NOTIZIE e CURIOSITA’. Almanacco di oggi 1 dicembre 2020 (Martedì)

49^ settimana – Giorni inizio/fine anno 336/30 – BENVENUTO DICEMBRE

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • Il disastro del Gleno
  • I Santi del giorno
  • Necrologie di oggi (clicca qui)
  • Giornata Mondiale Lotta all’AIDS
  • I “Grandi bergamaschi”: Mons. Andrea Spada
  • Al “via” la Lotteria degli scontrini fiscali
  • Accadde Oggi
  • Altre “Notizie e Curiosità” di oggi 1 dicembre

IL DISASTRO del GLENO: per non dimenticare le 356 Vittime. Il 22 ottobre 1923, a causa di forti piogge, il bacino si riempì per la prima volta. Tra ottobre e novembre si verificarono numerose perdite d’acqua dalla diga, soprattutto al di sotto delle arcate centrali, che non appoggiavano sulla roccia. Infine, il 1º dicembre 1923 alle ore 7:15 la diga crollò. Sei milioni di metri cubi d’acqua, fango e detriti precipitarono dal bacino artificiale a circa 1.500 metri di quota, dirigendosi verso il lago d’Iseo. Il primo borgo ad essere colpito fu Bueggio. L’enorme massa d’acqua, preceduta da un terrificante spostamento d’aria, distrusse poi le centrali di Povo e Valbona, il ponte Formello e il Santuario della Madonnina di Colere. Raggiunse in seguito l’abitato di Dezzo, composto dagli agglomerati posti in territorio di Azzone e in territorio di Colere, che fu praticamente distrutto. Prima di raggiungere l’abitato di Angolo, l’enorme massa d’acqua formò una sorta di lago (a tutt’oggi sono visibili i segni lasciati dal passaggio dell’acqua nella gola della via Mala) che preservò l’abitato di Angolo, che rimase praticamente intatto, mentre a Mazzunno vennero spazzati via la centrale elettrica e il cimitero. La fiumana discese quindi velocemente verso l’abitato di Gorzone e proseguì verso Boario e Corna di Darfo, seguendo il corso del torrente Dezzo e mietendo numerose vittime al suo passaggio. Quarantacinque minuti dopo il crollo della diga la massa d’acqua raggiunse il lago d’Iseo. I morti furono ufficialmente 356, ma i numeri sono ancora oggi incerti

I SANTI del GIORNO: Sant’ELIGIO vescovo patrono dei fabbri, gioiellieri, garagisti, maniscalchi e veterinari – San RODOLFO sacerdote e martire – Santa FIORENZA religiosa eremita – San NAUM profeta che fu testimone della distruzione di Ninive (descritta nella Bibbia) per castigo di Dio – Sant’ANSANO patrono di Siena – Sant’EVASIO vescovo e martire. La Chiesa festeggia numerosi altri Santi e Beati

AUGURI di BUON COMPLEANNO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

CONTO alla ROVESCIA: dall’8 dicembre (festa dell’Immacolata) si inizia a preparare il presepio e l’albero di Natale mancano 20 giorni al “solstizio d’inverno” poi le giornate ricominceranno ad allungarsi, tra 20 giorni inizia l’inverno, il 22 dicembre si entra nel segno zodiacale del “Capricorno”, mancano 24 giorni alla festa del Santo Natale, mancano 30 giorni alla fine di questo terribile indimenticabile anno bisestile per poi augurarci un buon 2021

