NECROLOGIE DI OGGI 2 APRILE 2022

I SANTI del GIORNO
San FRANCESCO da PAOLA eremita e fondatore – Sant’ABBONDIO Vescovo di Como – Sant’APPIANO martire – Santa TEODORA martire – La Chiesa ricorda la scomparsa di San GIOVANNI PAOLO II Papa (17 anni fa). La Chiesa celebra la Festa di altri SANTI e BEATI

AFORISMA del GIORNO
Ho bisogno di credere che, quando le cose vanno male, io abbia il potere di cambiarle

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Mai un uomo ha parlato così”. Lo stupore è la forza della vita e la fonte che offre il coraggio nella prospettiva della costruzione del futuro. Un simile atteggiamento scaturisce dalla gioia di lasciarsi conquistare da qualcosa che è bello e che attira. Nella commozione che ne nasce scaturisce il desiderio intenso di lasciarci profondamente avvolgere dal Mistero, facendolo abitare in noi. Da tale stato d’animo gustiamo la vera libertà nel fascino della Vita. Padre, la serena e coraggiosa bellezza di Gesù attira l’uomo che si lascia commuovere e affascinare dalla sua persona. È il gaudio di dargli una vera ospitalità. In questo l’intelligenza lascia il posto allo stupore. Lo Spirito Santo ci guidi sempre in tale itinerario spirituale perché possiamo accogliere sempre e in semplicità il divin Maestro che ci introduce nella contemplazione del tuo volto, insieme a tutti i fratelli. Amen – (a cura di Mons. Antonio Donghi)

*

GIORNATA MONDIALE della CONSAPEVOLEZZA sull’AUTISMO
Istituita dalle Nazioni Unite (Onu) nel 2007. L’obiettivo della giornata è quello di far luce su questa disabilità, promuovendo la ricerca e il miglioramento dei servizi e contrastando la discriminazione e l’isolamento di cui ancora sono vittime le persone autistiche e i loro familiari. Secondo una ricerca condotta dal Censis l’Italia è tra i paesi europei che destinano meno risorse alla protezione sociale delle persone con disabilità. La carenza di preparazione riguarda spesso scuole e terzo settore, troppe volte incapaci di prendersi carico delle persone autistiche, impedendo loro di avere pari opportunità educative e di sviluppo professionale. I governi hanno la responsabilità di garantire che le loro misure per far fronte all’emergenza includano le persone con autismo. Le persone con autismo non devono mai subire discriminazioni quando cercano assistenza medica. Devono continuare ad avere accesso ai sistemi di supporto necessari per rimanere nelle loro case e comunità durante i periodi di crisi.

*

GIORNATA MONDIALE del LIBRO per BAMBINI
Saper scegliere un bel libro da leggere per i nostri figli è un’abilità da imparare e coltivare. Quando si tratta di leggere, infatti, la stragrande maggioranza dei bambini e buona parte dei ragazzi (almeno fino alla seconda media) si affida al consiglio dei genitori, prima ancora dei bibliotecari e degli insegnanti. E’ importante, quindi, che i genitori abbiano alcune nozioni e strumenti per sapersi orientare nel grande mare dell’editoria per ragazzi, un segmento di mercato che solo in Italia sforna più di 7.500 titoli l’anno

*

GIORNATA MONDIALE delle COPPIE
Il 2 aprile le coppie sono protagoniste. Cartoline per celebrare il Vero Amore della coppia. Hai mai sentito parlare della Giornata della Coppia? E’ una ricorrenza che si celebra già in molti paesi, ogni anno il 2 Aprile. Tutti festeggiamo il giorno di San Valentino, ma non sarebbe bello avere un’occasione in più per rendere omaggio all’amore, quello con la A maiuscola? Un semplice messaggio che sugelli un rapporto duraturo, non é affatto scontato, in quanto non c’é niente di più bello che amare incondizionatamente e sapere di essere corrisposti. Si sà, gli amanti (intesi come “coloro che amano”) non sono comuni mortali… perché l’amore é l’emozione più grande che esista, in grado di trasformare noi e le nostre vite. Anche se è sempre più difficile trovare coppie che stiano insieme da tanto tempo, che si siano giurate amore eterno, è bello credere ancora che possa esistere il Vero Amore.

