Indice dei contenuti

NECROLOGIE DI OGGI 11 NOVEMBRE 2022

43^ Settimana – Giorni inizio/fine anno 315/50 – BUONA GIORNATA

  • 6^ GIORNATA MONDIALE dei POVERI
  • GIORNATA MONDIALE dei SINGLE
  • GIORNATA MONDIALE della QUALITA’
  • GIORNATA MONDIALE dei CORNUTI
  • GIORNATA NAZIONALE di PREVENZIONE per la SALUTE del NASO

UN VIRUS MISTERIOSO COLPISCE i PICCIONI

Gli uccelli, colpiti dal virus, manifestano una serie di sintomi neurologici che includono una violenta torsione del collo e tremori alle ali, che li fa apparire come degli “zombie”. Gli uccelli colpiti dalla malattia diventano improvvisamente magri e rilasciano delle feci verdi. Inoltre, non sono più capaci di volare e sono riluttanti a muoversi. Il portavoce ha confermato che non ci sono cure per la malattia e che «molti uccelli muoiono entro pochi giorni. Chiunque sopravvive continuerà a diffondere il virus e rappresenterà un rischio per altri uccelli». Motivo per il quale, gli uccelli che hanno contratto il virus devono essere catturati dalle autorità sanitarie e distrutti. Eventuali segnalazione all’ATS di competenza. La malattia è estremamente contagiosa e si diffonde attraverso le feci e altre secrezioni. Il virus può sopravvivere più a lungo nei mesi più umidi e freddi, il che significa che i gruppi di casi sono più comuni in questo periodo dell’anno

I SANTI del GIORNO

San MARTINO di TOURS Vescovo. Nella bergamasca è patrono di Alzano Lombardo – Entratico – Gorno – Nembro – Sarnico – Sovere – Torre Boldone- Treviglio. E’ patrono della Francia, dell’Ungheria, della Guardia Svizzera Pontificia, Albergatori, Cavalieri, fabbricanti di maioliche, Guardie Forestali, mendicanti, della Fanteria nell’Esercito Italiano, sarti, Vendemmiatori e Vinicoltori – San MENNA eremita. Patrono dei pellegrini, delle persone accusate ingiustamente, mercanti e carovanieri del deserto – Santa MARINA Vergine e martire – San BARTOLOMEO “Il giovane” abate – La Chiesa celebra la festa di altri 6 SANTI e 3 BEATI

– PROVERBIO del GIORNO

“Per San Martino ogni mosto è vino”

AFORISMA del GIORNO

“Osare è perdere momentaneamente l’equilibrio. Non osare è perdere se stessi” 

– IL “PENSIERO” del GIORNO

“Chi cercherà di salvare la propria vita, la perderà; ma chi la perderà, la manterrà viva” – Qui siamo di fronte ad una intensa vita spirituale: chi vive il primato della vita non ha paura di fronte ai drammi della storia perché sta costruendo un mondo nuovo, generando una meravigliosa esistenza ricca di speranza. Chi ama la vita, sa vivere di un futuro che va oltre la morte, ed è capace di dare alla luce un mondo nuovo nella vera fratellanza. –  Padre, mentre ci guidi a contemplare il Crocifisso, ci indichi la strada per maturare nella bellezza feconda della nostra esistenza. Donaci questa meravigliosa esperienza, che apre orizzonti di una storia autentica. Lo Spirito guidi sempre il nostro cammino per crescere in tale luminoso ideale che genera sempre fiducia e coraggio nel cammino quotidiano. Amen – Mons. Antonio Donghi