GIORNATA MONDIALE LOTTA all’AIDS nel 2020 l’attenzione del mondo si è concentrata sulla pandemia legata al nuovo coronavirus, dimenticandosi almeno in parte di come questo non sia l’unico virus di cui ci si dovrebbe preoccupare. Nel 2019, infatti, circa 1,7 milioni di persone sono state infettate dall’Hiv. Le nuove infezioni, che nel 2019 sono state circa 1,8 milioni, diminuite progressivamente del 40% dal picco del 1998, quando avevano toccato quota 2,8 milioni. I motivi molto probabilmente sono da attribuire al fatto che le persone adottano tutti i provvedimenti di protezione. Nel 2019, sono stati registrati oltre 136.000 nuovi casi di Hiv. Numeri in leggero calo rispetto al 2018, ma a limitare l’ottimismo è il fatto che a crescere siano le persone che scoprono la sieropositività a distanza di molto tempo dal contagio, quando il sistema immunitario è già compromesso a causa delle cure non effettuate. Una flessione aggravata, nel 2020, dal Covid-19, che ha mostrato come le pandemie influiscano non solo sulla salute degli individui, ma anche su altre questioni critiche, come mezzi di sussistenza, riduzione della disuguaglianza, diritti umani, uguaglianza di genere, protezione sociale e crescita economica. Anche se il mondo lotta contro una pandemia globale, centinaia di migliaia di bambini continuano a subire i danni dell’epidemia di Hiv. Questo accadeva ancora prima che a causa del Covid-19 in molti posti si interrompessero le cure e i servizi di prevenzione vitali, ma la pandemia ha ulteriormente ampliato le disuguaglianze di accesso ai servizi salvavita per bambini, adolescenti e donne in stato di gravidanza.

I “GRANDI BERGAMASCHI”: Mons. ANDREA SPADA nato a Schilpario il 24 gennaio 1908 morto a Schilpario l’1 dicembre 2004 (16 anni fa). La città di Bergamo gli ha dedicato la Piazzetta a fianco del Palazzo che ospita L’Eco di Bergamo di cui è stato Direttore Responsabile per 51 anni. il 30 maggio del 1931, quando, ultimati gli studi nel Seminario di Bergamo, Andrea Spada viene ordinato sacerdote. L’1 giugno inizia la sua attività (fino al 1938) al Patronato San Vincenzo, la grande opera di carità creata da don Bepo Vavassori, all’epoca direttore de «L’Eco». Qui don Andrea «approdò» nel novembre del 1938, indicato al vescovo dell’epoca, Adriano Bernareggi, dallo stesso don Bepo. Al giornale, Spada giunse dopo aver diretto, tra il ’35 e il ’38, il settimanale cattolico «La Domenica del Popolo». L’unica interruzione – forzata – è dovuta alla II Guerra Mondiale: chiamato alle armi il 28 giugno 1940 e assegnato al 60° Ospedale da campo della Divisione Marche, il Tenente Cappellano militare Andrea Spada viene trasferito in Marina il 1° giugno 1941, destinato alla nave ospedale «Virgilio», con cui effettuò missioni in Albania e in Africa settentrionale. Dopo 18 mesi è assegnato alla Scuola Sommergibili di Pola e imbarcato sul sommergibile «Jalea». Tornato a Bergamo l’8 settembre 1943, viene congedato il 30 aprile 1945 con due Croci di Guerra. Il ricordo delle sofferenze viste e vissute in quegli anni non lo abbandonarono più. Rientrato al giornale, la carriera di don Spada riprende inarrestabile: dal 1945 al 1970 è il corrispondente della Rai da Bergamo, l’11 gennaio del 1952 diventa membro dell’Ateneo di Scienze, Lettere e Arti di Bergamo, il 2 giugno del 1957 viene nominato Commendatore della Repubblica e il 5 dicembre dello stesso anno viene nominato Cameriere Segreto di Papa Pio XII. Il 30 marzo 1960 è eletto presidente della Conferenza dei direttori dei quotidiani cattolici, il 25 maggio diventa Prelato d’onore di Papa Giovanni XXIII, il 2 novembre membro della Commissione preparatoria del Concilio Vaticano II per il Segretariato della Stampa. Nell’ottobre del ’62 è nominato Perito del Concilio. Il 12 dicembre 1967 divenne Commendatore dell’Ordine del Santo Sepolcro. Dall’82 all’86 è direttore di Radio Alta, il 15 dicembre 1984 diventa Protonotario Apostolico, il 6 novembre 1988 riceve le insegne di Grande Ufficiale al merito della Repubblica, e il 30 novembre festeggia il 50° di direzione de L’Eco. Il 28 ottobre 1989 lascia la direzione del giornale, ma resta come direttore editorialista. Il 15 ottobre 1995 riceve la medaglia della Presidenza della Repubblica. Ultimo riconoscimento da parte della Regione Lombardia con il «Sigillo longobardo», un anello d’oro che premia i lombardi distintisi nel campo dell’economia, della cultura, dell’impegno civile. Una santa Messa in ricordo domani sera alle ore 18 nella Chiesa “Alle Grazie”in Viale Papa Giovanni a Bergamo

