Almanacco Bergamo 16 novembre 2021 (Martedì)

46° settimana – Giorni fine/inizio anno 45/320 – BUONA GIORNATA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

A volte tutto quello che vuoi cambiare di una situazione è il modo in cui la guardi.

Il SOLE sorge alle ore 07.19e tramonta alle ore 16.53 – Durata del giorno ore 09.35 (-2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 14.25 (+2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (visibile al 83%) sorge oggi alle ore 15.46 e tramonta domani alle ore 05.13

SEI NATO OGGI? La tua vita è semplice ed austera. Nel lavoro dai il meglio di te solo se questo coincide con i tuoi interessi intellettuali, in caso contrario svolgi i tuoi compiti con metodo, ma riservi le energie migliori per i tuoi studi. In amore rinunci alla tua amata solitudine solo se davvero incontri chi condivide i tuoi interessi e le tue scelte di vita.

SIGNIFICATO del NOME: GELTRUDE è: amica della lancia. Oggi è Santa Geltrude. In Italia portano questo nome circa 4.198 persine di cui il 23,9% nel Lazio, 7,2% in Lombardia.

PROVERBI E MODI DI DIRE
A novembre vai in montagna e abbacchia la castagna
Chi non semina non miete

GIORNATA MONDIALE…
… della tolleranza
… dello del motorino storico

OGGI in QUESTO ALMANACCO

  • I MORTI DEL GIORNO A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)
  • Il Santo del giorno
  • Il pensiero del giorno
  • Guasto agli impianti di cremazione del Monumentale: stop fino al 30 novembre
  • Entro il 2022 altre 32 colonnine elettriche di ricarica in città
  • I Medici di Humanitas Gavazzeni parlano di influenza. Prima parte
  • Nuove misure anti Covid nel trasporto pubblico
  • Novembre: mese dell’intolleranza al glutine
  • In arrivo la “Luna piena” di novembre
  • Circolo Artistico Bergamasco: il nuovo Direttivo
  • Le vie di Bergamo. Chi è
  • L’Angolo della Cultura a Bergamo
  • L’Angolo della Lettura
  • L’Angolo del Cinema
  • L’Angolo della Cucina

I SANTI del GIORNO

Sant’ALBERTO MAGNO Vescovo. Papa Pio XI lo proclamò Dottore della Chiesa, Papa Pio XII lo proclamò patrono degli scienziati, dei cSanta GERTRUDE La Grande (Geltrude) monaca – Santa MARGHERITA di Scozia Regina – Sant’AGNESE d’Assisi badessa – Sant’EDMONDO ArcivescovoSanti AGOSTINO e FELICITA martiri – La Chiesa celebra la Festa di altri 10 SANTI e 4 BEATI

IL PENSIERO del GIORNO  (a cura di Mons. Antonio Donghi)

Abbi di nuovo la vista! La tua fede ti ha salvato! La capacità di vedere offre all’uomo la possibilità di costruire in autonomia la propria esistenza perché ha sconfitto ogni forma di cecità. La stessa fede regala la possibilità di osservare la storia con il cuore, “Oggi per questa casa è venuta la salvezza”. Uno degli aspetti costitutivi della identità dell’uomo è l’ospitalità: aprire la casa del proprio cuore al fratello che bussa alla porta della nostra esistenza. In tale atteggiamento scopriamo che la vita sta nel gusto coraggioso del donarsi quella reciprocità dove ognuno di noi si pensa ospite e ospitante del cuore di ogni fratello. È il mistero presente al momento della creazione: abitare l’istante nella bellezza d’essere un dono veramente fraterno a chi la provvidenza ci fa incontrare. Padre, nel mistero dell’incarnazione il tuo Figlio si è fatto nostro ospite per regalarci il gusto d’essere persone abitate dal Mistero. Lui in noi e noi in lui per essere una comunione veramente fraterna. Donaci ogni giorno la gioia di rendere questo evento anima delle nostre scelte per crescere nella vera unità di cuori dove siamo sempre docili alla creatività dello Spirito per diventare sempre più un cuore solo ed un’anima sola. Amen

