Almanacco Bergamo 6 novembre 2021 (Sabato)

44^ settimana – Giorni fine/inizio anno 55/310 – BUONA GIORNATA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

La cosa più facile è dare consigli agli altri. La cosa più difficile è ascoltarli”

Il SOLE sorge alle ore 07.06e tramonta alle ore 17.04 – Durata del giorno ore 09.58 (-4 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 14.02 (+4 minuti rispetto a ieri) – La LUNA NUOVA (visibile al 11%) sorge oggi alle ore 09.02 e tramonta alle ore 18.09.

SIGNIFICATO del NOME “LEONARDOè “forte come un leone”. Oggi è San Leonardo. In Italia portano questo nome circa 101.452 persone di cui il 23,4% in Puglia, 12,3% in Sicilia, 10,1% in Lombardia e poi sparso in tutta Italia.

SEI NATO OGGI? Hai un’intelligenza acutissima e percezioni quasi paranormali. Negli studi e nel lavoro riveli un’altissima capacità di concentrazione e raggiungi risultati eccezionali. Ti innamori facilmente e, nella prima parte della vita, le tue conquiste non si contano. Nel tempo, però, ti farai più riflessivo e raggiungerai la stabilità.

PROVERBI E MODI DI DIRE
“La fame caccia il lupo dal bosco”
“Non val la pena litigare per un osso”
“Ricchezza mal disposta a povertà s’accosta”
“Chi cade in povertà perde ogni amico”
“Non è povero chi ha poco, ma chi molto desidera”


OGGI in QUESTO ALMANACCO

  • I MORTI DEL GIORNO A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Il “pensiero” del giorno
  • AIRC: “i giorni della ricerca
  • Storia di Bergamo: il Borgo e la Chiesa di San Leonardo
  • Le vie di Bergamo. Chi è Lorenzo Lotto
  • Bergamo: Inaugurato il Museo del 900
  • Teatro Donizetti: Rassegna del Grande Compositore
  • Bonus Terme: è caos
  • La Rai chiede una tassa sullo smartphone e tablet
  • Accadde Oggi
  • L’Angolo della Cultura
  • L’Angolo della Lettura
  • L’Angolo del Cinema
  • L’Angolo della Cucina

I SANTI del GIORNO

San LEONARDO di Noblac eremita. Patrono dei carcerati, fabbri, agricoltori, viene invocato per i parti difficili, i mal di testa, le malattie dei bambini, le malattie del bestiame, la grandine, e anche contro l’obesità. A Bergamo gli è stato dedicato un Borgo (tutta la zona dell’attuale Piazza Pontida) e una delle più antiche Chiese della città (vedi nota sulla storia della Chiesa) – San MELANIO Vescovo – San FELICE martire a La Calle (Tuniisia) – San SEVERO Vescovo – La Chiesa celebra la festa di altri 35 SANTI e 503 BEATI (493 sono martiri spagnoli).

IL “PENSIERO” del GIORNO  (a cura di Mons. Antonio Donghi)

“I figli di questo mondo verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce”. La bellezza del cammino quotidiano è creare una continua sintesi di intelligenza e di ideali attraverso una giusta furbizia esistenziale. Quando nel cuore c’è un grande ideale, qualunque esso sia, per p”Chi è fedele in cose di poco conto, è fedele anche in cose importanti. Nell’amare gli incontri di tutti i giorni nella serenità del cuore, scopriamo la gioia del vivere le esperienze ordinarie, nelle quali costruiamo la nostra persona. L’allenamento di tutti i giorni nel gustare le bellezze del feriale ci porta a non avere paure nel perseguire i grande ideali della storia perché lo spirito che aleggia nelle nostre persone ci conduce a vivere le cose umili nelle quali esso si dilata bramando quelle alte. Chi gusta la piccolezza vive le vere grandezze presenti nell’ordinario. Padre, quando ci poni alla scuola di Gesù ci accorgiamo quanto egli amasse le cose di tutti i giorni per condividere le grandezze del suo amore senza confini. Qui è la logica vera della nostra esistenza. Nella tua bontà infondi nei nostri cuori il suo Spirito perché sappiamo lentamente acquisire la sua sapienza per dare alla luce rapporti interpersonali sereni e costruttivi per il bene comune e così allietare l’uomo che incontriamo ogni giorno. Amen

