Almanacco di oggi 19 maggio 2021 (Mercoledì). Notizie e curiosità

20^ sett – Giorni inizio/fine anno 139/226 – BUONA GIORNATA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Coppa Italia: Atalanta-Juventus (20.30 su Rai UNO)
  • Il “calendario” delle riaperture
  • Green Pass: durata 9 mesi
  • Operatori Sanitari non vaccinati
  • Giornata Mondiale delle Malattie Croniche dell’intestino
  • Il “pensiero” del giorno
  • Bergamo e i “Grandi Bergamaschi
  • Storia di Bergamo: i “Celestini
  • Bergamo Jazz
  • I benefici delle fragole 
  • Altre “Notizie e Curiosità” di oggi
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO
San CELESTINO V è stato il 192° Papa della Chiesa Cattolica (Card. Pietro da Marrone) fondatore dell’Ordine “dei Celestini” (vedi nota)
San CRISPINO Religioso Cappuccino
Sant’IVO Sacerdote, patrono degli Avvocati, Giudici, Giuristi, Magistrati, Notai, Procuratori, Usceri, povderi e diseredati Vedove e degli Orfani
Sant’URBANO I fu il 17° Papa della Chiesa Cattolica
San CALOGERIO martire

ATALANTA – JUVENTUS per “COPPA ITALIA” questa sera alle ore 20.30 (diretta RaiUno) si giocherà al Mapei Stadium di Reggio Emilia. L’Atalanta ha raggiunto la finale di Coppa Italia per la seconda volta nelle ultime tre stagioni, dopo esserci riuscita precedentemente soltanto in tre occasioni in tutta la sua storia. L’unica vittoria risale al 1963, 3-1 in finale contro il Torino. Nella finale più recente, giocata all’Olimpico nel 2019, la squadra di Gasperini ha perso per 2-0 contro la Lazio. I bianconeri, invece, guidano la classifica riguardante l’albo d’oro della Coppa Italia, con 13 trionfi su 19 finali giocate. La Juventus non alza questo trofeo dal 2018, quando vinse per 4-0 contro il Milan. Nell’ultima edizione, invece, i bianconeri hanno perso in finale contro il Napoli ai calci di rigore.

CALENDARIO delle RIAPERTURE: (sempre nelle zone GIALLE)
() Coprifuoco: da oggi 19 maggio anziché dalle 22 alle 5 del mattino viene ridotto di un’ora: dalle 23,00 alle 5 del mattino. Dal 7 giugno fino alle 24,00. Dal 21 giugno viene abolito il coprifuoco. Nelle zone “bianche” da oggi è cancellato tutto.
() 22 maggio: riaprono i Centri Commerciali durante i giorni di weekend, i parchi commerciali, impianti di risalita (restano chiusi parchi acquatici, ecc.. fino al 15 giugno)
() 24 maggio: riaprono le palestre
() 1 giugno: riaprono bar, ristoranti e locali al chiuso (fino all’inizio del coprifuoco), si potrà consumare seduti o al banco nei bar. Torna il pubblico negli impianti sportivi all’aperto. Gli stadi potranno ospitare i tifosi fino al 25% dei posti disponibili.
() 15 giugno: Ricevimenti e feste religiose, matrimoni, unioni civili, battesimi, Comunioni, Cresime sia all’aperto che al chiuso. ATTENZIONE: per gli invitati sarà obbligatorio il “green pass” (foglio verde) di avvenuta vaccinazione, o tampone negativo (48 ore prima). Riaprono parchi acquatici, tematici e di divertimento, anche le “ruote panoramiche”
() 21 giugno: ci si potrà spostare liberamente, anche in altre Regioni, anche nelle zone gialle senza alcuna giustificazione.
() 1 luglio: riaprono le piscine al chiuso (con varie norme di rispetto), riaprono i Palazzetti del Sport, ecc… al chiuso (rispetto del 25%), sale giochi, sale scommesse, sale bingo e Casinò. Riaprono Centri Ricreativi, Sociali e Culturali, Corsi di formazione pubblici e privati in presenza. Il presente calendario viene “cancellato” se una Regione da “zona gialla” passa a “Zona Bianca”, al contrario qualora si verificassero “Zone Arancione” con ritorno ai limiti previsti.

