NOTIZIE e CURIOSITA’, almanacco di oggi 1 aprile 2021 (Giovedì)

13^ settimana – Giorni inizio/fine anno 91/2745 – BUONA SETTIMANA SANTA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Inizio del Triduo Pasquale
  • Da Gandino e da altri paesi della bergamasca la copia in lino della Sacra Sindone questa sera su RAIUNO
  • Pasqua “in rosso
  • Aprile: feste e ricorrenze
  • Attenti al “pesce d’aprile”
  • 1976 Nasce l’Apple (45 anni fa)
  • Il “pensiero” del giorno
  • Accadde oggI
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO
Sant’UGO Vescovo
Santa IRENE martire
San VALERIO Abate
Santa DORA martire

Terminata la Quaresima inizia oggi il TRIDUO PASQUALE: GIOVEDI’ SANTO in ogni Chiesa Cattedrale del mondo, così anche a BERGAMO, questa mattina viene celebrata dal Vescovo la Santa Messa del Crisma con la consacrazione degli Oli Santi che saranno poi distribuiti a tutte le Parrocchie della Diocesi e serviranno per celebrare i Battesimi, imporre la Cresima, l’Unzione degli Infermi e la Consacrazione dei Sacerdoti novelli. Durante la Santa Messa, tutti i Sacerdoti della Diocesi, rinnoveranno le “promesse sacerdotali” nell’Unità con il proprio Vescovo. Alle ore 20 dalla Cattedrale (diretta su BergamoTV) il Vescovo Mons. Beschi presiederà la Santa Messa in “Coena Domini” (La Cena del Signore) nel ricordo dell’istituzione dell’Eucarestia e del Sacerdozio. Anche quest’anno, causa pandemia, non si terrà la tradizionale “Lavanda dei piedi” che ricorda l’analogo gesto che Gesù fece ai Suoi Apostoli riuniti nel Cenacolo: In ogni Parrocchia, in serata, sarà celebrata l’unica Messa del giorno nella “Cena del Signore” segno di Unità a Gesù di tutte le Chiese Locali.

La COPIA in LINO da GANDINO della SACRA SINDONE In coincidenza con la Settimana Santa vive le sue fasi cruciali il progetto “Lino Val Gandino”, che punta a ripristinare coltura e cultura del lino, arrivando a produrre copie certificate della Sacra Sindone. Nella serata di oggi Giovedì Santo (1 aprile), su Rai Uno, la prima copia del sacro lino verrà presentata negli studi di Porta a Porta. Il progetto “Lino Val Gandino” ha come capofila il Comune di Peia, cui si affiancano il Comune di Gandino, il Distretto de Le Cinque terre della Val Gandino, la Comunità del Mais Spinato e un gruppo di aziende d’eccellenza del territorio bergamasco. Oltre alle due realtà rappresentate in studio va ricordato anche l’impegno di EFI Reggiani di Grassobbio, che ha realizzato la stampa ad alta risoluzione. Una riproduzione tutta bergamasca che questa sera merita di essere vista su RAIUNO.

PASQUA in ROSSO: Dal 3 al 5 aprile (come prevede già l’attuale decreto) tutta Italia sarà in zona rossa, come a Natale. Non si potrà circolare neanche all’interno del proprio comune ma è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi in ambito regionale in massimo due persone più i minori di 14 anni conviventi per andare a trovare parenti o amici. È inoltre sempre possibile svolgere attività motoria, ma solo in prossimità della propria abitazione, e attività sportiva all’aperto in forma individuale. Fino al 30 aprile tutta Italia sarà in zona arancione o rossa. Il Comitato tecnico scientifico ha più volte sottolineato che le misure previste per le zone gialle hanno dimostrato «una capacità di contenere l’aumento dell’incidenza ma non la capacità di ridurla». Il decreto prevede però una verifica a metà aprile: se la situazione epidemiologica lo consentirà, si valuterà la possibilità che le zone dove la diffusione del virus è più contenuta possano tornare in giallo e, dunque, procedere ad alcune riaperture, in particolare di bar e ristoranti, cinema e teatri. Nella BERGAMASCA 50 Comuni non registrano casi di covid19.

APRILE: è il quarto mese dell’anno secondo il calendario gregoriano, conta di 30 giorno. Secondo alcune interpretazioni, il nome deriva dall’etrusco Apro, a sua volta dal greco Afrodite, dea dell’amore, a cui era dedicato il mese di aprile. Secondo altre teorie, il nome deriva invece dal latino aperire (aprire) per indicare il mese in cui si “schiudono” piante e fiori.