I CIOCCOLATINI DELLA RICERCA CONTRO IL CANCRO

Fino a venerdì 19 novembre l’Airc promuove “I giorni della ricerca“, il tradizionale appuntamento per informare sui progressi della ricerca oncologica, sensibilizzare il pubblico sull’emergenza cancro e presentare le nuove sfide dei ricercatori. Secondo le stime dell’associazione italiana per la ricerca sul cancro, in Italia l’anno scorso sono stati diagnosticati circa 377mila nuovi casi di tumore, più di mille al giorno. Per questo Airc, che sostiene con continuità il lavoro di oltre 5mila ricercatori impegnati contro il cancro, ha lanciato la campagna “È questo il momento”, che promuove una mobilitazione collettiva per imprimere una forte accelerazione al lavoro dei ricercatori. Anche grazie alle donazioni dei sostenitori, come ha sottolineato Airc, l’Italia è al vertice in Europa per numero di guarigioni: nella Penisola 3,6 milioni di cittadini oggi hanno superato una diagnosi di cancro, con un incremento del 37% rispetto a 10 anni fa. Anche su AMAZON.

STORIA di BERGAMO: la CHIESA e il BORGO San LEONARDO

L’antica chiesa, che ha un lago che fiancheggia Via XX Settembre, fu edificata sopra degli antichi templi pagani dedicati a Plutone e Bacco già prima dell’anno Mille e dedicata alla Madonna per essere nuovamente consacrata con la dedicazione a san Leonardo nel 1017 quando fu costruito accanto alla chiesa, come usava al tempo, un ospedale che era composto da soli tre piani (a sinistra della Chiesa dove oggi s’imbocca di Via XX settembre allora inesistente). Successivamente furono aggiunti i locali del convento (oggi si vede il chiostro a destra della Chiesa) che furono assegnati ai padri Crociferi da parte del vescovoGuala nel 1171. Lo stemma dei Crociferi composto da tre croci è ancora presente sui capitelli del chiostro attiguo alla Chiesa oggi di proprietà privata. I padri si occupavano dei bisognosi e degli orfani. Nel 1310, a causa di un terribile incendio, l’intero complesso monastico fu ricostruito dai padri che proseguirono lavori di ampliamento e ammodernamento durante i secoli successivi. Nel 1458 tutti gli ospedali della città furono chiusi e postati nel nuovo grande ospedale di San Marco ad opera del vescovo Giovanni Barozzi e i locali abbattuti per ampliare piazza della legna poi chiamata piazza Pontida. Verso la metà del XVII secolo l’Ordine dei Crociferi fu sciolto da Papa Alessandro VII. Il convento , nel 1659, fu acquistato dai chierici regolari Somaschi (fondatore Girolamo Emiliani oggi Santo), che già dal 1532 gestivano la chiesa e l’ospedale di Santa Maria Maddalena (in Via San’Alessandro quasi all’imbocco di Via Garibaldi). Tutto il complesso Chiesa, Convento e Ospedale furono chiusi con l’arrivo in Bergamo dell’esercito di Napoleone. Nel 1803 la Chiesa fu riaperta al culto purtroppo si registrò la mancanza di 7 quadri di Carlo Ceresa e di Enea Salmeggia oltre ad acquasantiere. La Chiesa è un gioiello d’arte e di storia di Bergamo merita di essere visitata. In internet puoi trovare una migliore descrizione storica di tutto il complesso e dell’attuale Piazza Rezzara e Piazza Pontida