CONFCOMMERCIO: UN’ORA in MENO di COPRIFUOCO in LOMBARDIA: un’ora in più di “respiro” per il commercio si traduce in milioni di euro in più per l’economia della città e della Regione. Solo con lo spostamento del coprifuoco alle 23 la ristorazione della Lombardia potrà recuperare 40 milioni. Con la somministrazione al chiuso, consentita dal primo giugno, si salirà a 216 milioni di euro in un mese e quando il coprifuoco slitterà alle 24 il recupero complessivo sarà di 365 milioni di euro. Lo sottolinea in una nota Confcommercio Lombardia, commentando l’allentamento delle restrizioni previsto dal governo Draghi.

GRENN PASS La «certificazione verde Covid-19» ha validità di nove mesi dalla data del completamento del ciclo vaccinale. È quanto prevede il testo finale del nuovo decreto legge Covid, firmato martedì sera dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

OPERATORI SANITARI NON VACCINATI: A Bergamo e provincia, come riportato su L’Eco di Bergamo di oggi circa 2700 Operatori Sanitari (alcuni medici) non sono ancora sottoposti o non lo faranno il vaccino anti-covid19. L’ATS ha individuato il personale sanitario interessato e questo riceverà comunicazioni a cui dovrà rispondere entro 5 giorni.

NASTRI e/o FIOCCHETTI della CONSAPEVOLEZZA: (ogni giorno dei colori indicativi le varie malattie) vengono appuntati con una spilla sulla giacca o sulla divisa o su un maglia che portiamo come un metodo per fare un sostegno per una causa o un problema, la gente lo usa come un simbolo di consapevolezza. Ogni colore del nastro ha un proprio speciale e importante significato. Altri problemi di salute e società anche hanno i nastri di consapevolezza. Il colore del nastro in molti casi corrisponde all’illuminazione dei principali monumenti nazionali e internazionali. Nastro GRIGIO: Significato malattie: Allergie, Afasia, Diabete, Asma, cancro al cervello, I tumori cerebrali, e consapevolezza di diabete. Nastro d’ARGENTO: Significato: I bambini con disabilità, Malattia di Parkinson, e malattie mentali come depressione grave, disturbo bipolare, schizofrenia, e disturbi d’ansia. Nastro d’ORO: Significato: Rabdomiosarcoma Embrionale, Cancro Infantile  e comprende i tumori come i tipi di leucemia.

GIORNATA MONDIALE delle MALATTIE CRONICHE dell’INTESTINO L’impatto di queste malattie sulla qualità di vita e sulla sfera psicologica delle persone è enorme; e non aiuta certo nascondere sintomi e dolore. La malattia non deve mai rappresentare un limite; parlarne aiuta ad accettarla, curarsi aiuta a superarla. In Italia, pur mancando un registro per patologia, si stima che possano esserci circa 240-250 mila pazienti affetti da patologia infiammatoria cronica intestinale, dei quali, un 60% con colite ulcerosa e un 40% con malattia di Crohn, senza differenze di genere. L’esordio di queste malattie è in genere in età giovane-adulta, cioè tra i 20 e i 30 anni, nel pieno della vita di studio, dell’avvio di un’attività lavorativa o della costruzione di una famiglia. Ma nel 20% dei casi, vengono diagnosticate in età pediatrica. Malattia di Crohn e colite ulcerosa sono inoltre in continuo aumento sia nei Paesi occidentali. Le cause sono multifattoriali e solo parzialmente conosciute; si sviluppano in pazienti con una predisposizione genetica, nei quali a un certo punto, per fattori ambientali non ancora chiariti (forse legati all’alimentazione o allo sviluppo economico e al conseguente aumento dei servizi igienico-sanitari), si innesca una modificazione del microbiota intestinale, che determina una risposta immunitaria aberrante a livello della mucosa intestinale; da questo inizio biologico si sviluppano le ulcere e compaiono i sintomi della malattia.