Guasto agli impianti di cremazione del monumentale: STOP fino al 30 novembre

Guasto all’impianto di cremazione del Cimitero Monumentale di Bergamo: avvenuto questo fine settimana, lo stop si protrarrà fino al prossimo 30 novembre, per poter consentire i lavori di riparazione degli impianti. Ciononostante, la cremazione prosegue senza ritardi. Tutte le attività si trasferiscono presso altri impianti convenzionati – sempre mediante la società a r.l. “S.C.B.-Servizi Cimiteriali Bergamo” – alle stesse condizioni, anche economiche, previste nel cimitero Monumentale. L’Amministrazione Comunale di Bergamo si scusa per l’inconveniente che, comunque, non comporterà disagio o maggiori spese per le famiglie dei defunti. Il costo di cremazione non subirà, infatti, variazioni e non possono essere applicati costi di trasporto salme presso i forni che suppliscono all’operatività del forno. In allegato il Comune ricorda le delibera che stabilisce le tariffe vigenti: qualora si verificassero fatturazioni non corrette, l’Amministrazione prega di informare gli uffici dei servizi cimiteriali.

Entro il 2022 altre 32 colonnine elettriche di ricarica in città

Il Comune di Bergamo è al lavoro per aggiungere altre 32 colonnine elettriche di ricarica alla rete già esistente in città, quei 34 punti di ricarica installati negli anni scorsi su strada, che si sommano a quelli presenti nei parcheggi in struttura ad uso pubblico. Per realizzare questi nuovi 32 punti di ricarica, il Comune di Bergamo ha avviato in questi giorni una ricerca di mercato per individuare aziende e/o enti interessati alla realizzazione e alla gestione della nuova infrastruttura: Palazzo Frizzoni ha individuato 4 diversi lotti di intervento, dividendo la città in 4 rispettive aree e prevedendo 8 punti di ricarica in ciascuna zona, di cui almeno 1/4 con tecnologia fast. Ciascun dispositivo di ricarica dovrà essere dotato di almeno due punti di ricarica per autovetture e veicoli commerciali a 4 ruote, garantendo la ricarica contemporanea dei due mezzi. Il termine massimo di collaudo dei sistemi di ricarica è il 31 dicembre del 2022. Le Manifestazioni di interesse dovranno essere consegnate, direttamente o tramite posta, all’Ufficio Protocollo del Comune di Bergamo, Piazza Matteotti n. 3, 24122 Bergamo, entro le ore 12 del 10 dicembre 2021. Tutta la documentazione dovrà essere contenuta in un plico, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, recante all’esterno l’oggetto della Manifestazione di Interesse per cui si concorre e i dati identificativi del mittente. La manifestazione d’interesse pubblicata sul sito del Comune:https://www.comune.bergamo.it/node/419300 – Qui la planimetria: https://we.tl/t-BsZQ1iIgg6

I MEDICI HUMANITAS GAVAZZENI PARLANO DELL’INFLUENZA. Prima parte

L’influenza è una malattia respiratoria virale: il virus responsabile dell’influenza si trasmette da individuo a individuo per mezzo delle goccioline (droplets) diffuse quando si tossisce, si starnutisce o si parla (soprattutto negli ambienti affollati e chiusi), e per via del contatto diretto con persone infette (per esempio attraverso le mani contaminate sugli occhi, sul naso o sulla bocca) o attraverso utensili od oggetti, dato che il virus dell’influenza può persistere molto a lungo e penetrare nell’organismo attraverso le mucose. Il periodo di incubazione dell’influenza stagionale è in genere di due giorni, anche se può variare da uno a quattro giorni. Gli adulti possono diffondere l’influenza ad altri da un giorno prima dell’inizio dei sintomi a circa cinque giorni dopo l’inizio della sintomatologia influenzale, mentre i bambini e le persone con un sistema immunitario indebolito possono essere più contagiosi. L’influenza può presentarsi con diverse forme di gravità e in alcuni casi può richiedere il ricovero ospedaliero e avere anche conseguenze fatali. Le fasce di popolazione più a rischio di gravi complicanze influenzali (come polmonite virale, polmonite batterica secondaria e peggioramento delle condizioni mediche sottostanti) sono i bambini piccoli, gli anziani e persone con patologie croniche. Nei prossimi post vedremo: come prevenire l’influenza: igiene e profilassi – l’importanza del vaccino antinfluenzale – chi deve vaccinarsi – si può fare assieme il vaccino covid19 e l’antinfluenzale…