ALLA GUIDA SEMPRE PIU’ DISTRATTI dal CELLULARE

Sono dati forniti dalla Società Autostrade: automobilisti e autotrasportatori mostrano un peggioramento nell’utilizzo improprio dello smartphone alla guida, che risulta ancora in assoluto il comportamento più rischioso per i conducenti in strada e in autostrada. Cresce invece ancora l’utilizzo delle cinture di sicurezza anche per i passeggeri e si riduce ulteriormente il dato legato agli eccessi di velocità. Lo studio è stato effettuato su 1700 veicoli (53% leggeri – 47% pesanti). Le elaborazioni così effettuate dall’Osservatorio hanno evidenziato un peggioramento del dato concernente l’utilizzo improprio del cellulare alla guida da parte dei conducenti osservati: se infatti nel rapporto 2021 il dato medio registrato si era attestato al 12%, per il 2022 quello rilevato è invece del 16%, con un aggravamento rilevato sia per i conducenti di veicoli leggeri (dall’ 8% del 2021 al 12% di quest’anno), sia in particolar modo per i conducenti di veicoli pesanti, che utilizzano il cellulare in modo non idoneo nel 20% dei casi osservati (era l’11% nel 2021). Contrariamente a quanto segnalato per l’utilizzo del cellulare alla guida, la rilevazione 2022 evidenzia invece come il numero dei conducenti di mezzi leggeri e pesanti che utilizza la cintura di sicurezza alla guida sia in aumento (il 98% degli automobilisti la impiega regolarmente), in particolar modo gli autisti di camion e autoarticolati, che passano dal 73% del 2021 al significativo dato dell’88% registrato nel rapporto2022. Una nota di merito va inoltre espressa in favore dei conducenti di mezzi leggeri in relazione al dato relativo all’uso della cintura di sicurezza da parte di passeggeri sui sedili posteriori: si è potuto infatti appurare un alto incremento del numero di utilizzatori della cintura di sicurezza, con il solo 11% che mantengono la cattiva abitudine di non indossarla. Rimane invece purtroppo ancora alta la percentuale di autoveicoli che non rispetta la corretta distanza di sicurezza, il limite di velocità, il sorpasso disattendo

QUANDO E’ NATO e CHE COS’E’ il BLACK FRIDAY?

Il Black Friday 2022, la giornata dedicata allo shopping del 2022 che anticipa gli acquisti del periodo natalizio, sarà quest’anno venerdì 25 novembre, ovvero, come accade ogni anno, il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento negli Usa. E come da recente tradizione, al Black Friday seguirà il Cyber Monday, l’evento dedicato ai prodotti elettronici che fa di fatto da chiusura a questo periodo di sconti: quest’anno sarà lunedì 28 novembre. Un fattore che si intreccia inevitabilmente con l’avvicinarsi del periodo degli acquisti natalizi e con la scelta di anticipare qualche regalo spendendo qualcosa di meno. Come è nato il “venerdì nero” dello shopping? La giornata è stata creata negli Stati Uniti ed è inizialmente cresciuta in quel Paese. Viene considerata come la data da cui prende il via lo shopping del Natale. Come ricordato in precedenza, cade il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento americano. La ricorrenza annuale vedeva le grandi catene americane piazzare sconti e promozioni fino al 90%, con l’obiettivo di aumentare le vendite. Grazie al successo negli Usa, l’evento è arrivato in Europa, e anche in Asia ed Estremo Oriente

La LOMBARDIA INVESTE sugli ISTITUTI AGRARI e PROFESSIONALI

La Regione ha deciso di investire anche quest’anno sulle competenze dei ragazzi nel settore agroalimentare perché la Lombardia è la prima in Italia alla formazione in questo Settore. S bando regionale con risorse pari a 5.5 milioni di euro a cui Fondazione Cariplo si affiancherà con un intervento formativo pari a 100.000 euro. È quanto prevede il protocollo firmato da Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi e da Giovanni Fosti, presidente della Fondazione Cariplo. Con le risorse aggiuntive, la Fondazione provvederà alle attività di formazione degli insegnanti degli istituti coinvolti. Regione Lombardia e Fondazione Cariplo insieme, dunque, per sostenere gli Istituti Tecnici Agrari e gli Istituti professionali della Lombardia. L’agroalimentare è uno dei settori più innovativi del panorama economico italiano. Anche gli istituti agrari devono essere al passo coi tempi per formare giovani agricoltori che al termine del percorso di studi siano già pronti per entrare nel mondo del lavoro. Lo scorso anno grazie al bando regionale sono stati assegnati 4,2 milioni di euro a 18 Istituti Agrari della Lombardia e con questo ulteriore bando saranno raggiunti anche gli istituti professionali. Grazie all’accordo siglato tra Regione Lombardia e Fondazione Cariplo prosegue un’azione di sistema, iniziata con Progetto SI – Scuola Impresa Famiglia, che ha permesso di valutare puntualmente le dotazioni strumentali di cui le scuole hanno bisogno. Fondazione Cariplo, inoltre, continuerà il suo intervento di aggiornamento delle competenze dei docenti con percorsi di formazione innovativa