RICORRENZE e FESTIVITA’:
 domenica 4: Pasqua di Resurrezione
 lunedì 5 “lunedì dell’Angelo” (Pasquetta)
 domenica 11: Festa della Divina Misericordia a cui è dedicata il mese di aprile – Giornata Mondiale della Gioventù (a livello diocesano)
 mercoledì 21: si entra nel segno zodiacale del Toro
 domenica 25 aprile: Festa della Liberazione
 giovedì 29: festa di Santa Caterina da Siena patrona d’Europa
 sabato 1° maggio “Festa del Lavoro”

ATTENTI” al “PESCE d’APRILE”: la domanda ricorrente è: “perché proprio i pesci?”.probabilmente perché i pesci abboccano facilmente e in molti casi sono elevati a modello di animali intelligenti per eccellenza. Allo scherzo si abbocca come un pesce all’amo. C’è chi lo fa, chi lo subisce, chi ci sta allo scherzo, chi si arrabbia, chi si offende, chi lo evita stando “attento/a”. In quasi in tutto il mondo il 1 aprile si fanno scherzi, prese in giro, si dicono bugie incredibili. Le origini potrebbero risalire all’Antico Egitto. La leggenda narra che Antonio avrebbe chiesto a un servo di attaccare al suo amo un pesce enorme per fare bella figura con la sua Cleopatra. Ma la donna, fiutato l’inganno, lo avrebbe sostituito con un pesciolino finto. In Italia l’usanza risale a fine 1800, la prima città ad accogliere questa abitudine che proveniva dalla Francia pare sia stata Genova.

PROVERBI NOTI:
“Aprile dolce dormire”
“Aprile ogni goccia è un barile

1976 – NASCE L’APPLE (45 anni fa) Jobs e Wozniak fondano la Apple: Metti due Steve appassionati di informatica in un garage della California, con pochi dollari in tasca e pochi componenti da assemblare: il risultato è l’inizio di un’avventura imprenditoriale senza precedenti, che in pochi anni mette in discussione il primato di grandi multinazionali dell’elettronica. Dopo la mela di Newton entra nella storia la “mela morsicata”. Il 1° aprile del 1976 fondano la società Apple Inc. che promuove l’Apple I, che in sostanza è una scheda madre assemblata, che per funzionare necessita di alimentatore, tastiera e display. Rapportato ai giorni nostri sembra una cosa bizzarra, in realtà in quegli anni il computer è appannaggio degli hobbisti dell’elettronica, esperti di assemblaggio e con una certa disponibilità economica. In questa fase viene adottato come logo ufficiale la “mela morsicata” in versione multicolore, mantenuta fino al 1998 quando subentrerà quella “grigia”, tuttora in uso. Gli anni Novanta fanno calare il buio sull’azienda di Cupertino, che viene schiacciata dalla spietata concorrenza di Microsoft Windows. Il ritorno di Jobs, nel 1997, inverte la tendenza e quattro anni dopo matura il primo di una serie di progetti rivoluzionari: esce l’iPod che cambia il modo di ascoltare la musica e insieme il mercato delle case discografiche. Il resto è storia recente con i successi strepitosi di iPad e iPhone che nel 2012, nonostante la prematura scomparsa di Jobs (5 ottobre 2011), consegnano alla Apple il primato di società con maggiore capitalizzazione di mercato di sempre, scalzando i rivali di sempre della Microsoft.

IL “PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Donghi):  ”Incominciò a lavare i piedi” Ogni gesto dell’uomo può essere diversamente interpretato. Una possibile lettura potrebbe essere quella della venerazione del fratello accogliendolo nella sua identità per regalargli la propria attenzione interiore. È un onorare il fratello per sottolinearne quella grandezza che gli permetta di costruire con coraggio la propria storia e di essere sempre più se stesso nel rapporto con chi gli sta vicino.  Padre, Gesù ci regala il suo mistero di amore nei confronti dell’uomo per offrirgli la bellezza della vita. È la bellezza della lavanda dei piedi. Da questo suo gesto scaturisce per noi l’impegno che tu in lui ci dai ogni giorno perché possiamo essere testimoni della tua incarnazione per avvolgere nella creatività dello Spirito l’intera umanità. Regalaci la gioia di “adorare” il mistero che è ogni uomo per dirgli che è un tuo meraviglioso capolavoro. Amen

AFORISMA del GIORNO: “Lascia andare. Perderai molte cose del tuo passato. Ma ritroverai te stesso”

La CARITAS a FAVORE degli STUDENTI SVANTAGGIATI: purtroppo con l’aumento dei contagi è tornata, anche per le classi primarie e per tutte le secondarie inferiori, la Dad (Didattica a distanza). Oltre alle relazioni e alla socialità negata a bambini/e e ragazzi/e, fin dai nidi e dalle scuole dell’infanzia, si viene di nuovo a creare una discriminazione legata alle condizioni socioeconomiche: per tantissimi studenti e studentesse che non hanno in casa gli strumenti adeguati per seguire le lezioni, infatti, rimanere al passo con i compagni diventa impossibile. La la Dad richiede obbligatoriamente un tablet/pc per ogni bambino/a o ragazzo/a. Il Fondo scuola straordinario di Caritas Bergamasca sta lavorando a pieno ritmo per far fronte al boom di richieste: finora, a partire da marzo 2020, la Caritas Diocesana ha donato oltre 430 tablet e pc (160 tra novembre e aprile di quest’anno). Altre decine sono in consegna in questi giorni. Il fondo resterà aperto fino a Pasqua, e verrà prorogato in caso di necessità.

