Gioca d’anticipo il sindaco di Almè, Luciano Cornago, sciogliendo la riserva e annunciando la sua candidatura alle prossime elezioni amministrative.


luciano cornago e bruno tassetti almè

Il sindaco Luciano Cornago e l’ex Bruno Tassetti si ripresentano insieme alle prossime elezioni


Cornago tenta il bis ad Almè con una novità sostanziale. Ha chiamato in squadra l’ex primo cittadino Bruno Tassetti con il quale aveva condiviso due mandati nel ruolo di vicesindaco. I due si dicono pronti ad affrontare la sfida elettorale che li attende portando entrambi in dote due identiche caratteristiche: il tempo pieno in Comune (sia Cornago che Tassetti sono pensionati) e un’esperienza amministrativa decennale.

“Tassetti è una risorsa – precisa Cornago (tesserato Pd) – e sono contentissimo che ritorni a fare parte della lista civica di centrosinistra Insieme per Almè”. “Dopo un lustro sabbatico dalla vita pubblica – gli fa eco Tassetti – credo che sia giunto il momento di dare un concreto supporto amministrativo al paese soprattutto in termini di presenza fisica in comune. Se sarò eletto sarà un mio preciso impegno dedicare tempo alle esigenze dei miei concittadini”.

In caso di vittoria Tassetti dovrebbe assumere il ruolo di vicesindaco ripropenendo, a ruoli invertiti, la testa della Giunta prima delle elezioni del 2011 quando Cornago venne eletto sindaco con il 41% delle preferenze seguito dalla Lega Nord (35%) e dalla lista civica “Costruiamoci il futuro” (25%). Ruolo chiave nella lista di Cornago sarà costituito dalle donne. “Se vinceremo proporrò una giunta a quattro – anticipa Cornago – con almeno due quote rosa al suo interno”. “Più facile a dirsi che a farsi – continua Tassetti – se consideriamo la difficoltà nel reclutamento politico delle donne e soprattutto la loro disponibilità a dedicate tempo, visto i numerosi impegni ai quali attendere, per la res publica”.

Seppur sia ancora prematuro chiedergli una visione di dettaglio del programma elettorale Cornago è chiaro nel ribadire come Almè sia un paese che oggi offre un po’ di tutto alle esigenze della collettività. “Il mio impegno sarà di mantenere la qualità dei servizi e l’efficienza delle strutture pubbliche lavorando anche per un abbassamento della pressione fiscale locale”.

massimo bandera

Massimo Bandera potrebbe essere l’antagonista di Cornago scelto dalla Lega. Per ora è solo una ipotesi.


Sui fronti opposti non c’è ancora nulla di ufficiale. In fase di voto chi potrebbe davvero dar fastidio a Cornago, come peraltro successe nel 2011 con poco più di 200 voti di differenza, è la Lega Nord. Si sussurra di una discesa in campo di Massimo Bandera, residente ad Almè da dodici anni, militante nel Carroccio dal 1994, già assessore nella Giunta Tentorio a Palazzo Frizzoni e laureato in scienze ambientali. “Per ora non c’è stata nessuna richiesta ufficiale di candidatura. – chiarisce Bandera – Sono decisioni che spettano alla sezione locale della Lega Nord dove stanno programmando i passi necessari affinché si abbiano le condizioni per una svolta politica del paese. Non escludo a priori una mia candidatura anche se per ora è prematuro sbilanciarsi. Certamente, al di là del candidato che sceglieranno, darò il mio personale contributo per un nuovo successo leghista in paese”. (Bruno Silini)

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli