Press ESC to close

Ugo Benedetti

Almanacco Bergamo 10 gennaio 2022 (Lunedì)

52^ settimana – Giorni inizio/fine anno 10/355BUON ANNO 2022
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

SEI NATO OGGI? Lo studio è spesso il centro della tua vita. I tuoi interessi intellettuali si indirizzano soprattutto verso la filosofia, il misticismo e l’occultismo. Al lavoro, che vivi solo come mezzo di sostentamento, attribuisci poca importanza. In amore ti mostri in genere piuttosto distaccato ma, ad un certo punto, incontrerai un partner che condivide i tuoi interessi e che saprà catturare la tua attenzione.

SIGNIFICATO DEL NOME ALDO Nome di origine germanica che secondo alcune fonti deriva da athala “nobiltà, nobile” e secondo altre da alda “anziano, saggio”; può essere anche un diminutivo di nomi come Arnaldo, Ubaldo, Baroaldo, Teobaldo, Ildebrando, Rinaldo ecC … In Italia portano questo nome circa 201.903 persone di cui il 17,8% in Lombardia.

AFORISMA del GIORNO
La giustizia senza la forza sarebbe una parola priva di significato.

PROVERBI
Tra i due litiganti il terzo gode
Tanto fumo, poco arrosto
I soldi mal guadagnati vanno in fumo


I MORTI DEL GIORNO A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO

Sant’ALDO Eremita – San PAOLO Eremita – San MILZIADE Papa – Sant’AGATONE Papa – San MARCIANO Sacerdote- La Chiesa celebra la festa di altri 16 SANTI e 8 BEATI

La CARTA dei DIRITTI dei NON FUMATORI

E’ stata stilata in occasione della Giornata Nazionale dei Diritti dei “non” fumatori che si celebra oggi 10 gennaio 2022. Se volessi fumare mi comprerei le sigarette, non credi? Il fumo passivo ha gli stessi rischi di quello attivo, con le differenza che chi NON fuma non ha la libertà di scegliere. Ci dobbiamo rassegnare? No, mai! Ecco quindi qui la carta dei diritti, redatta da Fondazione Veronesi, che ogni NON fumatore può vantare. Ragazzi, sono dei diritti, fateli valere!

  • DIRITTO AL BENESSERE Tutti hanno il diritto di crescere in un ambiente in cui il fumo non impedisca, con le sostanze che diffonde, il regolare sviluppo psico-fisico.
  • DIRITTO ALL’ARIA PULITA Tutti hanno il diritto di respirare aria pulita ovunque, soprattutto nell’ambiente domestico.
  • DIRITTO ALL’ARMONIA Tutti hanno il diritto di abitare in un ambiente profumato senza che tende, divani, vestiti e tappeti puzzino di sigarette. N°4
  • DIRITTO ALL’INFORMAZIONE Tutti hanno il diritto di essere informati sui danni estetici e fisici che il fumo di sigaro e sigaretta, attivo e passivo, può provocare.
  • DIRITTO AL GIOCO Tutti hanno il diritto di correre, giocare e fare sport senza tossire o avere gli attacchi d’asma che provoca il fumo anche passivo.
  • DIRITTO ALLA SALUTE Tutti hanno il diritto di avere polmoni e vasi sanguigni puliti e un cuore ben funzionante.
  • DIRITTO ALLA LIBERTÀ Tutti hanno il diritto di essere liberi da qualsiasi sostanza che crei abitudine, assuefazione e dipendenza come la nicotina. N°8
  • DIRITTO ALLA DIVERSITÀ Tutti hanno il diritto di essere considerati belli, forti e bravi anche senza fumare.
  • DIRITTO ALLA PAROLA Tutti hanno il diritto di criticare chi fuma in loro presenza.
  • DIRITTO ALL’ASCOLTO Tutti hanno il diritto di essere ascoltati se dicono che il fumo dà fastidio.

SCADENZA ISEE 2022

Tutti i modelli Isee elaborati nel 2021 sono SCADUTI il prossimo 31 dicembre 2021. Per questo da gennaio sarà necessario, per chi ne abbia bisogno, richiedere l’elaborazione dell’Isee 2022. Il documento può essere richiesto in qualsiasi momento dell’anno. Ma attenzione: chi beneficia di prestazioni a sostegno del reddito, come ad esempio il reddito o la pensione di cittadinanza, o dell’assegno unico, deve presentare l’Isee entro fine gennaio per confermare i requisiti per continuare a godere del beneficio. L’Isee è un modello rilasciato dall’Inps che serve per valutare e confrontare la situazione economica dei nuclei familiari, che viene calcolata sulla base dei redditi e dei patrimoni dei due anni precedenti. Per il 2022 si fa riferimento dunque al 2020. Prima di prendere l’appuntamento con al Caf per ottenere l’ISEE è opportuno accertarsi il rilascio della Banca e/o della Posta sulla giacenza annuale.

