Almanacco Bergamo 25 novembre 2021 (Giovedì)

47° settimana – Giorni fine/inizio anno 36/329 – BUONA GIORNATA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

Ricorda che non ottenere quel che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna

SEI NATO OGGI? I nati il 25 novembre conoscono bene l’arte di risparmiare energia in vista di un obiettivo a lungo termine; ciò non significa, tuttavia, che se ne stiano fermi ad aspettare che le cose accadano: se appena possono, le fanno avvenire! Dinamici e produttivi, hanno una personalità non aliena da una certa riservatezza, che dà loro un senso di grande dignità. Se nel rapporto personale dimostrano un carattere sensibile, riflessivo e tranquillo, nelle occupazioni quotidiane mettono in genere una notevole energia, che tuttavia non si trasforma mai in una forza confusa e caotica, ma fluisce con calma e regolarità.

SIGNIFICATO del NOME CATERINA è che saetta. Oggi è Santa Caterina d’Egitto (non da Siena). In Italia portano questo nome circa 319.716 persone di cui il 14,5% in Lombardia e in Siciliao.

PROVERBI E MODI DI DIRE
Per Santa Caterina la neve è in collina
Per Santa Caterina la neve si avvicina
Da Santa Caterina il freddo si raffina
A Santa Caterina tien pronta la fascina

PROVERBI BERGAMASCHI:
A santa Caterina, la aca a la cassina (A santa Caterina la mucca deve trovarsi alla cascina)
A santa Caterina, o niv o frècc o brina (A santa Caterina, o neve o freddo o brina)
A santa Caterina, ol sul l’ salüda e l’ camina (A santa Caterina, il sole saluta e scompare)
Santa Caterina, la pórta la scaldina (Santa Caterina porta lo scaldino)

GIORNATA MONDIALE…
… del pannolino lavabile
… dell’eliminazione della violenza contro le donne


OGGI in QUESTO ALMANACCO

  • I MORTI DEL GIORNO A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)
  • Il Santo del giorno
  • Il pensiero del giorno
  • Da sabato 27: obbligo di mascherine in città
  • Giornata Mondiale contro la Violenza sulla donna: un ricordo
  • Regione Lombardia: terza dose dopo 5 mesi
  • Bergamo: Capitale degli stati generali della scuola
  • 1881 (140 anni fa) nasceva Papa Giovanni XXIII
  • 1916 Brevettato il trapano elettrico (105 anni fa)
  • Bergamo e le “Famiglie Nobili
  • L’Angolo della Cultura a Bergamo
  • L’Angolo della Lettura
  • L’Angolo del Cinema
  • L’Angolo della Cucina

I SANTI del GIORNO

Santa CATERINA d’Alessandria d’Egitto martire. Patrona delle sarte, studenti,filosofi, mugnai, ceramisti, donne in allattamento. Fondò il Monastero (detto poi di Santa Caterina nel deserto del Sinai, dove è custodito rigoglioso il roveto dove Dio parlò a Mosè consegnandogli i dieci Comandamenti) che molti hanno potuto visitare nelle varie escursioni in Egitto

IL PENSIERO del GIORNO  (a cura di Mons. Antonio Donghi)

Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi ed alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina. Le vicissitudini storiche sono una continua scuola di speranza, poiché nel cuore umano è forte il desiderio di vedere un mondo nuovo ed una umanità nuova. Condividere una tale speranza rappresenta la capacità di non lasciarsi abbattere dalle difficoltà per proiettarsi in avanti, desiderando un cammino di luce e di bellezza. È il desiderio di una umanità rigenerata. Padre, nel buio delle notti storiche si rivela la grandezza della tua fedeltà senza confini. Guardando a Gesù ci ritroviamo sempre nella sua morte attendendo la luminosità della sua risurrezione. Lo Spirito Santo ci doni sempre la capacità di leggere nella speranza il cammino quotidiano, specie quando siamo immersi nelle oscurità della esistenza. In lui gustiamo la progressiva esperienza di autentica libertà spirituale per crescere nella comunione con te e con i fratelli. Amen

UN RICORDO PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA

non possiamo iniziare questa Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne senza prima ricordare, anche nella preghiera, le 103 donne vittime di femminicidio di quest’anno, di cui 87 uccise in ambito familiare/affettivo. Oggi in molti Comuni della bergamasca le bandiere d’Italia, d’Europa e della Regione Lombardia saranno a mezz’asta in segno di lutto. In diversi casi la crudeltà si è estesa anche nel massacro dell’intera famiglia coinvolgendo anche i figli o parenti stretti, Vittime innocenti, colpevoli solo di essere presenti al momento brutale del partner/ex partner o del figlio. La nostra SOLIDARIETA’ a tutte le donne che ogni giorno subiscono violenze domestiche, anche da parte degli stessi figli o fratelli, che in molti casi non hanno la forza, anche per paura, di denunciare il loro aguzzino. Da gennaio al 31 ottobre 2021 nei due Ambiti, Bergamo e Dalmine, il Centro Antiviolenza Aiutodonna e lo Spazio Donna di Dalmine hanno ricevuto 310 contatti di donne. A livello provinciale, nelle 5 Reti Antiviolenza territoriali, il numero di contatti totale è di 829 donne, in continuità con le rilevazioni degli anni precedenti

OBBLIGO di MASCHERINE in CITTA’

Ci risiamo!!! da sabato 27 novembre torna l’obbligo d’indossare la mascherina anche all’aperto in quelle zone della città dove, in occasione delle festività natalizie, si registrano i maggiori assembramenti. L’obbligo sarà valido tutti i giorni della settimana, dalle 10 alle 22, nelle principali vie dello shopping, dove si concentrano i mercatini natalizi e lungo tutto l’asse commerciale di Città Alta, da Colle Aperto fino a piazza Mercato delle Scarpe. L’obiettivo è quello di garantire un Natale quanto più normale a tutti coloro che si sono vaccinati. La stessa Ordinanza, che Gori si presta a firmare, è stata fatta dal Sindaco Sala di Milano e precede anche una sanzione amministrativa fino a 3mila euro.

TERZA DOSE DOPO 5 MESI

Anche quest’anno il Natale in città a Bergamo sarà caratterizzato dal un maestoso albero di : alla serata del 24 novembre i lombardi possono prenotare la dose booster di vaccino anti covid (la terza in caso di precedente somministrazione con Astrazeneca, Pfizer o Moderna, la seconda in caso di precedente somministrazione con J&J) dopo cinque mesi dalla somministrazione dell’ultima dose, e non più sei mesi. L’anticipo è stato suggerito dal Comitato tecnico scientifico nazionale e applicato nella nostra Regione, al momento per le categorie che possono già effettuare la prenotazione: pazienti fragili, pazienti trapiantati o immunocompromessi, personale sanitario, ultra quarantenni ma anche maggiorenni vaccinati con J&J oppure con vaccini non riconosciuti dall’Unione europea, come Sputnik. L’intervallo necessario non sarà più di 180 giorni, ma di 150. Dal primo dicembre anche i 18-39enni potranno richiedere la terza dose. Nel frattempo la Regione lavora per aumentare gli ‘slot’ disponibili: sono circa due milioni i lombardi che hanno superato questo intervallo. Agli hub e ai centri vaccinali usuali si sono aggiunte le farmacie aderenti al protocollo di somministrazioni.

BERGAMO: CAPITALE degli STATI GENERALI della SCUOLA DIGITALE

Da domani 26 e 27 novembre il panorama della scuola del nostro Paese si dà appuntamento a Bergamo, negli spazi della ex centrale elettrica di via Daste e Spalenga, per fare il punto sugli sviluppi, gli scenari e la situazione dell’istruzione del nostro Paese: nata prima e con un focus più specifico rispetto agli Stati Generali voluti dal ministro Patrizio Bianchi, la manifestazione di Bergamo rappresenta ormai un punto fermo per quel che riguarda il confronto sul tema e rimane un imprescindibile appuntamento, rivolto all’intera comunità scolastica e a chiunque sia interessato. Anche l’edizione 2021 non tradirà le aspettative: esperti di alto calibro, non solo nell’ambito della comunità scolastica, ma anche della politica, della psicologia, dell’economia si danno appuntamento il 26 e 27 novembre. Anche quest’anno il ruolo degli Stati Generali della Scuola Digitale assume un significato particolare, collocato nel mezzo del piano per la ripartenza della scuola e a poche settimane dalla scadenza dell’emergenza pandemica, al momento collocato alla fine di dicembre, con il nostro Paese in piena rincorsa verso il proprio rilancio grazie al successo della campagna vaccinale, alla riduzione di contagi e ricoveri da covid19 e all’imminente destinazione dei fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