NUOVE MISURE ANTICOVID19 sul TRASPORTO PUBBLICO

Tra le novità dell’ordinanza emessa dal ministero dei Trasporti insieme al dicastero della Salute, la possibilità di fermare il treno se c’è un caso di Covid sospetto, mentre il Green pass andrebbe controllato a terra, dunque prima di salire a bordo. Ma “qualora questo non fosse possibile, il controllo può essere effettuato dal personale di bordo insieme al controllo del biglietto di viaggio”. E ancora: torna la biglietteria e il controllo a bordo di metro, autobus di linea, tram e filobus. Le porte da usare per salire e scendere dagli autobus di linea, in tempi di Covid, restano la centrale e la posteriore. Ma torna in uso anche la porta anteriore, quella vicina al conducente. Sempre che ci sia un pannello divisorio per proteggere autista e passeggeri. Per i taxi e altri mezzi di trasporto pubblico ma a conduzione privata  il passeggero siede sui sedili posteriori, per rispettare le distanze di sicurezza, non potranno essere trasportati, distanziati il più possibile, più di due passeggeri, se non componenti dello stesso nucleo familiare”

NOVEMBRE: MESE dell’INTOLLERANZA al GLUTINE

La celiachia è una reazione immunitaria all’assunzione di glutine; a lungo andare questa reazione produce un’infiammazione che danneggia il rivestimento dell’intestino tenue e impedisce l’assorbimento di alcuni nutrienti (malassorbimento). La celiachia è una patologia multifattoriale: la sua comparsa è caratterizzata da un fattore ambientale (l’assunzione del glutine) e un fattore genetico. Oltre alla predisposizione genetica potrebbero giocano un ruolo per la sua comparsa anche altri fattori quali per esempio un’infezione intestinale da rotavirus nel corso dell’infanzia, o fattori fisiologici come le infezioni gastroenteriche o la gravidanza. La celiachia si associa spesso ad altre malattie autoimmuni (diabete mellito di tipo 1, artrite reumatoide, tiroidite) e a sindromi genetiche (Down, Turner). L’intestino e la mucosa del paziente devono ritrovare la loro funzionalità originale: per questo motivo e per ridurre i sintomi, anche invalidanti, della malattia, il paziente deve seguire una dieta rigorosamente priva di glutine. Sono dunque vietati pane, pasta, dolci e derivati del pane fatti con cereali e farine a base di avena, frumento, farro, orzo, grano, Kamut, o malto. Sono da evitare anche lievito e seitan, piatti pronti che possono contenere tracce di glutine, latte e yogurt a base di cereali e malto, salse, dadi solubili, insaccati e caramelle che hanno il glutine come addensante. Tra le bevande sono vietate birra e bevande solubili che potrebbero nascondere tracce di glutine e tè aromatizzati.

LUNA PIENA ma SARA’ ECLISSI SOLARE

Il 19 novembre cade il plenilunio del mese per il 2021. Non tutti ne conoscono il nome e l’etimologia: si chiama “luna castoro“ chiamata così dai nativi americani perché in questo periodo i cacciatori cercavano gli animali per le pellicce, in modo da affrontare l’inverno. Quello del 19 novembre 2021 sarà un avvenimento straordinario, poiché sarà l’eclissi lunare più lunga del secolo: 3 ore, 28 minuti e 23 secondi è la durata prevista, secondo le previsioni effettuate dalla Nasa. Dal 2001 a oggi e fino al 2100, infatti, nessun’altra eclissi durerà così tanto. Un bel record se si pensa che secondo l’agenzia americana, ci saranno altri 179 fenomeni lunari nei prossimi 80 anni. In questo caso, purtroppo, non sarà visibile dall’Italia: la Terra, con la sua ombra, coprirà il 97% della superficie lunare. In realtà quella del 19 novembre è un’eclissi parziale: sole, terra e luna, leggermente disallineati, non saranno del tutto in asse. Quel che è conta è che sarà la più lunga. Prima di questa, infatti, il record del secolo era stato raggiunto dall’eclissi del luglio 2018, durato un’ora, 42 minuti e 56 secondi

CIRCOLO ARTISTICO BERGAMASCO. ELETTO il DIRETTIVO?

