Almanacco di oggi 2 giugno 2021 (Mercoledì). Notizie e curiosità
22^ settimana – Giorni inizio/fine anno 153/212 – BUONA GIORNATA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • 75^ Festa Nazionale della Repubblica Italiana
  • 1946 Nasce la repubblica Italiana
  • I Bergamaschi votarono per la Monarchia
  • 2 giugno a Bergamo 
  • Giugno: mese di ricorrenze varie
  • 1981 Nasce (130 anni fa) il “calcio di rigore”
  • Regione Lombardia: prenotazioni 12-29 anni
  • Il “pensiero” del giorno
  • Giornata Mondiale dei disturbi alimentari
  • Accadde Oggi
  • Scomparsi oggi
  • Altre “Notizie e Curiosità” di oggi
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO:
Santi MARCELLINO e PIETRO martiri
Sant’EUGENIO I Papa
San GUIDO Vescovo
San VALERIO martire

Si celebra oggi la 75^ FESTA NAZIONALE della REPUBBLICA ITALIANA la Cerimonia ufficiale si svolge a Roma, con la deposizione da parte del Presidente della Repubblica, di una corona d’alloro all’Altare della Patria, in omaggio al Milite Ignoto. Anche quest’anno niente “parata militare” lungo i “Fori Imperiali”. Dal 2001, per volontà dell’allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, la Festa della Repubblica Italiana è stata fissata nella data del 2 giugno, diventando giorno festivo a tutti gli effetti. Ma perché proprio il 2 giugno? Non tutti sanno che la scelta di questa giornata non è casuale. Il 2 e il 3 giugno del 1946 (75 anni fa) si svolse il referendum istituzionale con cui gli italiani furono chiamati a scegliere tra la Monarchia e la Repubblica. L’esito del referendum fu uno dei passaggi più della storia d’Italia. Con la distruzione della Seconda Guerra Mondiale alle spalle e il desiderio repubblicano nel cuore, l’Italia disse no alla Monarchia. La festa però non è stata sempre il 2 giugno. Nel 1977 la ricorrenza era stata spostata alla prima domenica di giugno, per poi tornare stabile il 2 giugno, dal 2001 la sfilata militare si svolge dal 1948 e culmina, in uno dei momenti più emozionanti, con il passaggio in cielo delle Frecce Tricolore così, ancora oggi, si vuole festeggiare quando l’Italia, soffiati i venti della dittatura, optò per la Repubblica costituzionale, mettendo fine alla Monarchia Un modo per non dimenticare, senza darli mai per scontati, i valori repubblicani e democratici su cui si fonda la storia del nostro paese

1946 NASCE la REPUBBLICA ITALIANA (75 anni fa) In questo giorno (e nel successivo) si tenne un referendum per chiedere al popolo italiano quale forma di stato intendesse dare al Paese liberato dalla dittatura fascista e dall’occupazione nazista. Tra le due opzioni Monarchia o Repubblica, i cittadini scelsero la seconda con 12.717.923 voti a favore contro 10.719.284 a sostegno del regime monarchico. L’esito ebbe come primo effetto l’esilio dell’allora Re d’Italia, Umberto II, insieme con l’intera famiglia di casa Savoia, ai cui eredi maschi sarà concesso di rientrare soltanto a partire dal 2002. Il 28 giugno dello stesso anno, Enrico De Nicola fu designato Capo Provvisorio dello Stato dall’Assemblea Costituente, assumendo in seguito, con l’entrata in vigore della Costituzione del 1948, le funzioni di Presidente della Repubblica Italiana. Da allora il 2 giugno fu scelto come data celebrativa della nascita della nazione, istituendo la Festa della Repubblica.

I BERGAMASCHI VOTARONO per la MONARCHIA Quando il 2 giugno 1946 gli italiani dovettero scegliere se essere Sudditi o Cittadini, la provincia di Bergamo si comportò come molte città del sud Italia e vinse la Monarchia sia pur di misura: 50,8% per la Monarchia, 49,2% per la Repubblica (Bergamaschi aventi diritto di voto: 356.834, per la Monarchia 167.463 per la Repubblica 162.542). Bergamo fu l’unica provincia della Lombardia (nell’Italia del nord Cuneo e Padova) a preferire la Corona. La “Città dei Mille” era legata da sincero affetto ai Savoia, registi del processo unitario, un affetto testimoniato dalle folle festose e acclamanti che avevano accolto il Re d’Italia nelle Sue visite a Bergamo (1913, 1922, 1925 e 1930). Il 1° giugno 1930 il Re aveva inaugurato l’Ospedale Maggiore di Bergamo (lo abbiamo scritto nel post di ieri) che venne intitolato a Maria Josè sua moglie “Principessa di Piemonte”.

2 GIUGNO a BERGAMO: Nel rispetto delle norme anti-Covid, mercoledì 2 giugno a Bergamo l’appuntamento è in piazza Vittorio Veneto, dove alle 10 ci sarà come di consuetudine l’alzabandiera e la posa delle corone d’alloro al Monumento ai Caduti e la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un’ora dopo, alle 11, in Prefettura in via Tasso ci sarà la consegna delle onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” e delle “Medaglie d’Onore”, conferite con Decreto del Presidente della Repubblica, a cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti. Le medaglie che verranno consegnate a cittadini bergamaschi sono in tutto 54. Alle ore 18 l’ammaina bandiera.

GIUGNO denominato anche Mese del Sole o Mese della Libertà, è il sesto mese dell’anno secondo il calendario gregoriano, ed è il primo mese dell’estate nell’emisfero boreale ed il primo dell’inverno nell’emisfero australe; conta 30 giorni e si colloca nella prima metà di un anno civile. Il nome deriva dalla dea Giunone, moglie di Giove.La denominazione Mese del Sole deriva dal fatto che in corrispondenza del 21º giorno del mese, ovvero nel solstizio d’estate, l’asse terrestre presenta un’inclinazione tale da garantire la massima durata di luce nell’arco di un giorno. In contrasto con il solstizio d’estate, il solstizio d’inverno, che cade il 22 dicembre, rappresenta il giorno dell’anno solare più corto, in quanto l’asse terrestre raggiunge un valore di declinazione negativa, rappresentando quindi l’inizio della stagione invernale nell’emisfero boreale. La traduzione inglese del nome, June, viene usata come nome proprio femminile.

GIUGNO: UN MESE di RICORRENZE: Oggi 2 giugno “Festa della Repubblica” – 5 giugno: ultimo giorno di scuola nella Regione Lombardia – 6 giugno “Festa del Corpus Domini” – 11 giugno: Festa del Sacro Cuore di Gesù (mese di giugno dedicato alla devozione del Sacro Cuore di Gesù) – 13 giugno: Sant’Antonio di Padova – 21 giugno: Solstizio d’estate – 21 giugno: inizia l’estate – 22 giugno: segno zodiacale del Cancro – 24 giugno Natività di San Giovanni Battista (6 mesi al Santo Natale) – 29 giugno: festa dei SS. Pietro e Paolo Apostoli

REGIONE LOMBARDIA: PRENOTAZIONE VACCINI 12-.29 ANNI: Dalle ore 23 di oggi mercoledì 2 giugno, tutti i lombardi appartenenti alla fascia 12-29 anni potranno prenotare la propria vaccinazione». Lo fa sapere la vicepresidente della Regione Lombardia e assessore al Welfare, Letizia Moratti. Potranno accedere al portale di Poste tutti coloro che hanno già compiuto i 12 anni. Come indicato da Aifa a questo target di popolazione sarà somministrato il vaccino Pfizer. L’inizio della possibilità di prenotarsi a partire dalle ore 23 è motivato dall’allargamento del target ai 12 anni e non ai 16 come precedentemente previsto. Per prenotarsi: https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/

