NOTIZIE e CURIOSITA’. Almanacco di oggi 25 gennaio 2021 (Lunedì)

4^ settimana – Giorni inizio/fine anno 24/3421 – BUONA DOMENICA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi (clicca qui)
  • I santi del giorno
  • Lombardia Scuola
  • Giornata per la pace nello Yemen 
  • Influenza: la febbre è un sintomo non una patologia
  • Il “pensiero” del giorno
  • Altre “NOTIZIE e CURIOSITA’” del giorno
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO:
 Sant’ANANIA di Damasco. Le reliquie sono conservate a Roma nella Basilica di San Paolo fuori le mura. La vedi la storia della “Conversione di San Paolo”. La Chiesa celebra la CONVERSIONE di SAN PAOLO apostolo sulla “Via di Damasco”. San Paolo patrono dei giornalisti, vescovi, missionari, dei cordai, panificatori. E’ chiamato “Apostolo delle Genti”. Vedi la storia della “Conversione di San Paolo” descritta negli Atti degli Apostoli. La tradizione contadina lo vuole tra i “Mercanti di neve”.

LOMBARDIA SCUOLA la regione è passata in zona arancione. Potranno rientrare a scuola gli studenti di seconda e terza media e delle superiori, attualmente in Dad. ATB – TEB e Trasporto Pubblico interurbano comunicano che da lunedì 25 gennaio e fino a nuove comunicazioni viene applicato il regolare orario scolastico feriale su tutta la rete, come da disposizioni dell’Agenzia del Trasporto Pubblico.

La “CONVERSIONE” di San PAOLO: Saulo (poi Paolo) era ebreo della tribù di Beniamino apparteneva alla setta dei farisei la più rigorosa nel rispetto della Legge mosaica. Saulo si abituò alla più esatta osservanza della legge mosaica. Questo zelo fu quello appunto che fece di Saulo il persecutore più terribile dei primi seguaci di Gesù. Lo vediamo nella lapidazione di Stefano custodire le vesti dei lapidatori, non potendo far altro, non avendo l’età prescritta; egli stesso però lapidava nel suo cuore, non solo Stefano, ma tutti i Cristiani, avendo in mente una sola cosa: sradicare dalle fondamenta la Chiesa di Cristo e propagare in tutto il mondo il Giudaismo. Con questo zelo quindi non vi è niente da stupire se fu uno dei più fieri, anzi il più terribile ministro della persecuzione che infierì contro i Cristiani di Gerusalemme e ben presto fece scomparire i Cristiani che colà si trovavano. Eccolo sulla via di Damasco, d’improvviso, mentre galoppa, una luce fulgida lo acceca; una forza misteriosa lo sbalza da cavallo ed egli ode una voce dal cielo che gli grida: «Saulo, perchè mi perseguiti? Chi sei tu? – risponde Saulo, meravigliato e spaventato ad un tempo, ed il Signore a lui:- “Io sono quel Gesù che tu perseguiti”. – Sauolo: “Che vuoi ch’io faccia, o Signore?” –“Va’ in Damasco” – gli risponde il Signore colà ti mostrerò la mia volontà. Saulo si alza, ma essendo cieco, si fa condurre a Damasco, dove rimane tre giorni in rigoroso digiuno e in continua orazione. Al terzo giorno Anania (di cui oggi si celebra la Sua festa), sacerdote della Chiesa Damascena, per rivelazione di Dio, si porta nel luogo dove si trova Saulo, lo battezza e gli ridona la vista. La via di Santa cambia interamente anche nel Nome da Saulo a Paolo. Da persecutore dei cristiani diventa predicatore del Vangelo di Gesù.

GIORNATA MONDIALE di AZIONE per la PACE nello YEMEN tra le “guerre dimenticate” che ci sono ma nessuno ne parla. I bombardamenti iniziati nel marzo 2015 e portati avanti dalle monarchie del Golfo insieme al blocco navale e di terra hanno provocato la catastrofe umanitaria più grave degli ultimi tempi. Decine di migliaia di persone sono morte, sotto i bombardamenti o per effetto dell’assoluta mancanza di beni di prima necessità. Il paese è devastato, metà della popolazione si trova in uno stato di grave insicurezza alimentare.