IL PENSIERO del GIORNO  (a cura di Mons. Antonio Donghi)

Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino: convertitevi e credete al Vangelo. L’uomo è sempre di fronte a operare delle scelte tra ciò che gli appare nella storia e lo attira, e le decisioni che ne nascono come conseguenza. Il valore portante sta in ciò che affascina il cuore e la mente illumina. In questa coraggiosa, meravigliosa e complessa sintesi scaturisce l’opzione di fondo che determina il vissuto nello stile della ordinarietà e rende la persona veramente autentica. Padre, apri il nostro cuore ad accogliere il mistero luminoso della persona di Gesù, vista come il fondamento della nostra esistenza. Nel suo fascino scaturisce la scelta di viverne la ricchezza per realizzare la nostra persona e i fratelli in un autentico e liberante cammino quotidiano nello stile del suo vangelo. Lo Spirito riscaldi e illumini la nostra persona per camminare in modo autentico nella verità che viene da te e che anima ogni nostro rapporto fraterno. Amen

GREEN PASS RAFFORZATO

La corsa in autobus o metropolitana, l’ingresso in palestra o in piscina, la visita a un museo, il viaggio in treno o aereo, il pranzo domenicale all’aperto, la festa di matrimonio o battesimo, la risalita in funivia. Da OGGI 10 gennaio per fare tutte queste cose servirà il Green pass rafforzato, cioè il certificato che si ottiene solo con la vaccinazione (o dopo la guarigione dal Covid) e non con un semplice tampone negativo. La stretta, mirata a convincere chi non ha ancora ricevuto la dose di siero, è prevista dal Decreto varato prima di Natale e si aggiunge all’obbligo vaccinale per gli over 50 scattato due giorni fa, in base al quale dal 15 febbraio chi ricade in questa fascia di età dovrà avere il Super green pass per entrare al lavoro. La certificazione rafforzata, già richiesta per consumare al banco, dal 10 gennaio è estesa ad alberghi e strutture ricettive, feste dopo cerimonie civili o religiose, sagre e fiere, musei e mostre, centri congressi, servizi di ristorazione all’aperto, impianti di risalita anche in comprensori sciistici, piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto, parchi tematici e di divertimento, sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò. Inoltre il Green Pass rafforzato sarà necessario per l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto, compreso il trasporto pubblico locale o regionale. E servirà per viaggiare in aereo attraverso gli scali italiani. L’obbligo non si applica ai servizi di trasporto aereo internazionale. Su tutti i trasporti è obbligatorio, va ricordato, anche l’utilizzo delle mascherine ffp2. E’ invece già in vigore l’obbligo di Super Green Pass per accedere alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice. Chi ha fatto due dosi di vaccino ma non il booster deve anche presentare un tampone negativo eseguito nelle 48 ore precedente.

LOMBARDIA si AVVICINA la ZONA ARANCIONE

Zona arancione, sembra solo questione di tempo. Anzi, di giorni. La Lombardia, che la scorsa settimana è tornata in zona gialla dopo sei mesi ininterrotti di zona bianca, sembra sempre più vicina a un altro salto all’indietro. I numeri che arrivano ogni giorno dai bollettini covid confermano che l’epidemia è in ascesa e che la situazione è sempre più critica. Domenica dagli ospedali sono giunti dati “pericolosi”: i ricoveri nei reparti ordinari sono aumentati di 280 in un giorno e quelli in terapia intensiva di 7 in 24 ore. L’incidenza in Lombardia è quasi a quota 2.500 – una cifra mostruosa -, mentre ad oggi i posti letto occupati in area medica sono al 25% e quelli in terapia intensiva al 16. Le soglie per il passaggio in zona arancione vengono raggiunte con 3.137 ricoveri in “area non critica” 306 in terapia intensiva: appare evidente che la zona arancione è più vicina che mai, come conferma anche il fatto che a Milano e in Lombardia tutti gli ospedali sono già in allerta e che dalla regione stanno pensando di riaprire l’ospedale in Fiera. Dai grafici elaborati dalla regione, il picco dei contagi sembra essere stato superato il 4 gennaio, giorno in cui il numero dei nuovi casi, seppur in aumento, ha iniziato a rallentare. Per il picco dei ricoveri – stando a quanto verificato nelle precedenti ondate – bisognerà aspettare invece una decina di giorni, anche se bisogna considerare la variabile del ritorno a scuola, e del ritorno dalle ferie, che potrebbe far ripartire i contagi e di conseguenza gli ingressi negli ospedali.

