NOTIZIE e CURIOSITA’, almanacco di oggi 30 marzo 2021 (Martedì)

13^ settimana – Giorni inizio/fine anno 89/276 – BUONA SETTIMANA SANTA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • 2021 Anno Mondiale dell’Economia Creativa
  • Giornata Mondiale dei disturbi bipolari
  • Settimana Nazionale dell’Amministrazione aperta
  • 2° de “Giorni della Vecchia”
  • 1876 a Trieste: il primo trasporto pubblico in Italia
  • 1791 Nascono le misure (metro, ecc
  • Il “pensiero” del giorno
  • Bergamo e i “Grandi Bergamaschi” nel mondo
  • Molte altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO
San LEONARDO MURIALDO fondatore della Congregazione di San Giuseppe (Padri Giuseppini) che opera anche nella Diocesi di Bergamo. Patrono dei giovani, degli operai e dei poveri
San LUDOVICO francescano
San SECONDO Vescovo
San ZOSIMO Vescovo
San CLINIO Abate
Beato AMEDEO IX di Savoia, Duca e Terziario Francescano

2021 – ANNO MONDIALE dell’ECONOMIA CREATIVA per lo SVILUPPO: Proclamato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, giunge in un momento storico molto critico per l’economia creativa. La pandemia da COVID-19 ha infatti paralizzato l’intero settore culturale ed artistico; che si tratti della ideazione, creazione, produzione o distribuzione di materiale culturale ed artistico, nessun attore nella catena produttiva è stato risparmiato dal grave impatto della pandemia. La crisi sanitaria ed economica ha anche rivelato e acuito le vulnerabilità preesistenti all’interno del settore culturale. Molti artisti e professionisti infatti, per mancanza di requisiti specifici, non hanno potuto beneficiare degli aiuti sociali ed economici messi in atto dalle autorità per aiutare i lavoratori; tutto ciò accade mentre i contenuti creativi (soprattutto online) sono stati usati più che mai globalmente. Gli artisti e i professionisti del settore hanno raramente ricevuto una giusta remunerazione a fronte di un aumento vertiginoso delle visualizzazioni dei loro contenuti online.

GIORNATA MONDIALE dei DISTURBI BIPOLARI: viene celebrata ogni anno il 30 marzo, giorno della nascita di Vincent Van Gogh, a cui è stata diagnosticata la malattia del disturbo bipolare dopo la sua morte. Circa 1 milione di italiani soffre di disturbo bipolare e si pensa che colpisca tra il due e il cinque percento della popolazione mondiale. Ne soffrono uomini e donne allo stesso modo. Il disturbo bipolare è caratterizzato da episodi di depressione ed episodi di mania. Gli episodi depressivi sono caratterizzati da tristezza, disturbi del sonno, irritabilità, movimenti lenti, affaticamento, perdita di interesse per le cose che ti piacevano, scarsa concentrazione, dolori fisici, ansia e pensieri di suicidio o morte. Questi episodi depressivi durano in genere settimane o mesi e sono indistinguibili dalla depressione maggiore unipolare. Gli episodi maniacali, d’altra parte, sono caratterizzati da energia abbondante, scarso bisogno di dormire, avvio di molti nuovi progetti, irrequietezza, ansia, deliri di grandezza, paranoia, estremo ottimismo e comportamento impulsivo o sconsiderato. C’è una certa variabilità negli episodi maniacali. A volte ci si sente solo di buon umore, ma a volte le crisi sono così intense da richiedere il ricovero in ospedale.

SETTIMANA NAZIONALE dell’AMMINISTRAZIONE APERTA: si pone obiettivo di chiamare a raccolta tutte le persone che a vario titolo e nelle modalità più diverse si impegnano a rendere la pubblica amministrazione italiana un luogo più aperto al confronto, più accessibile ai cittadini e aperto all’innovazione. La Settimana dell’Amministrazione Aperta è una iniziativa collettiva, promossa e coordinata dal Dipartimento Funzione Pubblica nell’ambito della partecipazione italiana che si articola in sette giorni dedicati a sviluppare la cultura e la pratica della trasparenza, della partecipazione sia nelle amministrazioni pubbliche che nella società.

I “GIORNI della VECCHIA”:29 – 30 – 31 marzo: fanno parte dei cosidetti “nodi del freddo” ovvero precisi giorni primaverili che secondo la credenza popolar dovrebbero essere caratterizzati da bruschi rigurgiti di stampo invernale. Stiamo godendo in questi giorni di un clima estivo ma non illudiamoci perché da venerdì e per tutto il periodo pasquale avremo un forte peggioramento al nord con piogge, temporali e nevicate diffuse su tutte le alpi, la perturbazione si estenderà anche alle Regioni centrali.

1876 – A TRIESTE INAUGURATO il PRIMO TRASPORTO PUBBLICO (145 anni fa). ancor prima che le automobili conquistassero la strada, nella Trieste “asburgica” ci si pose il problema di come far viaggiare in maniera più rapida persone e merci, all’interno del perimetro cittadino. Quella linea urbana passò alla storia come il primo esempio di servizio di trasporto pubblico italiano. Nella seconda metà dell’Ottocento, mentre l’Italia unita era impegnata a costruire il nuovo assetto statale, Trieste viveva un periodo di splendore con gli Asburgo, che qui avevano stabilito il porto dell’Impero. Alla vitalità economica, legata agli intensi traffici marittimi, corrispondeva una crescita architettonica che diede un’impronta definitiva alla città. Tra i monumenti più noti portati a termine in quella fase, lo splendido Castello di Miramare (1856-60), voluto dall’imperatore Massimiliano I. Sebbene in quegli anni fosse fuori dai confini del Regno d’Italia, in seguito si riconobbe a Trieste il primato di aver creato il primo servizio di trasporto pubblico. Grandi città come Milano, Roma e Bologna dovettero aspettare qualche anno prima di mettersi al pari. Nei decenni seguenti Trieste continuò a investire sul potenziamento dei collegamenti urbani, risultando tra le prime città in Europa a dotarsi di una linea elettrificata e di carrozze sempre più confortevoli.

1791 – La FRANCIA ADOTTA il METRO COME UNITA’ di MISURA (230 anni fa) Con atto ufficiale, approvato il 30 marzo 1791, il governo rivoluzionario francese adottò ufficialmente un’unità di lunghezza unica a livello nazionale. Il termine “metro” (dal greco metron, “misura”) fu acquisito successivamente, quando nel 1795 s’istituì il sistema metrico decimale. Con quest’ultimo s’individuarono altre unità di misura fondamentali: il metro quadrato e quello cubo rispettivamente per le aree e per i volumi; il litro per le misure di liquidi ed il chilogramm  per il peso. Tutte le altre misure si ricavavano dividendo o moltiplicando per dieci le unità base, di qui la scelta del nome “metrico decimale”. Esteso agli altri Paesi con la Convention du Mètre del 1875, che nel 1889 portò all’istituzione del Sistema internazionale di unità di misura, il sistema metrico decimale è utilizzato oggi in tutto il mondo

DISAGIO da PANDEMIA: L’ISOLAMENTO e PROBLEMI PSICOLOGICI: Gli effetti negativi sulla salute mentale anche dopo la fine della situazione di emergenza sono più che un sospetto. La sfida principale che aspetta gli esperti, in futuro, sarà essere in grado di distinguere condizioni patologiche ansiose o dell’umore, dalle reazioni emotive alla pandemia. Infatti, i trattamenti dovranno essere diversi: nel primo caso, bisognerà intervenire con una cura, anche farmacologica, nel secondo, l’approccio deve essere piuttosto di gestione e superamento del disagio. Andrà ricordato che ogni paziente avrà vissuto il periodo di pandemia in modo diverso, avrà sperimentato diversi motivi di sofferenza e avrà avuto strumenti diversi per affrontare le problematiche che si saranno presentate, senza contare che le difficoltà non sono e non saranno solo sanitarie, ma anche economiche, politiche, sociali. Per questo, gli operatori dovranno essere formati per trattare il disagio del paziente in modo personalizzato, per capire i bisogni di ogni persona e aiutarla nel modo più adatto alla sua situazione

MARTEDI’ SANTO: Nel secondo giorno della Settimana Santa che precede la Pasqua si riflette sul brano del Vangelo che descrive l’annuncio del tradimento di Gesù, che Egli fa ai suoi discepoli. “In quel tempo, mentre Gesù era a mensa con i suoi discepoli, si commosse profondamente e dichiarò: -In verità, in verità vi dico, uno di voi mi tradirà.- I discepoli si guardarono gli uni gli altri, non sapendo di chi parlasse”.Ovviamente sono tutti esterrefatti, increduli che uno di loro possa fare una cosa del genere, e lo stesso Giuda capisce che Gesù è a conoscenza delle sue intenzioni, ma non cambia idea e va avanti nel suo proposito. Gesù annuncia che anche Pietro lo rinnegherà.

IL “PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Donghi): ”Mentre era a mensa con i suoi, Gesù fu profondamente turbato”  Ogni esperienza conviviale è nello stesso tempo momento di gioia o di tristezza in rapporto agli stati d’animo dei commensali. Infatti nel mangiare insieme si rivela quello che c’è nel nostro cuore. Se vogliamo condividere con serenità il banchetto è importante trovare sempre la serenità della relazione fraterna. Padre, Gesù ci ha insegnato a condividere il suo mistero di amore con i fratelli. La sua sofferenza davanti al tradimento di Giuda non prevale sull’amore poiché è nell’amore che avviene una fraternità ricca di perdono. Insegnaci con la luce dello Spirito Santo tale verità perché possiamo crescere nella vera comunione, con l’atteggiamento di una condivisione del perdono. Amen

AFORISMA del GIORNO: “Non cercare qualcuno che ti risolva tutti i tuoi problemi. Cerca qualcuno che non ti lasci solo quando devi affrontarli”

BERGAMO e i “GRANDI BERGAMASCHI”: PIETRO ANTONIO LOCATELLI nato a Bergamo il 3 settembre 1695, morto ad Amsterdam 30 marzo 1764 (257 anni fa) è stato un compositore e violinista italiano. La città di Bergamo e numerosi altri Comuni gli anno dedicato una Via. Nacque a Bergamo, dove poté formarsi nelle ‘cantorie’ della  Basilica di Santa Maria Maggiore, come violinista. Nel 1711 grazie alle sue eccezionali capacità viene inviato a Roma per approfondire lo studio della musica. Rimase a Roma fino al 1723, dove godette del favore del cardinale Pietro Ottoboni e del maggiordomo del Papa, mons. Camillo Cybo. Dal 1723 iniziò a viaggiare soprattutto in Germania. Diventa tuttavia assai difficile ricostruire con precisione la vita del Locatelli in questi anni. Nel 1729 Locatelli si stabilì ad Amsterdam, città in cui visse fino alla morte, allontanandosene raramente. Qui diresse il Collegium Musicum, composto da benestanti amanti della musica per i quali egli componeva e per i quali, ogni mercoledì con regolarità, teneva un concerto presso la propria abitazione. Alla sua morte, nel 1764, lasciò un discreto patrimonio, a riprova del successo da lui ottenuto nel gestire le proprie capacità e la propria fama. Per conoscere meglio questo musicista in internet si possono trovare notizie più dettagliate.

SIGNIFICATO del NOME “LEONARDO”: “forte, coraggioso”. In Italia portano questo nome circa 101.452 persone di cui il 23,4% in Puglia, 12,3% in Sicilia, 10,1% in Lombardia

PROVERBI:
“Paese che vai usanze che trovi”
“Al cuore non si comanda”
“Non si fanno frittate senza rompere le uova”
“Per insegnare bisogna prima imparare”

PROVERBI e DETTI BERGAMASCHI:
Me iga in mà ò strass e saì manesà la forvès” (bper imparare a usare le forbici su può usare uno straccio)
“La zèt e la nif i và vià per so cont” (la gente e la neve se ne vanno via per conto loro)
“L’è riàt ol castigamacc” (è arrivato quello che pensa di sistemare tutti)

COME li CHIAMAVANO gli ABITANTI di: Sellere (Sovere): “i scamòss” “i aocàcc” – Selva di Zandobbio: “i selvàdech” – Semonte (Vertova): “i bròcc” “i stòrcc” – Seriate: “i àsegn” – Serina: “i ciòdaroi” – Solza: “i coleù” – Sombreno (Paladina): “i pontèla mùr” – Somendenna (Zogno):”i miserère” – Sorisole: “i ròsse”

GIORNATA NAZIONALE dei DOLCI QUARESIMALI: i piatti quaresimali che fanno parte della tradizione gastronomica italiana sono numerosi, In internet ampio ricettario di pranzi di magro. Ricettario per giorni senza carne dove si possono scoprire tante ricette tipiche come lo sformato di pesce, i tortelli di ceci, gli gnocchi, i maccheroni alle sarde e tanti altri. Sono tantissime le città italiane che vantano una propria ricetta di biscotti serviti durante la Quaresima

SEI NATO OGGI? Il tuo temperamento è segnato dalla dolcezza e dalla capacità di comprendere ed assecondare le esigenze degli altri. Nel lavoro saprai essere un eccellente collaboratore, sarai apprezzato e avrai considerevoli soddisfazioni economiche. In amore sei molto riservato. Il tuo fascino sottile fa diverse vittime. Avrai probabilmente due relazioni importanti e, forse, due matrimoni. BUON COMPLEANNO

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 07.06 e tramonta alle ore 19.46 – Durata del giorno 12.40 (+3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 11.20 (-3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (87%) sorge oggi alle ore 21.50 e tramonta domani alle ore 08.05