La Polizia Ferroviaria di Bergamo ha denunciato un cittadino italiano di 30 anni, pluripregiudicato e tossicodipendente. L’accusa è quella di rapina aggravata ai danni di una viaggiatrice su un treno fermo alla Stazione di Bergamo.

I fatti sono avvenuti a bordo di un treno in partenza per Brescia. L’uomo ha avvicinato una viaggiatrice, seduta sul treno in attesa della partenza, e l’ha poi minacciata con una siringa, intimandole di consegnargli il telefonino. Un attimo di esitazione della donna e l’uomo le ha prima strappato il telefono di mano per poi fuggire facendo perdere le proprie tracce.

La donna si è subito rivolta al Posto di Polizia denunciando l’accaduto. Gli agenti hanno quindi visionato immediatamente le immagini dell’impianto di video sorveglianza della stazione, riconoscendo il giovane come un noto frequentatore della stazione di Bergamo.

Pluripregiudicato e tossicodipendente, l’uomo aveva già ricevuto la misura del Foglio di via obbligatorio nel Comune di Bergamo.

Leggi anche: Mascherine non filtranti cinesi: erano arrivate anche a Bergamo

Print Friendly, PDF & Email