A partire dal turno serale di oggi, lunedì 20 luglio 2020, la continuità assistenziale risponderà al nuovo numero: 116117.

Il cambiamento, che era già stato aggiornato nei giorni scorsi, è stato presentato questa mattina in una conferenza stampa trasmessa in diretta da Lombardia Notizie Online.

A gestire il nuovo numero, attivo dalle ore 20 di questa sera, lunedì 20 luglio, sarà la centrale regionale di Areu.

116117, come numero unico europeo di continuità assistenziale (ex guardia medica) sarà attivo quindi da oggi in tutta la Lombardia (solamente Brescia arriva in ritardo con una settimana, attivandolo a partire da lunedì prossimo). Attraverso questo numero si potrà avere accesso ai servizi di cure mediche non urgenti.

Come sempre, il servizio, totalmente gratuito, sarà attivo dalle 20 alle 8 nei giorni feriali, e 24 ore su 24 nei festivi e prefestivi.

Durante la conferenza stampa sono intervenuti Giulio Gallera, assessore regionale al Welfare e Alberto Zoli, direttore dell’Agenzia regionale per l’emergenza urgenza (Areu).

Queste le parole di Gallera: “Siamo molto soddisfatti del lavoro che si è sviluppato nei mesi e che ha consentito alla Lombardia di essere la prima regione in Italia ad attivare questo servizio. Dietro questo numero c’è un grande efficientamento del servizio effettuato negli anni. È stato testato e ha dato risultati importanti”.

Lo stesso ha presentato anche il funzionamento del servizio: dopo pochi secondi dalla chiamata, un operatore fisico (e non una voce registrata) smista la richiesta a seconda delle necessità e ne verifica la presa in carico. Da questo nuovo numero si avranno inoltre numerosi vantaggi. Tra questi la possibilità di avere un interpretariato telefonico sempre attivo, l’informatizzazione completa dell’attività, la registrazione vocale delle chiamate e la tracciabilità, l’integrazione tra soccorso e continuità assistenziale.

Il numero è gratuito, e utilizzabile sia da rete fissa che mobile. 

 

Print Friendly, PDF & Email