A sei mesi dalla sua prematura scomparsa, a causa del Covid-19, domani, mercoledì 23 settembre, verranno celebrate due messe in suffragio di Don Fausto Resmini.

  • La prima è prevista domani mattina, alle ore 07:30 alla Chiesa del Patronato San Vincenzo.
  • La seconda, domani sera alle ore 20:00 al Santuario della Madonna dei Campi di Sorisole.

Un appuntamento che sarà sicuramente molto apprezzato da tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato in vita: Don Fausto è stato un sacerdote, un uomo, che non si è mai risparmiato e che si è dato completamente per aiutare soprattutto gli ultimi.

Originario di Lurano, una volta ordinato sacerdote è subito entrato nella grande famiglia del Patronato San Vincenzo di Don Bepo Vavassori. Cappellano del Carcere si era da subito messo a disposizione degli ultimi, delle persone senza casa e sole di Bergamo. Sua la volontà di creare una mensa per i poveri alla stazione di Bergamo, per poter dare un pasto caldo a tutti coloro che per i motivi più disparati si trovavano soli e senza la possibilità di assicurarsi un pasto dignitoso.

Con la sua morte, Bergamo ha perso una delle sue figure più carismatiche e più amate, un sacerdote che non ha mai perso il suo sguardo attento su chi rimane un passo indietro.

Print Friendly, PDF & Email