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO: (Via) VINCENZO MAGNI

Nato a Bergamo nel 1913 – morto a Milano il 9 dicembre 1944 vittima di un agguato nazifascista. Si era diplomato ragioniere presso l’Istituto Vittorio Emanuele II di Bergamo, era iscritto alla Facoltà di Scienze Economiche della Università di Milano. Frequentava l’Oratorio dell’Immacolata della Parrocchia di Sant’Alessandro in Colonna, era tra i dirigenti dell’Azione Cattolica e della Confraternita di San Vincenzo, abitava in Via Bancalegno (Via San Lazzaro) con la famiglia. Magni, era sposato, aveva un figlio piccolo e un altro in arrivo, era uno tra i più attivi organizzatori del movimento clandestino di resistenza armata. Operaio presso l’Istituto Italiano Arti Grafiche, aveva tra i suoi amici Duzioni e Zelasco tragicamente scomparsi sotto il fuoco dei nazifascisti a settembre dello stesso anno. Nel pomeriggio di sabato 9 dicembre 1944, in Via Mercanti a Milano, il giovane patriota bergamasco veniva assassinato, a trentun’anni, a colpi di mitra da un emissario in borghese della famigerata legione fascista “Muti”. La notizia colpi l’intera città di Bergamo in quanto il Magni godeva grande stima per il suo dinamismo nelle attività sociali e caritatevoli

ACCADDE OGGI

  • 1918 – Terrina la Prima Guerra Mondiale (104 anni fa)
  • 1983 – Nasce il Virus informatico (39 anni fa)
  • 1992 – La Chiesa Anglicana ammette (30 anni fa) le donne all’Ordine sacerdotale

SIGNIFICATO del NOME “MARTINO

Si tratta di un nome derivato dal latino, più nello specifico dal termine martinus, che significa “dedicato a Marte”, dio della guerra nella mitologia romana. Il nome Marte potrebbe a sua volta provenire dal sassone mar con il significato di “spaccare, distruggere”. Marte, in principio, era identificato come dio della primavera, della natura e della fertilità. Solo in seguito venne associato in particolare alla battaglia ed alla guerra, ma rappresenta ancora la forza della gioventù e della natura ed in questo senso viene utilizzato per spiegare il significato del nome Martino. Oggi è la festa di San Martino. I Italia portano questo nome circa 26.179 di cui il 22,4% in Puglia, 21,6% in Lombardia

PROVERBI BERGAMASCHI

  • “A san Martì, l’ se spusa i poarì” A san Martino si sposavano i poveri.  (Il periodo più indicato per il matrimonio era san Martino perché erano terminati i lavori dell’annata agricola e la gente disponeva di un po’ di denaro)
  • A san Martì, ol móst l’è deentàt vì” (A san Martino il mosto è diventato vino)
  • A san Martì, stòpa ‘l tò ì; a Nedàl, comènsa a tastàl” (A san Martino tappa bene nella botte il tuo vino; a Natale incomincia ad assaggiarlo)
  • Chi che stóngia a san Martì, a i guadagna pa e ì” (Chi pota a san Martino, guadagna pane e vino)
  • Dopo san Martì, l’erba l’è dè l’agnelì” (Dopo san Martino, l’erba è dell’agnellino)
  • La stagiunina de san Martì, la düra trì dé e ü falì” ((L’estate di S. Martino dura tre giorni e un pochino)
  • Ai mórcc e ai sancc, i va ‘n césa po’ i brigàncc” (Per la ricorrenza dei morti e dei santi, vanno in chiesa anche i briganti)

I TURNI delle FARMACIE

*** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.

*** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 12 novembre ore 9) Per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24/24 – consultare il sito www.federfarma.bergamo.it

*** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

NOVITA’ in LIBRERIA”: “SCHELETRO FEMMINA”