*

RITORNANO le UOVE PASQUALI dell’AIL
Dentro un Uovo di Pasqua AIL c’è molto di più di una semplice sorpresa. C’è il sostegno alla Ricerca e ad oltre 205 studi scientifici ogni anno, il finanziamento di borse studio per giovani ricercatori e di 115 Centri Ematologici in tutta Italia. Ci sono i sogni di migliaia di pazienti che tu puoi aiutarci a realizzare. Ma per salvare la Ricerca abbiamo bisogno del tuo aiuto: scegliendo le Uova di Pasqua AIL ci aiuterai a sostenere la ricerca scientifica e a portare aiuto a tanti pazienti che oggi, durante la pandemia, hanno ancora più bisogno di te. Se oggi il 70% dei malati affetti da un tumore del sangue guarisce o cronicizza la malattia, è grazie agli oltre 50 anni di lavoro di AIL e al tuo sostegno. Ma c’è ancora molto da fare per costruire il futuro dei pazienti e delle loro famiglie. Continua a stare al nostro fianco per poter dire insieme: #maipiùsognispezzati. Nelle piazze di Bergamo (anche a Porta Nuova) puoi trovare il banco AIL dove puoi acquistare un uovo con la tua donazione.

*

BERGAMO CAPITALE NAZIONALE dei DONATORI di MIDOLLO
È stato raggiunto nei giorni scorsi al Centro Donatori di Bergamo, attivo nel servizio di Immunoematologia e medicina trasfusionale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, il traguardo delle 16mila iscrizioni al Registro Italiano dei Donatori di Midollo. Solo lo scorso anno, nonostante le limitazioni legate alla pandemia, le nuove iscrizioni sono state 430, numero che posiziona il Centro di Bergamo ai primi posti in Italia. Il trapianto di cellule staminali emopoietiche si è affermato come una delle strategie terapeutiche più utili nella cura di emopatie maligne (ad esempio leucemie acute o croniche, mieloidi o linfoidi) o ereditarie (come la Thalassemia Major), per le quali le terapie convenzionali offrono scarse o nulle possibilità di guarigione. Il trapianto consiste nella sostituzione di un midollo osseo malato o non funzionante con cellule staminali sane, in grado di rigenerare tutte le cellule del sangue ricostituendo le normali funzioni ematologiche e immunologiche. Dopo la distruzione delle cellule midollari malate, attuata mediante farmaci particolari e/o radiazioni, il patrimonio midollare del paziente viene ricostituito tramite l’infusione per via endovenosa, in maniera del tutto simile a una normale trasfusione, delle cellule staminali prelevate dal donatore compatibile. Trovare un donatore idoneo, però, non è sempre facile.

*

I BENEFICI della FRUTTA di PRIMAVERA
Con la primavera, arrivano i primi caldi e, in generale, aumenta la voglia di mangiare alimenti più freschi. La frutta, in particolare, è un ottimo alleato in quanto permette di assimilare molte vitamine, fondamentali per il buon funzionamento del sistema immunitario. Insieme alla dottoressa Martina Francia, nutrizionista in Humanitas Gavazzeni scopriamo i primi frutti di questa stagione, e le loro peculiarità. L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) consiglia di consumare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Questo quantitativo è raggiunto però da una porzione ancora troppo ridotta della popolazione, anche se con l’arrivo della primavera solitamente inizia a essere consumata più frutta. L’importante è cercare sempre di variare i colori per garantire al nostro corpo l’assunzione di tutti i micronutrienti, e scegliere quella di stagione perché: 1) non c’è bisogno di interventi chimici per arrivare a maturazione, ma verrà seguito il corso della natura; 2) la frutta maturata sul terreno ha maggiori nutrienti rispetto a quella maturata in serra – 3) il sapore e l’odore saranno più intensi – 4) il prodotto stagionale costa meno perché non deve subire lunghi viaggi di trasporto.