REGIONE LOMBARDIA: PROROGATE le SCADENZE TICKET 2022

Per evitare disagi ai cittadini e ridurre il rischio di infezione da Covid-19, con DGR n. 5805 del 29/12/2021 Regione Lombardia ha provveduto a:

  • prorogare al 31 marzo 2022 tutte le autocertificazioni relative al diritto all’esenzione per reddito dal ticket sanitario in scadenza prima di tale data, ferma restando la sussistenza del diritto all’esenzione,
  • prorogare al 31 marzo 2022 le esenzioni per patologia scadute o in scadenza nel periodo compreso tra 01/01/2021 al 30/03/2022, ferma restando la sussistenza del diritto all’esenzione.

Rimane comunque onere e responsabilità del cittadino comunicare tempestivamente all’ASST di competenza territoriale l’eventuale perdita dei requisiti del diritto di esenzione autocertificato. Al termine del periodo di proroga, in assenza di nuove comunicazioni, il rinnovo delle esenzioni per patologia avverrà secondo le consuete modalità.

PERCHE’ PROPRIO la MASCHERINA FFP2?

Il governo ha approvato nuove restrizioni per contrastare la pandemia da coronavirus che, tra le varie cose, comprendono l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto in tutta Italia e di indossare le mascherine FFP2 in alcuni luoghi al chiuso e sui trasporti pubblici. L’obbligo entrerà in vigore non appena il decreto approvato dal governo sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Le FFP2 saranno obbligatorie in luoghi chiusi come cinema e teatri, sui mezzi di trasporto pubblico (sia quelli cittadini che quelli a lunga percorrenza), per partecipare a eventi pubblici sportivi al chiuso e all’aperto, e anche per spettacoli e manifestazioni che si svolgono all’aperto. In quasi due anni di pandemia, varie ricerche hanno rilevato che i modelli FFP2 offrono una maggiore protezione dai contagi rispetto alle mascherine di tessuto o a quelle chirurgiche, sia per chi le indossa sia per gli altri. In generale la funzione principale delle mascherine è di ridurre la circolazione nell’aria delle particelle virali emesse da chi è inconsapevolmente contagioso: indossarle offre innanzitutto protezione nei confronti di chi ci sta intorno. Ma diversi studi hanno mostrato che le mascherine possono offrire una buona protezione anche a chi le indossa, nel caso in cui si abbiano intorno individui che non le utilizzano e che potrebbero essere contagiosi.

