Spina etiam grata est, ex qua spectatur rosa.
[Anche le spine sono gradite se tra esse si vede spuntare la rosa].
Publilio Siro, Sentenze, I sec.

Dove guardo, vi chiederete!

Dove sono, urlerete!

Perché accade tutto questo, imprecherete!

Avete ragione a dubitare,

fate bene a gridare il mio nome,

anche nei vostri silenzi, sperimento la sfiducia nei miei confronti.

Anch’io al Padre nostro che è nei cieli urlai “Allontana da me questo calice”

E Lui nel cuore mi rispose:

“Figlio mio, ti sei mai chiesto dove va la tristezza quando se ne va?

Se è stata rifiutata allora torna indietro e si ripresenta,

l’ho concepita infatti non come uno scarto ma come parte del sale della vita umana,

lievito capace di produrre miracoli se accolto nell’impasto del quotidiano.

Per questo figlio mio, tu diventerai pane.

Per questo, figlio mio, ora ti pongo dinnanzi il calice.

L’hai detto tu, l’ho detto io.

Prendete e mangiate; prendete e bevete”.

Il resto lo sapete amici “non la mia, ma la tua volontà sia fatta”: altro non avevo da dire al Padre fino a quello che gli urlerò dalla croce.

Alcuni figli della terra manifestano la loro presenza nel mondo creando le spine,

lo so bene ed è per questo che annaffio le rose con le mie lacrime.

Perché non permetterò mai che la paura della spina mi tenga lontano da ogni singola rosa.

Una mamma che mette in salvo i suoi bambini: è una rosa.

Un padre che si sacrifica per i propri cari: è una rosa.

Un soldato che prega nel silenzio per una guerra non voluta: è una rosa.

Blu e Giallo sono i colori della rosa su cui poggia, ora, il mio cuore triste.

Nello sguardo di un giornalista una pittrice americana mi ha notato,

ed è per questo che anche oggi si può vedere il mio volto addolorato.

Soffri tu e soffro io;

Quaranta giorni e quaranta spine, ma il mio amore per te non potrà mai finire.

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

, ,

Autore

Alessandro Grazioli

Marito e papà di 4 bambini, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano, Business Unit Eticapro, Consigliere Comunale, scrittore di libri per l'infanzia, divulgatore e influencer sociale su Socialbg

Vedi tutti gli articoli