ACCADDE OGGI:
 33 All’ora terza corrispondente alle ore nove del mattino Gesù di Nazaret viene crocefisso sulla collina del Golgota dove muore sei ore dopo. E’ una delle date considerate più probabili sulla base di quanto indicato nel Vangelo di San Giovanni Apostolo
 1826 Viene brevettato il motore a combustione interna
 1861 Dalle fusione tra Flotte del Regno di Sardegna, del Regno Pontificio, del Granducato di Toscana e del Regno delle Due Sicilie nasce la Regia Marina Italiana
 1976 Jobs e Wozniak fondano la Apple
 1925 Entra in funzione a Milano (96 anni fa) il primo semaforo italiano a tre luci (verde, giallo e rosso) mentre in altre capitali europee rimanevano in funzione a due colori (verde e rosso)

SIGNIFICATO del NOMEUGO” è: “spirito, perspicace”. In Italia portano questo nome circa 75.048 persone di cui il 16,2% in Lombardia

PROVERBI:
“Aprile temperato non è mai ingrato”
“D’aprile non ti scoprire”
“Quando tuona d’aprile, buon segno per il barile”
“Alte o basse nell’aprile son le Pasque”
“Aprile, non t’alleggerire”

PROVERBI e DETTI BERGAMASCHI:
“A la Setimana Santa töcc i ghe té a la buna üsansa” (Durante la settimana santa tutti osservano la buona tradizione)
Ol gioedé sant a s’ liga i campane e s’ benedéss i öle sancc” (Il giovedi santo si legano le campane e si benediscono gli oli santi)
Ol prim de avrìl, a l’ fa cór i àsegn sènsa saìl” (Il primo di aprile fa correre gli asini senza che se n’accorgano)

COME li CHIAMAVANO gli ABITANTI di: Tavernola. “i teedèi” “i màia pòlver” – Telgate: “i laciù” – Terno d’ Isola: “i salnitrèr” “i bagolèr” – Teveno (Vilminore di Scalve): “i striù” “i bòsgiàder” – Tezza di Bagnatica: “i bucì” – Torre Boldone: “i angadùr” – Torre de Busi: “i tùrnidùr” – Torre de Roveri: “i torèi” “i tòr” – Tre Pallavicina: “i boscaròi” – Trabucchello: “i gognì” (segue con altri Comuni e Frazioni)

GIORNATA NAZIONALE del RISOTTO alla PARMIGIANA è un primo piatto, tipico della tradizione culinaria dell’Italia Settentrionale: mantecato con burro e Parmigiano Reggiano, risulta essere molto gustoso e delicato. Di non difficile realizzazione, è un piatto versatile, in quanto fornisce la base per numerose altre varianti: con verdure, ma anche frutti di stagione, oppure tutto ciò che suggerisce il nostro gusto personale (dalla rusticità saporita della salsiccia al prezioso zafferano, oppure con semplici tuorli d’uovo che donano una maggiore e stuzzicante cremosità). L’uso alimentare del riso in Italia ha inizio a Napoli nel XIV secolo, ma si afferma al Nord, dove nasce appunto il risotto. E se il prototipo di questa pietanza è il famoso risotto alla milanese, è anche vero che, nel 1791, in Piemonte era già un piatto tradizionale, seppur solo del bel mondo: i Savoia, infatti, erano soliti farlo servire a mezzanotte durante i loro ricevimenti.

SEI NATO OGGI? Hai una vita movimentata e ricca di cambiamenti che affronti sempre con determinazione e una buona dose di grinta. Il tuo difetto principale è l’incostanza: elabori progetti molto validi ma poi li lasci spesso a metà strada. Se saprai diventare più tenace e paziente arriverai al successo. Fra le mura domestiche e in compagnia del partner riveli insospettate doti di dolcezza e sensualità. BUON COMPLEANNO

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 07.02 e tramonta alle ore 19.49 – Durata del giorno 12.47 (+3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 11.13 (-3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (74%) sorge oggi alle ore 00.09 e tramonta alle ore 09.12