NOTIZIE e CURIOSITA’. Almanacco di oggi 21 febbraio 2021 (Domenica)

Ottava settimana – Giorni inizio/fine anno 52/313 – BUONA DOMENICA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Giornata Mondiale della Lingua Madre
  • Difendiamo il dialetto bergamasco
  • Lombardia è gialla
  • 2020 Scatta l’allarme “pandemia” in Italia
  • Giornata Nazionale dell’alfabeto Braille
  • Giornata Mondiale delle Guide Turistiche
  • Il “pensiero” del giorno
  • Bergamo e i “Grandi Italiani
  • Detti e proverbi bergamaschi
  • Altre Notizie e Curiosità del giorno.
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO
San PIER DAMIANI Vescovo e Dottore della Chiesa
 Sant’ELEONORA Regina d’Inghilterra
 San ROBERTO sacerdote gesuita
San GERMANO abate

GIORNATA MONDIALE della LINGUA MADRE: Oggi più che mai sono necessari interventi educativi e didattici che tengano conto delle differenze linguistiche degli studenti, dedicando percorsi inclusivi linguistici ispirati all’apprendimento di qualità, dando voce alle comunità locali caratterizzate da corposi fenomeni migratori. Includere le differenze non equivale a rendere tutti uguali, bensì dare dignità a chi, di queste diversità, è portatore. Consideriamo la situazione dei minori di origine straniera inseriti nelle nostre scuole, per partecipare realmente alla vita scolastica e sociale partono già in svantaggio: l’italiano non è la loro lingua madre e si trovano a dover affrontare compiti sempre più complessi legati allo studio delle discipline curriculari. Molti studenti, percependo la scuola non come un luogo di crescita e arricchimento culturale, ma di esclusione e marginalizzazione, rischiano di allontanarsi da essa. La conoscenza della lingua è il primo strumento di inclusione scolastica, a maggior ragione per gli studenti emigrati in Italia da altri Paesi, ma anche per gli studenti italiani. La scuola è da sempre il contenitore di diversità e differenze di ogni tipo: è necessario promuovere sani legami sociali e la partecipazione di tutti come diritto fondamentale di ogni studente. La società multilinguistica richiede attenzioni particolari alla scuola, necessarie a mantenere un sano equilibrio tra la lingua dello studio e la lingua madre degli studenti. I genitori andrebbero rassicurati e incoraggiati nel comunicare a casa con i propri figli nella loro lingua d’origine, consapevoli che la conoscenza dell’italiano aprirà le porte alla socializzazione, alla comunicazione e alla conoscenza. Il plurilinguismo si tramuta in ricchezza anche quando si tratta di lingue minori, quasi dimenticate. Conoscere la storia linguistica dei propri studenti è fondamentale per un docente: prestare attenzione ai dialetti regionali, così come alle lingue straniere, consente di stimolare l’interazione tra culture diverse anche in classe, al fine di creare una consapevolezza interculturale che sostenga il dialogo, il confronto e incoraggi la curiosità della comunità scolastica.

DIFENDIAMO il NOSTRO DIALETTO: l’UNESCO ha promosso la “Giornata Mondiale della Lingua Madre” tra gli scopi vi è anche la difesa delle lingue e dialetti locali. Il dialetto bergamasco va conosciuto e curato proprio come lingua locale, saperlo e capirlo è importante per conservare un patrimonio millenario della nostra terra ricca di storia e tradizioni che rischiano sempre più l’estinzione. L’obiettivo della giornata è quello di far conoscere, anche già nelle scuole, il dialetto bergamasco alle nuove generazioni e di migliorare, senza italianizzarlo, quello che conosciamo.

GIORNATA MONDIALE della GUIDA TURISTICA: istituita nel 1990 e promossa in Italia dall’Associazione Nazionale Guide Turistiche, si celebra in tutto il mondo ogni anno il 21 febbraio. Anche in questo momento nero, per le Guide Turistiche, ferme nella loro attività e con poche prospettive di una ripresa nel breve periodo, la loro  “Giornata Internazionale” sarà una festa e un momento per presentare gli aspetti di una professione appassionante e poco conosciuta, fatta di rispetto per il patrimonio, competenza e propensione per la comunicazione. La professione della Guida Turistica prevede una abilitazione, uno studio continuo del territorio di specializzazione ma anche una forte propensione per il racconto e per l’incontro con il visitatore. In questa occasione non possiamo che esprimere la solidarietà alla categoria che a tutt’oggi non è stata riconosciuta nei rimborsi concessi dal Governo a molte altre categorie

