Press ESC to close

Silvia Colombo

Avevano attrezzato una vera e propria serra di Marijuana nelle proprie abitazioni con piantine alte fino a 150 centimetri. Scoperti dalla Polizia, i due spacciatori 30enni sono stati arrestati ieri a Mozzanica.

Il fermo nella mattinata di ieri, giovedì 15 aprile. La squadra mobile della Sezione Polizia Stradale ha arrestato B.E., 31 anni e M.G., 33 anni, per detenzione e spaccio di droga. L’arresto è avvenuto all’interno di uno specifico servizio organizzato nel comune di Mozzanica.

Gli agenti sono risaliti ai due spacciatori in seguito ad una approfondita attività info-investigativa. Da quest’ultima era dapprima emerso che nell’abitazione di B.E. era presente un’attività di coltivazione domestica di marijuana.

Giunti quindi all’abitazione per la perquisizione, gli agenti hanno effettivamente trovato una vera e propria serra indoor perfettamente attrezzata. La serra era infatti chiusa con telo in mylar, lampade, ventilatori, tubo d’aspirazione, termometro digitale, alimentatori collegati ad una centralina e umidificatore. Nella serra presente una coltivazione di 20 piante di marijuana inserite in vaso dall’altezza variabile da 130 cm ai 150 cm. Le piantine erano già in possesso delle infiorescenze che una volta colta sarebbero state commercializzate.

Serre di Marijuana in entrambe le abitazioni

Le indagini hanno portato alla scoperta che la coltivazione era in realtà commissionata da M.G. Gli agenti hanno proceduto dunque con la perquisizione domiciliare anche della sua abitazione. Anche qui hanno rinvenuto due serre indoor chiuse con telo, sospensori in stoffa a ripiani per essiccazione, filtri a carboni attivi, lampade alogene in struttura di alluminio, tubi con ventole di aspirazione/ventilazione, ventilatori, deumidificatori, potenziometro e termometro/igrometro. Sugli essiccatori, gli agenti hanno rinvenuto marijuana per un peso complessivo lordo di 870 grammi. Presenti anche un vasetto di vetro contenente 15 grammi circa di marijuana e un vasetto di vetro contenente 7 grammi circa di hashish. Presenti inoltre anche una macchina da sottovuoto con relativi sacchetti e un bilancino di precisione.

Terminate le formalità di rito, gli agenti hanno posto i due uomini a disposizione dell’Autorità giudiziaria presso le camere di sicurezza. Qui resteranno in attesa del giudizio direttissimo.

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

, ,

Preferenze dei cookie