NOTIZIE e CURIOSITA’. Almanacco di oggi 26 dicembre 2020 (Sabato)

52^ settimana – Giorni inizio/fine anno 361/05 – BUON Santo STEFANO

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • Festa di Santo Stefano e quanto scritto negli Atti degli Apostoli
  • Dov’è festa oggi in Europa
  • Ritorna il segno “+” nella durata del giorno
  • Cosa può fare oggi
  • Giornata Mondiale “degli avanzi”
  • Frasi e battute del giorno
  • Proverbi
  • Bonus idrico
  • Altre “Notizie e Curiosità” di oggi

La Chiesa celebra la festa di SANTO STEFANO protomartire. Patrono dei diaconi, muratori, scalpellini, selciatori e tagliapietre. Invocato contro il mal di testa. Nel martirio di Stefano si riproduce il confronto tra il bene e il male, tra l’odio e il perdono, tra la mitezza e la violenza. Il martirio di santo Stefano è la ragione per cui oggi si prega in modo particolare per i cristiani che subiscono discriminazioni a causa della loro testimonianza al Vangelo e vengono accusati ingiustamente e fatti oggetto di violenze di vario tipo. Questo accade specialmente là dove la libertà religiosa non è ancora garantita o non è pienamente realizzata. Nella bergamasca Santo Stefano è patrono di ROGNO e VILLA di SERIO – La Chiesa festeggia anche altri Santi e Beati tra cui San ZOSIMO Papa – San DIONIGI Papa – San ZENONE vescovo.

26 DICEMBRE: Il giorno successivo al Natale è una festa istituita nel 1947 (come la Pasquetta) per allungare le feste natalizie e agevolare il rientro dopo le feste. Non è una festa religiosa “di precetto” è solo civile. È festa anche in Austria, Germania, Irlanda, Danimarca, Catalogna, Croazia, Serbia e Montenegro (ne è il patrono) e Romania e Città del Vaticano. Negli altri Stati europei è un giorno lavorativo

DURATA del GIORNO: ritorna il segno “+” nella durata del giorno e il segno “-“ nella durata della notte. Il SOLE sorge alle ore 08.00 e tramonta alle ore 16.43 – Durata del giorno 08.43 (+1 minuto rispetto a ieri – +2 minuti dal 25 dicembre) – Durata della notte: 15.17 (-1 minuto rispetto a ieri)

“ATTI degli APOSTOLI”: il MARTIRIO di Santo STEFANO: In quei giorni, Stefano, pieno di grazia e di potenza, faceva grandi prodigi e segni tra il popolo. Allora alcuni della sinagoga detta dei Liberti, dei Cirenei, degli Alessandrini e di quelli della Cilìcia e dell’Asia, si alzarono a discutere con Stefano, ma non riuscivano a resistere alla sapienza e allo Spirito con cui egli parlava. E così sollevarono il popolo, gli anziani e gli scribi, gli piombarono addosso, lo catturarono e lo condussero davanti al Sinedrio. Tutti quelli che sedevano nel Sinedrio, [udendo le sue parole,] erano furibondi in cuor loro e digrignavano i denti contro Stefano. Ma egli, pieno di Spirito Santo, fissando il cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio e disse: “Ecco, contemplo i cieli aperti e il Figlio dell’uomo che sta alla destra di Dio”. Allora, gridando a gran voce, si turarono gli orecchi e si scagliarono tutti insieme contro di lui, lo trascinarono fuori della città e si misero a lapidarlo. E i testimoni deposero i loro mantelli ai piedi di un giovane, chiamato Saulo (che diventerà, dopo la Sua conversione, PAOLO apostolo). E lapidavano Stefano, che pregava e diceva: “Signore Gesù, accogli il mio spirito”. Poi piegò le ginocchia e gridò a gran voce: “Signore, non imputare loro questo peccato”. Detto questo, morì.

COSA SI PUO’ FARE OGGI: l’Italia è nel suo terzo giorno di zona rossa proclamata dal governo Conte con il decreto legge 172/2020. In tutta Italia valgono le stesse regole della stretta ma come nel giorno di Natale sarà possibile muoversi per ragioni di lavoro, salute o estrema necessità, fare una passeggiata da soli o recarsi a casa di un parente o di un amico per una visita in due persone più gli under 14 e le persone non autosufficienti. Queste regole valgono fino al 28 dicembre ore 5, mentre a partire dal 28 dalle ore 5 in poi varranno quelle della zona arancione: negozi aperti tranne ristoranti e bar e (relativa) libertà di movimento.