LOMBARDIA E’ GIALLA: Come di consueto, in base ai dati di monitoraggio diffusi dall’Iss, il Ministro della Salute ha firmato le ordinanze che dispongono i nuovi cambiamenti operativi a partire da domenica 21 febbraio 2021. Queste le regioni in zona gialla: Piemonte, Valle d’Aosta, LOMBARDIA, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio, Basilicata, Puglia, Sicilia, Calabria e Sardegna. In zona gialla rimane la regola del coprifuoco, che quindi vieta gli spostamenti dalle 22 alle 5. Non è consentito muoversi verso un’altra regione. I negozi restano aperti e le attività di bar e ristoranti potranno proseguire fino alle 18, anche la domenica. È possibile far visita ad amici e parenti, anche al di fuori del proprio comune di residenza, una sola volta al giorno e fino a un massimo di due persone.

ACCADDE OGGI: 21 FEBBRAIO 2020 Adriano Trevisan pensionato di 77 anni, muore per Covid. È considerata la prima vittima da coronavirus in Italia. Era un piccolo impresario edile, aveva tre figli, tra cui l’ex sindaca di Vo’ Euganeo, Vanessa Trevisan. La morte di un uomo molto conosciuto in paese, sconvolge la comunità: abituale frequentatore di un bar del posto, aveva la passione delle carte. Dopo la morte del 77enne, il sindaco di Vo’ Giuliano Martini dispone la chiusura di scuole e attività economiche non essenziali, vietando, con una ordinanza, ai residenti si lasciare la propria abitazione, se non per lavoro. Martini chiede l’aiuto di gruppi di volontari per assicurare le scorte alimentari e di farmaci. I medici di famiglia vengono messi in quarantena, l’ospedale più vicino, a 30 minuti di macchina, viene chiuso. Una cittadina di 3.270 abitanti vive da quel momento in isolamento. Il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha disposto che tutti i residenti di Vo’ fossero sottoposti a test molecolare. Si inizia a parlare di “pandemia” anche in Italia: la terza Nazione al mondo con casi di Coronavirus.

DURATA del GIORNO: dal 21 dicembre (solstizio d’inverno) al 21 febbraio (mancano 30 giorni all’equinozio di primavera) la durata del giorno si è allungata di 116 minuti pari a 1 ora e 56 minuti

GIORNATA NAZIONALE dell’ALFABETO BRAILE: Un alfabeto che ha migliorato la vita di milioni di persone. È il Braille che permette ai ciechi e agli ipovedenti di leggere e scrivere attraverso il tatto. E il 21 febbraio si celebra la Giornata nazionale. Attraverso questo alfabeto i non vedenti possono scrivere, leggere e comunicare. Ed è quindi imprescindibile per la loro integrazione nel tessuto sociale, scolastico, lavorativo e culturale di ogni comunità. Il Braille è basato su 6 punti in rilievo che possono combinarsi per rappresentare lettere dell’alfabeto, numeri, segni di interpunzione, simboli matematici, informatici, musicali e chimici. Venne inventato nel 1829 da Louis Braille ed è stato di particolare importanza in questo momento di emergenza sanitaria, in cui prevale il ricorso alla didattica a distanza. Una situazione che mette ancora più in evidenza la necessità di rafforzare competenze e ruolo degli insegnanti, anche per quanto riguarda la conoscenza del Braille.

IL PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Donghi) “Gli portarono …” Ogni uomo trova nelle mani un meraviglioso segno di comunicazione interpersonale. La mano sulla testa indica una particolare relazione con mondo cosmico che avvolge la creatura e le offre fiducia e sostegno. Questa è una antichissima usanza di preghiera per mettere l’uomo sotto la protezione divina e per infondere fiducia e speranza.  Padre, ogni giorno offriamo al tuo Figlio le nostre povertà e i nostri malanni perché li trasformi nel miracolo del suo amore e ci ridoni energia e vita. L’azione dello Spirito Santo realizzi questa novità fisica e spirituale, infondendo nel nostro cuore coraggio per affrontare i diversi e complessi disagi della vita. Amen

AFORISMA del GIORNO: “Nonostante tutto. E’ lì che si nasconde la forza di ogni cambiamento”

