Almanacco di oggi 11 ottobre 2021 (Lunedì); Notizie e curiosità

41^ settimana – Giorni fine/inizio anno 82/283 – BUONA SETTIMANA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

Quando pensiamo di conoscere le persone e crediamo di sapere cosa è meglio per loro, dovremmo ricordarci che non sappiamo neanche che cosa è meglio per noi.

Il SOLE sorge alle ore 07.30 e tramonta alle ore 18.46– Durata del giorno ore 11.16 (-3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 12.41 (+3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA Crescente (visibile al 38%) sorge oggi alle ore 13.43 e tramonta domani alle ore 22.06

SEI NATO OGGI
Denaro, successo e divertimenti ti sono indifferenti. Cerchi la solitudine e il silenzio, meglio se in compagnia di un buon libro o di fronte a un’opera d’arte da contemplare. Ami molto i bambini e puoi essere un insegnante eccezionale. Anche il matrimonio è finalizzato alla procreazione e i tuoi figli saranno per te fonte di gioia.

SIGNIFICATO del NOME “FILIPPO” è: “amico dei cavalli”. In Italia portano questo nome circa 118.101 persone di cui il 30,6% in Sicilia, 9,9% in Lombardia.

PROVERBI:
“Il tempo è galantuomo”
“Galantuomo si nasce non si diventa”
“Chi è galantuomo bada ai fatti suoi”
“Le mani del galantuomo non toccano, trasmettono”
“Ogni uomo onesto ha la stoffa da gentiluomo

OGGI IN QUESTO ALMANACCO

  • I Santi del giorno
  • Il “pensiero” del giorno”
  • Giornata Mondiale delle Giovani ragazze
  • Giornata Mondiale del “Coming Out” –
  • Giornata Mondiale dei Benefici del camminare
  • Giornata Mondiale dei benefici dell’agopuntura
  • Bergamo e i “Grandi Naturalisti
  • Accadde Oggi
  • Open Day al Patronato San Vincenzo
  • La Regione finanza il trasporto pubblico bergamasco
  • Giornata Nazionale della polenta
  • I MORTI DI OGGI E LA DATA DEI FUNERALI A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)
  • SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK (clicca qui)
 

I SANTI del GIORNO

San GIOVANNI XXIII Papa. Il giorno della Sua canonizzazione Papa Francesco stabilì che la Sua venerazione venisse celebrata l’11 ottobre di ogni anno, data storica per tutta l’Umanità, perché fu il giorno dell’apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II (11 ottobre 1962). In quel giorno, prima della riforma liturgica, veniva celebrata la festa della “Divina Maternità di Maria” (spostata poi al primo giorno dell’anno). Quella sera dell’11 ottobre 1962 affacciatosi alla finestra pronunciò il famoso e improvvisato “discorso della Luna”: «Figlioli… tornando a casa, troverete i bambini, date loro una carezza e dite: questa è la carezza del papa. Troverete, forse, qualche lacrima da asciugare. Abbiate per chi soffre una parola di conforto. Dite che il papa è con loro…». Quelle parole, intrise di umanità e di poesia, commossero il mondo e furono il miglior preludio della grande assise ecumenica destinata a rinnovare profondamente la chiesa e che fece di Giovanni XXIII, il papa che ha gettato un ponte sui nove secoli che ci dividono dai cristiani dell’oriente e sui quattro che ci separano dai fratelli dell’occidente». Insomma: il papa del dialogo, delle aperture, delle audaci novità che in pochi anni servirono ad avvicinare la chiesa al mondo moderno. Quando lo elessero, ormai prossimo agli ottant’anni, tutti pensarono che sarebbe stato un papa di transizione, per consentire alla chiesa di riordinare le idee di fronte alle sfide che la società le stava imperiosamente ponendo. Invece il suo pontificato fu sì di breve durata, ma come pochi altri significativo e incidente.

San FILIPPO Diacono Evangelista, è stato uno dei sette diaconi scelti dagli Apostoli (dagli Atti degli Apostoli) – San SANTINO Vescovo – Sant’ALESSANDRO SAULI Vescovo – La Chiesa celebra la festa di altri 20 SANTI e 3 BEATI


IL PENSIERO del GIORNO di Mons. Antonio Donghi

Essi alla preghiera di Giona si convertirono”. La conversione è un capolavoro di grande attrazione di fronte a una persona che liberamente rivolge il suo sguardo di amore verso di noi. Essa penetra nella concretezza della nostra realtà, allieta il nostro spirito, fa sognare il cuore e spinge la volontà a operare scelte che aprono sulla bellezza e sul vero gusto della vita. La conversione non è altro che dilatare la sete di una vita veramente nuova che allieta il trascorrere del tempo, pur nelle costanti oscurità della storia quotidiana.  Padre, la grandezza dell’amore del tuo Figlio Gesù sta nel suo intenso desiderio di farsi uomo come noi, per donarci il coraggio d’essere veramente uomini. Donaci la sapienza del cuore, che vive dello Spirito, perché lasciamo aperta la nostra esistenza alla sua potenza rigeneratrice per farci gustare la bellezza della nostra identità da costruire continuamente. La novità di Gesù è la fonte del desiderio di novità del nostro cuore. Amen.