LE VIE DI BERGAMO. CHI E’ LORENZO LOTTO

Nato a Venezia nel 1480 (?) – morto a Loreto nel 1556 (?) (465 anni fa) è stato uno dei grandi pittori italiani. La città di Bergamo e altri Comuni gli hanno dedicato Vie e Piazze. Operò soprattutto lontano dalla sua città natale. Non si hanno notizie precise sulla sua formazione artistica, che, sulla base dello stile delle opere giovanili, il Vasari racconta della sua infatuazione per la pittura del conterraneo Giovanni Bellini (1430-1516) e poi del Giorgione (1477-1510). Viene segnalata la sua presenza a Treviso a partire dal 1503, dove probabilmente era attivo già da qualche anno. Nel 1506 il pittore si trasferì nelle Marche per dipingere un Polittico per la chiesa di San Domenico a Recanati, due anni dopo fu impegnato a Roma, nella decorazione dei nuovi appartamenti papali in Vaticano.Il papa Giulio II non ne rimase soddisfatto: così, intorno al 1510, fece ritorno a Recanati, e, nello stesso periodo, realizzò la pala della “Trasfigurazione” e l’affresco di “San Vincenzo Ferreri in gloria” per la chiesa di San Domenico e una “Deposizione” per la chiesa di San Floriano a Jesi, mettendo a frutto le molteplici esperienze maturate. Nel 1513 gli venne affidata l’esecuzione di una grande pala per la chiesa di Santo Stefano in Bergamo (ora in San Bartolomeo), la prima di una importante serie di opere realizzate nella stessa città, costituite in massima parte in ritratti e opere con tematiche religiose. Nei vent’anni successivi Lorenzo Lotto lavorò nei piccoli centri dell’Italia dove sono ancor oggi conservate le sue belle Pale d’Altare. Nel gennaio del 1540 fece ritorno a Venezia, dedicandosi all’esecuzione di una grande pala per San Giovanni e Paolo (“Elemosina di Sant’Antonino”) ultimata nel 1542; nell’ottobre dello stesso anno si trasferì a Treviso, per poi tornare, nel 1545, a Venezia. Nel 1549 gli venne commissionata una grande pala per San Francesco alle Scale in Ancona, e ciò lo indusse a un nuovo soggiorno marchigiano. Nonostante le indubbie capacità artistiche, Lotto scontò duramente la sua posizione autonoma e indipendente nel panorama artistico del tempo: il successo economico non gli arrise – nel 1550, per procacciarsi denaro, fu costretto ad allestire una vendita all’asta di quarantasei dipinti e, negli ultimi anni della sua vita, fu costretto a vendere i suoi oggetti e poi a entrare come oblato nella comunità religiosa della Santa Casa di Loreto. L’ultima notazione nel Libro di spese diverse risale al 1 settembre 1556. Morì probabilmente qualche mese dopo: in un documento del 9 luglio 1557 risulta già deceduto.

“MUSEO 900” OGGI L’INAUGURAZIONE

Da oggi sabato 6 novembre alle 11,30 è ufficialmente aperto alla città del nuovo museo «Bergamo 900», dedicato alla storia del XX secolo. Il Museo si trova nell’ex Convento di San Francesco in Piazza Mercato del Fieno in Città Alta.

RASSEGNA DEDICATA al GRANDE COMPOSITORE

Al Teatro Donizetti e al Teatro Sociale di Bergamo presto potremo assistere a “L’elisir d’amore” e “La fille du régiment” di Donizetti e “Medea in Corinto” di Mayr – che andranno in scena dal 18 novembre al 5 dicembre, componendo il programma della settima edizione del Donizetti Opera, festival internazionale dedicato al compositore bergamasco con la direzione artistica di Francesco Micheli e quella musicale di Riccardo Frizza, organizzato dalla Fondazione Teatro Donizetti e dal Comune di Bergamo con il sostegno di Ministero della Cultura, Fondazione Cariplo, Regione Lombardia, Camera di Commercio di Bergamo, e realizzato con il main partner Allianz e con il contributo di Intesa Sanpaolo, Uniacque, Curnis-Rolex e degli Ambasciatori di Donizetti. Info@fondazioneteatrodonizetti.com