1881 – NASCE ANGELO GIUSEPPE RONCALLI (140 anni fa)

Angelo Giuseppe Roncalli nasce a Sotto il Monte, in provincia di Bergamo, il 25 novembre 1881, primo figlio maschio di Marianna Mazzola e di Giovanni Battista Roncalli. La sera stessa il neonato venne battezzato dal parroco don Francesco Rebuzzini, ricevendo il nome di Angelo Giuseppe. Gli fece da padrino l’anziano prozio Zaverio Roncalli, il primo dei sette zii di papà Battista, uomo molto pio, che, rimasto celibe, si era assunto il compito di educare religiosamente i numerosi nipoti. Oggi gli avremmo fatto gli auguri di buon compleanno

1916 – BREVETTATO il PRIMO TRAPANO ELETTRICO MODERNO (105 anni fa)

Un salto di qualità enorme se paragonato ai primordiali esempi di trapano, fatti di legno e azionati con la sola forza delle mani, in uso già presso gli Egiziani e l’antica civiltà cinese. Il consenso che accolse il nuovo strumento convinse Black e Decker ad aprire, a Baltimora, un piccolo negozio di macchine da lavoro per uso domestico e non, che portava i loro nomi. In poco tempo l’azienda si espanse, aprendo filiali anche all’estero e costruendo negli anni successivi la sua leadership nella produzione e distribuzione di utensili elettrici e in tutta la filiera del “fai da te”. Quest’ultimo settore nel 2000 farà registrare un fatturato di oltre 165 miliardi di dollari.

BERGAMO e le “NOBILI FAMIGLIE”: FAMIGLIA PASSI

Antica e nobile famiglia bergamasca, dimorante a Bergamo in “Contrada Tre Passi”, Calcinate (Bg) e Venezia. Il cognome primitivo era De Preposulo; è rimasto fino ad oggi nello stemma espresso da due P e anche nell’uso, specialmente latino, fino al secolo XVIII. Il cognome Passi, oggi usato, proviene probabilmente da Ottopasso De Preposulo (1109) oppure da Pietro, detto Pazzo (1148), consoli di Bergamo. Un prezioso codice, donato alla Biblioteca A. Mai di Bergamo dal conte Cesare Camozzi Vertova, “Inventario delle insegne ovvero arme di Bergamo” (MMB 213) contiene una raccolta di regesti e documenti autenticati, che dimostrano l’antichità e la nobiltà della famiglia Passi. I Passi furono consoli di Bergamo (nei secc. XII e XIII); sempre nello stesso periodo ci furono un rettore del Comune, un giudice e sindaco della Chiesa, un tesoriere della città. Fecero parte del Consiglio della Città (sec. XIV). Sotto la dominazione veneta sedettero nel Consiglio dei Dieci. Nel registro dei Consiglieri compare, per la prima volta nel 1570, il titolo di conte attribuito a Giorgio Passi. Furono cavalieri gerosolimitani. Si distinsero nella professione letteraria, legale e cavalleresca. Da una contessa Passi e da Carlo Carrara nacque nel 1714 il conte Giacomo Carrara cui è legata l’omonima Accademia. Si deve alla generosità della famiglia, nell’Ottocento, la fondazione dell’ospedale di Calcinate, all’arcidiacono Marco Celio la costruzione del nuovo Seminario e la cupola del Duomo, e a don Luca la fioritura dell’Istituto delle Dorotee.

L’ANGOLO della CULTURA A BERGAMO

  • BERGAMO – Teatro Donizetti – 26 nov. ore 20 – “La Fille du Regiment” – Festival Internazionale Donizetti
  • URGNANO – Cineteatro CAGNOLA – Rassegna dei Film d’Autore – 26 nov. ore 21 proiezione del film “Il matrimonio di Rosa
  • MOZZO – Cine Teatro Agorà – 26 nov. ore 20,30 – “Baciami alla gola baciami” – spettacolo sula violenza alle donne
  • CERETE – Biblioteca – 26 nov. ore 20.30 – “L’altra metà del Pop” continuano gli appuntamenti 2Spuntini d’Autore”
  • TREVIGLIOTeatro Filodrammatici – 26 nov. ore 20.30 – “Intermittente” spettacolo di Riky Anelli
  • CISANO BERGAMASCO – Audit. Mazzoleni – 26 nov. ore 21 – “Darwin lo Show”
  • BERGAMO – Teatro Caverna P.za Libertà – 26 nov. ore 21 – “La sposa bambina” – spettacolo lettura
  • BERGAMO – Ex Carcere S. Agata – 26 nov. ore 18 – “Se quei muri potessero parlare” – Una mostra che rievoca la vita di donne e di uomini incarcerati in Sant’Agata tra il 1943 – 1945. Un luogo di memorie della nostra città.