GIORNATA MONDIALE delle GIOVANI RAGAZZE

La giornata nasce con lo scopo di sensibilizzare l’opinione mondiale sulla situazione di grande svantaggio e discriminazione in cui bambine e ragazze si trovano a vivere in grandi parti del mondo. Questa diseguaglianza porta un minore accesso all’istruzione, ai diritti, all’assistenza medica e, in molti paesi, si traduce in violenza, sfruttamento, matrimoni già in tenera età e gravidanze precoci con tassi di mortalità elevatissimi. Per testimoniare l’impegno nella lotta alla violenza e alla discriminazione, e per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto e la prevenzione della violenza e delle discriminazioni di genere, molte Nazioni promuovo iniziative di sostegno al problema.


GIORNATA MONDIALE del COMING OUT

Camminare con regolarità è utile sia in termini di prevenzione primaria sia di prevenzione secondaria, sia per le malattie dell’apparato cardiocircolatorio (come ictus cerebrale, infarto del miocardio, arteriopatie periferiche degli arti inferiori), sia per le patologie che possono svilupparsi come conseguenza di uno stile di vita poco sano, che comprende una dieta ricca di grassi saturi, il vizio del fumo e l’assenza di attività sportiva. La camminata è un’attività che aiuta il potenziamento dei muscoli e la resistenza cardiovascolare, nonché l’elasticità e il rapporto tra tessuto muscolare e grassi. Camminare è utile anche per attenuare i fattori di rischio delle malattie cardiovascolari, come il peso, la pressione sanguigna e il colesterolo, proteggendo il cuore da eventuali danni. Inoltre camminare è utile anche per mantenere il benessere della sfera psichica e il tono dell’umore. Infatti la camminata ha un effetto “antistress” che migliora la qualità della vita, aiuta a rafforzare autocontrollo e autostima ed è uno stimolo psicologico alla positività.


GIORNATA NAZIONALE dei BENEFICI del CAMMINARE

Sono costretti a dormire all’aperto con il caldo, il freddo, la pioggia o la neve. Una giornata dedicata ai senzatetto. Si festeggia ogni anno il 10 ottobre. È l’occasione ideale per porre l’attenzione su un problema enorme che riguarda più di 150 milioni di persone sparse in tutto il mondo, circa il 2% della popolazione mondiale. Donne, uomini, anziani e bambini che non hanno un tetto e un letto e che quotidianamente si trovano a lottare per sopravvivere. Devono farlo fronteggiando problemi di salute gravi e non, mancanza di reddito che rende impossibile permettersi cibo e affitto, l’impossibilità di accedere a bisogni essenziali come dei vestiti puliti o l’acqua potabile.


GIORNATA MONDIALE dei BENEFICI dell’AGOPUNTURA

E’ una tecnica antichissima e che fa parte della medicina tradizionale cinese, utilizzata principalmente per il trattamento del dolore cronico. Questa tecnica, riconosciuta dall’Organizzazione Nazionale della Sanità, consiste nell’applicazione di sottilissimi aghi monouso in punti specifici a seconda del tipo di dolore lamentato dal paziente. Una tecnica praticata da medici per il riequilibrio fisico, chimico e psicologico, che aiuta a limitare l’uso di farmaci e a ripristinare una condizione di benessere. La stimolazione cutanea attraverso aghi e calore rappresenta un efficace rimedio contro molteplici disturbi: insonnia, mal di testa, acne, psoriasi, stress, depressione e infertilità. Di recente, l’agopuntura sta annoverando importanti successi nella lotta alle dipendenze. Sempre più gente si rivolge all’agopuntura per smettere di fumare o per controllare la fame nervosa durante la dieta.


BERGAMO e i “GRANDI NATURALISTI”: GIOVANNI ENRICO FABRE

Nato a Saint-Léons du Lévézou, 22 dicembre 1823 – morto a Sérignan-du-Comtat, 11 ottobre 1915 è stato un entomologo e naturalista francese, considerato il padre dell’entomologia. La città di Bergamo gli ha dedicato: “Largo Giovanni Enrico Fabre” (zona Loreto). Fabre nacque in una famiglia molto povera, e studiò quasi esclusivamente come autodidatta, arrivando a ottenere numerosi riconoscimenti accademici. Fu insegnante, fisico, e botanico, ma è noto soprattutto per le sue scoperte nel campo dell’entomologia, in particolare correlati allo studio del comportamento degli insetti. Su questo argomento scrisse numerosi saggi brevi, raccolti e pubblicati con il titolo di Souvenirs Entomologiques (in edizione italiana Ricordi di un entomologo). Alcune delle opere di Fabre ispirarono in parte gli ultimi lavori di Charles Darwin, che definì Fabre “un osservatore inimitabile”. Fabre, invece, rifiutò la teoria dell’evoluzione di Darwin. Nota la sua affermazione: “Voi sventrate gli Animali e io li studio vivi. Voi ne fate oggetto di orrore ed io li faccio amare. Voi lavorate in un laboratorio di torture ed io osservo sotto il cielo azzurro al canto dei grilli e delle cicale. Voi sottomettete ai reattivi il protoplasma e le cellule ed io studio l’istinto in tutte le sue manifestazioni. Voi scrutate la morte ed io analizzo la vita. Se io scrivo per gli scienziati e per i filosofi, che un giorno tenteranno di dipanare l’arduo problema dell’istinto, scrivo anche per i giovani ai quali desidero far amare questa storia naturale che Voi riuscite solo a far odiare. L’ultima abitazione di Jean-Henri Fabre, la “Harmas de Sérignan” in Provenza, dove morì l’11 ottobre 1915, è oggi adibita a museo sulla sua vita e le sue opere.


