Mamma ma chi è l’uomo a cavallo raffigurato in quella statua?” Nasce proprio da questa domanda, pronunciata da bambino davanti ad una scultura presente a casa, il mio percorso di avvicinamento alla figura storica e culturale del condottiero Bartolomeo Colleoni. La risposta al quesito mi fu prontamente data ma, rimanendo in uno stile “narrativo” molto biografico, non generò un sincero interesse ad approfondire la sua storia nonostante l’indiscussa rilevanza delle sue gesta per il territorio bergamasco. Infatti, spesso, quando si parla ai giovani delle gesta dei personaggi storici, si assiste solitamente a delle conversazioni nelle quali vengono ripetute una serie di enciclopediche informazioni che, però, non generano quella sana curiosità assolutamente necessaria affinché possa nascere, in chi ascolta, una tensione ad immedesimarsi con le gesta dell’eroe.

È quindi da accogliere con grande gioia il fatto che, a supporto della divulgazione delle gesta del nostro Bartolomeo Colleoni, è scesa in campo… Bea la cui avventura editoriale verrà presentata sabato 23 ottobre alle ore 15:30 al Castello di Cavernago (scarica il programma). Un agile libro che ha come finalità non solo quella di far scoprire chi fu e cosa fece Bartolomeo Colleoni ma, soprattutto, evidenziare il perché sia ancora oggi una figura così importante. Autrici di Le Trame di Bea sono Mara Bozzolan e Annalisa Nozza e così cogliamo per chiedere, alla prima, di aiutarci ad approfondire le peculiarità di questo progetto: 

“Io e Annalisa Nozza siamo due amiche che si sono conosciute a scuola grazie alle figlie che frequentavano la stessa classe. Cinque anni fa abbiamo deciso di impegnare le nostre ore “buche” (mentre aspettavamo le figlie fuori da scuola) in un progetto divertente e stimolante per noi e che allo stesso tempo promuovesse le bellezze di Cavernago e Malpaga. Così abbiamo iniziato a scrivere un romanzo ambientato a Cavernago e nei luoghi colleoneschi che ha ottenuto il benestare di Alterego edizioni per la pubblicazione. Il progetto ci ha divertito ed è andato bene tanto da diventare una collana “Le trame di Bea, con la pubblicazione di quattro romanzi.

A questo progetto si sono interessati anche due ragazzi che, con il nostro stesso intento di valorizzare le bellezze bergamasche, hanno creato il sito Bergamowalls. L’estate di due anni fa ci hanno proposto di tenere una rubrica all’interno del loro sito che raccontasse la storia di Bartolomeo Colleoni e noi abbiamo subito raccolto l’opportunità. Poiché crediamo molto nelle collaborazioni, abbiamo chiesto al vignettista Giovanni Beduschi di imbarcarsi con noi in questa nuova avventura che pensiamo sia andata molto bene, infatti Festinalente editore ci ha proposto di farne un libro dal titolo: “Bartolomeo Colleoni. Le armi, gli amori, le audaci imprese“. Il 23 ottobre, quindi, presenteremo il nostro libro nella bellissima cornice del Castello di Cavernago alla presenza dello storico Gabriele Medolago e del principe Carlos Gonzaga che hanno scritto prefazione e postfazione.

Si tratta di una “quasi biografia” del noto condottiero bergamasco di cui ne approfondisce origini, gesta e imprese tramite aneddoti poco conosciuti. Una lettura allegra per appassionarsi alla storia e capire come personaggi storici hanno costruito il nostro presente, un patrimonio da conservare e valorizzare”.

In anteprima pr Socialbg alcune vignette della quasi biografia di Bartolomeo Colleoni

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

, ,

Autore

Alessandro Grazioli

Marito e papà di 4 bambini, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano, Specialista sviluppo prodotti e servizi assicurativi Gruppo Assimoco – Business Unit Eticapro, Consigliere Comunale e Presidente del Comitato di settore dei servizi sociali del Comune di Torre Boldone, divulgatore e influencer sociale su Socialbg

Vedi tutti gli articoli