A Milano, nel 1854 veniva stampato un DIZIONARIO COROGRAFICO-UNIVERSALE DELL’ITALIA precisando che era “SISTEMATICAMENTE SUDDIVISO SECONDO L’ATTUALE PARTIZIONE POLITICA D’OGNI SINGOLO STATO ITALIANO” aggiungendo che era stato “COMPILATO DA PARECCHI DOTTI ITALIANI”. Nel testo compare anche il toponimo di SERIATE. Si nota che non ci sono notizie particolari. Sono informazioni, infatti, che possono essere rintracciate in altre analoghe. Resta significativa la nota riguardante la presenza degli Umiliati nella zona della chiesa di San Crisogono vicino all’attuale santuario della Madonna del Buon Consiglio. Il Serio, poi, conferma la sua natura di fiume capace di creare disagi eccezionali.

Ecco come viene descritto il villaggio di Seriate:

Seriate. Provincia e distretto (I) di Bergamo, comune con convocato e 2261 abitanti. Nel 1845, gli abitanti furono 2194.

Superficie pertiche nuove 12.154,42. Estimo scudi 93.398. 4. 1. 3,48.

Grosso villaggio tre miglia a levante da Bergamo, sulla strada postale che mette a Brescia, e diviso in due dal fiume Serio. La strada appena di là del fiume si divide in tre rami, di cui uno procede a Brescia, l’altro nella valle Calepio, e il terzo nella val Cavallina, circostanza che rende frequentissimo di passeggeri il villaggio di Seriate. Vi è quindi mercato il giovedì dopo la terza settimana di ogni mese. Il territorio è fertile in biade e gelsi, sebbene troppo ghiaioso. Fra gli abitanti era altrevolte molto attiva l’industria delle stringhe, ora quasi scomparsa. Fanno parte del villaggio  le  contrade o frazioncelle di Comonte, Paderno, Molina e Speranza, con più altri cascinali sparsi per la campagna e lungo il fiume.

La chiesa è arcipresbiterale e plebana, quindi matrice di Gorle, Pedrengo, Torre de’ Roveri, Albano, Brusaporto, Grassoppio (sic), Orio, Colognola, Azzano, Redona, Torre Boldone, Ranica, Ponteranica, Nese, Monte di Nese, Olera Sorisole, Valtezze e Rasciano (sic). Aveva anticamente un capitolo di sei canonici, ed eravi anche un piccolo convento di Umiliati, ora convertito nella casa parrocchiale. Oltre la parrocchia, sonvi altre dieci chiesicciuole sussidiarie, una delle quali, in Paderno, fu eretta per voto durante la pestilenza del 1572. A soccorso de’ poveri evvi una congregazione di carità che co’ suoi redditi pii paga la scuola dei ragazzi di ambe i sessi, il medico e chirurgo in condotta, i medicinali agli infermi, e somministra elemosine.

Inoltre il legato Rota fornisce la dote a dodici ragazze nubende. Sussistono ancora nel villaggio, o ne’ suoi contorni due torri, ed alcuni altri avanzi di vecchi fortilizi. Nel 1812 a’ 20 ottobre Seriate corse il pericolo di essere inabissata da una straordinaria escrescenza del Serio; e poco mancò non fossero rovesciati il robusto suo ponte, e le case laterali, da cui a stento si poterono sottrarre i principali mobili, e farne uscir dalle stalle i bestiame.

Aggiunge il dizionario a proposito del villaggio di Seriate:  

“Inferiormente a Seriate forma le cosi dette Gere del Serio, cioè spandesi nella pianura, portando ciottoli ed arene, convertendo ubertose terre in isterili campagne, ma quivi il suo letto non ha solidità; è anzi profondamente disposto, costituito di arena e ciottoli quindi mobile e cavernoso; ed ordinariamente da Gorle in giù resta in secco a causa dell’infiltrazione che fa l’acqua nel fondo, per ricomparire poi a quando a quando in moltissime sorgenti nei distretti di Martinengo, di  Romano, della Gera d’Adda ed a Cologno, finché risorge del tutto verso Crema, ove forma la ricchezza di quel territorio e di una parte del Cremonese occidentale.”


Leggi anche: Il colera a Bergamo e nell’hinterland nel 1835. Analogie con il Covid

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Mario Fiorendi

Studioso di storia locale in particolare del movimento cattolico bergamasco tra fino 800 e inizio 900. Tra le sue pubblicazioni: - "Vincenzo Bombardieri. Una storia civile"; "100 anni fa. Una storia ancora viva. Lo sciopero di Ranica"; un contributo al volume "Alle radici del movimento sociale cattolico a bergamasco".

Vedi tutti gli articoli