. Urge un nuovo decreto sulle concessioni autostradali. Il 7 agosto del 2020 è scaduto il precedente decreto sulle concessioni, che poi non è stato rinnovato a causa della pandemia, congelando di fatto tutte le assegnazioni.

ACCADDE OGGI
1888 – Brevettata la “camera d’aria” della bicicletta
1921 – Nasce l’Università Cattolica del sacro Cuore (101 anni fa)
1926 – Brevettato (96 anni fa) il promo frigorifero familiare
1992 – Papa Giovanni Paolo II (30 anni fa) presenta il nuovo Catechismo della Chiesa Cattolica
2000 – A Nizza (22 anni fa) viene promulgata la “Carta fondamentale dell’Unione Europea” con sei art:: Dignità, Libertà, Uguaglianza, Solidarietà, Cittadinanza e Giustizia

SIGNIFICATO del NOME “AMBROGIO
Il nome deriva dal greco Ambròsios, composto da a- privativa e brotòs, “mortale”, il suo significato è pertanto “immortale”. In latino è stato adottato come Ambrosius e reinterpretato in era cristiana con il valore di “destinato alla vita eterna”. In particolare si ricorda Sant’Ambrogio, vescovo di Milano nel IV secolo e dottore della Chiesa. Oggi è Sant’Ambrogio. In Italia portano questo nome circa 21.931 di cui il 73,7% in Lombardia

PROVERBI
“Stranezze cinofile: dalla canicola al freddo cane”
“Hai freddo? No sono in modalità: vibrazione”
“Io sento il freddo, chissà se il freddo sente me”
“Lo spazio più freddo è il vuoto interiore”

SALUTE: RAFFREDDORE-MAL di GOLA-OTITE non è il FREDDO
I disturbi delle vie aeree superiori, come mal di gola, otite e raffreddore, sono tipici dei mesi autunnali e invernali. È vero che ci ammaliamo maggiormente in inverno, ma non è il freddo a debilitare il nostro organismo, anche i virus patiscono il freddo, quanto una maggiore permanenza negli ambienti chiusi, dove è più facile contagiarsi: è lo stesso principio alla base delle misure di prevenzione per COVID-19. Le infezioni della gola, le cosiddette faringiti, sono soprattutto di origine virale, dunque non è necessario utilizzare gli antibiotici per trattarle: sono sufficienti i farmaci antipiretici e antibiotici per lenire il dolore. Gli antibiotici vengono prescritti in circa il 20% dei casi, quando l’origine dell’infezione è batterica. Questa è riconoscibile dallo specialista perché implica un dolore più forte, una febbre più alta e la presenza delle placche sulle tonsille. Quando sono necessari gli antibiotici è importante seguire sempre le indicazioni del medico, su dose e durata per evitare di sviluppare l’antibiotico-resistenza, un problema che, a oggi, è piuttosto rilevante. In determinati casi, per esempio in presenza di edema, ossia un rigonfiamento della mucosa che può condurre anche a difficoltà respiratorie, il medico potrebbe ritenere opportuno l’utilizzo di farmaci cortisonici

I TURNI delle FARMACIE:
*** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
*** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 7 dicembre ore 9) Per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24/24 – consultare il sito www.federfarma.bergamo.it
*** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