LE VIE E LE PIAZZE DI BERGAMO. CARLO LINNEO

Nato a Råshult il 23 maggio1707 – morto a Uppsala il 10 gennaio 1778 (244 anni fa) è stato un medico, botanico, naturalista e accademico svedese, considerato il padre della moderna classificazione scientifica degli organismi viventi. La Città di Bergamo gli ha dedicato una Via. Quando il piccolo Carlo aveva solo 18 mesi, il padre Nils ereditò la carica di pastore e assunse la guida religiosa della comunità. Per Carlo era prevista una carriera ecclesiastica, sviluppò fin dall’infanzia un grande interesse per la botanica, tanto che il suo insegnante di scienze convinse suo padre a fargli frequentare l’Università di Lund. Nel 1727 si iscrisse così all’Università, dove iniziò lo studio della medicina, ma molto probabilmente il suo vero interesse era quello di studiare le sostanze medicinali usate a quei tempi, la stragrande maggioranza delle quali era di origine vegetale. L’anno successivo (1728) si trasferì all’Università di Uppsala, la migliore della Svezia, dove trascorse la maggior parte del suo tempo a raccogliere e a studiare vari tipi di piante. Già dal 1730 (aveva allora 23 anni) iniziò a prendere forma il suo metodo di classificazione tassonomica. Ancora studente, giunto alla convinzione che gli organi riproduttivi delle piante, ovvero le parti del fiore (petali, stami e pistilli) potessero essere utilizzati come base per la loro classificazione, scrisse un breve trattato sull’argomento, Praeludia sponsaliorum plantarum (“Gli accoppiamenti delle piante”), che gli fece ottenere, ancora durante gli studi, la posizione di docente presso il giardino botanico. Ciò gli procurò una condanna, poiché ebbe l’imprudenza di basare la classificazione su quello che chiamava “l’apparato sessuale” delle piante, esaminando i loro “organi riproduttivi”. Ebbene, per questo ebbe una denuncia dallo Stato svedese per “immoralità” e la condanna della Comunità luterana come “sospetto di libertinismo”. Dal 1731 al 1735. Carlo Linneo effettuò diverse spedizioni scientifiche finanziate dalla Regia Società delle Scienze a cui fecero seguito diverse pubblicazioni. Nel 1735 si trasferì in Olanda e terminò i suoi studi di medicina all’Università di Harderwijk. In questa fase della sua vita la sua reputazione di botanico era già ampia e affermata. Nel 1738 tornò in Svezia, dove iniziò a esercitare la professione di medico, dedicandosi principalmente alla cura della sifilide. Nel 1739 fu uno dei fondatori dell’Accademia reale svedese delle scienze. Nello stesso anno sposò Sara Morea, figlia di un medico. Due anni dopo, nel 1741, ottenne una cattedra presso la facoltà di medicina all’Università di Uppsala, ma l’anno successivo la scambiò con la cattedra di botanica, dietetica e materia medica (che conservò fino alla morte). A Uppsala restaurò il giardino botanico, disponendo le piante secondo il suo ordine di classificazione. Linneo continuò a organizzare spedizioni in tutto il mondo, con il fine di scoprire e classificare tutti gli esseri viventi e i minerali della Terra. Molti dei suoi studenti presero parte alle spedizioni e alcuni addirittura perirono durante i viaggi. Nel 1758 acquistò una fattoria a Hammarby, dove creò un modesto museo destinato ad accogliere la sua collezione privata. Nel 1761 il re Adolfo Federico di Svezia gli conferì un titolo nobiliare, a seguito del quale Linneo convertì il suo nome in Carl von Linné. I suoi ultimi anni di vita furono caratterizzati da un crescente pessimismo e dalla depressione; nel 1774 fu colpito da una serie di piccoli infarti e morì nel 1778. Venne sepolto presso la cattedrale di Uppsala

CITTÀ ALTA, COMPLETATO IL CANTIERE ALLA TORRE DI ADALBERTO

Cantiere concluso in Largo Colle Aperto per la sistemazione del tetto della storica Torre di Adalberto. L’intervento voluto dal Comune di Bergamo ha previsto lo smontaggio del manto di copertura con accatastamento del materiale riutilizzabile (coppi antichi ancora in buono stato di conservazione da riutilizzare come strato superficiale), lo smantellamento della guaina e la sostituzione degli elementi più danneggiati. Sono state poi sistemate le grondaie, eseguiti i trattamenti antitarlo, posata una nuova guaina sottocoppo impermeabile, realizzati nuovi canali, pluviali e scossaline in rame. Infine è stata eseguita una tinteggiatura finale della parte esterna. L’intervento si è reso necessario per le numerose infiltrazioni che sono state segnalate nei mesi scorsi all’interno dei locali della torre. Con questo cantiere il Comune di Bergamo ha messo in sicurezza la copertura di una delle torri più antiche della Bergamo medievale e che prende il nome da Adalberto, vescovo di Bergamo a fine del IX secolo d.C. Rimangono le barriere che cingono il muro perimetrale del giardino pubblico della Crotta: quest’anno – deve essere completata l’ultima fase di progettazione e poi saranno assegnati i lavori, presumibilmente entro l’estate prossima – il Comune di Bergamo interverrà per sistemare il muro di pietra che cinge, lungo Largo Colle Aperto, lo storico parco, recintato da tempo visti i problemi della parete di pietra che costeggia il passaggio alla Torre di Adalberto. Sarà realizzata una paratia in micropali per sostenere la spinta del terreno e verrà consolidato il muro nord, mentre dovrà essere ricostruito il muro sud, che costeggia la zona del parco giochi.

FARMACIE di TURNO NOTTURNO

TURNO (da questa sera ore 21 a domani 11 gennaio 2022 alle ore 9,00): TURNO NOTTURNO: Almenno San Bartolomeo – BERGAMO Via Zanica 6/a (Malpensata) – Capriate S.G. – Casazza – Clusone – Fontanella – Morico al Serio (fino le ore 24) – Mozzo (fino le ore 24) – Nembro – Osio Sopra – Schilpario – Sedrina – Seriate Comunale 2 – Taleggio – Terno d’Isola (fino le ore 24 – Treviglio Comunale 3 – Vilminore di Scalve. FARMACIE di TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni. si chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24. CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi – 24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica e festivi.