IL CAOS DEL BONUS TERME 2021

Da lunedì 8 novembre 2021 si potrà presentare il nuovo bonus terme di importo massimo di 200 euro, che consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali. L’agevolazione è individuale, non cedibile e svincolato dall’acquisto di ulteriori servizi e ne possono usufruire tutti i cittadini con più di 18 anni: ogni soggetto potrà usufruire di un solo bonus e avrà 60 giorni di tempo dalla data di emissione per iniziare i trattamenti. Le finanze a disposizione sono pari a 53 milioni di euro, ma a pochi giorni dalla partenza del bonus le associazioni di categoria lanciano l’allarme per alcune ”criticità” che riguardano la misura: il rischio è che possano utilizzarla in pochi e che ci siano dei rincari sui prezzi. Come il proverbio c’insegna “Fatta la legge, trovato l’inganno”. A pochi giorni dalla partenza ufficiale del Bonus Terme è caos totale sul nuovo incentivo varato dal Governo. Molte strutture, per garantirsi il tutto esaurito, hanno già raccolto le richieste dei cittadini in anticipo, con il rischio che la maggior parte degli utenti che intendono approfittare del sussidio rimangano a bocca asciutta.

La RAI CHIEDE UNA TASSA su TABLET e SMARTPHONE

Pagamento del canone Rai anche per chi non ha un televisore classico in casa, ma guarda le trasmissioni grazie ai tablet e agli smartphone”, così Fuortes ha presentato la sua proposta durante un’ audizione in Commissione di Vigilanza davanti ai deputati e senatori. L’estensione della tassa a dispositivi diversi dal classico televisore, di fatto, tiene in considerazione i servizi streaming che – come già accennato sopra – permettono oggi di vedere (in diretta o in differita) le stesse trasmissioni che prima si potevano seguire solo se in possesso di un televisore. La tassa su smartphone e tablet, ha spiegato poi il funzionario Rai, è di fatto già una realtà in molti altri Paesi all’estero (come in Regno Unito o Danimarca), che si sono adeguate alle nuove tecnologie e dinamiche di mercato.

L’ANGOLO della CULTURA A BERGAMO

  • Bergamo – Basilica di Santa Maria Maggiore – 6 novembre ore 21 –  Evento Straordinario – “Requiem” in memoria delle Vittime per il Covid19 di Cristian Gentilini – Direttore Filippo M. Bressan
  • Bergamo – Basilica di Sant’Alessandro in Colonna – Domenica 7 novembre ore 17,00 – Concerto Organistico “In Memoriam” di due Musicisti bergamaschi: Alessandro Esposito (40° dalla morte) e Luigi Rossi (100 anni dalla nascita)
  • Bergamo – Evento Online –domenica 7 novembre dalle ore 9 “Molte fedi sotto lo stesso cielo” Don Corazzina sul tema “Lavorare” moltefedi.it – facebook Youtube
  • Media Pianura Lombarda: “Giornata dei Castelli Palazzi e Borghi Medievali” ultimo giornata domenica 7 novembre www.pianuradascoprire.it
  • Urgnano – Visita guidata al Castello domenica 7 novembre ore 10.30 – www.apu3000.itore 14.45 in Rocca Albani spettacolo “La Principessa, il Mago e il Drago” una visita al Castello tutta riservata ai bambini
  • Leffe – Museo del tessile – apertura ogni sabato e domenica dalle ore 14 alle ore 16 – prenotazione visite guidate www.museodeltessile.it
  • Capriate San Gervasio – Conoscere Crespi d’Adda patrimonio Unesco – sabato o domenica ore 10 – visita guidata – www.villaggiiocrespi.it