*

COSA E’ POSSIBILE FARE IN CHIESA DOPO IL 1° APRILE?
Con l’1 aprile anche la partecipazione alle varie funzioni religiose avranno nuove disposizioni da parte della Diocesi di Bergamo: 1) Distanziamento: non è obbligatorio rispettare la distanza interpersonale di un metro. Si predisponga però quanto necessario e opportuno per evitare assembramenti specialmente all’ingresso, all’uscita e tra le persone che, eventualmente, seguono le celebrazioni in piedi – Tutti mantengano sempre la mascherina – Possono fare eccezione il sacerdote celebrante (quando deve parlare) e i lettori o il cantore (con l’invito a igienizzare il microfono se condiviso da più persone). Tutti i sacerdoti presenti sull’altare (concelebranti o assistenti) comunque tengano la mascherina. 2) Igienizzazione: si continui a osservare l’indicazione di igienizzare le mani all’ingresso dei luoghi di culto – 3) Acquasantiere: si continui a tenerle vuote – 4) Scambio di pace: è opportuno continuare a volgere i propri occhi per intercettare quelli del vicino e accennare un inchino, evitando la stretta di mano o l’abbraccio – 5) Distribuzione dell’Eucaristia: i Ministri continueranno a indossare la mascherina e a igienizzare le mani prima di distribuire l’Eucaristia. La comunione sia distribuita nelle mani dei fedeli e non in bocca – 6) Igiene ambienti: si abbia cura di favorire il ricambio dell’aria sempre, specie prima e dopo le celebrazioni. Durante le stesse è necessario lasciare aperta o almeno socchiusa qualche porta e/o finestra. I luoghi sacri, comprese le sagrestie, siano igienizzati periodicamente (non necessariamente quindi dopo ogni celebrazione, a meno che non ci sia stato molto afflusso) mediante pulizia delle superfici con idonei detergenti – 7) Processioni e cortei sono possibili con l’accortezza a evitare assembramenti e garantendo che tutti abbiano la mascherina. Pertanto è possibile permettere ai fedeli di mettersi in fila al momento della Comunione.

*

I GRANDI PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
JOHANNES BRAHMS nato ad Amburgo il 7 maggio 1833 – morto a Vienna il 3 aprile 1897 (125 anni fa) compositore, pianista e direttore d’orchestra tedesco. La Città di Bergamo gli ha dedicato una Via. Johannes secondo di tre figli. Suo padre era musicista popolare e suonava diversi strumenti, fu lui a dare al figlio le prime lezioni di musica. Precocemente attirato da tutti gli strumenti, Brahms rivelò un talento musicale naturale, a sette anni cominciò a studiare il pianoforte, il corno ed il violoncello. Il suo primo concerto pubblico lo tenne a 10 anni, e già dai 13 anni il giovane musicista contribuiva al bilancio familiare suonando, come suo padre, in orchestrine locali ad Amburgo e, più avanti, dando lezioni di piano. Inizialmente dedicato alla professione di direttore d’orchestra, nel tempo Brahmas andò approfondendo lo studio della composizione sotto la guida di E. Marxsen. Fondamentali furono per Brahms gli incontri avvenuti nel 1853 con Joszef Joachim e Robert Schumann che considerò suo vero maestro restandogli vicino con devozione fino alla morte. Nel 1857 Brahms tornò ad Amburgo, dove creò e diresse per tre anni un coro femminile; attività che continuò alla corte di Detmold e alla Singakademie di Vienna. Brahms per la sua attività di compositore, non scrisse mai musica per opere, ma solo per voce e strumenti. Nel 1862 Brahms soggiornò a Vienna dove fu assai apprezzato, vi strinse amicizie e vi si stabilì definitivamente dal 1878. Fu lì che avvenne il suo unico incontro con Wagner e, cosa più importante per lui, fu lì che, nel 1870, conobbe Hans Von Bàlow, il grande direttore d’orchestra che divenne suo carissimo amico ed uno dei suoi principali estimatori. L’attività concertistica di Brahms continuò fino agli anni ’70. Essendo un perfezionista, pur vivendo di musica, Brahms fu assai lento nello scrivere e soprattutto nel pubblicare ed eseguire le proprie opere. La sua “Prima sinfonia”, quella che Von Bàlow definì “la Decima di Beethoven”, ebbe la prima esecuzione solo nel 1876. Negli ultimi vent’anni di vita, Brahms potè infine dedicarsi soprattutto alla composizione, più legata ai modelli beethoveniani ed agli ideali classici della forma che alle nuove correnti progressiste rappresentate da Liszt e Wagner. Sono da collocare fra il 1877 ed il 1897 i lavori per orchestra, le altre tre sinfonie, il Concerto per violino, il Concerto n.2 per pianoforte ed i magistrali capolavori cameristici. Brahms non si sposò mai, ma ebbe uno forte legame con Clara Wieck, moglie di Schumann, durato fino alla morte di lei, un anno prima della sua avvenuta a Vienna di un cancro, come suo padre, il 3 aprile 1897.