ROMANZO QUIRINALE. MERCOLEDÌ 12 GENNAIO ALLE ORE 20.45 IL DIALOGO CON MARCO DAMILANO E FILIPPO PIZZOLATO 

Un incontro in streaming per capire qualcosa di più sulla futura presidenza della Repubblica. Il 2022 delle Acli di Bergamo si apre con un la conversazione online sui canali dell’associazione tra Marco Damilano, direttore de L’Espresso e curatore del podcast “Romanzo Quirinale”, e Filippo Pizzolato, docente di diritto pubblico all’Università di Padova.  «Lunedì 24 gennaio alle 15.30 in seduta comune i rappresentanti delle due Camere insieme ai 58 delegati regionali cominceranno le votazioni per eleggere il successore di Sergio Mattarella – dichiara Daniele Rocchetti, presidente delle Acli di Bergamo -. Sarà l’ultima volta nella storia repubblicana in cui a eleggere il presidente della Repubblica saranno chiamati oltre mille grandi elettori. Si apre dunque un’elezione che si presenta problematica per molte ragioni. L’appuntamento sarà l’occasione anche per ringraziare il Presidente Mattarella, ospite di Molte Fedi nell’ottobre del 2019. Come associazione ci auspichiamo che chi gli succederà si situi nel solco dell’interpretazione dell’alto mandato che egli ha saputo offrire in questi sette anni, nel rispetto della funzione e dei limiti che gli sono assegnati dalla nostra Costituzione. Una figura che unisca il paese, anziché dividerlo e che lo rappresenti al meglio presso la comunità internazionale. Un profilo, e di questo sono profondamente convinto, che sia anche segno di integrità personale attestata da una biografia specchiata. A guidarci attorno ai nodi relativi alla prossima elezione saranno Marco Damilano e Filippo Pizzolato, due amici delle ACLI di Bergamo, due persone competenti, appassionate della cosa pubblica, acute nelle analisi. Con uno sguardo storico e un taglio politico e giuridico».  L’appuntamento sarà visibile dalle 20.45 sul canale YouTube e la pagina Facebook delle Acli di Bergamo

L’ANGOLO della CULTURA A BERGAMO

  • BERGAMO – Biblioteca Tiraboschi – 11 gennaio ore 10 – Gruppo di Lettura: “Rinascimento privato” di Maria Bellonci
  • BERGAMO – Museo del Burattino Palazzo della Provincia – 11 gennaio ore 15,30 – Visita guidata al Museo –
  • BERGAMO – Cammino Sinodale – 13 gennaio ore 20,45 – su Facebook e You Tube di Sant’Alessandro.org sul tema: “Lo sguardo dei laici nella Chiesa di Bergamo”
  • BERGAMO – Teatro Donizetti – da 11 a sabato 15 gennaio ore 20,30 – “Ditegli sempre di si” – L’opera di Eduardo De Filippo sul perfetto equilibrio tra comico e tragico; una commedia molto divertente
  • BERGAMO – Auditorium Mascheroni Via da Rosciate – 11 gennaio ore 20 Incontro “La natura è genesi” (di meraviglia) Relatore: Giovanni Villa Università di Bergamo
  • BERGAMO – Duomo di Bergamo – 15 gennaio ore 21 – Concerto d’Organo e Schola Gregoriana del Duomo – Salmo 97 “Viderunt omnes termini terrae”
  • ALBINO – Oratorio – 12 gennaio ore 20,30 – Corso di Cultura biblica sui Salmi
  • ALZANO LOM.DO – Basilica di San Martino – 15 gennaio ore 14.30 – Visita guidata alla Basilica e alla Secrestie del Fantoni – Prenotazione obb. Tel 035.704063
  • ALME’ – Biblioteca – 11 gennaio ore 10 – Inizio Corsi di Lingua italiana per stranieri
  • AZZANO San PAOLO – Assessorato Politiche Sociali – dal 19 gennaio – quattro incontri per gestire al meglio i propri risparmi – info in Comune
  • CALOLZIOCORTE – Calolziocorte Città Turistica – Riceve alberi di Natale con radici tel. 339.4044308 (Bruno)
  • CENATE SOTTO e BERGAMO –“La Vetrina di Porta Dipinta” – Laboratorio d’arte per ragazzi – info e iscrizioni  380.3312366
  • GANDINO – 15 gennaio ore 9 – Ritrovo Parcheggio del Monte Farno – Ciaspolata fino al Rifugio Parafulmine e la Piana Montagnina – Prenotazione obbligatoria al 035704063
  • LEFFE – Oratorio – 14 gennaio ore 20.30 – “Giovani del territorio si raccontano”. Tema della serata: L’orientamento scolastico
  • SERIATE – Biblioteca – 11 gennaio ore 20,45 – “Boomer e Zoomer: questi sconosciuti” – La tecnologia a scuola e in famiglia nell’era di Instagram e TikTok
  • VILLA di SERIO – Università Terza Età – dal 17 gennaio ore 10 – iscrizioni all’Università – iscrizione obbligatoria tel. 035.3594370
  • ZANICA –Tennis Club – dal 15 gennaio – Prove gratuite di tennis – Prenotazioni 347.0772739