L’ANGOLO della LETTURA

IL TALENTO del CAPPELLANO” – Autore: Cristina Cassar Scalia – Argomento: Narrativa – Edizione Einaudi – pagine 320 – costo € 18,00 – Trama: Un cadavere che scompare, poi riappare. Un duplice omicidio accompagnato da una macabra messinscena. Con il Capodanno alle porte, pasticcio peggiore non poteva capitare al vicequestore Vanina Guarrasi. Se poi una delle vittime è un prete, il caso diventa ancora più spinoso. Comincia tutto in una notte di neve, sull’Etna. Il custode di un vecchio albergo in ristrutturazione chiama la Mobile di Catania: nel salone c’è una donna morta. Quando però i poliziotti arrivano sul posto, del corpo non vi è più traccia. Ventiquattr’ore dopo viene ritrovato nel cimitero di Santo Stefano, proprio il paese dove abita la Guarrasi. Al suo fianco è disteso un uomo, un sacerdote, anzi un monsignore, assai conosciuto e stimato; entrambi sono stati uccisi

L’ANGOLO del CINEMA

Titolo: “La SCELTA di ANNE – un film amaro e limpido, secco come uno schiaffo, da cui è impossibile uscire indenne: drammatico – Critica: **** – Durata 100 minuti – Visione consigliata: ragazzi +13 – Leone d’Oro alla Rassegna di Venezia – Trama: è la storia cruda di una ragazza al debutto della vita per cui è inimmaginabile avere un bambino e rinunciare ai suoi sogni. Prima della legalizzazione dell’aborto e l’arrivo della pillola contraccettiva, l’interruzione della gravidanza per una donna era un campo di battaglia, il teatro di un vero dramma.

ACCADDE OGGI

  • 1881 Nasce l’Accademia Navale di Livorno: si occupa della formazione tecnica e militare degli Allievi Ufficiali della Marina Militare – 1963 Giulio Natta (morto a Bergamo il 2 maggio 1979) riceve il “Premio Nobel per la Chimica” Fu l’inventore del moplen ed è ancora oggi una delle materie termoplastiche più utilizzate)
  • 2007 – Muore Enzo BIAGI (14 anni fa) è considerato tra i padri del giornalismo italiano. Fu popolare anche come conduttore televisivo. Il giornalismo era il sogno della sua vita.

L’ANGOLO in CUCINA: Giornata Nazionale dei Carciofi

Sul mercato stanno arrivando quelli appena raccolti. Le più importanti qualità per la salute del carciofo riguardano il fegato (ne garantisce il corretto funzionamento, aumenta la secrezione della bile favorendo la digestione dei grassi e la contrazione della cistifellea, promuovendone lo svuotamento), le sue doti per abbassare il colesterolo cattivo, per migliorare digestione e la diuresi e per alzare la pressione del sangue grazie al contenuto di potassio. Ma il carciofo viene considerato da diverse ricerche scientifiche anche come un naturale protettore contro il cancro, grazie soprattutto al contenuto di antiossidanti. Senza dimenticare che i carciofi contengono quantità di ferro piuttosto elevate che li rende un valido alleato in caso di anemia. Ricordate però che, per favorire l’assorbimento del ferro, è necessario assaporare i carciofi con una fonte di vitamina C, ad esempio il succo di limone

LAVORI nell’ORTO: COSA SEMINARE a NOVEMBRE

Iniziamo dalla semina. A novembre bisogna puntare su ortaggi resistenti, come fave e piselli, o su legumi come i ceci. Le insalate, dalla lattuga al radicchio, e le verdure, come gli spinaci, è preferibile seminarle solo in spazi protetti rispetto alle temperature che si abbassano e al tempo che peggiora. Al contrario, novembre è il mese per piantare i bulbi di aglio e di cipolle (ovviamente la qualità invernale). E ancora: a novembre è possibile seminare lenticchie, cime di rapa, ravanelli e valeriana. Se avete deciso di procedere con la semina in semenzaio, novembre è il mese perfetto per trapiantare in piena terra finocchi, fave, cavolfiore, verza, carciofi, aglio e cipolla

Per tutte le notizie seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email