INFLUENZA: la FEBBRE E’ UN SINTOMO: In una condizione normale, la temperatura corporea è più bassa all’inizio della giornata e tende ad aumentare tra il tardo pomeriggio e la sera in associazione con l’attività metabolica e ormonale. In caso di un aumento della temperatura al di sopra dei valori considerati normali, parliamo di febbre. La febbre non è una malattia, ma un sintomo che si manifesta a partire da stati infettivi e condizioni patologiche e rappresenta il tentativo del nostro corpo di controllare fenomeni che ritiene pericolosi. La febbre può manifestarsi in caso di infezioni virali o batteriche e di patologie infiammatorie, ma può anche essere la risposta a colpi di calore, farmaci o vaccini, oppure può svilupparsi a seguito di interventi chirurgici che hanno stressato l’organismo. La febbre può essere accompagnata da una vasta sintomatologia, che comprende aumento della sudorazione, brividi corporei, mal di testa, dolori muscolari, mal di gola, nausea, inappetenza, disidratazione e stanchezza. In alcuni casi, quando la temperatura aumenta in maniera considerevole, i sintomi associati possono essere di gravità maggiore e comprendere anche allucinazioni e convulsioni. Se la febbre è associata a patologie come l’influenza stagionale, tenderà a scomparire spontaneamente e la temperatura può essere abbassata tramite farmaci antipiretici – come ad esempio il paracetamolo – e anti-infiammatori non steroidei, come l’ibuprofene o l’aspirina. In caso lo specialista lo ritenga opportuno, la causa della febbre può essere indagata tramite specifici esami, come quelli del sangue, delle urine e colturali, tamponi faringei, radiografie o TAC. In caso di alte temperature e sensazione di calore, impacchi di acqua fredda sulla fronte sono utili per diminuire temporaneamente la temperatura. Per contro, in caso di brividi di freddo, è bene tenersi al caldo tramite l’utilizzo di coperte, bevande calde e riscaldamento degli ambienti. Uno dei sintomi associati alla febbre è la disidratazione, perciò è molto importante bere frequentemente e mangiare a piccole dosi ma ravvicinate nel tempo, specie se si è inappetenti. I cibi da prediligere sono quelli semi-solidi, come le minestre, e poi i carboidrati e la frutta e la verdura per le loro proprietà antiossidanti. Il riposo, infine, è fondamentale. Se la febbre persiste e resiste ai farmaci antipiretici è consigliato comunque rivolgersi al proprio medico prima di recarsi al Pronto Soccorso

SETTIMANA di PREGHIERA per l’UNITA’ dei CRISTIANI: (8° e ultimo giorno) il tema di oggi è: “Riconciliazione con l’intera creazione: Perché la mia gioia sia anche vostra, e la vostra gioia sia perfetta” (Giovanni 15, 11). Oggi si prega per la conversione degli Musulmani e dei fedeli di tutte le altre religioni

IL PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Donghi) Qualche volta ci ripetiamo che il tempo corre troppo veloce e non sappiamo gustarne il contenuto. La fecondità sta nel vivere l’istante come la somma di passato e di apertura sul futuro. È bello dire: oggi, qui è il vissuto, qui è la pedana di lancio per tuffarci nel futuro con tanta fiducia e speranza. Chi si lascia guidare dalla coscienza di un oggi che ti regala la vita, saprà vivere anche il domani come un oggi. Ci vuole un po’ di ottimismo  Padre, in ogni istante ci regali la vita, ci doni la novità del cuore in Gesù, ci guidi nelle scelte con l’azione creatrice dello Spirito Santo. Rendici sempre attenti alla tua presenza perché possiamo camminare nel tempo con la fiducia che ci offri continuamente. In questo modo possiamo lasciarci attirare a te per godere la luminosità del tuo volto insieme a tutti i fratelli. Amen

AFORISMA del GIORNO: “Accadono cose che sono come domande. Passa un minuto oppure anni e poi la vita risponde”

I FIORI RESISTENTI al FREDDO dell’INVERNO: 5) Questo medio o grande arbusto è conosciuto come elemento decorativo durante il periodo natalizio, ma, grazie al verde intenso delle foglie e al rosso vivo delle bacche, l’agrifoglio è uno dei protagonisti assoluti nel giardino d’inverno. Coltivarlo, inoltre, è molto semplice: richiede la massima esposizione al sole, ma resiste benissimo anche a mezz’ombra e, nelle stagioni calde, vuole annaffiature abbondanti (meglio se con acqua piovana), regolari e non troppo frequenti. Un consiglio sempre valido è quello di controllare che il terreno sia completamente asciutto prima di procedere con l’irrigazione. Curiosità: le bacche rosse vengono prodotte solo dall’agrifoglio femmina se a poca distanza vi è un agrifoglio maschio

ACCADDE OGGI
1924 (97 anni fa) I primi Giochi Olimpici invernali
 1959 San Giovanni XXIII Papa indice il Concilio Ecumenico vaticano II
1961 Esce “La carica dei 101”, film di animazione di Walt Disney
 2018 il disastro del treno di Pioltello

SIGNIFICATO del NOME “PAOLO” è: “piccolo, giovane”. Nome di origine latina. In Italia portano questo nome circa 513.040 persone di cui il 16,5% in Lombardia (massima presenza), 0,2% in Valle d’Aosta (minima presenza) – ”PAOLA” portano questo nome circa 406.388 donne di cui il 15,5% in Lombardia

PROVERBI: “San Paolo scuro, grano sicuro” “Se per San Paolo è sereno abbondanza avremo” “Amico di ventura molto briga e poco dura”

PROVERBI BERGAMASCHI: Ol dé d’san Pàol convèrs a l’ne fa de töcc i èrs” (Nel giorno della conversione di San Paolo il tempo ne combina di tutti i colori)

CREDENZE POPOLARI: se nella giornata della “conversione di San Paolo” il cielo è sereno godremo “un annata di abbondanza nei campi”, se ci sarà neve e pioggia ci sarà carestia, se la giornata sarà ventosa ci sarà discordia tra i popoli

GIORNATA NAZIONALE della “PASTA e PATATE” Viva la pasta e patate, calda e confortevole in queste fredde giornate invernali. Piatto simbolo della cucina napoletana, che la tradizione vuole che sia fatta con l’impiego di pasta mista. In internet la ricetta e i benefici di questo piatto nelle varie diete e diabete

SEGNO ZODIACALE “ACQUARIO” dal 21 Gennaio al 19 Febbraio. 2021

METEO: La nuova settimana si conferma all’insegna della forte dinamicità sul fronte meteo-climatico. Già da oggi faremo i conti con un’ondata di freddo, ci attendiamo un’irruzione di aria gelida in quota, in discesa dal Polo Nord, che determinerà un crollo delle temperature con il gelo che si farà sentire durante la notte e al primo mattino con punte minime fin verso i -4°C sulle pianure del Nord e valori prossimi agli zero gradi. Poi, tra Venerdì 29 e l’inizio del weekend, l’incedere di una massa d’aria piuttosto mite in arrivo dal Nord Africa dovrebbe far aumentare sensibilmente le temperature proprio durante quello che dovrebbe essere il periodo più freddo dell’anno, i cosiddetti giorni della merla ed il tutto accompagnato dall’ennesima fase di tempo instabile.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 07.52 e tramonta alle ore 17.15 – Durata del giorno 09.23 (+2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 14.41 (-2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (53%) sorge oggi alle ore 12.17 e tramonta domani alle ore 01,23