Autore: Francesco Cicconetti – Narrativa – pag. 348 – costo € 18,00 – Trama: Questo romanzo parla di transizione di genere. Ma non solo. Seguiamo la storia di Francesco fin dall’infanzia, con i legami che segneranno la sua vita e lo accompagneranno nel percorso di scoperta di sé. Un romanzo che sa essere molto crudo, ma anche pieno di tenerezza e di amore. Amore, come quello incondizionato della nonna Gioli, come quello potente per Sara e come quello, tutto da costruire, di Francesco nei confronti di se stesso. Quella che ci racconta Cicconetti, mescolando vita vera ed elementi di fiction, è una storia di trasformazione individuale che pur nella sua unicità è universale, perché metafora della lotta che tutte e tutti noi affrontiamo per scoprire chi siamo veramente, e per riuscire a esserlo fino in fondo

CAFFE’ e EMICRANIA

In caso di soggetti che soffrono di emicrania, il caffè potrebbe avere un effetto positivo: basti pensare che alcuni farmaci analgesici contengono un po’ di caffeina. Durante un attacco di emicrania, quindi, un po’ di caffè (eventualmente anche con qualche goccia di limone) potrebbe aiutare a ridurre il dolore. Tuttavia, in presenza di nausea o vomito, che spesso accompagnano l’emicrania, l’assunzione di cibi o bevande (caffè compreso) non è facile. Un’altra cefalea dove è noto che la caffeina svolge un’azione efficace è la cefalea ipnica, un mal di testa che si presenta soprattutto nelle persone anziane e si manifesta soltanto durante la notte. La persona può essere improvvisamente svegliata da una cefalea bilaterale moderata che può durare da 15 minuti a 4 ore, senza altri segni o sintomi d’accompagnamento come nausea e vomito. Quando la diagnosi di cefalea ipnica è certa una buona tazza di caffè (o 1 compressa di caffeina) prima di andare a letto può migliorarne gli effetti e, addirittura, evitare l’insorgenza degli attacchi

CULTURA e AVVENIMENTI in CITTA’ e in PROVINCIA

  • BERGAMO – Palazzo del Podestà (Piazza Vecchia) – fino al 21 dicembre dalle ore 10,30 – torna Dance Well incontri per persone con il morbo di Parkinson
  • BERGAMO – Sacrestie della Cattedrale – fino al 27 novembre – Mostra “L’avete fatto a me” promossa dal Museo A. Bernareggi – ingresso libero
  • BERGAMO – Patronato San Vincenzo – 12 novembre ore 10 – Corso di formazione professionale “Esci dalla tua terra”
  • BERGAMO – GAMeC – 12 novembre ore 15 – Visita guidata alle Mostre
  • BERGAMO – Piazzale degli Alpini – dal 18 novembre al 26 dicembre – Villaggio di Natale
  • BERGAMO – Cinema Conca Verde (Longuelo) – 12 novembre ore 16 – proiezione del film “La scuola degli animali magici”
  • BERGAMO – Biblioteca Civica A. Mai – 12 novembre ore 17 – “Donizetti Talk – L’opera protagonista “Chiara e Serafina”
  • BERGAMO – Teatro Loreto – 12 novembre ore 17,30 – spettacolo “Cappuccetti matti” per ragazzi e famiglie
  • BERGAMO – Stadio – 12 novembre ore 17,30 – Calcio: AlbinoLeffe – Sangiuliano
  • BERGAMO – Sala Piatti – 13 novembre ore 16,15 – Concerto di Antonio Meneses al Violoncello
  • BERGAMO – Borgo Palazzo – 12 novembre dlle ore 9 alle 18 – Mercato dell’Usato
  • BERGAMO – Creberg Teatro – 12 novembre ore 21 – spettacolo “Mamma Mia”
  • CASAZZA – Stadio – 12 novembre ore 14 – Partita di Calcio di Solidarietà. In campo Nazionale Calcio TV e Social > Grande Cuore Team
  • CLUSONE – Museo Arte Tempo – 12 e 13 novembre dalle ore 10 – Visite guidate dal “Mat” alla Casa dell’Orfano
  • GANDINO – Convento Suore Orsoline – 12 novembre ore 20,30 – Commedia dialettale “La murusa del me òm”
  • MONASTEROLO del CASTELLO – Centro – dall’ 11 al 13 novembre – Sagra del Bollito Misto e Mostra del bestiame
  • RANZANICO – Palestra – dall’11 novembre all’11 maggio – Corso di ballo latino americano
  • RONCOLA – Piazza Marconi – 12 novembre ore 15 – spettacolo “Milleuno”
  • SOLZA – Oratorio – 12 novembre ore 21 – spettacolo: “Time Out” – con Savino Genovese e Virem Beltramo
  • TREVIGLIO – Basilica di San Martino – 12 novembre ore 20,30 – “Messa in SI minore” di di Bach
  • TREVIGLIO – Teatro Nuovo – 12 novembre ore 20,30 – spettacolo “Almost Blue”
  • TREVIGLIO – Teatro Filodrammatici – 12 novembre ore 21 – spettacolo “Buona da morire”