*

I TURNI delle FARMACIE
*** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
*** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 3 aprile 2022) – Adrara San Martino – BERGAMO Farmacia Stadio Via N. Sauro – Bolgare – Capriate San Gervasio (fino le ore 24) – Casnigo – Curno (fino le ore 24) – Lovere – Montello (fino le ore 24) – Osio Sotto – Piario – Romano di Lombardia Farmacia Comunale 2 – San Giovanni Bianco – Serina – Torre Boldone – TREVIGLIO Comunale 3 Viale Piave – Villa d’Adda – Villa d’Almè
*** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi – 24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

SIGNIFICATO del NOME
FRANCESCO deriva dal latino franciscus ripreso dall’antico tedesco frankisk ed ha il significato di “appartenente al popolo dei Franchi” o semplicemente “franco”. Un’altra interpretazione lega invece questo nome a Franco con il significato di “libero”. Dal 2001 al 2020 Francesco è risultato il nome più usato per i bambini nati in Italia. Oggi è San Francesco da Paola. In Italia portano questo nome circa 999.221 persone di cui il 12,6% in Lombardia.

*

PROVERBI
Aprile una goccia o un fontanile
Se piove il tre aprilante, quaranta giorni di durante
Aprile temperato non è mai ingrato
La nebbia di marzo non fa male, ma quella d’aprile toglie il pane e il vino
Marzo arido, aprile umido
Aprile, ogni giorno un barile
D’aprile non ti scoprire
Aprile, non t’alleggerire

*

L’ANGOLO della LETTURA
I GIORNI LUNGHISSIMI della NOSTRA INFANZIA – Narrativa – pag. 320 – costo € 17,00 – “So già tutto in questo istante, riesco a vedere il contorno della mia vita come quando capitano quelle giornate pazzesche d’inverno e in fondo al cielo lucidissimo si vedono le Alpi”. In due diversi paesi della provincia di Piacenza, nel pieno degli anni novanta, tre bambini vivono e raccontano, ognuno dal proprio punto di vista, una lunghissima giornata. Susanna, Annalia e Matteo incrociano esperienze, storie familiari, dolori. Sono solo bambini, eppure hanno già una perdita e una ferita con cui fare i conti, hanno già conosciuto la rabbia, il senso di impotenza, la commozione e la speranza. Susanna, Annalia e Matteo non si arrendono, cercano di trovare il loro posto in un mondo adulto che non comprendono del tutto, ma che li condiziona.

