L’intervista al candidato sindaco Lorena Boni (61 anni, pensionata. Precedentemente libera professionista aziendale) in campo per le elezioni amministrative 2021 a Calcinate con la lista Lorena Boni: Impegno per Calcinate.


Perché ha scelto di ricandidarsi alla carica di sindaco?

Ho scelto di candidarmi alla carica di sindaco per grande senso civico e poter mettere a disposizione la mia esperienza di 23 anni, acquisita precedentemente nel vicino comune di Villongo. Il mio desiderio è poter rendere Calcinate un paese più vivace e più attraente, cercando di migliorare la qualità di vita dei Calcinatesi.

Un giudizio sull’operato dell’amministrazione negli ultimi cinque anni?
Ritengo che l’operato dell’ultima amministrazione sia stato poco sensibile alle esigenze e ai bisogni reali del paese.

Tre doti che ritiene di possedere per amministrare nel modo migliore?
Determinata, concreta e disponibile.

Cosa manca al paese che il candidato sindaco Lorena Boni si impegnerà a concretizzare?
Una riqualificazione urbana con la valorizzazione dei percorsi naturalistici del paese e una maggiore sensibilità al sociale, inteso come anziani, diversamente abili, famiglia, giovani e allo sport.

C’è un ruolo strategico che il paese potrebbe occupare nel contesto della nostra provincia?
Il ruolo strategico consiste nella realizzazione di una RSA per i nostri anziani e un tavolo di confronto con gli enti preposti per una progettualità di maggiori servizi dell’ospedale di Calcinate.

Come descriverebbe ad un estraneo il paese per il quale si candida?
Lo descriverei come un paese ricco di risorse naturalistiche e umane poco valorizzate.

Quale è oggi la difficoltà maggiore nell’essere sindaco?
Credo che la difficoltà maggiore dell’essere sindaco sia districarsi nella burocrazia e quindi non riuscire a soddisfare in modo tempestivo i bisogni dei cittadini.

Come intende affrontare le situazioni di marginalità sociale del suo territorio?
Le differenti situazioni di marginalità sociale vanno affrontate con interventi mirati e analizzati per rispondere alle necessità e ai bisogni.

Il suo politico di riferimento (anche passato) e perché?
Sandro Pertini, in qualità di presidente della Repubblica vicino al popolo.

A un indeciso in cabina elettorale cosa gli direbbe per farsi votare?
Suggerirei di approfondire la lettura del nostro programma, fautore del vero cambiamento per Calcinate.

Vedi le altre interviste:
Elezioni 2021 in provincia di Bergamo con 38 Comuni al voto e 79 candidati sindaci

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli