“Tutti i cittadini che hanno avuto il Covid faranno gratis tutti gli esami e le visite con prescrizione medica, beneficiando di una esenzione regionale in attesa che il Governo la introduca a livello nazionale” è ciò che ha annunciato nella giornata di oggi, martedì 30 giugno, l’Assessore al Welfare Giulio Galera a riguardo delle misure contenute all’interno del “pacchetto sanità”, approvato oggi dalla Giunta Regionale.Una buona notizia per tutti coloro che nei mesi scorsi hanno dovuto affrontare e combattere in prima persona il covid: tutti questi cittadini godranno infatti di esenzioni per esami, visite e tamponi, beneficiando del codice di esenzione regionale D97. Tale esenzione riguarda in particolare le visite infettivologiche, pneumologiche, cardiologiche, neurologiche, fisiatrica ed ematologica con gli esami diagnostici ad esse collegate. 

Tra questi, ha aggiunto Gallera anche colloqui psicologici/clinici particolarmente importanti per molte persone colpite da coronavirus”.
Grazie alle misure adottate nella giornata di oggi inoltre, il tampone eseguito a seguito di positività a test sierologico anche privato, sarà finalmente totalmente rimborsabile (quelli a seguito di attività di screening regionali sono sempre a carico del fondo sanitario) indistintamente dall’esito finale del tampone. Il rimborso avverrà direttamente alla struttura che ha effettuato il test. “Si tratta di misure di sostegno importanti in considerazione della gravità della pandemia e delle sue delicate conseguenze” ha concluso l’Assessore al Welfare.

Oltre a queste misure riguardanti i pazienti che hanno avuto a che fare con il covid, il pacchetto sanità comprende anche uno stanziamento economico per l’assunzione di nuovo personale.

Sempre Gallera: “Abbiamo messo a disposizione delle ATS 15 milioni di euro per assumere fino a 892 persone che saranno destinate al ’tracciamento’ dei soggetti positivi ovvero alla definizione dei loro contatti, e ad effettuare tempestivamente i tamponi in questa fase di particolare attenzione alle attività territoriali”.

Un ulteriore passo in avanti è dato dalla possibilità di monitorare più approfonditamente la difussione del virus, ora che l’emergenza Covid negli ospedali sembra essersi calmata, almeno nella sua fase più a“Tutti i cittadini che hanno avuto il Covid faranno gratis tutti gli esami e le visite con prescrizione medica, beneficiando di una esenzione regionale cuta. “Ogni ATS attiverà settimanalmente approfondimenti epidemiologici individuando l’ambito territoriale che ha avuto il maggior numero di casi positivi nella settimana precedente, disponendo nelle zone dove risiedono i casi risultati positivi (ad esempio le sezioni di censimento) fino a 150 tamponi e valutando anche l’esecuzione del test sierologico” ha infatti dichiarato sempre Gallera.

Tagged in:

,