GIORNATA MONDIALE “degli AVANZI” Come riciclare gli avanzi di Natale? Con le festività natalizie, tra il cenone per la vigilia, quello di Natale e il «ribattino» di Santo Stefano c’è abbondanza di portate tra antipasti, primi, secondi, contorni e dolci vari. Un’overdose di cibo rispetto alle reali esigenze, che per un italiano su due (54%) ogni anno si traduce in un incubo ricorrente. Almeno due chili di cibo, tra pasta fatta in casa, piatti di carne e insalate varie, panettoni e dolci tradizionali, che rimangono lì da finire. E allora cosa farne? Dare loro nuova vita, riutilizzandoli in maniera creativa e golosa, magari dopo averli congelati per il cenone di Capodanno. Chi l’ha detto che il riciclo debba essere fatto solo con i rifiuti? La tendenza del ri-uso arriva ora direttamente in cucina. No è il periodo in cui possiamo sprecare e buttare il cibo avanzato nel bidone dell’umido tutto può essere recuperato. Non serve essere un buon cuoco ci vuole solo un pò di fantasia

FRASI e BATTUTE del GIORNO di Santo STEFANO: “L’hanno chiamata “festa di Santo Stefano perché “giornata degli avanzi” non suonava bene” – “Santo Stefano: giornata mondiale del “se no se butta” – “Santo Stefano: il giorno dell’anno in cui ti chiedi se proverai mai più la sensazione della fame nella vita” – “La parola più usata a Natale è “auguri”. Quella più usata a Santo Stefano è “dieta” – “Tra corse, regali, abbuffate di biscotti e panettoni è giunta l’ora del meritato riposo! Buon Santo Stefano” – “Santo Stefano il primo martire della chiesa, un esempio che ci insegna come la forza, l’amore e la fede possano far superare qualsiasi difficoltà interiore ed esteriore” – “Oggi che è il 26 dicembre nel mondo ci sono milioni di persone che festeggiano l’onomastico, ma tu di certo sei la più speciale! Auguri Stefano” – “Le cose più belle della vita non si guardano con gli occhi ma si sentono con il cuore. Un caloroso augurio per questo giorno di Santo Stefano” – “La parola più usata a natale è auguri. Quella più usata a santo Stefano è dieta”

ORARI ATB e TEB e TRASPORTO PUBBLICO: Sabato 26 e domenica 27 dicembre, venerdì 1 e mercoledì 6 gennaio viene applicato l’orario festivo sull’intera rete ATB e TEB. Anche il trasporto pubblico nella provincia seguirà le stesse modalità

AFORISMA del GIORNO: “I legami più profondi non sono fatti ne di corde ne di nodi. Eppure neppure li scioglie”

SIGNIFICATO del NOME “STEFANO” è: “incoronato”. In Italia portano questo nome circa 278.534 persone di cui il 17,7% in Lombardia

ACCADDE OGGI: 1760 A Torino viene inaugurato (260 anni fa) il Teatro Regio oggi patrimonio Unesco – 2004 al largo di Sumatra (16 anni fa) nell’Oceano Indiano un terribile terremoto (9,3 della Scala Mercalli), il più disastroso mai registrato al mondo, ha provocato un vastissimo maremoto sulle coste di tutti gli Stati che si affacciano su questo oceano provocando 300mila vittime, 22mila dispersi e tra i 3 e 5  milioni di sfollati

PROVERBI: “Vedere e non toccare è una cosa da crepare” “Natale al tizzone, Pasqua al balcone” “Chi per Natale non ammazza il porco, tutto l’anno resta col muso storto” – “Avanti Natale, né freddo né fame” – “A Natale freddo cordiale” – “Natale in pantanella, Pasqua in polverella” – “Da Natale in là il freddo se ne va”

BONUS IDRICO: La Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha approvato un emendamento alla Legge di Bilancio 2021 introducendo una incentivazione fiscale sul risparmio idrico nelle riqualificazioni edilizie. La norma prevede la possibilità per i contribuenti persone fisiche di usufruire di 1.000 euro. Sono da utilizzarsi entro la fine del 2021, per interventi di sostituzione di vasi sanitari in ceramica con apparecchi nuovi aventi un volume massimo di scarico non superiore a sei litri e di rubinetterie sanitarie, soffioni e colonne doccia a portata ridotta. Rientrano nel massimale di spesa anche le opere idrauliche e murarie collegate e gli oneri di smontaggio e dismissione dei sistemi preesistenti.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 08.00 e tramonta alle ore 16.43 – Durata del giorno 08.43 (+1 minuto rispetto a ieri) – Durata della notte: 15.17 (-1 minuto rispetto a ieri) – La LUNA crescente (75%) sorge oggi alle ore 14.20 e tramonta domani alle ore 04,18 .

Print Friendly, PDF & Email