CULTURA e AVVENIMENTI in CITTA’ e in PROVINCIA
(*) previstaprenotazione posti

  • BERGAMO – Chiesa Parrocchiale di Longuelo (*) – 8 dicembre ore 21 – “Omaggio a Maria” – Concerto con Lorenzo Monguzzi e Valerio Baggio
  • BERGAMO – Chiesa S. Maria Immacolata delle Grazie – 8 dicembre ore 17 – Santa Messa solenne con il Vescovo Mons. Beschi – Festa dell’Immacolata
  • BERGAMO – Palazzo della Provincia – 8 -10 – 17 dicembre ore 15,30 – Visite animate al Museo del Burattino –
  • BERGAMO – Libreria Inc. Quarenghi – 8 dicembre ore 17,30 – Presentazione del libro “Il prossimo anno faremo le vacanze di Natale sulla Luna”
  • BERGAMO – Teatro San Giorno – 8 dicembre ore 17,30 – spettacolo “La lanterna di Santa Lucia”
  • BERGAMO – Spazio Giovane Endonè Redona – 8 dicembre ore 18 – “Dintorni”
  • BERGAMO – Cinema Conca Verde (Longuelo 9 – 8 dicembre ore 19 – proiezione del film “Pinocchio”
  • BERGAMO – Creberg Teatro – (*) – 10 dicembre ore 21 – “Parsons Dance” in Tour 2022
  • BERGAMO – Teatro Sociale – 11 dicembre ore 15,30 – spettacolo con l’Orchestra Filarmonica Italiana dirige il M° Enrico Beruschi
  • BERGAMO – Teatro Donizetti (*) – dal 13 al 18 dicembre – spettacolo “La vita davanti a sé” con Silvio Orlando
  • BERGAMO – Seminario Vescovile – 15 dicembre ore 21 – Converto di Natale con Gen Rosso a favore dei Missionari Bergamaschi
  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco (Palazzo ACI) – fino al 15 dicembre dalle 16 alle 19 – Esposizione Collettiva di Natale
  • BERGAMO – Teatro Sociale (*) – 17dicembre ore 15,30 – Concerto di Natale con i “Piccoli Musici”
  • ALBINO – Chiesa di San Bartolomeo (*) – fino al 26 dicembre – “Dialogo fra capolavori restaurati di Moretto e Moroni”
  • ARDESIO – Teatro dell’Oratorio (*) – 8 dicembre ore 18 – Concerto di Natale – prenotazione obbligatorio “Vivi Ardesio” – 0346 466265
  • BONATE SOTTO – Viale Rimembranze – 8 dicembre ore 14,30 – spettacolo con “Mago Linus” – ore 17,30 – giochi in legno di una volta
  • CASNIGO – Centro – 8 dicembre dalle ore 9 – Mercatino di Natale e degli hobbisti
  • CASTIONE della PRESOLANA – Centro –fino al 18 dicembre (ogni sabato e domenica e festivi) – Mercatini di Natale
  • CHIGNOLO d’ISOLA – Teatro Comunale – 11 dicembre ore 20,45 – Coro Gospel – Concerto di Natale
  • CLUSONE – Piazza dell’Orologio (*) – 10 dicembre ore 16,30 – Visita guidata all’Orologio planetario – la Danza Macabra e MAT – 0346 21113
  • COLERE – Centro – dall’8 al 11 dicembre – Villaggio di Natale
  • GANDINO – Museo del Presepio – 8 dicembre dalle ore 14,30 – Visita ai 700 presepi
  • GANDINO – Centro – 8 – 10 e 11 dicembre dalle ore 14 – La Casa bergamasca di Babbo Natale
  • GROMO – Parrocchia – dal 8 dicembre al 6 gennaio (sabato e domenica) possibilità di visitare i Musei storici – dalle ore 14,30 alle 19
  • GROMO – Sala Consiliare – 8 dicembre dalle ore 14,30 – “Il Regno di Babbo Natale”
  • LOVERE – Centro – fino al 8 gennaio 2023 – Lovere il Borgo della Luce
  • NEMBRO – Casa della Musica – 8 dicembre ore 15 – Inaugurazione Casa della Musica un edificio interamente dedicato alla musica
  • OSIO SOTTO – Via XXV aprile – 8 dicembre dalle ore 9 alle 19 – Mercatino di Natale – ore 12 (*) pranzo natalizio per le persone anziane del paese
  • PARRE – Piazza San Rocco – 8 dicembre ore 15,30 – inaugurazione Mostra: “Film: una vita dipinta” di Oprandi e Ferrari
  • PALOSCO – Chiesa di Santa Lucia – 8 dicembre dalle ore 14 – Consegna Letterine per Santa lucia – Merenda per tutti
  • PALOSCO – Centro – 11 dicembre ore 9 – Camminata dei Babbi Natale con gadget di partecipazione- trampolieri e spettacoli circensi
  • PRESEZZO – Auditorium – 8 dicembre ore 16,30 – Spettacolo “I segreti di Babbo Natale”
  • RANZANICO – Chiesa Parrocchiale (*) – 11 dicembre ore 16 – Concerto di Natale con “i Piccoli Musici”
  • RONCOLA – Campo Sportivo – 11 dicembre dalle ore 8 alle 18 – Fiera Caprina alla scoperta della Razza Orobica
  • RONCOLA – Dall’Oratorio a Piazza Marconi – 11 dicembre ore 16 – Presepio Vivente per le Vie del paese
  • SARNICO – Centro – 8 dicembre dalle ore 15,30 – “Baghet Band” in concerto
  • SELVINO – Centro – dall’8 dicembre al 6 gennaio 2023 – “Natale a !000” con numerose manifestazioni
  • SERIATE – Biblioteca – 11 dicembre dalle ore 9 alle 19 – Santa Lucia per le Vie di Seriate
  • SERIATE – Teatro Gavazzeni – 9 dicembre ore 20,30 – Concerto di Natale
  • SCANZOROSCIATE – Centro – 8 dicembre dalle ore 9 – Villaggio di Natale – dal 3 dicembre al 15 gennaio 2023 – Pista di Pattinaggio
  • TORRE PALLAVICINA – Parco Oglio – 8 dicembre ore 20 – Serata sperimentale al chiaro di Luna
  • TREVIGLIO – centro – fino all’8 gennaio 2023 – Pista di pattinaggio, musica, animazione per il Natale Trevigliese
  • TREVIGLIO – Palafacchetti – 8 dicembre ore 15,30 – Concerto di Natale –
  • TREVIGLIO – Piazza Garibaldi – 8 dicembre ore 16 – Musica con i “Pastori musiche da lontano”
  • VEDESETA – Centro – 10 dicembre ore 10,30 visita guidata al Caseificio Locatelli – ore 15 spettacolo per ragazzi “Si chiamerà Gesù” – ore 16,30 Merenda per tutti i presenti –  ore 19 (*) Showcooking con Valentino – sulla piazza dalle ore 10 alle 17 Mercatino di Natale
  • VILLONGO – Palazzetto dello Sport – 8 dicembre ore 20,45 – Coro Gospel – Concerto di Natale 2022