L’ANGOLO della LETTURA

L’ALTRA META’ di DIO Autore Ginevra Buonpiani – pag. 288 – €. 12,00 – Questo libro nasce dall’ansia. Seguendo tre figure, tre ombre del contemporaneo, Ginevra Bompiani ferma il tempo della nostra storia per tornare indietro e avventurarsi nel nostro immaginario e, soprattutto, nelle sue ferite. “La prima è la distruzione. Nel momento in cui la terra sembra occupata a distruggere e distruggersi per mano dei suoi abitanti, mi è sembrato urgente cercare di capire dove è nata questa corsa suicida. La seconda è la punizione. La nostra storia nasce da una punizione. Da dove ci viene questo bisogno di punire ed essere puniti? La punizione ha sostituito il destino, vediamo perfino la malattia e la morte come punizioni ineluttabili. La terza è la mistificazione. Mentre il mondo sembra aver definitivamente confuso la verità con la menzogna, e aver smarrito entrambe le nozioni per perdersi in una grande nuvola di significati e insignificanze, mi sono chiesta: qual è la grande mistificazione così necessaria da fare della storia, del mondo e dell’immaginario il suo nascondiglio?” Percorrere questi sentieri scoscesi nel passato, inseguire le sorgenti delle grandi narrazioni che hanno formato la civiltà occidentale, significa avventurarsi in un viaggio che scivola nel silenzio.

L’ANGOLO del CINEMA

IL LUPO e il LEONE – Film per tutti – Durata 90 minuti – Critica: non pervenuta – Trama: Il film racconta la storia d Alma (Molly Kunz), una ragazza di 20 anni e abile pianista che vive a New York e che, dopo la morte di suo nonno, torna nella casa dove ha trascorso la sua infanzia per prendere parte al funerale. L’abitazione è sita su un’isola remota del Canada ed è qui che Alma ha tutti i dolci ricordi di quando era bambina e trascorreva le giornate insieme a suo nonno, che l’ha cresciuta. Mentre si ricollega con la terra delle sue radici, Alma s’imbatte in un cucciolo di leone smarrito, che doveva entrare a far parte del circo di Vancouver, e in una piccola lupa, anche lei in difficoltà. La ragazza decide di salvarli e crescerli e sarà proprio questa amicizia a cambiare la sua vita per sempre… 

L’ANGOLO della CUCINA. LE ARANCE

Sono molto importanti per la nostra salute e molte sono le curiosità che le accompagnano. Sono protagoniste delle nostre abitudini alimentari dalla spremuta del mattino alle molteplici ricette dolci e salate. Le varietà di arance sono numerosissime: in Italia, le più diffuse sono il Tarocco, il Moro e il Sanguinello (a polpa rossa) e la Valencia, a polpa gialla. L’Arancia Rossa di Sicilia IGP,  l’Arancia di Ribera DOP e l’Arancia del Gargano IGP sono tutelate da marchi comunitari. Le arance sono un vero toccasana per il nostro organismo: aiutano a prevenire l’influenza – abbassano il colesterolo – proteggono i reni – fanno bene all’apparato cardio-circolatorio – proteggono gli occhi e la vista – regolano l’assorbimento degli zuccheri, dei grassi e delle proteine – rendono più forte il sistema immunitario – rendono più attivo il metabolismo – contrastano l’invecchiamento cellulare – migliorano la digestione.

Per tutte le notizie seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Preferenze dei cookie