IL CINEMA a BERGAMO: “BRADO”

Critica **** – film drammatico – durata 117 minuti – consigliato +13 anni – Trama: Un figlio e un padre cercano di ricostruire l’amore e la vicinanza che avevano perduto. Da tempo Tommaso non vede suo padre Renato, che vive in un ranch isolato da tutti. In quel ranch Tommaso è cresciuto insieme alla sorella Viola, ma da giovani adulti se ne sono allontanati, mentre il padre è rimasto lì a gestire una rustica scuola di equitazione, sempre più scorbutico e avulso dalla civiltà. La madre di Tommaso ha da tempo lasciato alle spalle la famiglia per circondarsi di fidanzati improbabili, e Renato ha cresciuto i due figli con l’intento di farli diventare “più forti di lui”. Ora Tommaso viene richiamato al ranch per aiutare il padre a domare un “cavallo matto” che Renato considera il suo veicolo di riscatto. Ma per il figlio quel cavallo è solo un’altra delle scommesse perse in partenza da quel genitore burbero e dispotico. Brado è il nome del ranch di Renato, ma potrebbe essere anche il soprannome di Kim

IL DOLCE di SAN MARTINO

Un dolce tradizionale veneziano che per anni è stato anche nella tradizione bergamasca. Il giorno di San Martino cioè 11 novembre è tradizione regalare questo dolce di pasta frolla a forma di San Martino sul cavallo, impreziosito da dolciumi di cioccolata e glassa molto colorata. Nei panifici e nelle pasticcerie, lo si trova anche ricoperto di cioccolato e poi glassato. Potete prepararlo con la frolla tradizionale, quella senza lattosio o quella vegana o senza glutine a seconda delle vostre esigenze, prova a guardare tutte le ricette delle versioni di pasta frolla, magari trovi qualche altra variante da provare. Dopo aver cotto il dolce lasciatelo raffreddare e solo dopo decorate con la glassa e mettete subito i decori che preferite, lasciate asciugare per bene anche un intero giorno in un luogo non troppo umido, la glassa deve essere ben dura. Scegliete le caramelle e i cioccolati che più vi piacciono e quelli più adatti alle vostre esigenze, ad esempio se siete vegani prendete caramelli e cioccolati senza derivati animali

– SEI NATO OGGI?

Se siete nati in questa date siete molto emotivi e adattabili, ottimisti e affidabili. Avete bisogno però di spazi sicuri attorno a voi. Siete dotati per l’arte e la musica, e leali nell’amicizia. Naturalmente portati a ricercare un ambiente armonioso, sapete sfruttare le occasioni. Siete diplomatici e lavorate meglio insieme ad altri, piuttosto che da soli. Avete bisogno di attenzione e affetto vi piace circondarvi sia di persone sia di oggetti. Temete molto la solitudine, e sentite il bisogno di vivere in mezzo alla gente. I rapporti umani e privati vengono messi davanti a tutto. L’amore, nel corso della vita sarà fonte di gioia ma anche di delusioni

LUNARIO A BERGAMO e in PROVINCIA

Il SOLE sorge alle ore 07.12 e tramonta alle ore 16.59 – Durata del giorno ore 09.47 (-2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 14.13 (+2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (visibile al 79%) sorge oggi alle ore 18.37 e tramonta domani alle ore 11.27. La LUNA calante (visibile al 92%) sorge oggi alle ore 17.24 e tramonta domani alle ore 09.24

Fonte immagine di copertina: Depositphotos

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,