BERGAMO e i “GRANDI ITALIANI”: ENRICO BERNARDI Nato a Verona, 20 maggio 1841, morto a Torino, 21 febbraio 1919 è stato uno scienziato italiano. La città di Bergamo gli ha dedicato “Largo Bernardi” (Zona Loreto). In particolare è stato il primo ingegnere al mondo a realizzare nel 1884 un veicolo azionato da motore a scoppio a benzina. (NdR: per questioni di spazio tralascio parte del Suo curriculum vitae sugli studi primari e universitari per arrivare alle Sue grandi scoperte). Fin dal 1874 aveva iniziato studi sperimentali approfonditi sul motore a scoppio, inventato a Firenze da Eugenio Barsanti e Felice Matteucci nel 1853. Nel 1882 ottenne un Brevetto industriale per il tipo di motore a scoppio da lui progettato e realizzato. Nel 1880 e 1884 mise a punto due prototipi di applicazione del motore a scoppio ad oggetti domestici. Dapprima nel 1880 applicò la sua motrice Pia (nome di sua figlia) ad una macchina per cucire costruita per la figlia. Poi nel 1884 realizzò un veicolo a triciclo in legno per il figlio Lauro che aveva cinque anni, il quale fu azionato nelle strade di Verona (frazione di Quinzano). Questo si può considerare uno dei primi veicoli al mondo azionati da motore a benzina, che il creatore presentò all’esposizione internazionale di Torino del 1884. La realizzazione della prima automobile di Bernardi è ricordata da una lapide posta sulla sua casa di Verona dove è scritto:In questa casa Enrico Bernardi ideò e sperimentò geniali opere della scienza e della tecnica e nel 1884 realizzò il primo veicolo con motore a benzina della storia”. Dal 1895 al 1898 brevettò dispositivi sulla meccanica interna del motore, sul suo sistema di raffreddamento e sulla trasmissione dei movimenti a ruote e sterzo. Contemporaneamente costruiva le sue prime automobili a tre e a quattro ruote, che cominciarono ad essere prodotte industrialmente a Padova nel 1896 dalla ditta “Miari e Giusti”. A partire dal 1899 iniziò a Torino la produzione della Fiat che invece riuscì a svilupparsi su grande scala. Bernardi collaborò attivamente con i tecnici della Fiat nel primo ventennio del novecento fino alla sua morte avvenuta a Torino nel 1919. Il figlio Lauro Bernardi continuò l’attività del padre come dipendente e tecnico della FIAT di Torino. (NdR: Vi invito a leggere la Sua storia reperibile in internet)

ACCADDE OGGI: 2001 Jorge Mario Bergoglio, (attuale Papa Francesco), viene elevato (20 anni fa) al rango di cardinale da Papa Giovanni Paolo II

SIGNIFICATO del NOME “ELEONORA” è: “cresciuta nella luce”. In Italia portano questo nome circa 61.662 persone di cui il 15,6% in Lombardia, 11,4% in Veneto

PROVERBI:
“L’inverno è la notte della vegetazione”
“Nessun inverno dura per sempre”
“L’inverno più freddo è sempre quello del cuore”
“La gioia e la salute trasformano l’inverno in estate”

DETTI e PROVERBI BERGAMASCHI:
”Cùra i dècc: dòpra ol bicarbunàt cuntra ol tartaro, fal fò sul brùsci e bruscia i dècc chi sòta e chei sura”
“Ta fa mal ol det? Sàl e tabac al tà utà as lagerì ol dulur, in del bùs del dèt metega o del tabac sèc o un granelì de sal gros”
“Cura i ùcc coi fiur de camamela”
“D’inverno sta atent ai oregie: postèma e utite iè subet pronc”

SEGNO ZODIACALE: PESCI dal 20 febbraio al 19 marzo

GIORNATA NAZIONALE dei CONTORNI: I contorni sono una cornice saporita, spesso decisamente colorata, che accompagna, arricchisce, esalta la pietanza dal punto di vista nutrizionale, organolettico e sensoriale. Nella nostra tradizione gastronomica, i contorni sono solitamente scelti fra verdure, ortaggi, ma anche legumi, utilizzati nelle diverse declinazioni di preparazione culinaria a cui si prestano, crudi, marinati, cotti, saltati, brasati, grigliati, fritti e al forno, e tanto altro ancora. Le patate al forno sono un contorno che unisce trasversalmente l’Italia in un unico confortevole abbraccio degustativo.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 07.16 e tramonta alle ore 17.55 – Durata del giorno 10.39 (+4 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 13.21 (-4 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (36%) sorge oggi alle ore 10.18 e tramonta domani alle ore 00,01 