Domenica 6 novembre scatta l’ultimo appuntamento con le “ Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali ” che stanno macinando uno straordinario consenso di visitatori.

Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali

La conferenza stampa di presentazione della giornata del 6 novembre 2016. Da sinistra: Roberta Garibaldi, Diego Moratti, Chiara Drago, Nicola Marrone.

Verso EAsT Lombardy – Regione Europea Gastronomia 2017

Si tratta di un’anteprima di quanto ci riserverà l’anno prossimo. Infatti, il 2017 sarà il banco di prova di una larga coalizione d’intenti attorno al progetto EAsT Lombardy – Regione Europea della Gastronomia 2017 che vedrà protagoniste quattro province della Lombardia orientale: Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova. Un connubio tra arte, storia e gusto. Eccellenze gastronomiche e patrimonio culturale. Cucinati insieme nelle giuste dosi, questi due ingredienti possono garantire un piatto succulento di sicura presa. Una ricetta su cui la Bassa Bergamasca si sta appassionando con la creazione di una rete di sinergie in rapida espansione.

Nel centro di Cologno stand enogastronomici

Dunque un’apertura congiunta nella prima domenica di novembre che interesserà (con costi d’ingresso popolari) le attrazioni architettoniche di Cologno al Serio, Torre Pallavicina, Martinengo, Pagazzano, Malpaga, Caravaggio, Brignano Gera d’Adda, Urgnano e Romano di Lombardia. Le precedenti aperture hanno fatto registrare 15.000 ingressi in una stagione e un interesse virtuale di 184.000 visualizzazioni del sito www.bassabergamascaorientale.it. A sostanziare di valore la giornata (di fatto un endorsement a quanto si concretizzerà nel 2017) il borgo medievale di Cologno al Serio (chiuso al traffico) ospiterà un vero e proprio percorso dei sapori in una trentina di stand enogastronomici.Troveremo – hanno spiegato in conferenza stampa il sindaco Chiara Drago e il presidente della Pro Loco, Nicola Marrone – una varietà di produttori pronti a deliziarvi con le specialità tipiche bergamasche, bresciane, cremonesi e mantovane”. Presento anche il nuovo Food Truck di EAsT Lombardy con la sua cucina di qualità e i menù dei territori rappresentati.

La parola vincente è sinergia

Un format ha spiegato Roberta Garibaldi, direttore scientifico di EAsT Lombardyche sarà replicato nel 2017 in ciascun Comune del circuito tutte le prime domeniche del mese da marzo a novembre con eventi speciali e itineranti tra castelli e borghi. In sintesi: i piaceri della tavola si sposeranno non i piaceri della cultura”. “Sinergia ha affermato Diego Moratti, vice presidente dello Iat – Pro Loco Martinengo, ente organizzatore dell’iniziativa del 6 novembreè la parola chiave che in questi due anni ha sancito il successo del circuito che presto, da 9 realtà, passerà a 12 partner con l’ingresso di Cavernago, Pumenengo e Calcio. Proprio per questo motivo l’ulteriore sinergia con il progetto EAsT Lombardy può far evolvere un percorso di promozione territoriale che ci auguriamo porti sempre più visitatori non solo italiani ma anche dall’estero”.  (Bruno Silini)

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli