Almanacco di oggi 27 maggio 2021 (Giovedì). Notizie e curiosità

21^ settimana – Giorni inizio/fine anno 147/218 – BUONA GIORNATA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • 2022 Anno Mondiale del Vetro
  • Prenotazioni aperte ai 30enni
  • Lombardia in “zona bianca”?
  • 2 giugno: Palazzo Frizzoni apre le sue porte con visite guidate
  • Il “pensiero” del giorno
  • Bergamo e i “Grandi Italiani”
  • WWF: giornata Mondiale della Lontra
  • Altre “Notizie e Curiosità” di oggi
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO
Sant’AGOSTINO di Canterbury (nato a Roma ma inviato come primo Vescovo di Roma a Canterbury assieme a San Lorenzo martire)
San GIULIO (il Veterano) martire
San BRUNO Vescovo

2022 SARA’ L’ANNO MONDIALE del VETRO: indetto dall’ONU. Perché è il materiale che, fin dall’alba delle civiltà umana, ci ha accompagnato nell’arte e nel lavoro, trasformandosi in opera, strumento, gioiello. Perché è un materiale eco-sostenibile che, se ben smaltito (e siamo in grado di farlo da tempo), può essere riciclato praticamente all’infinito, configurandosi davvero come “friendly” nei confronti delle risorse del pianeta. Perché è un materiale insostituibile per le sue proprietà di conservazione e per la protezione che offre, soprattutto ai cibi, da qualsiasi contaminazione.

APERTE le PRENOTAZIONI per i 30ENNI: in Lombardia si sono aperte poco dopo le 21:30 di mercoledì 26 maggio le prenotazioni per la fascia 30-39 anni. I metodi per prenotare sono sempre gli stessi. Per iscriversi sul sito di Poste – qui il link – sarà sufficiente avere il numero della tessera sanitaria e un cellulare. Sarà anche possibile prenotare da cell center al numero 800894545 o dal Postamat: per farlo basterà raggiungere uno degli sportelli Atm presenti sul territorio, premere il tasto 6 e inserire la tessera sanitaria. Inoltre sarà anche possibile rivolgersi ai portalettere a domicilio e prendere appuntamento con il loro aiuto.

ACCORDO GOVERNO-REGIONI su “ZONA BIANCA” C’è l’intesa tra Governo e Regioni sulle regole anti-Covid da adottare in zona bianca. Il ministro della Salute Roberto Speranza e il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, in rappresentanza dei colleghi governatori, hanno siglato l’accordo con le linee guida da rispettare per le regioni che finiranno presto nella fascia con le restrizioni anti-contagio minime. Niente coprifuoco e riaperture anticipate, ma mantenendo l’obbligo della mascherina e del distanziamento: sono queste in sintesi le regole che attendono gli italiani in zona bianca a partire dall’1 giugno. Si inizia martedì con Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna. Da lunedì 7 giugno tocca a Veneto, Abruzzo, Umbria e Liguria, raggiunte poi il 14 giugno da Lombardia, Emilia-Romagna e Lazio. Decisivo per la Lombardia sarà il monitoraggio che ogni venerdì arriva dall’istituto superiore di sanità, che poi guida il ministero della salute nella scelte delle varie fasce di rischio. Il primo appuntamento fondamentale sarà per venerdì 28 maggio: se quel giorno la Lombardia avrà un’incidenza inferiore a 50 casi ogni 100mila abitanti – come sembra – non dovrà far altro che confermare i dati per i due report successivi, del 4 e 11 giugno.

2 GIUGNO: FESTA della REPUBBLICA: VISITE GUIDATE Palazzo Frizzoni torna ad aprire le proprie porte alla cittadinanza: dalle 14,30 alle 17,30 ci saranno delle visite guidate alla scoperta del municipio. Per partecipare è necessario scrivere una mail entro lunedì, 31 maggio, all’indirizzo presidenteconsiglio@comune.bg.it indicando nome e cognome dei partecipanti, numero di cellulare di ogni partecipante (ogni gruppo sarà al massimo di 8 persone) e orario in cui si intende partecipare (ingressi ogni 20’). Stesse modalità di iscrizione e partecipazione per le visite guidate al “centro piacentiniano”: Le visite guidate inizieranno alle 14,30, alle 15,45 e alle 17,00

IL “PENSIERO” del GIORNO (di Don Antonio Donghi) “Bartimeo, che era cieco, sedeva lungo la strada a mendicare”  La presenza dei poveri nella vita quotidiana rappresenta una costante interpellanza. Vi si scopre il desiderio di poter costruire nella verità e nella autonomia la propria esistenza. L’ascolto del cuore diventa dialogo per aiutare il fratello a ritrovare il coraggio nel costruire la propria esistenza. Il gesto è una supplica, la risposta diventa un condividere speranza.  Padre, il tuo Figlio Gesù si è posto sempre in ascolto dell’uomo che gli comunicava le sue povertà. Lui era la speranza di ogni creatura umana. Donaci la finezza dello Spirito perché possiamo essere sempre attenti ad ogni fratello che la Provvidenza ci fa incontrare per condividere in verità il cammino tormentato della vita di tutti i giorni. Amen

AFORISMA del GIORNO: “Quando cerchi di trattenere una persona la cosa più complicata è capire la differenza tra difficile, impossibile e inutile”

BERGAMO e i “GRANDI ITALIANI”: NICCOLO’ PAGANINI – nato a Genova, 27 ottobre 1782Nizza, 27 maggio 1840 (181 anni fa) è stato un violinista, violista, chitarrista e compositore italiano, fra i più importanti esponenti della musica romantica. È considerato tutt’oggi come il più grande violinista della storia. La città di Bergamo e diversi Comuni della bergamasca gli hanno dedicato una Via. Fin dalla più giovane età, Niccolò apprese dal padre, le prime nozioni di musica sul mandolino e in seguito fu indirizzato dal padre allo studio del violino. All’età di 12 anni, già si faceva ascoltare nelle Chiese di Genova e nel 1795 diede un concerto al teatro di San Agostino, finché il padre lo condusse a Parma nel 1796, all’età di 14 anni. A Parma, Niccolò si ammalò di polmonite. Paganini diede dei concerti nell’Italia Settentrionale e in Toscana. Nel 1801, all’età di 19 anni, interruppe la propria attività di concertista, e si dedicò per qualche tempo allo studio della chitarra. Alla fine del 1804, all’età di 22 anni, riapparve a Genova ma tornò a Lucca, l’anno successivo, dove accettò il posto di primo violino solista alla corte della principessa Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone. Quando la corte si trasferì a Firenze nel 1809 Paganini la seguì.  A Torino, é invitato a suonare nel castello di Stupinigi da un’altra parente di Napoleone, Paolina Borghese. Nella sua vita, Paganini percorse l’Italia tre volte, facendosi applaudire in numerose città. Nel 1825 andò al Sud, a Palermo, dove vide la luce Achille, il figlio avuto con una cantante del coro, Antonia Bianchi. Nel 1828 finalmente andò a Vienna, dove le lodi ai suoi concerti furono unanimi. L’Imperatore Francesco II lo nominò suo virtuoso di camera. Dopo aver dato 20 concerti a Vienna, si recò a Praga dove sorsero aspre discussioni sul suo valore. Compose anche dal 1817 al 1830 sei concerti per violino ed orchestra. Ritornò a Genova nel 1832 Il 1834 segna l’inizio dei sintomi più eclatanti di una malattia polmonare. I disturbi alla gola si presentarono molto tempo prima che insorgesse la laringite vera e propria e la necrosi dell’osso mascellare. Comunque la reazione di Paganini alla malattia fu molto dignitosa e composta.. Paganini, dunque, morì il 27 maggio 1840. A causa delle voci sul suo conto e della sua cattiva reputazione in quanto si riteneva che conduceva una vita irreligiosa, il vescovo di Nizza ne vietò la sepoltura in terra consacrata. Il suo corpo fu imbalsamato e conservato nella cantina della casa dov’era morto. Dopo vari spostamenti, solo negli anni trenta la Chiesa ne autorizzò la sepoltura, che avvenne nel cimitero di Parma dove riposa tuttora

GIORNATA MONDIALE della LONTRA e sono 13 le specie nel mondo, di queste 12 in diminuzione, 7 vulnerabili e 5 sono a rischio di estinzione. In Italia è presente la lontra eurasiatica, una specie che negli 80 ha rischiato di scomparire dal nostro Paese. Proprio il WWF per primo lanciò l’allarme sulla situazione della lontra in Italia. Oggi sono circa 800 gli individui di lontra stimati in Italia. Un numero più alto rispetto al recente passato, ma ancora al di sotto della soglia di sicurezza

SIGNIFICATO del NOMEAGOSTINO” è: “consacrato”. In Italia portano questo nome circa 79.865 persone di cui il 17,5% in Lombardia

PROVERBI:
“La speranza addolcisce la vita”
“La speranza è l’ultima a morire”
“Chi spera negli altri resta digiuno”
“Iddio chiude un uscio e apre la finstra”

SCOMPARSI OGGI:
 1840 Niccolò PAGANINI (181 anni fa) considerato il massimo violinista di tutti i tempi, come compositore è indicato tra i principali rappresentanti della musica romantica del XIX secolo
 2013 Little TONY il “re del rock”

SEI NATO OGGI? Sei pervaso da grande energia che spesso metti, del tutto disinteressatamente, al servizio degli altri. Per difendere i tuoi ideali sei pronto ad affrontare qualsiasi battaglia e spesso scegli una professione che ti permette di impegnarti socialmente. In amore vivi molte esperienze e solo con la maturità ti deciderai per un legame stabile.

GIORNATA NAZIONALE del CARPIONE: è una tecnica di marinatura di origini antiche, quando non si disponeva ancora dei moderni metodi di conservazione. Il “carpione” è propriamente un pesce d’acqua dolce molto pregiato, che viene solitamente fritto e conservato in aceto aromatizzato con spezie ed erbe. Da qui l’estensione del termine, prettamente lombardo, alla tecnica di conservazione degli alimenti come pesce, carni e verdure.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 05.39 e tramonta alle ore 20.58 – Durata del giorno 15.19 (+2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 08.41 (-2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (93%) sorge oggi alle ore 22.09 e tramonta domani alle ore 06.19 

Seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email