TRASPORTO PUBBLICO per la BERGAMASCA

Una cifra vicina ai 99 milioni di euro per cofinanziare l’acquisto di circa 480 nuovi autobus a basso impatto ambientale per il trasporto pubblico locale e le relative infrastrutture di supporto (impianti di distribuzione, infrastrutture di ricarica, ecc.). Si tratta dell’ultimo stanziamento approvato da Regione Lombardia con una delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, la bergamasca Claudia Maria Terzi. Nello specifico, alla provincia di Bergamo saranno destinati dieci milioni di euro, che corrispondono a circa 55 nuovi autobus.


ACCADDE OGGI

  • 1796 Viene costituita a Milano la Legione Lombarda (fu un’unità militare della Repubblica Transpadana, ausiliaria all’Armée d’Italie comandata da Napoleone Bonaparte e composta da volontari. La repubblica transpadana fu costituita nel 1796 in seguito all’occupazione militare francese della Lombardia) primo reparto militare ad usare il tricolore 
  • 1811 A New York viene brevettato il primo traghetto a vapore
  • 1962 (59 anni fa) Concilio Vaticano II: Papa Giovanni XXIII riunisce il Concilio Ecumenico Vaticano II della Chiesa cattolica romana a 92 anni di distanza dal Vaticano I.

OPEN DAY al PATRONATO San VINCENZO

Porte aperte nelle sedi di Bergamo, Clusone ed Endine: un’occasione per visitare le strutture, scoprire la proposta formativa di ogni sede e conoscere insegnanti e formatori. Non è mai troppo tardi per fare orientamento scolastico. Prima si informa e prima si accompagnano gli studenti – e le loro famiglie – a compiere la scelta giusta. È in quest’ottica che l’AFP Patronato San Vincenzo, ente accreditato da Regione Lombardia per l’erogazione di servizi formativi per l’istruzione in età scolastica (e la formazione aziendale), organizza diversi open day finalmente in presenza e in vista delle iscrizioni al prossimo anno scolastico 2022-23. Dall’autoriparatore all’acconciatore, dal grafico all’estetista il Patronato San Vincenzo offre un’offerta formativa completa, in linea con gli indirizzi educativi e sociali del fondatore don Bepo Vavassori, e finalizzata alla crescita umana e professionale degli studenti in uscita dalla terza media e alle prese con la scelta della scuola superiore


GIORNATA NAZIONALE della POLENTA

Quando il Calendario ha raccontato la storia della polenta ne ha dato la ricetta base e ne ha suggerito i condimenti più classici: con burro e formaggio, coi funghi, con sughi, con spezzatino. Ne ha poi illustrato interpretazioni regionali, come la polenta con fagioli, o fantasiose come farne ripieno di cappellacci, oppure l’utilizzo della farina gialla da polenta per confezionare gnocchi di patate o biscottini. Senza riprendere storicamente l’origine del mais, il suo arrivo in Italia e la sua diffusione prevalentemente come farina per polenta, qui accenno solo un momento alle mie esperienze famigliari che, avendo ascendenti di varie provenienze, aprono la strada al concetto di regionalità delle ricette di polenta. Si da abbastanza per scontato che la polenta sia prevalentemente “cosa del nord”, e già qui si possono sottolineare le differenze non solo sulla varietà del mais e sul grado di macinatura della farina, ma sulla consistenza stessa della polenta finale, più lenta o più dura, che non è specificamente tratto locale ma dipende anche dall’uso finale a cui è destinata, sia come piatto iniziale che come perfetta base da riciclo. Perché se molte ricette regionali considerano la polenta protagonista arricchendola durante la cottura o il primo servizio, come la polenta taragna di Valtellina, Bergamo e Brescia, in pare o totalmente di farina di grano saraceno, che ingloba formaggio locale e burro, o la polenta bianca, che prende nomi anche diversi tra Liguria e basso Piemonte, in cui alla farina di mais o saracena sono mescolati farina di frumento e patate ed il tutto viene condito con porri e/o funghi al burro. Tra le montagne di Piemonte e Val d’Aosta, invece, la polenta concia o polenta grassa è tutta di farina gialla di mais ma viene preparata con pari peso di farina, di burro e di formaggio locale.

L’almanacco di oggi lo trovi anche su Google News


Print Friendly, PDF & Email