1891 NASCE il CALCIO di “RIGORE” (130 anni fa) “se un giocatore intenzionalmente sgambetta o trattiene un giocatore avversario oppure colpisce deliberatamente la palla con la mano al di qua della linea distante 12 yards dalla linea di porta, l’arbitro, anche su richiesta, potrà concedere alla squadra che ha subìto il fallo un calcio di rigore (letteralmente penalty kick)…”. Così inizia la regola sul calcio di rigore, introdotta il 2 giugno 1891 (130 anni fa) a Glasgow nel corso della riunione dell’International Football Association Board, l’organismo che dal 1886 può modificare il Regolamento di Gioco del calcio. L’IFAB è composto dai rappresentanti delle quattro Federazioni del Regno Unito, ai quali a partire dal 1958 sono stati aggiunti quattro delegati della FIFA.

Sant’ERASMO  (detto anche Sant’ELMO) Il cosiddetto fuoco di Sant’Elmo è una scarica elettro-luminescente provocata dalla ionizzazione dell’aria durante un temporale, all’interno di un forte campo elettrico. Prende il nome dal santo patrono dei naviganti, che consideravano la sua comparsa di buon auspicio. Il nome è dovuto al fatto che il fenomeno spesso appare sulla testa dell’albero maestro delle navi durante i temporali in mare. Una leggenda narra, inoltre, che quando il Santo venne arso vivo, sulla cima della pira del rogo si vide comparire una fiamma bluastra, ritenuta dai presenti l’anima del Santo che si innalzava al cielo.

IL “PENSIERO” del GIORNO (di Don Antonio Donghi) “Non è il Dio dei morti, ma dei viventi!”  Uno dei grandi interrogativi del mondo odierno è quello dell’al di là. L’uomo non riesce facilmente a pensare ad una vita oltre la morte. Le religioni storiche rimandano a un globale futuro in una molteplicità di forme. È interessante come in termini psico-affettivi si affermi che amare una persona è dirle: tu non morirai mai! Il coraggio di guardare in avanti, specie nella bellezza del creato, orienta ad un futuro ricco di luce. Questa è una speranza!  Padre, tu sei la fonte della vita che non tramonta mai e le tue promesse non deludono. Attiraci sempre più nel mistero del tuo Figlio Gesù risorto per ritrovare in lui la forza della vita che vince la morte e apre a un futuro luminoso. Nello Spirito Santo guidaci nella comprensione del valore della comunione dei santi perché possiamo con sereno coraggio attendere la bellezza della vita che non conoscerà alcun tramonto. Amen

AFORISMA del GIORNO: “Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza aver pausa, ma anche senza speranza”

GIORNATA MONDIALE SUI DISTURBI ALIMENTARI (Anoressia) Il 2 giugno, in tutto il mondo, si celebra la Giornata Mondiale contro i Disturbi del Comportamento Alimentare: è questo il secondo importante appuntamento annuale che, dopo la Giornata del Fiocchetto Lilla (ogni 15 marzo), mira a sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti di problematiche ancora oggi fortemente minimizzate o spesso giudicate con superficialità. I Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) sono patologie psicologiche caratterizzate da un’alterazione delle abitudini alimentari e dello stile di vita, causata da molteplici (e spesso radicati) fattori scatenanti. Essi comprendono principalmente tre forme: l’anoressia, la bulimia e il disturbo da alimentazione incontrollata; ma ne esistono numerose sfaccettature. Un errore da non commettere è quello di intendere i disturbi alimentari come mere fissazioni corporee, perché è raro che alla base agisca una componente esclusivamente fisica: si tratta di echi di disagi interiori che si riflettono all’esterno attraverso l’ossessione per il cibo.