L’ANGOLO della LETTURA

Titolo: NOI GENTE di MONTAGNA” – Autore:: Reinhold Messner e Sandro Filippini – Editore: Solferino – Pagine: 304 – Costo € 18,00 – Trama: Reinhold Messner, oltre che grande scalatore, è anche un attento e impegnato comunicatore del mondo dell’alpinismo, consapevole che la grande sfida, oggi, più che nelle altezze e nei record, sta nel rispetto della montagna e nello spirito con cui la si vive. Nella grande impresa, l’anima di un luogo e il confronto sincero, autentico con se stessi contano di più della bandierina su una vetta. Nella rubrica che tiene periodicamente su «La Gazzetta dello Sport», Messner ha raccontato i protagonisti e gioito dei traguardi dell’alpinismo contemporaneo. Ma, allo stesso tempo, ha raccontato a tutto tondo il mondo della montagna, apprezzando i comportamenti esemplari e condannando la retorica eroica e la commercializzazione della «grande impresa». Perché alcune derive, come per esempio la corsa all’Everest, rischiano di snaturare l’ispirazione con cui gli alpinisti della sua generazione hanno affrontato il corpo a corpo con la vetta, influenzati da grandi maestri come Walter Bonatti e Riccardo Cassin, «così eccezionali da sopravvivere alla loro stessa grandezza»..

L’ANGOLO del CINEMA

SOTTO le STELLE di PARIGI” – giudizio *** – Film drammatico – durata 90 minuti – consigliato: + 13 anni.- Trama: Christine è una signora che vive una vita da clochard in una Parigi sotterranea, che si affaccia sulla Senna ma è distante anni luce dalla ricchezza e dal benessere che animano la capitale. Con un passato da ricercatrice e degli affetti dimenticati o persi per strada, Christine è riuscita comunque a costruirsi una routine fatta di luoghi e persone fidate. Fino a un incontro spiazzante: quello con Suli, bambino di otto anni che non parla francese e che non trova più la madre. La diffidenza iniziale si trasforma in comunicazione prima e in collaborazione poi, per due vite molto diverse ma unite dalla marginalità

L’ANGOLO della CUCINA: Giornata Nazionale dell’Aceto di mele

Può aiutare ad aggredire gli agenti patogeni, inclusi i batteri. Tradizionalmente l’aceto di mele viene utilizzato per la pulizia e la disinfezione, il trattamento delle onicomicosi (funghi alle unghie di mani e piedi), pidocchi, verruche e infezioni alle orecchie. L’aceto è anche un conservante alimentare e gli studi dimostrano che inibisce batteri come E. coli dalla crescita e dal deterioramento del cibo. L’aceto di mele contiene solo circa tre calorie per cucchiaio e potrebbe aiutare le persone a perdere peso. Sconsigliato l’uso a persone con diabete di tipo 1.

SCOMPARSI COME OGGI

  • 2020 Diego ARMANDO MARADONA (1 anno fa) è stato anche un allenatore di calcio. Attaccante e capitano della Nazionale argentina di calcio, vincitore del Mondiale del 1986, gioca e segna in quattro diverse edizioni dei Mondiali: 1982, 1986, 1990, 1994, totalizzando 91 presenze e 34 gol. Nel 2000, un sondaggio popolare promosso dalla FIFA lo elegge miglior calciatore del secolo, con una percentuale schiacciante del 53,6% dei voti. I “Grandi Elettori della FIFA”, invece, fanno condividere il titolo con l’altrettanto famoso campione brasiliano Pelé.
  • 2016 Fidel CASTTRO (5 anni fa) Noto rivoluzionario politico cubano, primo ministro di Cuba dal 1959 al 1976, presidente del Consiglio di Stato dal 1976 al 2008. Protagonista indiscusso della Rivoluzione cubana.

Per tutte le notizie seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email