Per il triennio 2021/2024 è stato confermato Presidente Cesare Morali, alla vicepresidenza il pittore Maranno (Marcello Annoni). Segretaria è la signora Katy Pesenti. Il Circolo Artistico Bergamasco, fondato nel 1895, è un’associazione di artisti e di appassionati delle belle arti e della cultura senza scopi di lucro, che si prefigge finalità a vantaggio della categoria degli artisti con un programma di iniziative tendenti a far progredire l’interesse per l’arte nelle sue varie espressioni. Suo obiettivo è quello di favorire la diffusione della cultura artistica attraverso le esposizioni d’arte nella propria galleria, liberamente aperta al pubblico, e di organizzare progetti culturali a carattere locale con incontri letterari e poetici, commemorazioni, conferenze, concerti, aventi come oggetto argomenti di carattere artistico accessibili a un pubblico vario. Le proposte artistiche promosse dal sodalizio favoriscono anche la partecipazione attiva dei giovani che possono fare nuove esperienze aderendo alle esposizioni collettive o agli incontri culturali. Ogni anno la galleria presenta una esposizione con gli elaborati di varie classi del Liceo Artistico “Andrea Fantoni” di Bergamo. Il Circolo Artistico è un’associazione aperta alla città. Il suo motto è In arte libertas.

LE VIE DIBERGAMO. CHI E’ WOLFANGO AMEDEO MOZART?

Nacque a Salisburgo nel 1756 e morì a Vienna nel 1791. Era figlio di Johann Georg Leopold (1719-1787) un suonatore di violino, e di Anna Maria Pertl (1720-1778). Leopold e Anna Maria ebbero sette figli, di cui cinque morirono in tenera età, rimasero soltanto la quartogenita Maria Anna Walburga Ignatia, detta Nannerl (1751-1829) e il settimo, Wolfgang Amadeus, Leopold fece studiare musica al figlio e a sua sorella. Tutti e due sembravano essere portati per questo tipo di materia, erano dei veri bambini prodigio. A sei anni Mozart si esibiva al clavicembalo, al violino, all’organo, suonando brani a prima vista o improvvisando. Nel 1762 Leopold portò Mozart e sua sorella Nannerl in giro per le corti europee, suscitando interesse soprattutto della nobiltà viennese, dove ebbero in dono gli abiti indossati dai figli dell’imperatrice Maria Teresa. Mozart, in questo periodo compose sonate per violino e clavicembalo, una sinfonia, un oratorio e l’opera buffa “La finta semplice”. Tornato a Salisburgo Mozart continuò gli studi recandosi qualche volta a Vienna per qualche concerto. Nel 1769 Mozart fu nominato Konzertmeister (primo violino), e subito dopo partì con il padre per un viaggio in Italia dove tra l’altro compose anche le opere serie: “Mitridate re di Ponto”, “Ascanio in Alba” e “Lucio Silla” a Milano nel 1770. A Roma, papa Clemente XIV gli conferì l’ordine dello Speron d’oro. Il 23 settembre 1772 partì per Monaco con la madre. Nel 1782 l’imperatore Giuseppe II commissionò a Mozart un’opera, e più precisamente un singspiel, cioè un’opera in tedesco. Mozart diede alla luce “Il ratto del serraglio”. Mozart ritornò all’opera quattro anni dopo con “Le nozze di Figaro” nel 1786 e “Don Giovanni” nel 1787, entrambe riscossero grande successo e fruttarono a Mozart la carica di Kaiserlicher Kammermusikus, ovvero compositore di corte. Nel 1787 morì il padre Leopold, e qualche anno dopo morì l’imperatore Giuseppe II. Il suo successore Leopoldo II pur non essendo interessato alla musica, per la sua incoronazione a Praga commissionò a Mozart l’opera seria “La Clemenza di Tito”. Nel 1788 Mozart riuscì a comporre le sinfonie in mi bemolle maggiore, n. 39, n. 40 in sol minore e n. 41 in do maggiore, e nel 1791 scrisse l’opera “Il flauto magico”, il “Requiem”, completato da Franz Süssmayr, un allievo di Mozart, dopo la morte del maestro, due concerti, quello per pianoforte e orchestra K595 in si bemolle maggiore e quello per clarinetto e orchestra K622 in la maggiore. Ebbe due figli Karl Thomas (1784 – 1858), buon pianista ma non musicista di professione, e Franz Xaver Wolfgang (1791-1844), direttore d’orchestra, compositore e pianista. Mozart in tutta la sua vita compose quasi 600 opere ma nonostante fosse molto bravo non fu mai ricco. Il 5 dicembre 1791 all’una di notte Mozart morì in povertà per cause rimaste sconosciute. Fu sotterrato in una fossa comune e il suo funerale fu organizzato da un gruppo di amici.

