Press ESC to close

Ottimizzare la ricezione del GPS in Android per collegarsi velocemente

Bruno Silini

Aspettate prima di cambiare il cellulare se il Gps è troppo lento. Nel Google Play Store c’è un’applicazione, tra quelle da non perdere, che permette di ottimizzare la ricezione del segnale GPS per collegarsi in meno tempo e con più precisione ai satelliti.

Si chiama GPS Status e Toolbox. E’ una semplice applicazione Android che consente di monitorare lo stato del ricevitore GPS con tutti i sensori del telefono. L’obiettivo principale per l’applicazione è di assistere e ottimizzare, in background, tutte le altre applicazioni sul dispositivo che sfruttano il GPS in modo che possano collegarsi al segnale più velocemente possibile.

Con questa app non è necessario aspettare che l’icona del GPS smetta di lampeggiare quando si ottiene il collegamento perchè GPS Status fa in modo di poterlo raggiungere prima possibile. GPS Status non è solo un’app in background. Infatti può essere aperta per vedere tutti i dati rilevati dal ricevitore GPS in una interfaccia grafica simile a quella di un radar, dove compare il cerchio che fa da orizzonte, la freccia rossa che rappresenta il nord ed i puntini che sono i satelliti.

Si possono quindi controllare: posizione e potenza del segnale dei satelliti, velocità, accelerazione, altitudine, pressione, velocità di rotazione, batteria ed altri dati letti dai sensori. Contiene anche una bussola con il nord magnetico, uno strumento di livella e un “radar” in cui è possibile memorizzare e condividere la posizione corrente.

Una schermata dell'applicazione

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli

Preferenze dei cookie