IL “PENSIERO” del GIORNO (di Don Antonio Donghi) “Che siano una cosa sola come noi ” –  L’aspirazione alla comunione fraterna costituisce un intenso desiderio presente in ogni persona e ne anima i comportamenti. Tutto questo percorso vive di una costante apertura del cuore che sa accogliere ogni diversità per una sintesi superiore in cui tutti lentamente sanno ritrovare se stessi. L’unione vive del convergere in unità dei molteplici esistenziali e culturali per un grande inno di fraternità. –  Padre, nel tuo Spirito ci chiami ogni giorno all’unità con te e con il tuo Figlio Gesù Cristo. Questo è il tuo grande progetto di salvezza. Attiraci a lui continuamente perché, dimentichi di noi stessi, sappiamo sempre perseguire cammini di comunione per essere sempre un luminoso riflesso della tua gloria a speranza dell’intera umanità. Amen

AFORISMA del GIORNO: “Nessuno può farti sentire infelice, se tu non glielo consenti”

TEATRO DONIZETTI: BERGAMO JAZZ La 42° edizione di Bergamo Jazz si svolgerà dal 16 al 19 settembre. Spostare il festival dal suo periodo naturale a settembre è stata una scelta dettata dall’incertezza del periodo che ha costretto molti musicisti internazionali a rinviare le proprie tournée in Europa. Mantenendo il consueto format, Bergamo Jazz proporrà concerti nel rinnovato Teatro Donizetti, al Teatro Sociale e in altre prestigiose location della città. 

BERGAMO e i “GRANDI BERGA,ASCHI: ALBERTO PITENTINO nato a Bergamo 1100 (circa), morto a Bergamo nel 1200 (circa) è stato un ingegnere italiano, specializzato in ingegneria idraulica. La città di Bergamo gli ha dedicato una Via (zona Palazzetto dello Sport). Nacque a Bergamo dove lavorò nel 1179 con il figlio Lanfranco e il nipote Petercino su incarico del vescovo Guala alla ricostruzione della cella campanaria della cattedrale Alessandrina (zona Marianna). Più tardi giunse a Mantova, al seguito di Attone di Pagano, chiamato nella città di Virgilio nel 1187 per assumere la carica di podestà. A lui si deve la costruzione della Roggia Serio Grande: il canale, che è utilizzato anche oggi, preleva l’acqua dal fiume Serio ad Albino, in valle Seriana, la porta fino alla città di Bergamo per poi irrigare la pianura e fare funzionare magli e mulini. Ma la sua opera più significativa, alla quale il suo nome resta legato, risale al periodo comunale: gli venne affidato l’incarico di regolare le acque del fiume Mincio, che lambisce e tocca Mantova. Il progetto, iniziato nel 1188, fu portato a compimento con successo nel 1199. Finalmente i mantovani vedevano realizzati i propri sogni urbanistici: mantenere intorno alla città una fascia d’acqua che già si formava in modo naturale durante le piene del Mincio, ma che spariva nei periodi di secca. Il progetto di Pitentino portò alla realizzazione di un ponte-diga detto successivamente dei Mulini, che tratteneva e innalzava le acque a monte della diga allo scopo di formare il lago Superiore. Fu creato uno scaricatore detto vaso di porto che faceva defluire l’acqua nei laghi di Mezzo e Inferiore situati ad un livello inferiore. Il dislivello creato artificialmente fu altresì utilizzato a partire dall’anno 1229 per alimentare 12 mulini. In seguito a queste e altre grandiose opere idrauliche vennero al fine costruiti e presero forma i quattro laghi che fino alla fine del Settecento hanno reso Mantova un’isola impenetrabile.Studi e ricerche storiche dimostrerebbero che Pitentino fu il primo a pensare alla costruzione di uno sbarramento a Governolo dove il fiume Mincio si versa nel Po, allo scopo di bloccare il rigurgito del grande fiume padano durante le ricorrenti piene. In internet la Sua storia descritta in modo più dettagliato. (Ndr:. Molti di Voi avranno effettuato la gita sul Mincio con il battello senza pensare che il tutto è stato realizzato da un bergamasco)