BERGAMO sul VASETTO della NUTELLA: LO PUOI DECIDERE TU: Da un lato il profilo di Città Alta immerso tra le nubi e la nebbia del mattino, dall’altro un tramonto rosa che fa da cornice all’acqua dei navigli. Per vedere Bergamo ritratta sui barattoli della Nutella che saranno messi in vendita a breve c’è soltanto una cosa da fare: collegarsi al sito della Nutella e partecipare al concorso “Ti amo Italia”. A questo punto non resta far altro che trovare l’immagine raffigurante il nostro centro storico, cliccare su “Vota ora” e selezionare il cuore sotto Bergamo. Per esprimere la propria preferenza c’è tempo fino al 6 giugno: le fotografie più votate saranno raffigurate sulla nuova limited edition della crema alla nocciola più amata e famosa al mondo.

ACCADDE OGGI:  
 1896 Guglielmo Marconi (125 anni fa) deposita all’Ufficio Brevetti di Londra la richiesta del brevetto del “telefono senza fili”
 1946 Con un referendum istituzionale gli italiani decidono di trasformare l’Italia da monarchia a repubblica (12.717.923 voti contro 10.719.284). Dopo questo referendum il Re d’Italia Umberto II di Savoia lascia il paese. Contemporaneamente al referendum si svolgono le elezioni per l’Assemblea Costituente
 2001 In Italia viene ripristinata la Festa della Repubblica, che in precedenza era fissata la prima domenica di giugno.

SIGNIFICATO del NOMEMARCELLINO” (diminutivo di Marcello) è: “dedicato al Dio Marte”. In Italia portano questo nome circa 3.193 persone di cui il 20,9% in Veneto, 19,1% in Campania, 11,5% in Lombardia e poi sparso nelle varie Regioni

PROVERBI:
“Contadini: scarpe grosse, cervelli fini”

SCOMPARSI OGGI:
 1882 Giuseppe GARIBALDI (139 anni fa). Le cronache storiche lo citano come eroe dei due mondi, generale e condottiero di imprese militari compiute sia in Europa che in America meridionale. Nelle memorie italiane è celebrato quale principale protagonista del Risorgimento, ricordato in numerose vie e piazze della Penisola. Organizzò la famosa Spedizione dei Mille a cui aderirono centinaia di bergamaschi e fu proprio Garibaldi a chiamare “Bergamo Città dei Mille”  1981 Rino GAETANO (40 anni fa) è stato un cantautore italiano. Viene ricordato per la sua voce ruvida, per l’ironiae i profondi testi caratteristici delle sue canzoni, nonché per la denuncia sociale spesso celata dietro testi apparentemente leggeri e disimpegnati. A Sanremo trionfò con la canzone “Gianna”.

SEI NATO OGGI? La caratteristica che più colpisce nei nati il 2 giugno è quella di attirare problemi e le difficoltà; questa, tuttavia, non è una tragedia come potrebbe sembrare, perché avere a che fare con ostacoli di ogni tipo diventa per loro quasi uno stile di vita. Anche nel lavoro tendono a scegliere professioni in cui possano aiutare gli altri a fronteggiare le difficoltà, rivedendo a questo scopo in modo oggettivo problemi personali che essi stessi hanno dovuto fronteggiare in passato. La vita dei nati il 2 giugno è raramente monotona: anzi la varietà è uno dei requisiti indispensabili per soddisfare le loro complicate esigenze e spinte interiori, e perciò non mancano mai nuovi progetti, nuove attività. Per quanto amino la libertà, in realtà è l’impegno con gli altri che li attira di più.

GIORNATA NAZIONALE della PASTA “TRICOLORE” Gli spaghetti, le mezze penne o i rigatoni tricolore, li trovi già confezionati sugli scaffali, sono un inno alla Bandiera d’Italia e alla sua cucina, con il verde del basilico, il bianco della ricotta e il rosso dei pomodorini. Un piatto bello da vedere, ma soprattutto facile da preparare e ottimo da mangiare: basta una ventina di minuti per portarlo in tavola.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 05.35 e tramonta alle ore 21.04 – Durata del giorno 15.29 (+1 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 08.31 (-1 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (53%) sorge oggi alle ore 02.04 e tramonta alle ore 12.52 

Seguici su Google News

offerte del giorno da amazon

Print Friendly, PDF & Email