ACCADDE OGGI

  • 1791 Apre in America la prima Università Cattolica
  • 1831 Si costituiscono i “Paesi Bassi”: Belgio, Olanda, Lussemburgo
  • 1921 Primo volo del dirigibile Roma fabbricato in Italia su progetto di Umberto Nobile e in dotazione all’esercito degli Stati Uniti
  • 2020 Vengono apportate (1 anno fa) modifiche ad alcune parti delle S: Messa tra il cui Padre Nostro

L’ANGOLO della CULTURA A BERGAMO E DINTORNI

  • BERGAMO Teatro Sociale – 17 novembre ore 19 Anteprima Under 30 “Medea in Corinto” di GIOVANNI Simone Mayr
  • BERGAMO Sala Olmi – Via Sora ore 15 – “Festival delle Foreste” Cerimonia di inaugurazione della settimana con la presenza delle Istituzioni
  • BERGAMO ex Centrale Elettrica di Via Daste e Spalenga – mercoledì 17 novembre ore 20,45 promossa da “Molte Fedi” proiezione del film “Gloria Mundi” Regia Robert Guediguian – prenotazione obbligatoria

L’ANGOLO della LETTURA

CAPODANNO con BALZACAutore: Wolfgang Kolhlaase – Argomento: Narrativa – pag. 240 – Costo € 17,00 – Trama: Si procede, storia dopo storia, dentro alle immagini di una Berlino che Kohlhaase conosce a menadito e di cui riesce a restituire il sound, l’odore e le inflessioni. Dentro questi racconti, che letti uno dopo l’altro appaiono come un romanzo, troviamo la DDR, il nazismo, la capitolazione della Germania, il dopoguerra, ma tutto procede attraverso il racconto di vite minime, in una sorta di estetica del quotidiano in equilibrio fra microstoria e macrostoria. Tredici short stories, avvolgenti come il fuoco in una notte d’inverno, che si muovono con passo deciso andando a scavare dentro il lato più profondo e nascosto dell’animo umano.

L’ANGOLO del CINEMA

“MULHOLLAND DRIVE” – Giudizio **** –  Durata 115 minuti – Consigliato da +13 anni – DrammaticoTrama: Una bruna che ha perso la memoria e non sa perchè è perseguitata, una bionda aspirante attrice che si innamora di lei: un noir così onirico e surreale

L’ANGOLO in CUCINA: Giornata dei benefici della PASTA al RAGU’

Quella vera che si mette in tavola al chiuso delle proprie mura domestiche è così: sa di casa e famiglia. Ha il profumo del sugo fatto in casa con la carne fresca e i pomodori maturi o la passata casalinga e ha l’aspetto che capita, perché talvolta il formato di pasta è misto per finire quel che è inevitabilmente avanzato in dispensa. Una cattiva reputazione perseguita la pasta da molto tempo, e credo proseguirà ancora a lungo nonostante i numerosi studi già pubblicati che la assolvono. Uno di questi è anche molto recente. L’ultima ricerca pubblicata sul Lancet conferma che i carboidrati, sopratutto complessi apportati da pasta, riso e altri cereali devono assicurare l’apporto quotidiano del 50-55% delle calorie necessarie all’organismo. Fatto di per sé già sostenuto nei numerosi studi dedicati alla dieta mediterranea

Per tutte le notizie seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email