L’intervista al candidato sindaco Enrico Morosini (54 anni, insegnante in un Liceo) in campo per le elezioni amministrative 2021 a Albano S.A. con la lista Albano cambia – Morosini Sindaco


Perché ha scelto di ricandidarsi alla carica di sindaco?

Ho accettato con entusiasmo la richiesta della Lista Civica Albano Cambia che con me vuole dare una svolta al paese di Albano.

Un giudizio sull’operato dell’amministrazione negli ultimi cinque anni?
Alcune scelte politiche sono costate molte risorse economiche che potevano essere risparmiate; sono state fatte scelte di gestione del territorio che non hanno portato miglioramenti; sono mancate relazioni di collaborazione con le altre agenzie ed è mancata sinergia con gli altri paesi limitrofi.

Tre doti che ritiene di possedere per amministrare nel modo migliore?
Organizzazione, onestà, gestione del gruppo.

Cosa manca al paese che il candidato sindaco Enrico Morosini si impegnerà a concretizzare?
Spazi aggregativi sicuri e belli, far tornare il teatro e la cultura d Albano, risolvere problemi di traffico e allagamenti, aumentare la sicurezza, creare una rete ciclopedonale.

C’è un ruolo strategico che il paese potrebbe occupare nel contesto della nostra provincia?
Albano è nelle Terre del Vescovado che saranno riferimento per Bergamo-Brescia capitale della cultura, si dovrà lavorare per essere protagonisti nelle attività proposte, per avere un’occasione di slancio verso il meglio.

Come descriverebbe ad un estraneo il paese per il quale si candida?
Viviamo in un territorio ai piedi di colline con verde tutelato e sul territorio abbiamo molte attività economiche fiorenti e di alto profilo; Albano è densamente abitato, ma vuole migliorare ed essere luogo piacevole da vivere.

Quale è oggi la difficoltà maggiore nell’essere sindaco?
Mi immagino un periodo di duro lavoro, ma di grandi soddisfazioni. Sicuramente i tempi della burocrazia non saranno d’aiuto, ma con la collaborazione di tutto il Consiglio comunale e con le competenze dei tecnici comunali tutto sarà più facile.

Come intende affrontare le situazioni di marginalità sociale del suo territorio?
Cura e prossimità saranno lo stile di approccio ai problemi, metteremo in campo gli strumenti di promozione sociale e ove opportuno di ripristino della legalità.

Il suo politico di riferimento (anche passato) e perché?
Ritengo che le grandi riflessioni e idee politiche promosse da figure di riferimento Europeo o Nazionale siano troppo lontane dalla realtà della nostra comunità, tuttavia ciò che mi guida sono i valori della giustizia, trasparenza e solidarietà.

A un indeciso in cabina elettorale cosa gli direbbe per farsi votare?
Troverai nella Lista Albano Cambia e nella mia figura la risposta alla necessità di miglioramento per il nostro paese. Siamo un gruppo di persone competenti e disponibili.

Vedi le altre interviste:
Elezioni 2021 in provincia di Bergamo con 38 Comuni al voto e 79 candidati sindaci

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli