NOTIZIE e CURIOSITA’, almanacco di oggi 8 aprile 2021 (Giovedì)

14^ settimana – Giorni inizio/fine anno 98/267 – BUONA GIORNATA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Basella in festa
  • Giornata Mondiale del popolo Rom e Sinti
  • Giornata Nazionale della birra fatta in casa
  • Ansia da covid19
  • Il “Tempo pasquale”
  • Il “pensiero” del giorno
  • I “piumini” dei pioppi non portano allergie
  • Cambio di stagione
  • Bergamo e i “Grandi Bergamaschi”
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO
San DIONIGI (di Corinto) Vescovo
Sant’AMANZIO (di Como) Vescovo
Santa GIULIA Suora
Sant’AGABO profeta
San WALTER

La Chiesa bergamasca celebra il 665° ANNIVERSARIO dalla PRIMA APPARIZIONE della MADONNA di BASELLA di URGNANO avvenuta l’8 aprile 1366, venerata nel più antico Santuario della Diocesi di Bergamo meta di migliaia di pellegrini da tutta Italia.

GIORNATA MONDIALE del POPOLO ROM e SINTI proclamata dall’ONU. L’8 aprile è una data fondamentale per il popolo romanì. Dopo la fine della seconda guerra mondiale e lo sterminio di rom e sinti da parte dei nazifascisti nacque in Europa un movimento che nel 1971 promosse il primo congresso mondiale, nel quale intellettuali e attivisti rom hanno definito le basi della loro autodefinizione: non sono zingari, sono Rom, cioè uomini, un popolo con una bandiera e un inno. Da quel congresso nacque la Romani Union, riconosciuta nel 1979 dall’Onu. Da allora si celebra la Giornata internazionale del popolo rom, il Romano Dives, il giorno dell’autodeterminazione, dell’orgoglio e dell’unità di un popolo che solo in Europa conta più di 12 milioni di persone.  C’è chi li considera solo bande di pezzenti che nella migliore delle ipotesi se non delinquono chiedono la carità, in ogni caso molestano i bravi cittadini, e chi invece con l’aria di chi ci tende una mano caritatevole ci dice che sono senza storia, senza cultura e senza identità ma solo poveri da accudire. In un caso e nell’altro nessuno vuole riconoscerli per quello che snoo. E questo avviene in barba alla Costituzione (art.3 e 6), alla Convenzione-quadro sulle minoranze nazionali del Consiglio d’Europa (art.5 e relativa specificazione del Comitato degli esperti a proposito della minoranza di rom e sinti), legittimando la discriminazione anche a livello istituzionale, permettendo all’antiziganismo di assumere dimensioni pervasive nella società italiana.

GIORNATA NAZIONALE della BIRRA FATTA in CASA: Fare la birra in casa è un hobby divertente e poco impegnativo, che da modo di sperimentare dei gusti nuovi. Soprattutto, come ho già detto, capita di frequente che questa semplice passione poi si sviluppi in direzione di una vera e propria professionalità. Però bisogna ricordare una cosa importante: secondo la legge italiana la birra fatta in casa non può assolutamente essere venduta, ma deve essere riservata all’esclusivo uso e consumo domestico. Quando la passione vuole evolvere in qualcosa di più, dunque, sarà necessario rispettare tutti i necessari adempimenti burocratici. Da ultimo, non dimentichiamo che la birra fatta in casa è molto più economica di quella che possiamo acquistare al supermercato. Le birre commerciali della grande industria hanno un gusto piuttosto standardizzato, legato al fatto che, per essere trasportate lontano e per poter essere conservate a lungo, devono subire il processo della pastorizzazione. Tale processo non viene applicato alle birre artigianali, che però spesso sono piuttosto costose perché prodotte in piccoli quantitativi e trasportate con maggiori difficoltà.

ANSIA da COVID: Il disagio emotivo causato dalla pandemia non risparmia nessuno, anche se le cause che lo scatenano possono essere diversa a seconda della categoria a cui si appartiene. Ne abbiamo parlato con gli Specialisti di Humanitas Gavazzeni di Bergamo. Sapere quali sono le cause principali che generano le inquietudini e il disagio emotivo può essere utile per sapere dove agire per cercare di stare meglio o supportare chi ci sta vicino. Tra le categorie ritenute più sensibili ci sono le persone affette da malattie croniche, non necessariamente anziani. Infatti, queste persone potrebbero essere costrette ad aver adottato delle misure di protezione individuale ancora più restrittive rispetto alla popolazione generale. Per questo, in loro potrebbe nascere un senso di inadeguatezza, “punizione”, ingiustizia per essere obbligati a limitarsi ancora di più nello svolgimento della vita normale. Senza contare che spesso l’incoerenza delle indicazioni delle autorità politiche e mediche può rendere tutto più complicato da gestire psicologicamente. Un’altra fetta della popolazione particolarmente a rischio di depressione e disagi emotivi sono i bambini e gli adolescenti. Per quanto riguarda i primi, è stato notato che molti stanno manifestando comportamenti agitati, esigenti, irrequieti, con difficoltà a dormire. Come suggerito dall’OMS, per loro è molto importante ricevere rassicurazioni da parte degli adulti, non sentirsi soli ma ascoltati e compresi. Anche le spiegazioni riguardo alla situazione che stiamo vivendo sono importanti per farli sentire meno spaesati e confusi. Gli adolescenti, invece, si trovano in difficoltà in quanto privati dell’aspetto sociale che è fondamentale in questa fase della vita. Contatto fisico, confronto tra pari, uscite in libertà e “ragazzate” vengono a mancare, mentre si trovano costretti a contatto con l’ambiente familiare che da un lato è ciò che si cerca naturalmente di fuggire, dall’altro non sempre può essere una situazione idilliaca e serena», termina l’esperto.

CAMBIO di STAGIONE. Per alcuni il cambio di stagione è un momento difficile, in cui l’organismo stenta ad adattarsi ai nuovi ritmi del sonno e della veglia, e questo capita soprattutto agli anziani e a chi ha particolari disturbi o patologie in atto. Per tali soggetti può essere utile ricorrere ad integratori naturali come il ginseng e la pappa reale, che aiutano a superare il senso di affaticamento e la tipica astenia primaverile, senza alcun effetto collaterale. E’ importante stare più tempo all’aria aperta, possibilmente praticando un’attività fisica regolare e costante per preparare il corpo all’estate e rilassare la mente. Se si dedica il giusto tempo allo sport, anche solo effettuando delle passeggiate, è più facile dormire bene, anche per chi è tendenzialmente incline all’insonnia. Attenzione, però, a non vestirsi subito leggeri al primo tepore primaverile, i malanni di stagione sono sempre in agguato. Gli antichi non si sbagliano mai: “Per tutto Aprile non ti scoprire, di Maggio non ti fidare, di Giugno fai quel che ti pare”.

IL “TEMPO PASQUALE”: è quel periodo dell’anno liturgico che va dalla domenica di Pasqua al giorno di Pentecoste. Ha una durata di cinquanta giorni, durante i quali la liturgia aiuta il credente a penetrare più profondamente nel mistero della Resurrezione di Gesù. La durata è dovuta al fatto che gli Atti degli Apostoli situano la Pentecoste al cinquantesimo giorno dopo la Risurrezione. Dopo i primi quaranta giorni si celebra la solennità dell’Ascensione del Signore. Il carattere del tempo pasquale è festivo: si canta nuovamente l’Alleluia, dopo che per tutto il tempo di Quaresima è stato sostituito dall’acclamazione “Lode a Te o Cristo, Re di eterna gloria” (o equivalente). La prima lettura della Messa è tratta dagli Atti degli Apostoli. Dai Vangeli si leggono i vari racconti pasquali, e i discorsi di Gesù del Vangelo secondo Giovanni. Durante il Tempo Pasquale il pio esercizio dell’Angelus viene sostituito dal Regina Coeli.

IL “PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Donghi):  “Nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati”  Ogni persona si pone sempre alla ricerca di qualcuno che generi speranza nelle oscure e complesse situazioni della vita. L’esperienza fraterna rappresenta una viva condivisione in un comune cammino di proiezione in avanti verso un orizzonte che possa donare serenità e pace al cuore umano, che sogna verità e giustizia.  Padre, il tuo Figlio Gesù risorto presente in mezzo a noi desidera rinnovare le nostre persone, guidandoci nella ricerca della verità e della comunione fraterna. Effondi il tuo Spirito nei nostri cuori perché possiamo avvertire l’esigenza continua di maturare nella armonia e nella pace. Così potremo essere segno vivo del tuo amore per ogni creatura umana, sorgente di unità veramente evangelica. Amen

AFORISMA del GIORNO: “E’ meglio abbassarsi con gli umili che spartirsi la preda con i superbi

I “PIUMINI dei PIOPPI NON PORTANO ALLERGIE: già cominciano a svolazzare e già si pensa al fastidio che daranno nei prossimi giorni con l’arrivo del bel tempo. Sfatiamo un luogo comune: i piumini dei pioppi (i “batuffoli bianchi”, che tecnicamente prendono il nome di pappi) non sono la causa dell’allergia che, ogni anno a primavera, infesta i nasi di milioni di persone. I colpevoli sono, al contrario, i pollini che in questo periodo vengono rilasciati in grande quantità, soprattutto attraverso la grande fioritura delle graminacee. I pappi altro non sono che il frutto del pioppo e il loro scopo è, naturalmente, di trasportare i semi dell’albero il più lontano possibile sfruttando la forza del vento, così da favorire lo sviluppo della pianta su larga scala. Un sistema ingegnoso, visto che non ha necessità di essere impollinato dagli insetti. Dopotutto, non c’è ragione per cui i pappi debbano portare allergia: sono composti da cellulosa (la stessa sostanza che compone il cotone), che è completamente anallergica. Proprio per la sostanza di cui sono composti, i pappi risultano facilmente infiammabili: basta una piccola fiamma per far bruciare, a catena e rapidamente, tutti i contenitori di semi adiacenti.

BERGAMO e i “GRANDI BERGAMASCHI”: GIANFORTE SUARDI nato a Bergamo il 19 giugno 1854 morto a Roma l’8 aprile 1931 è stato un imprenditore e politico italiano. La città di Bergamo gli ha dedicato una Via (Via Suardi) e il Parco “Suardi” donato dalla famiglia al Comune di Bergamo. Discendente da una nobile famiglia bergamasca di origine medioevale, schierata con la fazione ghibellina, dopo la laurea in giurisprudenza si è dedicato all’amministrazione delle proprietà di famiglia e alla vita politica di Bergamo. Consigliere comunale, assessore e sindaco, consigliere provinciale, è stato deputato per otto legislature, dal 1890 al 1919: ha ricoperto l’incarico di sottosegretario al Ministero dell’agricoltura, industria e commercio nel terzo, quarto e quinto governo presieduto da Antonio di Rudinì ed è stato membro del Comitato dei sette per l’inchiesta sulle banche, costituito dopo lo scandalo della Banca Romana. Nominato Senatore a vita nel 1919.. Fu Sindaco di Bergamo (1884-1889), Vice Sindaco (1906-1908)

SCOMPARSO OGGI: Domenico Gaetano Maria DONIZETTI nato a Bergamo il 29 novembre 1797 – Morto a Bergamo l’8 aprile 1848 (173° anniversario) è stato un compositore italiano tra i più celebri operisti dell’800. Le Sue opere ancora oggi vengono rappresentante nei più grandi e famosi teatri del mondo.

ACCADDE OGGI:
 1341 Francesco Petrarca viene “incoronato” poeta sul Campidoglio
 1866 Risorgimento: viene conclusa a Berlino l’Alleanza italo-prussiana contro l’Austria, in previsione della Terza guerra d’indipendenza italiana

SIGNIFICATO del NOMEDIONIGI” è: “figlio di Zeus”. In Italia portano questo nome circa 2.980 persone di cui il 33,2% in Lombardia, 12,3% in Piemonte

PROVERBI:
“Dir pane al pane, vino al vino”
“Il vino veritas”
“Il vino fa cantare e le donne fa ballare”
“Sempre stenta chi non si accontenta”
“Il sapere fa l’uomo libero”

PROVERBI o DETTI BERGAMASCHI:
“Sta so’n gamba” (cerca di star bene)
“Sta sò frank” (stai forte)
“Stà so aleghèr” (stai allegro)
“Tà ma parèt zò” (mi sembri giù di morale)
“La salutè e po’ più” (la salute è la migliore delle cose)

FILASTROCCA di PASQUA: Dentro un uovo di buon cioccolato … vorrei tanto che ci fosse una cosa …non un puffo, un anello, un giocattolo … ma un momento di festa gioiosa.

GIORNATA NAZIONALE del CIOCCOLATO di MODICA: ha fra i suoi segni distintivi la consistenza grezza, granulosa e friabile, assieme all’opacità, ai riflessi bruni e ad un gusto rotondo e persistente. Il cioccolato di Modica è molto particolare e di carattere perché nell’addentarlo i granelli di zucchero si sfaldano delicatamente addolcendo il cacao amaro di qualità esaltandone gli aromi. I semi di cacao vengono lavorati per creare la massa di cacao che dopo verrà riscaldata fino a sciogliersi per poi aggiungere zucchero ed aromi. La temperatura nel processo è molto importante perché lo zucchero non riesce a sciogliersi e rimane in granelli, ma permette alle spezie di sprigionare tutto il loro aroma. Con il cioccolato di Modica si possono preparare dei dolcetti e in internet puoi trovare varie ricette

SEI NATO OGGI? Le persone nate l’8 aprile esprimono forti sentimenti per i loro simili, dimostrando spesso tendenze marcatamente umanitarie e altruistiche. Per i nativi dell’8 aprile, non è sufficiente essere ammirati o essere al centro degli eventi (anche se spesso si trovano li), ma hanno bisogno di partecipare ai problemi e le preoccupazioni dei loro compagni, amici, familiari o colleghi. Il benessere degli altri è della massima importanza per i nati in questo giorno, in casi estremi è persino più urgente del loro. È possibile, tuttavia, che siano intolleranti verso qualcuno che non appartiene alla loro cerchia, valutando un gruppo sociale (di cui sono di solito membri) a scapito di un altro. Stranamente, sebbene abbiano qualità speciali, i nativi dell’8 aprile hanno spesso una certa timidezza. Nonostante la loro posizione, sono estremamente critici e franchi quando vedono qualcuno (sia nel campo personale che economico) che si lascia sopraffare o commettere un’ingiustizia.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 06.49 e tramonta alle ore 19.58 – Durata del giorno 13.09 (+3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 10.51 (-3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (27%) sorge oggi alle ore 05.28 e tramonta alle ore 16.05

Seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email