*

L’ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI
LOMBARDIA – Castelli – Palazzi e Borghi Medievali – domenica 3 aprile
BERGAMO – Stadio – 3 aprile ore 15 – Atalanta – Napoli
BERGAMO – Piazza Mercato delle scarpe – 3 aprile ore 15 – “Bergamo Fast Tour” – Visita guidata a Bergamo Alta
BERGAMO – Orto Botanico – 3 aprile ore 16“Piante Mitiche” – Visita guidata
LEFFE – Museo del Tessile – fino al 24 aprile dalle ore 14 alle ore 18 – Visita guidata al Museo (su prenotazione)
LOVERE – Teatro Crystal – 2 aprile ore 20,45 – Spettacolo: “Il Silenzio Grande” – prevendita biglietti
PARRE – Oratorio – 9 aprile ore 20,30 – Incontri “Ucraina, per capire” Relatore: Giovanni Cominelli editorialista politico – Giorgio Fornoni corrispondente
SARNICO – Ex Chiesa di Nigrignano” – fino al 18 aprile – Mostra: “Di vento, di Luce e di Vita”
SERIATE – Biblioteca – 4 aprile ore 21 – “Lunedì dell’arte” – conosciamo Antonio Casanova – relatore Paolo Sacchini

*

L’ANGOLO del CINEMA
La FIGLIA OSCURA – film drammatico – critica *** – durata 121 minuti – film consigliato +13 – trama: Leda Caruso è una docente universitaria americana di letteratura italiana, in vacanza presso una località di mare vicino a Corinto. Sulla spiaggia dove si reca ogni giorno arriva come un uragano una numerosa e rumorosa famiglia di Queens che ha origini greche e probabilmente qualche legame con la malavita organizzata. Dopo la reazione di fastidio iniziale, Leda comincia ad osservare con interesse Nina, la giovane madre che fa parte del gruppo degli “invasori”, e il rapporto fra Nina e la sua bambina riporta alla memoria della docente la propria relazione con le due figlie, ormai ventenni, quando erano ancora piccole. Una relazione complessa e per certi versi conflittuale che è venuta inevitabilmente a cozzare con il legittimo desiderio di Leda, brillante linguista, di avere una carriera nel mondo dell’accademia.

*

L’ANGOLO del BAR
Lo SPRITZ è un appuntamento immancabile a fine giornata, apprezzato dai giovani, perchè poco alcolico. È il re incontrastato dell’aperitivo, valido per tutte le stagioni: è lo spritz, cocktail fresco, il suo colore acceso fa allegria, dissetante, dal gusto adatto a tutti i palati. L’ipotesi più accreditata vuole infatti che i soldati austriaci, di stanza nella gloriosa Repubblica Serenissima e che entrò poi a far parte del Regno Lombardo-Veneto, per stemperare l’elevata gradazione dei vini veneti, avessero preso l’abitudine di allungarli con seltz o acqua frizzante. La Storia dello Spritz comincia nell’Ottocento dunque, durante il periodo della dominazione Asburgica nel Lombardo Veneto. Il cocktail come noi l’intendiamo sarebbe però nato successivamente, tra gli anni ’20 e ’30 del ‘900, quando si prese l’usanza di aggiungere l’Aperol o il Select ai vini allungati. Proprio l’Aperol, a partire dagli anni ’70, fece dello spritz il suo cavallo di battaglia, contribuendo a renderlo l’aperitivo per eccellenza. Ci sono comunque le varianti: con Braulio, con succo di frutta, con bitter spritz, con bitter campari, ecc…

*

SEI NATO OGGI?
Se siete nati in una di queste date siete molto emotivi e adattabili, ottimisti e affidabili. Avete bisogno però di spazi sicuri attorno a voi. Siete dotati per l’arte e la musica, e leali nell’amicizia. Naturalmente portati a ricercare un ambiente armonioso, sapete sfruttare le occasioni. Siete diplomatici e lavorate meglio insieme ad altri, piuttosto che da soli. Avete bisogno di attenzione e affetto vi piace circondarvi sia di persone sia di oggetti. Temete molto la solitudine, e sentite il bisogno di vivere in mezzo alla gente. I rapporti umani e privati vengono messi davanti a tutto. L’amore, nel corso della vita sarà fonte di gioia ma anche di delusioni.

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 06.57 e tramonta alle ore 19.53– Durata del giorno ore 12.56 (+3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 11.04 (-3 minuti rispetto a ieri) –  La LUNA NUOVA (visibile al 6%) sorge oggi alle ore 07.43 e tramonta alle ore 21.18

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,