NOVITA’ in LIBRERIA: “UNA SPECIE di FOLLIA”
Genere: gialli/avventure – Editrice Einaudi – pag. 624 – costo € 16,00 – In libreria dal 30 novembre 2022 – trama: L’atmosfera del Natale a Three Pines è stata guastata da alcuni eventi drammatici, ma a preoccupare il commissario Gamache è soprattutto l’inspiegabile isteria generale che sembra aver sconvolto la sua piccola comunità. Mentre i residenti di Three Pines approfittano della neve alta per sciare e bere cioccolata calda nei bistrot, la vacanza del commissario Armand Gamache viene interrotta da una richiesta all’apparenza semplice: una professoressa di statistica, Abigail Robinson, terrà una conferenza presso l’università locale e bisognerà gestirne la sicurezza. Ma quando Gamache inizia a informarsi sul conto della donna, scopre un programma controverso e riprovevole, e implora l’università di annullare la lezione. In nome della libertà d’espressione, l’ateneo rifiuta e accusa Gamache di censura e codardia intellettuale

IL CINEMA a BERGAMO: “SI, CHEF! – La BRIGADE”
Film commedia – durata 106 minuti – critica *** – consigliato a + 13 anni – trama: Parte come fiaba buonista il nuovo film di Louis Julien-Petit, già autore e regista di “Le invisibili” sul tema della disobbedienza civile. Se lì lo sfratto di un centro di accoglienza per donne provocava per reazione l’apertura di uno sportello clandestino, qui la minaccia di rimpatri forzati fa scattare la voglia di dedicarsi fino in fondo a questi ragazzi migranti, volenterosi e pieni di entusiasmo, fino a esporli mediaticamente durante un reality di cucina. François Cluzet e Audrey Lamy fanno il resto, confermandosi interpreti d’eccezione che nei panni del supervisor dei ragazzi l’uno, e della chef militante l’altra, sanno convincere e farsi ben volere

IL RISOTTO alla MILANESE
Il giorno in cui si festeggia sant’Ambrogio non può mancare il “Risotto alla Milanese”. è un emblema della gastronomia del capoluogo lombardo: insieme alla cotoletta e al panettone è il piatto tipico più noto di Milano a livello internazionale. Ha origini molto antiche: l’intuizione di combinare riso e zafferano, la spezia che caratterizza la pietanza, discende dalla cucina araba ed ebraica di epoca medioevale. Dal Cinquecento iniziò ad avere molto successo, anche per via del suo colore, tanto simile a quello dell’oro, sinonimo di ricchezza. E fu poi nell’Ottocento che prese il nome con cui lo conosciamo oggi: “risotto alla milanese giallo”. Il pregiato zafferanno è il re del risotto alla milanese. Estratto da un fiore e utilizzato già in tempi molto remoti, è tra le spezie più costose al mondo. Ha un forte potere colorante, che conferisce ai piatti tonalità giallo-dorate. Inoltre è benefico per l’organismo in quanto ricco di antiossidanti. In uinernet le varie ricette

SEGNO ZODIACALE: SAGITTARIO dal 23 novembre e il 21 dicembre.

SEI NATO OGGI?
A causa del vostro spirito sognatore voi preferite trascorrere il tempo da soli. La filosofia è una delle vostre materie preferite. Vi ponete spesso dei quesiti esistenziali e amate vedere le cose da diversi punti di vista. Siete fatti di contraddizioni e amate questo vostro aspetto. Ottimisti nei confronti della vita, spesso siete molto fortunati e potete conseguire con facilità onori. Siete sentimentali ma senza eccessi, introspettivi, analitici. Avete pochi amici, ma siete buoni compagni di voi stessi. L’amore è importante ma non indispensabile. Il possibile partner può incorrere in difficoltà, perché non siete delle persone adattabili.

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 07.45 e tramonta alle ore 16.41 – Durata del giorno ore 08.56 (-2minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 15.04 (+2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA PIENA (visibile al 97%) sorge oggi alle ore 15.56 e tramonta domani alle 08.17

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,