BERGAMO e i “CELESTINI” nel 1274 Pietro da Marrone monaco eremita ottenne da Papa Gregorio X l’approvazione della Sua Congregazione monastica che aveva inizialmente sede in una caverna sul Monte Magello mentre poi, con la benedizione papale realizzò, con una forte adesione di monaci ben 36 conventi tra cui quello di BERGAMO dedicato a San Nicolò (zona Stadio). Alla morte di papa Nicolò IV nel 1272 seguirono due anni di lungo Conclave e Pietro da Marrone nel 1274 fu chiamato dal Collegio Cardinalizio, presieduto dal Card. Guglielmo Longo degli Alessandrini (bergamasco, sepolto nella Basilica di Santa Maria Maggiore in Città Alta) per essere eletto Papa assumendo il nome di Celestino V e da qui la Sua Congregazione prese il nome di “Celestini”. La Chiese e il Monastero dei Celestini di Bergamo furono costruiti tra il 1280 e il 1300 nel Borgo che un tempo si chiamava Plorzano (ora Borgo Santa Caterina nome voluto da San Bernardino da Siena durante la Sua presenza a Bergamo nel Monastero di Santo Stefano ai piedi di Città alta demolito dai Veneziani nel 1561). Da allora la “Via dei Celestini” in città. Papa Celestino V è anche chiamato il “Papa del gran rifiuto” perché dopo poco tempo abdicò per ritirarsi nuovamente a vita monastica. Il Monastero di Bergamo, come molti altri in città e in provincia, fu sconsacrato da Napoleone nel 1801 e solo nel 1929 ritornò alla devozione degli abitanti di Borgo santa Caterina (in internet la storia più dettagliata della Chiesa e del Convento)

ACCADDE OGGI:
 1906 Viene inaugurato (115 anni fa) alla presenza del Re d’Italia  Vittorio Emanuele III e del Presidente della Svizzera il traforo ferroviario del Sempione che collega l’Italia e la Svizzera
 1926 Nasce (95 anni fa) l’AGIP (Petroli) gli azionisti sono al 60% il Ministero del Tesoro e l’INA Assicurazioni
 1956 Viene posata (65 anni fa) la “prima pietra” per la costruzione dell’Autostrada del Sole che collegherà Milano a Napoli

SIGNIFICATO del NOME “CELESTINO” è: “celeste, del cielo”. In Italia portano questo nome circa 13.642 persone di cui il 23,5% in Lombardia

PROVERBI:
“Per Sant’Urbano tristo quel contadino che ha l’agnello in mano”
“Ne di maggio ne di maggione non levarti il pellicione”
“Chi cade in povertà perde ogni amico”

SEI NATO OGGI? I nati il 19 maggio sono pieni di energia, d’accordo, ma devono imparare a tenerla sotto controllo e a orientarla nella giusta direzione: si tratta di un fattore molto importante, anche perché molti di essi hanno, potenzialmente, grandi doti di leadership. Nella vita di queste persone, uomini e donne, assume spesso un ruolo centrale una persona dello stesso sesso, di solito più anziana: se incontrano questo individuo negli anni formativi, esso diventerà probabilmente una sorta di insegnante o di iniziatore che li avvierà sulle strade del mondo. Due loro doti naturali? Un grande talento nel comunicare, un profondo carisma e una grande abilità nel convincere amici, parenti e colleghi sulla cosa giusta da fare in ogni momento. Imparare a tranquillizzarsi internamente ed esternamente è molto importante per i nati in questo giorno.

GIORNATA NAZIONALE delle FRAGOLE (italiane … sempre) sono uno dei frutti più amati e consumati della stagione estiva, per via sia della loro bontà che della loro versatilità, che le rende adatte alla preparazione di macedonie, frullati, gelati e budini, ma anche di piatti salati come il risotto. Esse sono ricche di vitamine ed antiossidanti, che le rendono un alimento davvero benefico, in grado di svolgere un’azione preventiva nei confronti di numerose patologie, soprattutto se consumate regolarmente e quando sono di stagione. Insieme a ribes, mirtilli e prugne, le fragole sono tra i frutti maggiormente ricchi di antiossidanti, sostanze che aiutano il nostro organismo a rallentare i processi di invecchiamento a livello delle cellule, proteggendole dall’azione dei radicali liberi. Sono ottima fonte di vitamina C, regolano gli zuccheri nel sangue, hanno proprietà antinfiammatorie, aiutano a dimagrire e la memoria, hanno proprietà anti-cancro, proteggono i denti, riducono le allergie, utili contro l’artrite e reumatismi, possono essere coltivate anche sui balconi di casa.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 05.46 e tramonta alle ore 20.50 – Durata del giorno 15.04 (+2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 08.56 (-2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (53%) sorge oggi alle ore 12.04 e tramonta domani alle ore 02.07 

Seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email