LOTTERIA degli SCONTRINI FISCALI: Da oggi 1 dicembre sul portale lotteriadegliscontrini.gov.it sarà possibile registrarsi e ottenere il codice lotteria da esibire agli esercenti per i pagamenti cashless. La registrazione e l’ottenimento del codice lotteria rappresenta il passaggio indispensabile per far concorrere gli acquisti con moneta elettronica effettuati a partire dal 1° gennaio 2021 alle estrazioni della lotteria che saranno mensili, settimanali e anche annuali. Al momento dell’acquisto, rigorosamente presso un commerciante o un esercente fisico (sono escluse le operazioni con e-commerce infatti), basterà mostrare il codice lotteria che verrà associato alla spesa effettuata e allo scontrino d’acquisto. Le estrazioni della lotteria degli scontrini partiranno dal prossimo anno. Il mese di dicembre servirà per procedere alla registrazione secondo le indicazioni reperibili in internet

ACCADDE OGGI: 1955 Rosa Parks (65 anni fa) si ribella alla segregazione sugli autobus: A Montgomery, capitale dell’Alabama, sono le sei del pomeriggio, quando una sarta di 42 anni prende posto nell’autobus giallo e verde della Cleveland Avenue, per rincasare dopo una giornata di lavoro e occupa il posto riservato ai “bianchi”. La donna ignora che di lì a poco quell’autobus la porterà nella storia. La donna viene prima minacciata e poi picchiata a morte. Fu l’inizio del “Movimento dei Diritti Civili” in tutta America guidata dal pastore Martin Luther King – 1970 Il parlamento italiano (50 anni fa) approva la legge che regola l’istituto del divorzio – 1988 Per la prima volta si celebra la “Giornata Mondiale Lotta all’AIDS – 1990 Operai francesi e britannici addetti allo scavo del Canale della Manica (30 anni fa), si incontrano a 40 metri di profondità sotto il fondale della Manica, stabilendo il primo collegamento terrestre tra Gran Bretagna ed Europa continentale dall’ultima glaciazione

PROVERBI: “Dicembre piglia e non rende”, “Dicembre gelato non va disprezzato”; “Dicembre vezzoso, anno capriccioso”; “Dicembre nevoso, anno fruttoso”; “Dicembre imbacuccato grano assicurato”

SIGNIFICATO del NOME “FIORENZA” è: “fiorire”. In Italia portano questo nome circa 19.979 di cui il 20,4% in Toscana, 20,1% in Lombardia

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 07.41 e tramonta alle ore 16.39 – Durata del giorno 08.58 (-1 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 15.03 (+1 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (93%) sorge oggi alle ore 17.26 e tramonta domani alle ore 08,37.

GRAZIE a TUTTI VOI: il 1° dicembre 2012 (8 anni fa) iniziavo questa mia quotidiana pubblicazione che è andata giorno per giorno sempre più letta (dati FB 2019: 346.229 “mi piace” o commenti vari) e per questo sento il dovere di ringraziare, innanzitutto gli Amministratori dei Gruppi che mi ospitano e tutti Voi Amici che quotidianamente leggete e cliccate questo mio post. Iniziò così il nuovo anno assicurando il mio impegno nella ricerca e nello studio dei testi. GRAZIE per i Vostri consigli e per la Vostra amicizia

 

Print Friendly, PDF & Email